madonnamadonna politica1
1 in alto sinistra

 

2 sinistra

 

 

consiglio

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | Cronaca

Al “Virgilio si formano le prime classi

Al “Virgilio si formano le prime classi

Preside VirgilioMUSSOMELI – Con apposita nota del dirigente scolastico del “Virgilio” dott.Rina Genco, viene reso noto che, i Gruppi – Classe delle Prime d’Istituto a.s. 2014/2015, saranno oggi pubblicati all’Albo on line sul sito www.iissmussomeli.it .Nei tre giorni successivi, potranno essere avanzate presso l’Ufficio Alunni derll’Istituto eventuali richieste di cambio. Intanto, il giorno il prossimo 11 settgembre alle ore 11,30 , nell’auditorium dell’Istituto, si svolgerà l’incontro con i Genitori delle citate classi Prime, per la presentazione dei Consigli di Classe ed il sorteggio pubblico per l’assegnazione dei gruppi alle sezioni”. L’invito del dirigente è rivolto ai genitori degli alunni per la partecipazione.

314 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, CulturaComments (0)

Palazzo pericolante in pieno centro abitato. La paura dei cittadini

Palazzo pericolante in pieno centro abitato. La paura dei cittadini

WP_000659VILLALBA – Nel centro più interno dell’abitato di Villalba un palazzo poco rassicurante minaccia la quiete a due passi dalla piazza. Si tratta di un palazzo all’apparenza abbandonato molto antico che coinvolge tre vie, corso Niccolò Palmieri, corso Umberto I e via Cesare Battisti a pochi metri, per l’appunto, della piazza cuore pulsante del paese e molto frequentato, al mattino dagli anziani ma in genere da tutta la cittadinanza per via delle attività commerciali presenti in quella zona. Il palazzo presenta un primo grave aspetto, sul tetto a ridosso delle tegole sporgenti che danno sulla strada sono posizionate con una sporgenza pericolosissima delle pietre che dovrebbero tenere ferme le tegole, ma che in realtà nel periodo di pioggia o di forte vetro potrebbero trasformarsi in proiettili pronti a cadere (se dovesse andare bene) sulla strada; dalle testimonianze raccolte dalle persone che vivono nei palazzi accanto a quello sotto osservazione è emerso che perfino il tetto dell’edificio è molto debole e pronto a cadere all’interno. In passato in fabbricato è stato messo in sicurezza con delle intelaiature che d’allora sono rimaste lì ad arginare il danno prevedibile. Ma ad oggi, molte altre parti sembrano minacciare pericoli imminenti, come ad esempio le chiavi di volta visibilmente staccate di una porta che dà su corso Umberto. Possono stare sicuri i cittadini che passeggiano, che siedono e camminano a fianco del palazzo abbandonato? Devono assistere ad un crollo spettacolare ma rischioso per chi lì ci vive? Chi deve agire? E se avverrà la tragedia di chi sarà la responsabilità? Questi gli interrogativi di chi lì ci vive e frequenta assiduamente la zona.

812 Letture

 

 

Scritto in Attualità, CronacaComments (0)

Craniata contro pali per luminarie festa

Craniata contro pali per luminarie festa

LUMINARIEMUSSOMELI – Finora non era mai accaduto che i pali lignei utilizzati per l’installazione delle luminarie per la festa della Madonna dei Miracoli fossero all’origine di una…dolente craniata. Da ieri però, tra le curiosità correlate alle feste e ricorrenze religiose che di certo da queste parti non mancano, va annoverata anche una secca botta di testa al duro legno di un palo collocato nella centralissima via Palermo, proprio sotto i marciapiedi. E, manco a dirlo, scoppia la polemica. Il dott. Enrico Insalaco noto per la sua attività presso uno studio dentistico, diceva ieri mattina: “Questi pali posizionati proprio sotto i marciapiedi non sono a norma e costituiscono un serio pericolo per gli automobilisti ed i pedoni. Io stesso ho già impattato più volte con le auto ed ho rotto due specchietti laterali ed un paraurti. Stamattina però è accaduto di peggio. Il dott. Castellino mio collaboratore, scendendo dalla sua auto, ha dato una craniata talmente violenta contro un palo, che è rimasto stordito, tant’è che è stato incapace di lavorare e ci stiamo organizzato per farlo visitare al Pronto soccorso. Questi pali ritengo quindi che non siano a norma e chi l’ha montato ha commesso un abuso, indipendentemente dalla festa, perché sono davvero pericolosi”. Insomma, per il dott. Insalaco e per il dott. Castellino che ieri dolorante in sottofondo faceva sentire il suo disappunto, quei pali andrebbero posizionati con più oculatezza e maggiore criterio. Sentito in merito il presidente del Comitato festa, Gero Diliberto, stupendosi ed anche contrariato dall’ennesima polemica che puntuale ogni anno accompagna la festa, ha tagliato corto: “I pali sono stati montati così come tutti gli altri anni, ovvero adiacenti ai marciapiedi. Sono alti e ben visibile, quindi basta fare un po’ di attenzione giusto per i giorni di svolgimento della festa. Se poi dobbiamo fare polemiche ad ogni costo…”. Eh sì, perché a Mussomeli da sempre le polemiche su ogni iniziativa (non solo religiosa, è ovvio) si sprecano, basti dire che da qualche anno anche i giochi di artificio che concludono i 15 giorni di festa in onore della venerata Patrona, il 15 settembre, sono entrati nel mirino di chi, richiamando l’austerity, vorrebbe eliminarli del tutto. Oppure anticiparli all’8 settembre, giornata clou della festa, per consentire ai tanti emigrati di poter ammirare i giochi d’artificio, ma anche per evitare quel che è accaduto lo scorso anno, quando lampi e tuoni rovinarono lo spettacolo. Ed invero il 15 settembre, a Mussomeli paese montano, non di rado l’autunno anticipa il suo arrivo. Ma tornando alla festosa illuminazione, curata anche quest’anno dalla ditta Euro Luminaria di Alessio e Vincenzo Sgrò di Capo D’Orlando (Messina), va aggiunto che ci sono stati altri intoppi legati alle proteste di chi, magari perché aveva rifatto da poco la facciata dello stabile dove vive, s’è opposto alla collocazione dei ganci per ancorarvi gli archi illuminati. Ed ancora una volta i componenti del Comitato festa hanno dovuto mediare tra le diverse posizioni per trovare dei punti d’incontro…in onore della Beata Vergine. Non avevano però previsto la craniata, che promette di restare un unicum nella storia della festa della Madonna e sul quale preferiscono non fare ulteriori commenti per sopire sul nascere le polemiche.

1.208 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

Per il tassista  tanto impegno per la pulizia alcune strade ed è nuovamente sudiciume

Per il tassista tanto impegno per la pulizia alcune strade ed è nuovamente sudiciume

bellanca e amiciMUSSOMELI – Il suo obiettivo- ripete all’infinito- non era creare una polemica, ma nel momento in cui le vie che ha ripulito sono ripiombate nel sudiciume, ecco che un moto di rabbia lo ha conquistato. Salvuccio Bellanca, il tassista balzato agli onori della cronaca questa estate per avere liberato dalla sporcizia intere aree della città assieme ad un gruppo di ragazzi, è stato fagocitato in un vero e proprio caso, con tanto di critiche raccolte su internet, replica degli amministratori comunali e persino di una bacchettata del sindaco che ha lanciato un monito diretto a lui: “il volontariato- ha tuonato- si fa in silenzio, e non allo scopo di ottenere belllanca in via costanzo delle medagliette”. Salvuccio Bellanca chiarisce: “Non sono un ragazzo che cerca la polemica ad ogni costo, e se avessi voluta farla l’avrei fatta a luglio. Di sicuro il mio malcontento è stato frainteso: io non ho mai voluto medagliette e pubblici riconoscimenti, il mio desiderio era vedere l’opera da noi compiuta rivelarsi utile. Che l’Amministrazione in primis, ma anche i cittadini raccogliessero il senso del messaggio: che pulire il paese, e mantenerlo pulito non è una missione impossibile. Ed invece, dopo un mese dalla pulizia, le strade sono tornate sporche”. Per esprimere la sua rabbia è voluto tornare, dopo poco più di un mese, nei meandri di quel centro storico che è riuscito a bonificare dai rifiuti e dalle erbacce. Via Architetto Costanzo, stradina in discesa alle spalle della chiesa del Carmelo, ai primi di luglio rappresentava l’emblema del degrado, oggi è il simbolo di quel “mancato mantenimento del decoro” che Salvuccio Bellanca denuncia. “Le erbacce stanno tornando alte, la sporcizia è dappertutto: bottiglie, cartacce, sacchetti di spazzatura. Perché il lavoro che abbiamo compiuto non è stato preservato? Mi sento sconfitto, e con me tutti gli altri ragazzi che hanno lavorato. Io dall’Amministrazione non ho voluto e non voglio medagliette, avrei soltanto desiderato che facesse tesoro di quel messaggio che abbiamo tentato di dare alla città e ai cittadini. E’ così difficile tenere pulite le strade? Lo è ancora di più mantenere quelle che sono state bonificate da dei volontari che in silenzio hanno lavorato per il bene del paese?”. La sua delusione insomma, è di chi avverte l’inutilità di avere compiuto un gesto bello ma che nelle intenzioni è stato tradito. Ed anche di chi avrebbe sperato un diverso accoglimento della propria opera.

632 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

Al via manutenzione strade

Al via manutenzione strade

Carmelo-MontagnaMARIANOPOLI – Soddisfazione del Sindaco Carmelo Montagna e dell’intera Amministrazione Comunale per l’avvio dei lavori di manutenzione stradale che interesseranno diversi tratti viari del centro urbano. Dopo oltre due anni di attesa partono i lavori per la manutenzione di diversi vie i cui manti stradali erano particolarmente rovinati. Con il progetto predisposto dall’Ufficio Tecnico, per una spesa complessiva di circa 50 mila euro, si provvederà a scarificare e ripristinare il manto bituminoso della Via Sandro Pertini, nel tratto compreso tra la via Marconi e la via C.A. Dalla Chiesa; della via Aldo Moro, in prossimità della ex Scuola Agazzi; della via Carlo Alberto Dalla Chiesa, nel tratto compreso tra la via Regione Siciliana e la via Pertini; della via Caltanissetta, in prossimità della via Savoia e della strada di variante sotto il Calvario. Lavori più corposi di manutenzione stradale, con eliminazione di situazioni di possibile pericolo pubblico verranno realizzati nella zona del Villaggio Agricolo e della Piazza Carabiniere Messineo. Mentre oltre alla manutenzione del fondo stradale si provvederà a realizzare opere di presidio e caditoie stradali nella via E. Messineo, nella via Anime Sante e nella via Giovanni Pascoli. Come si diceva i lavori, la cui realizzazione è stata affidata alla ditta Giglione Servizi Ecologici srl di Joppolo Giancaxio che ha offerto un ribasso del 26,278 %, hanno subito un forte ritardo a causa di un problema emerso in corso di gara e per successive limitazioni di spesa imposte dal patto di stabilità. “Con vera soddisfazione diamo il via a questi importanti lavori di manutenzione stradale – sostiene il Vice Sindaco-Assessore ai Lavori Pubblici Salvatore Noto – formulando innanzitutto un plauso all’Ufficio Tecnico che ha saputo sbloccare una gara ferma per mesi a causa di formalismi sulla corretta interpretazione della normativa sui lavori pubblici. Per il resto assieme a questi lavori a breve contiamo di avviarne altri se le norme di rigore imposte dallo Stato ce lo consentiranno, nella considerazione che pur avendo i fondi non possiamo spenderli.”

307 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

Incendio vicinanze del Castello intervengono i pompieri

Incendio vicinanze del Castello intervengono i pompieri

vigili-del-fuocoMUSSOMELI – Un incendio, qualche giorno fa, è scoppiato a pochi passi dal Castello Manfredonico nei giorni in cui si celebra il maniero. Un brutto rogo ha minacciato la fortezza nella tarda mattinata di domenica, proprio alla vigilia del primo settembre, quando insomma si festeggia il monumento, la sua bellezza e la sua storia con una manifestazione molto conosciuta e che attira ogni anno migliaia di visitatori. Provvidenziale l’intervento degli uomini dell’antincendio, giunti in sostituzione dei vigili del fuoco, impegnati negli stessi momenti sulla SS 189 Agrigento- Palermo nel pauroso incidente stradale che ha coinvolto alcuni giocatori dell’Aragona. Gli uomini dell’antincendio della Forestale hanno evitato che le fiamme si spingessero in un suo fronte fino alla rupe su cui poggia la dimora di Manfredi, dall’altro hanno scongiurato che le vampe avvolgessero un paio di villette. Ma l’intervento ha permesso di mettere in sicurezza pure le bancarelle della fiera allestita al viale del Castello. Insomma, un brutto rogo scoppiato alla vigilia della festa e che poteva rischiare di rovinare una delle manifestazioni più importanti dell’anno. Difficile però capire la reale matrice; fa pensare il fatto che si sia verificato proprio nel periodo di massimo afflusso turistico. Di certo quella di domenica è stata una delle giornate da bollino nero per quanto riguarda la lotta agli incendi. Nel pomeriggio di domenica si è registrato un inquietante episodio in contrada Polizzello. In questo caso si protende per accreditare l’origine dolosa. Ignoti avrebbero infatti appiccato il fuoco in un fondo di proprietà di due famiglie di pensionati. Bruciato un vigneto e un’ampia area coltivata a frumento. L’ipotesi del dolo è suffragata dal fatto che la porta di accesso ad un piccolo edificio presente nel fondo è stata forzata. Gli ignoti vi sarebbero entrati all’interno senza, tuttavia, compiere nessuna azione vandalica; né tantomeno hanno rubato i pochi suppellettili all’interno. Ad intervenire i vigili del fuoco del locale distaccamento di via Sorce che hanno evitato che le fiamme inghiottissero pure un oliveto o la stessa casa presente al centro della proprietà.

471 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

A Mussomeli, nelle scuole  conferme ed inizio lezioni

A Mussomeli, nelle scuole conferme ed inizio lezioni

Mussomeli panoramaMUSSOMELI – Tutti confermati i dirigenti scolastici delle scuole dell’obbligo e delle scuole superiori di Mussomeli. E già si comincia a stabilire quando suonerà la campanella nei vari istituti (secondo il ministero le lezioni dovrebbero cominciare il 17 settembre prossimo, ma ogni istituto nell’ambito della propria autonomia può anticipare o posticipare tale data). Andiamo con ordine. All’istituto comprensivo “Leonardo da Vinci” diretto dal prof Salvatore Vaccaro, le lezioni avranno inizio il 16 settembre. Attualmente nella scuola media di via Concetto Marchesi sono in corso dei lavori di ristrutturazione, ma tali lavori che dovrebbero concludersi a fine novembre, interessano l’esterno della scuola. Saranno quindi realizzate delle gallerie a protezione dell’entrata e dell’uscita della popolazione scolastica. All’istituto comprensivo “Paolo Emiliani Giudici”, diretto dal prof Mario Barba (comprende anche le scuole di Acquaviva Platani e Sutera), si terrà oggi il Consiglio dei docenti che proporrà la data di inizio delle lezioni che sarà poi ratificata dal Consiglio d’istituto e non si esclude che le lezioni potrebbero iniziare il 17. All’IIS “Virgilio” diretto dalla prof Rina Genco, che riunisce il liceo classico, il liceo scientifico e l’IPSARS, il collegio dei docenti s’è già riunito e si attende la riunione del Consiglio d’Istituto fissata per il prossimo 12 settembre, per fissare la data di inizio delle lezioni, che potrebbero avvenire il 15 settembre. Tra l’altro in tale istituto è stato attivato anche un corso serale per adulti. Ed infine è stata confermata anche la prof Carmela Campo alla guida dell’ex istituto Hodierna che raggruppa il geometra, la ragioneria e l’istituto professionale di Campofranco. Qui le lezioni inizieranno il prossimo 12 settembre. La prof Campo ha già confermato come suoi collaboratori i proff Enza Luvaro e Desiderio Lanzalaco.

517 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

Contrada Girafi: il vicinato riunito in preghiera e benedizione della statua

Contrada Girafi: il vicinato riunito in preghiera e benedizione della statua

Santa Duminica 10656567_711908468888016_2120245850_nMUSSOMELI – Solitamente le contrade individuano i lembi di terra legate anche alle persone e non si fa fatica ad individuare e a ricordare volti e aneddoti che hanno caratterizzato la quotidianità nella vita campestre. Proprio dalle contrade, dalle cappelle campestri sono affiorate e sono Santa Duminica 10637567_711908498888013_681137735_nstati tramandati usi e costumi che oggi vengono riproposti, seppur nel mutato clima dei tempi. Il vicinato, che ha sempre costituito il punto di forza delle contrade, oggi, si trova ad essere più che mai coeso nelle iniziative che vengono ripristinate o portate avanti e lo fa con il piacere per un momento di aggregazione che identifica il senso dell’appartenenza. A “Santa Duminica”, che non è il nome della contrada, bensì il nome della Santa, venerata nella omonima Cappella di contrada “Girafi”, si è raccolto, nel pomeriggio di domenica scorsa, intorno alle ore 18,30 tutto il vicinato per partecipare alla benedizione della piccola statua di “Santa Duminica”. È stata realizzata dal sempre presente e disponibile Seby Lo Conte, grande amico della famiglia La  moglie di zi Cinu Pizichiaridel defunto Vincenzo Piazza,per gli amici “zi Cinu Pizichiari”, il quale, in vita, aveva manifestato il grande desiderio di vedere realizzata una statua da collocare, appunto nella cappella. E Seby Lo Conte ha esaudito quel desiderio, portato avanti, successivamente, dalla moglie. Nel desiderio del vicinato, adesso, c’ è la ristrutturazione della Cappella. Va detto che ancor prima della Messa, il frate conventuale mussomelese Fra Luigi Sapia ha benedetto la statua.

811 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, SocietàComments (0)

Incidente al Tumarrano, coinvolti 4 giocatori dell’Aragona

Incidente al Tumarrano, coinvolti 4 giocatori dell’Aragona

biviotumarranoMUSSOMELI – Si stavano recando ad Aragona per disputare la partita di Coppa Italia Aragona-Grotte, i 4 calciatori dell’Usd Aragona coinvolti in un grave incidente sulla statale Agrigento-Palermo nei pressi di Tumarrano, territorio di Cammarata. Secondo le prime ricostruzioni un’auto condotta da una persona anziana avrebbe tagliato la strada alla Citroen C3 che trasportava i calciatori Casisa, Castiglione, Trapani e Di Domenico e guidata da uno di loro, per evitare l’impatto l’auto è stata indirizzata in una scarpata che costeggia la strada. Immediato l’intervento dei soccorsi che hanno trasportato Castiglione, Trapani e Casisa al vicino ospedale di Mussomeli. Per Di Domenico è stato necessario l’intervento dell’elisoccorso, che ha trasportato il ventinovenne all’ospedale “S.Elia” di Caltanissetta. A tranquillizzare tutti ci ha pensato il ds Demetrio Galluzzo riferendo che le condizioni dei giocatori non sono gravi, i quattro calciatori hanno riportato delle escoriazioni e delle fratture non gravi. Messaggi di solidarietà e vicinanza arrivano dal presidente della squadra aragonese Angelo Galluzzo: “Il paese e la società intera sono vicini ai ragazzi coinvolti nell’incidente, spero che si possano riprendere presto per giocare e divertirsi a calcio e regalarci ancora tante emozioni”. La partita di oggi è stata rinviata.

 

1.499 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

1 e 2 Settembre a Mussomeli. Riflettori sull’antica festa del castello con corteo storico, bancarelle e processione

1 e 2 Settembre a Mussomeli. Riflettori sull’antica festa del castello con corteo storico, bancarelle e processione

Agostino De AngelisMUSSOMELI – Già di buon mattino, l’antico e superbo maniero è stato attenzionato dagli addetti ai lavori per gli ultimi ritocchi. Assai impegnato l’assessore Nucera, sta seguendo le ultime fasi organizzative con gli stretti collaboratori per potere dare inizio all’appuntamento di quest’oggi pomeriggio, alle ore 17, dinanzi al Palazzo Municipale, da dove snoderà il corteo storico e proseguirà attraverso la via Palermo in direzione di Piazza Umberto I, Piazza Roma, Via corteo storicoCaltanissetta, fino a raggiungere il Castello Manfredonico, dove alle 20, i visitatori potranno ammirare, tempo permettendo, la bravura degli artisti che si esibiranno nella varie performance. Due giorni propizi, dunque, per la valorizzazione del Castello Manfredonico, dell’arte , della cultura e dei suoi protagonisti.

2.272 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5 anni fa…Tentativi di furto andati a vuoto la sera della Madonna

14 settembre 2009

LadriinazioneMUSSOMELI - Come è nella tradizione ad uso della piccola criminalità, la sera della festa patronale in onore della Madonna dei Miracoli rappresenta il momento ideale per mettere a segno i propri colpi. In virtù del fatto che la gente lascia le proprie residenze per godersi la processione, i “soliti ignoti” ne approfittano per tentare di sgattaiolare dentro le case vuote ...

Leggi tutto

5 anni fa…Inagurate sp 38 ed sp 23

09 settembre 2009

IMGP6969MUSSOMELI - Anche se è un errore azzardare l’ipotesi che la riapertura della “Sp 38” rappresenti la fine dei mali viari, si può comunque affermare che almeno i disagi per i pendolari cominciano a ridursi. L'altro ieri mattina inaugurazione in pompa magna dei lavori per la realizzazione del ponte sulla strada per Caltanissetta, e a seguire, il presidente della Provincia Pino ...

Leggi tutto

 

Comune Mussomeli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro This site is protected by WP-CopyRightPro