sun comm
1 in alto sinistra

 

2 sinistra

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | Cronaca

Luminarie per la festa patronale ed è  aria di festa

Luminarie per la festa patronale ed è aria di festa

luminarieMUSSOMELI – Fervono i preparativi con l’approssimarsi della festa patronale. Intanto, da ieri, si è messa in moto la macchina organizzativa per quanto riguarda le luminarie per le strade del paese, curata dalla ditta “Euro Luminaria di Sgrò Alessio e Vincenzo” di Capo d’Orlando della Provincia di Messina. Un lavoro impegnativo e attento quello della sistemazione degli archi, in quanto si deve tenere conto dell’altezza nella sua collocazione, appunto, per non creare problemi durante il passaggio del maestoso fercolo della Madonna dei Miracoli. Lo stesso problema, nel passato, veniva causato, in pieno centro storico, dall’istallazione di cordine stendibiancheria fra le abitazioni dirimpettaie, costringendo il rettore del tempo, ogni sera e per tutti i quindici giorni della festa, a ricordare di togliere, appunto le “cordine”, rimaste proverbiali, nella mente degli anziani e non solo.

434 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

Manutenzione all’Elipista

Manutenzione all’Elipista

pOLITO CGIL-MUSSOMELI-CONFERENZA-e1331540495350MUSSOMELI – Ne avevano parlato un po’ ovunque, fino ad arrivare ad una pubblica denunzia sullo stato di abbandono dell’elipista di contrada Castelluccio. Una manutenzione carente che aveva preoccupato non poco i sindacalisti della Cgil che, per voce di Lillo Polito avevano sollevato la questione. Infatti, l’elipista, diverse settimane or sono, presentava in quel luogo i segni di incuria e di abbandono per la presenza di erbacce, per il manto stradale, per l’illuminazione, insomma, un degrado, prontamente denunziato dall’anzidetto sindacato che ha sortito l’effetto positivo avendo avuto, chi di dovere, provveduto all’eliminazione delle erbacce e quindi alla pulizia, eliminando così il pericolo incendio. Adesso, Lillo Polito della Cgil, ha appurato che anche l’illuminazione dell’Elipista è stata attenzionata rendendola efficiente, come anche hanno provveduto alla manutenzione del manto stradale. Proprio ieri mattina ( 27 agosto), il sindacato, manifestando il suo compiacimento per gli interventi effettuati, a voce di Lillo Polito, ha auspicato che, per l’avvenire, chi di dovere, chi ha il compito della manutenzione del lembo di terra riservato all’Elipista, abbia prontamente ad intervenire specialmente al verificarsi di eventuali guasti, appunto, per assicurare in maniera ottimale, in ogni momento della giornata, il servizio dell’elisoccorso.
CARMELO BARBA

231 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

“L’Eolico” a Mussomeli si cerca la soluzione

“L’Eolico” a Mussomeli si cerca la soluzione

no-eolico-in-municipioMUSSOMELI – Nonostante le ferie e le vacanze estive c’è chi ha continuato a cercare una possibile soluzione che metta d’accordo le diverse parti coinvolte nell’ormai nota questione “Eolico Selvaggio”. I consiglieri comunali hanno lavorato e continuano a lavorare sull’importante regolamento che potrebbe, attraverso adeguati vincoli a tutela della popolazione mussomelese e mediante l’individuazione di specifiche aree da destinare all’installazione degli aereogeneratori, riuscire a porre fine ad una diatriba che non accenna ad estinguersi. L’associazione “Terre di Manfredi”, la quale ribadisce la trasversalità del proprio interesse nel tutelare l’intero territorio mussomelese, fa sapere di essere soddisfatta della proposta di regolamento su cui i consiglieri comunali si stanno confrontando. Tuttavia ritiene necessario l’apporto di ulteriori modifiche in particolare per ciò che riguarda la distanza minima tra gli aereogeneratori e le civili abitazioni. D’altro canto, tra gli imprenditori c’è chi, aprendosi al dialogo costruttivo, si è mostrato particolarmente sensibile alle richieste mosse concordando sulla possibilità di dire “sì all’Eolico” ma in aree in cui non vengano lesi gli interessi ma soprattutto i diritti di tutti i cittadini. Tali aree non sono un’utopia. Secondo i bene informati, esistono e sono già state oggetto di studi preliminari basati su analisi anemologiche, che confermano l’adeguatezza di tali siti data l’elevata ventosità rilevata. Sono previsti nuovi ed imminenti incontri sul tema dai quali si attendono ulteriori e, soprattutto, positivi risvolti.

979 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

Rotonda di Via Caltanissetta: forse eliminato tanfo fognario

Rotonda di Via Caltanissetta: forse eliminato tanfo fognario

rotonda via CaltanissettaMUSSOMELI – In tanti hanno aspettato l’estate per rifarsi di quell’inverno talvolta noioso e talvolta insopportabile, eppure, in piena estate, tanto desiderata, a complicare le cose, ci si è messa quell’ aria maleodorante che tuttora si sprigiona in taluni punti del paese. Non bastano le segnalazioni e le lamentele della gente, in quanto quell’aria appestata rimane ancora là, in attesa che qualcuno la spazzi via con appropriati lavori. Sono diversi i punti in cui permane tale situazione. Forse, quella di Via Caltanissetta, in prossimità della rotonda, sembra essere stata eliminata, proprio in questi giorni, dopo appositi e adeguati interventi. L’auspicio della gente comune è che in simili situazioni l’intervento dell’ente pubblico, o privato che sia, dovrebbe essere sollecito e risolutivo. La gente non può vivere in mezzo al tanfo delle fogne.

466 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

Vigili Urbani  in servizio per l’evento  trovano chiuso Palazzo Sgadari

Vigili Urbani in servizio per l’evento trovano chiuso Palazzo Sgadari

Palazzo-SgadariMUSSOMELI – A proposito delle “Giornate della Memoria”, il cui inizio era stato previsto per le ore 17 del 25 agosto pomeriggio, puntualmente, i vigili urbani si sono presentati davanti la sede di Palazzo Sgadari, luogo indicato nel manifesto degli eventi estivi. Con grande meraviglia hanno trovato chiusi sia il portone d’ ingresso della via Minneci che quello di Via della Vittoria. Inizialmente hanno pensato ad un possibile ritardo del detentore delle chiavi, come può anche accadere; hanno controllato l’orario indicato per l’evento che era alle ore 17, e dopo mezzora di attesa, Palazzo Sgadari era ancora chiuso. Al che, i due vigili, meravigliati, a cui era stato segnalato l’evento proprio dal loro comandante per le relative incombenze, hanno chiesto in giro se ci fossero state novità in ordine alla prevista prima giornata della Memoria e, solo dopo un’ora circa, hanno saputo dello spostamento delle Giornate della Memoria a settembre, evidentemente, non comunicato a chi di dovere. Intanto, dopo la comunicazione data da questo giornale, relativamente alla memoria di Carmelina Pellitteri per il 6 settembre da tenersi nella chiesa di Santa Maria sono queste gli altri due giorni dedicate alla “Giornate della Memoria e del ricordo dei Mussomelesi”, promosso dal Comitato Ager Sicanius, di cui è Presidente Francesco Paolo Amico : il 4 settembre appuntamento al Palazzo Sgadari col ricordo di monsignore Giovanni Spinnato, in occasione del venticinquesimo della sua morte, padre Domenico Canalella, nel centenario della sua nascita e lo scrittore Paolo Giudici. Il giorno successivo 5 settembre, presso la BCC di San Giuseppe, nella sala Pierino Imperia, verrà consegnato l’ottavo riconoscimento Ager Sicanius Mingoia Gervasi a don Salvatore Callari.

603 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

In 58 alla IV sfilata equestre festa San Calogero. In sella anche l’Assessore La Piana

In 58 alla IV sfilata equestre festa San Calogero. In sella anche l’Assessore La Piana

IMG_0054MUSSOMELI – Cavalcata e tammurinara di Milena: un binomio che ha anche colorato la festa di San Calogero, in questo trascorso fine settimana. “Presenti 58 cavalli ed altrettanti cavalieri, ha commentato, compiaciuto il responsabile de “La Staffa” che ha collaborato nell’evento. Trotti e nitriti lungo le strade in una generale aria di festa. Infatti, è pensabile che per i cavalieri, questi eventi, sono per loro un momento esaltante che li ripaga di tutto l’impegno, la passione e di tutto ciò che c’è dietro a tale gestione, se non fossero spinti dall’amore verso i loro cavalli, che, opportunamente addestrati, sanno anche dare spettacolo, incantando e strappando applausi alle piazze. Sono partiti da Piazzale Mongibello fino al “chianu di San Giuvanni” e poi la Benedizione del parroco-rettore Padre Ignazio Carrubba. Durante la benedizione, uno dei cavalli, che ha partecipato alla manifestazione ed era in piazza davanti al palco dove c’era il sacerdote, ha fatto l’inchino fra gli applausi dei presenti. Simpatico il commento di un anziano signore nell’elogiare la bravura dei cavalli:”Ad iddri ammanca sulu ‘a parola”. A tutti cavalieri partecipanti, la consegna del gagliardetto a ricordo dell’evento.

1.970 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, EventiComments (0)

L’attenzione dell’Amministrazione per il quartiere di San Giovanni

L’attenzione dell’Amministrazione per il quartiere di San Giovanni

Assessore Sorce Piazza San GiovanniMUSSOMELI – Qualcosa si muove per il quartiere di San Giovanni. “L’attenzione per “u chianu si San Giuvanni” c’è, ha detto l’altro ieri Sebastiano Sorce, recandosi direttamente sul posto. “E’ nel programma dell’Amministrazione, – ha chiarito subito – anche se potevamo fare di più, però, in questo momento non è stato possibile, gli unici interventi che siamo riusciti a fare è la sostituzione di qualche palo che era veramente pericoloso per l’incolumità pubblica delle persone e mi riferisco al palo, all’angolo della chiesa, e l’abbiamo sostituito con un lampioncino artistico; poi, è stato tolto l’altro palo che era pure pericoloso, e prossimamente toglieremo gli altri due che sono là e sono pure pericolosi. li sostituiremo con altri lampioncini di questi artistici che si adattano bene al centro storico. Avevamo inoltre due panchine in ferro ed una che era distrutta, vandalizzata, che si trovava all’angolo della chiesa e l’abbiamo sostituito con altre tre panchine, visibili all’ingresso della chiesa. Poi successivamente cercheremo di trovare risorse per potere sistemare in maniera definitiva questo piazzale che, in effetti, è in pessime condizioni e quindi ci impegneremo per fare qualche cosa. In questo momento, a causa della situazione finanziaria del Comune, non è stato possibile potere fare un intervento di questo genere, anche perché bisogna intervenire su questo piazzale in modo opportuno e quindi smantellare il tutto e farlo in maniera dignitosa, perché altrimenti si rischia di fare un intervento tampone, rischiando di peggiorare la situazione. C’è di rifarlo tutto, smontarlo e rimontarlo e quindi ci vogliono un po’ di soldi, non tantissimo, però qualche decina di migliaia di euro ci vogliono sicuramente”. Le buone intenzioni pare che ci siano.

506 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, PoliticaComments (0)

Incendio  diverse le chiamate ai Vigili del Fuoco

Incendio diverse le chiamate ai Vigili del Fuoco

fuoco incendioMUSSOMELI – Caldo a Mussomeli ed il rischio incendio è sempre dietro l’angolo. I vigili del Fuoco hanno un bel dare in questo periodo. Infatti, al distaccamento di Viale Peppe Sorce, a volte non rimane nessuno, allorquando i pompieri sono operativi altrove a seguito di richieste di interventi pervenute dal territorio. C’è da dire, comunque, che rimane operante la segreteria telefonica, che rispondendo alla chiamata, dà i necessari ragguagli. Intanto, oggi, sarebbero state più di tre gli interventi dei pompieri per spegnimento incendio.

644 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

Lutto nell’editoria e nella musica, addio al maestro Pastorello

Lutto nell’editoria e nella musica, addio al maestro Pastorello

maestropastorelloPALERMO – E’ morto stamane nell’ospedale San Raffaele di Cefalù, all’età di 76 anni, il maestro Giuseppe Pastorello, commercialista, cantante lirico e presidente dell’associazione Amici della musica di Caltanissetta. Pastorello era anche co-editore della tv nissena Tcs. Una camera ardente sarà allestita nel pomeriggio al teatro Margherita, a Caltanissetta. I funerali saranno celebrati lunedì alle 16,30 in cattedrale.

399 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

Ieri, a 87 anni, si è spenta l’insegnante Teresa Messina. Oggi I funerali

Ieri, a 87 anni, si è spenta l’insegnante Teresa Messina. Oggi I funerali

messinainsMUSSOMELI - Ieri sera, all’età di 87 anni, si è spenta l’insegnante Teresa Messina,  Assai conosciuta a Mussomeli per la longeva  attività didattica, per 40 anni, infatti, ha formato diverse generazioni di scolari del paese manfredonico. Apprezzata nel lavoro per la solida preparazione e l’umanità profusi nella professione, aveva sposato il signor Giuseppe Mistretta, ex commissario del Comune  di Mussomeli.  Madre di tre figli: Pippo, brillante ingegnere la cui prestigiosa carriera è culminata nel ruolo attualmente rivestito di Direttore Centrale per l’emergenza, presso il Ministero dell’Interno, Letizia e Rosalia entrambe docenti di lettere. Le esequie verranno celebrate oggi pomeriggio alle 16,30 presso il Santuario della Madonna dei Miracoli.

Il direttore esprime, a nome suo  personale e della redazione, profondo cordoglio ai figli per la scomparsa della mamma,  Signora Teresa Messina.

1.388 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5 anni fa…Eletta la 7^ Castellana della Terra di Manfredi”: E’ Flavia Vullo

29 agosto 2009

cast3MUSSOMELI – Un pubblico delle grandi occasioni quello della 7^ edizione de “Il Bel certame” che ha eletto la Castellana della Terra di Manfredi. E’ stata scelta proprio Lei, votata dai Sindaci dei Comuni partecipanti: Flavia Vullo, che proprio non se l’aspettava Aveva sfilato con Nico Mistretta. Pur raggiante sul viso era assai stupita ed incredula. Il Sindaco Gigi Mancuso Le ...

Leggi tutto

5 anni fa…Lacrime per Padre Daniel trasferito ad Avola

28 agosto 2009

IMGP1656MUSSOMELI – Cappellano della Casa di Riposo Padre Calà, Assistente dell’Associazione de “Gli Amici di San Francesco”, incaricato per la pastorale giovanile, Padre Daniel era arrivato in piena primavera nel 2006 in punta di piedi nella terra di Manfredi a vivere la sua vita religiosa ed esercitare il suo ministero sacerdotale. Fu allora accolto dal Padre Guardiano che lo presentò subito ...

Leggi tutto

 

Comune Mussomeli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro This site is protected by WP-CopyRightPro