altissimo destra
politica1
1 in alto sinistra

 

2 sinistra

 

 

consiglio

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | Cronaca

Pediatria e nuova emergenza

Pediatria e nuova emergenza

MUSSOMELI – Ospedale-Mussomeli9Non c’è pace per la Pediatria di Mussomeli e da lunedì prossimo sarà di nuovo emergenza per coprire i turni di pronta disponibilità, stante che l’Asp non ha rinnovato il contratto in scadenza al prossimo 31 dicembre, alla dott.ssa Serena Lo Presti, assunta a tempo determinato lo scorso agosto, insieme alla dott.ssa Florinda Perricone. Dopo un periodo felice con una ritrovata equipe medica che insieme al responsabile dell’Unità Operativa dott. Giuseppe Curiale garantiva continuità assistenziale ai piccoli pazienti, il giocattolo s’è di nuovo rotto nonostante le precedenti rassicurazioni circa il fatto che le due pediatre, una di Cammarata e l’altra di Delia, avrebbero potuto lavorare sine die nella struttura mussomelese. Purtroppo non è stato così ed il rischio da lunedì prossimo appunto, sarà che a Mussomeli dovranno coprire i turni di pronta disponibilità i pediatri di Caltanissetta, con tutte le difficoltà e i disservizi propri del caso. La dott.ssa Lo Presti infatti, stante il mancato rinnovo del contratto, ha chiesto di poter usufruire delle ferie finora maturate e tutto ciò provocherà un vuoto assistenziale, anche perché il responsabile di reparto che per spirito di servizio ha coperto non pochi di turni di pronta disponibilità, nonostante sia esonerato da tale incombenza, con la venuta meno in servizio della dott.ssa Serena Lo Presti che in questi mesi, s’è fatta apprezzare per preparazione ed efficienza, non intende più assicurare tale disponibilità E va da sé che la dott.ssa Perricone da sola non potrà coprire specie in questo periodo di festività natalizie, tutti i turni vacanti. Insomma gira e rigira, il problema della Pediatria che sembrava risolto, da quando lo scorso agosto l’Asp assunse in servizio le due giovani pediatre, scoppia di nuovo in tutta la sua dirompenza e proprio sotto Natale, quando con l’arrivo del periodo invernale, le patologie infantili si moltiplicano. Sulla questione ieri è intervenuto Lillo Polito della Cgil che dichiara: “Il nostro ospedale coi suoi 66 posti letto fa parte degli ospedali riuniti con Caltanissetta e San Cataldo. E alla Pediatria sono stati riconosciuti 6+2 posti letto. In reparto finalmente s’era creato un clima di piena collaborazione con la nuova equipe di tre pediatri nonostante in Pianta organica siano previsti 4 pediatri. E non vogliamo neppure ricordare i tempi infausti quando rimase in servizio un solo pediatra e i colleghi di Caltanissetta dovettero fare la spola su e giù da Mussomeli ad evitare che il reparto fosse chiuso. Questo clima sereno con tre pediatri che portavano avanti il reparto, è stato avvelenato dal mancato rinnovo del contratto alla dott.ssa Lo Presti. Noi pensiamo che s’è trattato di una banale dimenticanza –continua Polito- ma se così non fosse, allora siamo di fronte ad un fatto gravissimo che ci vedrà di nuovo in trincea per difendere il diritto alla salute dei piccoli pazienti. Ecco perché chiediamo alla dott.ssa Grossi ed ai suoi collaboratori, che con urgenza, rinnovi tale contratto. In caso contrario rimarrà in servizio soltanto un pediatra incaricato e il responsabile e i turni di pronta disponibilità ricadranno tutti sul pediatra incaricato, e va da sé che tale stato di fatto non è possibile, sia perché siamo sotto Natale, sia perché i pediatri dovranno usufruire di ferie e riposi legittimi, sia perché in questo periodo le patologie infantili aumentano. Ecco perchè invitiamo la dott.ssa Grossi a rinnovare da subito tale contratto alla dott.ssa Lo Presti, perché si rischia la chiusura del reparto di Pediatria. Chiusura contro cui noi faremo fronte comune”. Polito ricorda pure che anche in Laboratorio Analisi dove è stato interrotto il rapporto di lavoro con un tecnico di laboratorio e in Medicina dove non è stato rinnovato il contratto in scadenza ad una dottoressa, si stanno vivendo momenti drammatici. Ed invita anche in questo caso in management aziendale a coprire l’organico per non fare venire meno il diritto alla salute dei pazienti.

422 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

Fermati con 5 kg di droga dopo aver speronato auto della Polizia

Fermati con 5 kg di droga dopo aver speronato auto della Polizia

 

alario

alario

cardizzone

cardizzone

CALTANISSETTA -Due persone sono state trovate in possesso di oltre 5 chili di hashish,  

Sono Simone Alario, 27 anni,  e Gianluca Cardizzone, 37 qnni,  arrestati dalla polizia di Niscemi, Caltanissetta, in collaborazione con i colleghi del commissariato di Gela.

Gli arresti sono avvenuti dopo un inseguimento in auto: i due uomini dopo aver speronato la macchina della polizia di Gela che aveva intimato l’alt, hanno tentato la fuga.

I due scorazzavano ad alta velocità. questo ha insospettito le forse dell’ordine

 

Durante le perquisizioni i poliziotti hanno trovato cocaina e hashish suddivisi in dosi.1.300 euro in banconote e materiale utilizzato per confezionare la droga.

I due giovani sono stati tratti in arresto per detenzione di droga ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. Al termine delle formalità di rito, sono stati  tradotti presso la Casa Circondariale di Gela, a disposizione dell’autorità giudiziaria

1.685 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

Mafia, tre condanne e un assolto in Appello al processo “Grande Vallone”

Mafia, tre condanne e un assolto in Appello al processo “Grande Vallone”

caltabellotta-cosimoCALTANISSETTA – Arriva la sentenza d’Appello sui fatti venuti a galla dopo l’operazione dei Carabinieri dell’aprile 2011 denominata “Grande Vallone”.

La sentenza ha riguardato l’attività di Cosa Nostra a Campofranco e nel resto del Vallone e c ha visto tre condanne ed un’assoluzione con la prima sezione penale della Corte d’Appello infliggendo 8 anni a Salvatore Termini detto “Caterino”, 81 anni, di Campofranco e 5 anni a Cosimo Caltabellotta, 73 anni, campofranchese.

Caltabellotta è titolare del noto  motel “La Fazenda”, in cui sarebbero stati ospitati latitanti e sospetta sede di diversi summit di mafia.

I giudici hanno confermato la pena di 1 anno e 3 mesi per truffa ad Edmondo Belardo, 51 anni, siracusano, accusato di avere taroccato, in quanto non sarebbe stata collegata ai Monopoli di Stato, una macchinetta videopoker installata nel locale di uno degli indagati coinvolti.

Confermata invece l’assoluzione di Gianluca Modica, 42 anni, di Campofranco dall’accusa di favoreggiamento del cugino Giuseppe Modica condannato per mafia che ha scelto il rito abbreviato.

1.750 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

Rifiuti: è emergenza nei paesi del Vallone. Satura la discarica di Gela

Rifiuti: è emergenza nei paesi del Vallone. Satura la discarica di Gela

 rifiutiCALTANISSETTA – Emergenza igienico ambientale per otto comuni della provincia di Caltanissetta che smaltivano i propri rifiuti solidi urbani nella discarica di Gela ormai a rischio saturazione.

Da sabato scorso i rifiuti non possono più essere conferiti nell’impianto della città marinara ed i disagi iniziano a farsi pesanti per le popolazioni di Acquaviva Platani, Bompensiere, Campofranco, Milena, Montedoro, Mussomeli, Serradifalco e Sutera costrette a fare i conti con i rifiuti in strada.

I sindaci hanno interessato la prefettura di Caltanissetta ed il governatore Crocetta affinché venga individuata una soluzione tampone.

332 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

Il presepe di  Via Barcellona

Il presepe di Via Barcellona

Giandomenico Istantanea 2 (17-12-2014 23-24)MUSSOMELI – Per Giandomenico Valenza si è tramutato in un vero e proprio impegno quella sua forte passione per l’allestimento del presepe nella sua casa privata, trasformata in cappella, sita in Via Barcellona, proprio di fronte la sacrestia della chiesa della Provvidenza. Quest’anno, l’organizzatore Valenza ha deciso di farlo a terra e già fin dalla seconda decade del mese di Novembre il presepe è stato montato, dando la possibilità ai bambini di poterlo comodamente e autonomamente ammirare senza bisogno dell’aiuto di altri. Un presepe semplice e bene articolato e messo su in soli due giorni. Ci è apparso assai felice Giandomenico Valenza che ha anche invitato tutti a visitare il suo tradizionale presepe di Via Barcellona, augurando a tutti che “ nelle loro case non manchi mai un pezzo di pane”. Il presepe sarà visibile,  giorno per giorno, dalle 9 fino alle 20 e fino  al 6 gennaio prossimo

531 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, EventiComments (0)

Una tesi di laurea sull’hip hop. “La chiacchiera” il brano rap di Andrea Scannella

Una tesi di laurea sull’hip hop. “La chiacchiera” il brano rap di Andrea Scannella

scannellaandreaMUSSOMELI –  L’Hip hop sbarca a Mussomeli e lo fa in maniera a dir poco dirompente con “La chiacchiera”, scritto e interpretato da Andrea Scannella, figlio dell’ex sindaco Totuccio e dell’insegnante Enza Luvaro.

Andrea, ventottenne laureato all’Università di Forlì in Sociologia e Scienze Criminologiche della Sicurezza, ha presentato la sua tesi di laurea sull’Hip hop di cui il rap è una delle espressioni artistiche. Un genere di cui Andrea si interessa fin dall’adolescenza.

Da qualche anno scrive anche i testi e ultimamente, rientrato nella natia Mussomeli, sta elaborando la musica in collaborazione con D. J. Leo (vale a dire Leonardo Curiale, attuale vice presidente del Consiglio).

In questo periodo sta lavorando su un progetto musicale intitolato The Witcher (Lo stregone), ovvero un album di ampio respiro dove accanto a brani con atmosfere cupe e dark, trovano spazio anche pezzi più ariosi.

Per lanciare tale progetto, da un paio di giorni è disponibile su Facebook e su Youtube, il brano “La chiacchera” pubblicato con la pseudonimo Niria Voohress, che ha già totalizzato circa 700 visualizzazioni.

Un brano che non passa certo inosservato. L’immagine di fondo che rimane fissa per tutta la durata del brano (oltre 4 minuti), mostra una lugubre villa immersa nell’oscurità. Per il primo minuto si sentono soltanto spari a raffica e quindi urla di terrore, pianti, lamenti. Subito dopo musica e testo la fanno da padrone.

Il brano è prodotto da Master Play Studio di Leo Curiale. IL VIDEO

975 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

Grave  Incidente sulla Palermo-Agrigento nei pressi di Campofranco, strada interrotta

Grave Incidente sulla Palermo-Agrigento nei pressi di Campofranco, strada interrotta

incidente-repertorioMUSSOMELI. Ennesimo incidente stradale sulla strada ss 189 Palermo-Agrigento.

Il sinistro, intorno alle 18,  è avvenuto nei pressi della zona industriale di Casteltermini. Sul posto sono intervenute le forze dell’ordine e la circolazione, al momento, risulta essere molto rallentata in entrambi i sensi di marcia.

Secondo le prime indiscrezioni, un uomo  a bordo in una “golf” avrebbe tamponato un autocarro.  L’impatto sarebbe stato violentissimo e pare che il conducente della vettura abbia riportato le lesioni più gravi.

ORE 20. Fortunatamente nessuno delle persone coinvolte nel sinistro è in pericolo di vita.

I conducenti sono stati trasferiti all’Ospedale Longo di Mussomeli dal personale del 118 dove i sanitari stanno prestando le cure necessarie.

Appena 10 giorni fa nello stesso tratto della “strada della morte” aveva perso la vita il 52 enne Gioacchino Campanella di montedoro.

IN AGGIORNAMENTO

7.811 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, In Primo PianoComments (0)

E’ in coma l’operaio di Vallelunga che ieri è caduto da una scala

E’ in coma l’operaio di Vallelunga che ieri è caduto da una scala

scalaVALLELUNGA-  È in coma un bracciante  di Vallelunga ricoverato d’urgenza ieri in ospedale  a seguito di una rovinosa caduta  avvenuta in contrada Tudia, mentre era intento in attività agresti.

F.M., di 41 anni, sarebbe precipitato  da una scala  da un’altezza di circa due metri e mezzo. Un volo che gli ha provocato gravi traumi al capo e in tutto il corpo.

Secondo quanto raccontato dal datore di lavoro dell’operaio, proprietario di un’azienda agricola a Resuttano  che ha prestato i primi soccorsi , l’operaio  è caduto battendo fortemente il capo sul terreno.

Anche se sono ancora incerte le dinamiche esatte che gli inquirenti stanno cercando di ricostruire

Le condizioni dell’operaio sono apparse subito gravissime ai sanitari del pronto soccorso dell’ospedale Sant’Elia tanto da richiedere il trasferimento al reparto di Rianimazione dove attualmente è ricoverato in prognosi riservata, in coma.

Purtroppo, pare che il  suo quadro clinico sarebbe  disperato.

2.114 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

Vincita milionaria nel nisseno al lotto, la più alta di tutti i tempi

Vincita milionaria nel nisseno al lotto, la più alta di tutti i tempi

 

La ricevitoria

La ricevitoria

CALTANISSETTA - Nell’estrazione di ieri del Lotto centrata a Gela una quaterna da 1.247.500 euro con una giocata da 30 euro, distribuiti su ambo, terno e quaterna. Si tratta della vincita più alta in Italia in questo concorso e la seconda dall’inizio del 2014.

Il fortunato giocatore ha scelto la ruota di Palermo puntando sui tre numeri in cadenza 9, 9-29-79, e sull’85, e con la stessa giocata su tutte le ruote si è portato a casa altri 124 mila euro.

“A vincere è stato sicuramente un giocatore di passaggio”.Non ha dubbi Giovanni Vella, titolare della ricevitoria di Gela dove è stata centrata una quaterna da oltre 1,2 milioni di euro, una delle vincite più alte nella storia del gioco del Lotto.

“Conosco molto bene i miei giocatori abituali – ha raccontato il titolare– e so che effettuano giocate da 2-3 euro, mentre quella che ha prodotto la vincita milionaria è stata di 30 euro. Ci troviamo su una strada statale che collega Gela a Vittoria e ogni giorno si ferma tanta gente, che dopo aver preso un caffé o un panino tenta la fortuna con il Lotto o con un Gratta&Vinci”.

La schedina vincente, precisa il titolare, è stata convalidata ieri pomeriggio intorno alle 17.30.

“Al momento non si è ancora fatto vivo nessuno, – ha aggiunto – speriamo che il vincitore si ricordi di noi. E’ la vincita più alta mai realizzata nella nostra ricevitoria, anche se qualche mese fa abbiamo fatto vincere a un camionista 100 mila euro con un Gratta&Vinci. Ma questa giocata milionaria è tutta un’altra cosa”.

1.827 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

Acquaviva, 24enne tenta d’uccidere i genitori

Acquaviva, 24enne tenta d’uccidere i genitori

untitledACQUAVIVA – Un ragazzo di 24 anni, nella serata di ieri, in preda ad un raptus avrebbe tentato d’uccidere i genitori nella loro abitazione.

Da quanto emerso sembrerebbe che il padre, sebbene anziano, ma grazie alla sua corporatura ancora resistente, sia riuscito a divincolarsi dall’attacco.

Immediato l’intervento delle Forze dell’Ordine che avrebbero immediatamente portato al pronto soccorso il ragazzo, che sarebbe stato sedato e sottoposto al TSO (Trattamento Sanitario Obbligatorio).

Ignote le cause che avrebbero spinto il giovane ad un atto di violenza nei confronti dei genitori.

Sull’episodio indagano  i Carabinieri della Compagnia di Mussomeli.

5.265 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5 anni fa…Via l’antenna Telecom dal Centro Urbano

12 dicembre 2009

SANYO DIGITAL CAMERAMUSSOMELI -  Con una lettera indirizzata  al Ministero delle comunicazioni, alla Telecom Italia di Milano, Enel di Roma, al Sindaco di Mussomeli, al Presidente del Consiglio Comunale, al Presidente della Provincia Regionale, al Direttore Generale dell’ASP, all’Assessore Regionale alla Sanità, all’Assessore del Territorio e Ambiente della Sicilia, è stata inoltrata  una petizione popolare, sottoscritta da diversi cittadini, con cui ...

Leggi tutto

5 anni fa…Nasce il “Tennis club Mussomeli”

08 dicembre 2009

Ass tennistica mussomelMUSSOMELI- Gli amanti mussomelesi. della racchetta hanno deciso di unirsi. Nasce, infatti,la nuova associazione denominata “Tennis Club Mussomeli”. Questa avrà come scopo quello  praticare e propagandare l’attività sportiva del Tennis,  la sua divulgazione. “Intento- spiegano i soci fondatori-  di questa associazione, è indirizzare tutti i bambini e i giovani alla pratica di questo sport seguiti da maestri professionisti. La ...

Leggi tutto

 

Comune Mussomeli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro This site is protected by WP-CopyRightPro