Warning: Use of undefined constant style - assumed 'style' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /web/htdocs/www.castelloincantato.it/home/wp-content/themes/gazette/functions.php on line 575
VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Categoria | Cronaca

leggi tutto DXsorgepalace

 

Comune di San Cataldo sciolto per mafia, il Tar: atti d’indagine entro tre mesi

Dal Tar del Lazio l’ordinanza che impone il deposito, entro tre mesi, di ogni atto che ha sortito lo scioglimento dell’amministrazione comunale di San Cataldo per il pericolo d’infiltrazioni mafiose.

Così hanno stabilito i giudici amministrativi, in attesa dell’udienza di merito fissata per marzo del prossimo anno, sull’onda del ricorso presentato dall’ex sindaco Giampiero Modaffari e dalla sua amministrazione.

Gli atti in questione, come chiarito dallo stesso Tar sono «la relazione prefettizia del 14 febbraio 2019; la relazione della commissione di accesso e di accertamento incaricata dal prefetto; il parere e verbale del comitato provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica; la delibera del consiglio dei ministri del 26 marzo 2019 e la relativa proposta del ministro dell’Interno, tutti in versione integrale e privi di “omissis”, e fermo il rispetto delle cautele imposte dalla natura classificata del testo che l’amministrazione è tenuta ad osservare».

Il termine dei tre mesi va osservato da parte del ministero dell’Interno e dalle altre amministrazioni interessate.

Il Comune di San Cataldo è stato sciolto per presunte infiltrazioni mafiose sulla base della relazione stilata da una commissione interforze incaricata dalla prefettura di Caltanissetta, che per tre mesi ha analizzato attentamente ogni atto compiuto dall’amministrazione comunale.

leggi tutto sotto sinistra

 

di

- che ha scritto 2624 articoli su Castello Incantato.


374 Letture

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com