madonna
politica1
1 in alto sinistra

 

2 sinistra

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | Attualità

Castello manfredonico e Chiesa Madre in “vetrina” lungo lo scorrimento veloce Agrigento Palermo (video)

Castello manfredonico e Chiesa Madre in “vetrina” lungo lo scorrimento veloce Agrigento Palermo (video)

MUSSOMELI –  Possono ritenersi soddisfatti quanti hanno contribuito alla sua realizzazione, Finalmente sullo scorrimento veloce scorazza la pubblicità promozionale per  richiamare turisti verso la terra di Manfredi. Un altro  prezioso tassello  utile al mosaico per la promozione turistica del Castello e degli altri monumenti. Il vice sindaco Sebastiano Sorce fa nomi e cognomi nel ringraziare quanti si sono impegnati per tale realizzazione, da tempo ideata e soltanto da qualche settimana collocata in opera:la dottoressa Liliana Gencorusso, in quanto responsabile dell’Ufficio turistico ed i fotografi Franco Amico e Salvatore Catalano.” Un cartellone misura 3 metri per 2, mentre gli altri 2 aono 1 metro per 1,5, Da tanti anni, prima di essere amministratore, sentivo le critiche di quanti lamentavano la mancata pubblicità del nostro castello e dei nostri gioielli, lungo tale trafficatissima arteria a noi molto vicina.Quindi abbiamo collocato tali cartellonio nei due sensi di marcia, all’altezza della galleria dopo il bivio di Acquaviva Platani e un altro nei pressi di Villa Giatra e la stazione ferroviaria di Cammarata. Tutto è nato a seguito della dismissione, da parte dell’assessorato regionale alle Risorse Agricole, dei cartelloni circa la Soat di Lercara Friddi per la valorizzazione dei prodotti dei Monti Sicani. L’Assessorato insomma non era più intenzionato a sostenere i costi pubblicitari di tali iniziative ed ha invitato i vari comuni, se interessati, ad aderire a tale invito. Noi lo abbiamo fatto, pendendo in totale 613 euro di tassa annua per tutti e tre i pannelli. I cartelloni pubblicitari sono stati realizzati da una ditta dell’agrigentino e ci sonop costati 1.500 euro oltre iva. I pannelli sono indelebili e sono stati collocati pochi giorni addietro. Ritengo si  tratti di un’iniziativa molto importante ew di impatto immediato, perché colpiscono molto di più  questi cartelli che tanti convegni e temi specifici, e in tal modo si intercetta un target  mirato di turisti. Il nostro per altro, inutile dirlo è un castello bellissimo e unico nel suo genere, nel panorama nazionale”.

1.647 Letture

 

 

Scritto in Attualità, Curiosità, PoliticaComments (0)

Premiazione Foto Presepe vivente :1° classificato Luigi Miceli

Premiazione Foto Presepe vivente :1° classificato Luigi Miceli

SUTERA – A seguito della selezione effettuata con punteggi da parte dei sette giurati Angelo Ferlisi, Paolo Carruba, Salvatore Diprima, Silvana Noto, Juan Esperanza, Nicola Grizzanti e Nino Pardi di seguito pubblichiamo i cinque vincitori del nono Concorso Fotografico “Il Presepe Vivente di Sutera”: 1° classificato: Luigi Miceli (Lercara Friddi), 2° classificato: Carmelo Orlando (Sutera), 3° classificata: Erminia Oriana Brancati (Catania), 4° classificata: Vincenza Genchi (Castelbuono) e 5° classificato; Oscar Lunetta (Caltanissetta). La premiazione si è trenta il 10 Agosto alle ore 22.30, nel quartiere Rabato nell’ambito della manifestazione organizzata dall’Associazione Kamicos e patrocinata dal Comune di Sutera; tutte le foto finaliste saranno esposte all’interno del quartiere.

322 Letture

 

 

Scritto in Attualità, Eventi, SocietàComments (0)

La tradizionale quindicina dell’Assunta

La tradizionale quindicina dell’Assunta

MUSSOMELI –  La quindicina mariana in onore dell’Assunta è animata dall’Arciprete don Pietro Genco, che per la circostanza , ha  dirottato i  parrocchiani nella Chiesa di San Gioacchino e Sant’ Anna, detta dei Monti, per la celebrazione delle messe, appunto, delle quindicina, eccettuate quelle domenicali. La sera, con la recita del rosario, coroncina e celebrazione  della liturgia eucaristica. Una festa antica che, nel lontano passato, costituiva la festa più importante della zona. Intanto il comitato della festa dell’Assunta è formato da Vincenzo Bonomo  e Nello Messina, rispettivamente Presidente e Vice Presidente .Fanno parte del Comitato  Silvestre Messina, Salvatore Sorce, Giacomo Vitrano, Giovanni Sorce, Franco Barcellona, Calogero Genco  e Vincenzo Piccica. L’ orario delle messe del giorno della festa ì il seguente: Nelkla mattinata ore 7,30 – 9 – 10 . 11,30; nel pomeriggio ore 18 e 19. Il percorso processionale dell’Assunta è il seguente Via Caltanissetta, Via Dalmazia, Via Santa Croce, Via Palermo in direzione della stele della Madonnina delle Case popolari e poi il ritorno attraverso la Via Palermo, Via Scalea ed il successivo rientro in chiesa.

512 Letture

 

 

Scritto in Attualità, EventiComments (0)

Continua il successo “Un libro per Villalba”

Continua il successo “Un libro per Villalba”

VILLALBA – Obiettivo raggiunto per i volontari dell’iniziativa “Un libro per Villalba”, la raccolta di testi destinati ad arricchire la biblioteca comunale. La raccolta di libri è iniziata a metà del mese di giugno, quando i volontari, composti dalla Prof.ssa Giuseppina Immordino, il Prof. Mariano Mistretta, Angelo Guarino, Clelia Bordenga, Angelo Calderone, Ettore Di Vita, Giuseppe Guarino, Giacinto Civiletto e Jim Tatano, si sono presentati in piazza per mettere in moto l’iniziativa, ottenendo un ottimo successo che ha portato ad aumentare il patrimonio della biblioteca di ben 275 libri. Hanno contribuito 21 donatori non solo villalbesi, come il dott. Mario Difrancesco originario di Sutera, l’autrice Rosaria Carbone di Riesi; i villalbesi sono stati tutti molto generosi ed è stata alta anche la presenza di giovani sensibili alla causa e all’incremento della cultura. Tutti i donatori sono stati felici di donare quanti libri potevano per un’iniziativa pregevole che ha ottenuto il plauso della comunità. Nella giornata conclusiva della raccolta i volontari hanno offerto l’aperitivo ai donatori e ai molti simpatizzanti coinvolti nell’iniziativa che è riuscita nel suo intento di promuovere le attività della biblioteca e la condivisione culturale. Infine, la biblioteca comunale villalbese a disposizione di tutti coloro che vorranno continuare a contribuire all’aumento dei volumi.

327 Letture

 

 

Scritto in Attualità, CulturaComments (0)

Pasta vino e musica: un successo acquavivese

Pasta vino e musica: un successo acquavivese

ACQUAVIVA PLATANI – - Come un orologio di precisione si sussegue nel piccolo  comune nisseno lo svolgimento del nutrito elenco degli eventi che animano la comunità nell’agosto acquavivese. Ai riti religiosi, fanno eco attività culturali e ricreative che ogni giorno impegnano gli addetti ai lavori. La sera del Venerdì scorso è stata dedicata all’undicesima Sagra della Pasta che, fra degustazione, canzoni e balli, ha fatto accorrere tanti buongustai che hanno letteralmente “divorato” i diversi i tipi di pasta  cucinati, all’aperto, nelle diverse postazioni. Bravi cuochi ed attivi collaboratori  hanno assicurato la riuscita dell’evento. Con pasta, vino e musica in tanti  sono finiti in pista e si sono scatenati nelle danze con ballabili movimentati e ritmati. Gli assessori  e amministratori comunali hanno avuto un bel da fare ed il loro impegno è stato sotto gli occhi di tutti. Evidentemente soddisfatto il sindaco Caruso.

1.009 Letture

 

 

Scritto in Attualità, EventiComments (0)

Da Mussomeli a San Giovanni Rotondo in bici a pregare davanti la Tomba di P. Pio

Da Mussomeli a San Giovanni Rotondo in bici a pregare davanti la Tomba di P. Pio

MUSSOMELI – Hanno attraversato tantissimi chilometri, in bici, per andare a pregare davanti alla tomba di Padre Pio a San Giovanni Rotondo, partendo, appunto, da Mussomeli la domenica scorsa. Sono stati, proprio loro, due operai edili Robertino Bellanca e Salvatore Territo, iscritti all’asd Bici Club Mussomeli con l’innata passione per la bici, pronti a divorare chilometri a diretto contatto con la natura. Per loro, il perdurare del periodo di disoccupazione ha contribuito a realizzare un loro sogno che li portava, prima con la fantasia, poi nella realtà, a San Giovanni Rotondo. Avvalendosi della collaborazione di Mario La Tona, amico fraterno di Territo, i due temerari ciclisti si sono avventurati nell’impresa, supportati, per gli aspetti logistici, dall’utilizzo della macchina- ammiraglia al loro seguito, appunto, con il La Tona. Quattro giorni, con partenza all’alba di domenica del 4 agosto, percorrendo la media di 250 Km giornalieri, Sono arrivati a San Giovanni Rotondo, a mezzogiorno, del successivo giovedì, carichi di emozioni lungo il percorso in bici, allorquando per le soste notturne trovavano alloggio nei campeggi che li ospitavano. Una vera famiglia, all’insegna del risparmio e spinti da una forte devozione verso il Santo popolare Padre Pio. Tutto a portata di mano, fornelli ed un piccolo armamentario per la cucina.. Un sogno che hanno realizzato, perché fortemente da loro voluto. Un’andata in bici, dunque, ed un rientro in macchina. ”Siamo rientrati a Mussomeli – hanno detto – soddisfatti dell’esperienza e fortificati nelle fede, ”sottolineando che “la precarietà del lavoro non ci ha abbattuti e con serenità vogliamo affrontare le avversità di ogni giorno. Abbiamo voluto compiere questo pellegrinaggio per affidare le nostre famiglie e le nostre ansie Al cuore di Padre Pio, intercessore presso il Dio Altissimo”.

2.366 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

SOTTO IL TEREBINTO  !   di Don  SALVATORE CALLARI

SOTTO IL TEREBINTO ! di Don SALVATORE CALLARI

LA VITTORIA DELLA SCONFITTA ! espressione detta e applicata a situazioni di ben altra natura, chiaramente non liturgica. Tuttavia siccome contiene  una dirompente forza di provocazione la voglio utilizzare, nientemeno, per abbozzare un po’ di commento al vangelo della domenica.

Oltre che “lungo” è decisamente complesso. Non tento nemmeno di “affrontarlo”  né di analizzarlo entrando nei dettagli. Anche le altre letture sono un po’ .. oscure o impegnative. Coordinando, con molta libertà, alcune frasi del vangelo mi sforzerò di trarre qualche spunto di utile riflessione. Gesù si rivolge ai suoi, con un tono pervaso di tenerezza , ( ha preceduto Papa Francesco che “invita”  alla tenerezza ), sembra essere commosso e li definisce “piccolo gregge”, che equivarrebbe a : “cari fratelli, amici cari, il Signore ha pronto per voi il suo Regno. E’ un suo dono gratuito e ha un valore assai diverso da quelli umani; ad esso dovete orientare la vostra vita, i vostri desideri; ad esso  dovete attaccare il vostro cuore. E allora “vendete ciò che avete !”  Lo ha detto nella domenica scorsa, lo ripete ancora oggi; insiste sul discorso della povertà, è un invito martellante… che lascia alla nostra sensibilità. Gesù capisce  che è un discorso “per minoranza”, per quelli che appariranno sconfitti dalla mentalità, dalle organizzazioni umane, dai progetti di potere, di accumulo di ricchezze… Ma sarà, invece, una confitta vincente !   a voi (sconfitti dagli uomini) il Padre darà il suo Regno. Perciò siate sempre pronti, perché il Figlio dell’Uomo, vi consegnerà il Regno “nell’ora che non pensate”!

Sono beati  quelli che non si lasceranno ingannare dalle attrattive di questo mondo, dalle ubriacature  del potere, dalle seduzioni delle passioni, dal delirio di libertà sregolate,  e sapranno attendere nella onestà, nella pratica del bene, nella osservanza dei propri doveri cristiani,  senza illusoria ipocrisia, e il Signore “lo metterà a capo dei suoi averi”. E S. Pietro, con una chiara dose di schiettezza, o semplicità o ingenuità, chiede : “Questo lo dici  per noi o per tutti gli altri ?” Forse noi siamo più accorti (!)  o più smaliziati, o più  interessati, e allora riteniamo che Gesù non  “lo dice per noi”. Non voltiamoci indietro, fanciullescamente stupefatti, per esclamare : “ Dici a me ? “  Si!  Dice a te , a me, a tutti.

“ mio caro piccolo gregge, preparati, con la buona condotta a ricevere il Regno e sii pronto, per l’ora … ignota, quando verrà il Signore  !

260 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

2^ edizione Festival acquavivese: Rita Profita vince il festival (Video completo)

2^ edizione Festival acquavivese: Rita Profita vince il festival (Video completo)

ACQUAVIVA PLATANI – Anche se l’inizio si è fatto attendere, i più solerti e “previgenti” non si sono lasciati fregare il comodo posto a sedere nella piccola piazza Plado Mosca, dove, come di consueto viene allestito il grande palco per le manifestazioni estive acquavivesi. Sedie già occupate, ed altre personali, già sistemate, come occupazione suolo. Solo così hanno potuto godersi la serata della seconda edizione del festival acquavivese che, per l’occasione, raduna concorrenti e simpatizzanti che, durante lo spettacolo, fanno esplodere le proprie doti canore, in un clima di coinvolgimento generale, sostenuti anche dai rispettivi fans con un indicibile tifo. Aria di festa paesana, dunque, durante la quale, nell’alternarsi delle canzoni, fra il pubblico, giravano vaschette di patatine con qualche allettante bibita: il tutto fra il vocio della gente e del non indifferente volume dell’amplificazione. Seby Lo Conte e Maria Genuardi, affiancati e supportati anche dagli organizzatori Calogero Noto e Massimo Insalaco, hanno simpaticamente animato la serata, in una cornice familiare, che hanno riscosso il gradimento del pubblico presente. Valletti d’eccezione Claudio e Martina, che hanno accompagnato i concorrenti sul palco. Questi i concorrenti che si sono alternati sul palco con le loro canzoni: Giuseppe Anzalone, Roberto Conti, Rita Rubino, Iosè Sola, Mariangela Culora, Francesco Scarlato, Rita Profita, Gianna Petronio, Francesca Sorce, Laura Scibetta, Giuseppe Schillaci, Giovanni Siracusa, Flora Vullo. Come ospite ha cantato anche Tamara Conti, C’è stato spazio per una canzone riservata agli organizzatoti Massimo e Calogero. Anche la scuola di danza di Daniela Giaffreda con le sue allieve si è esibita con più balletti, assai applauditi. IL verdetto finale, emesso dalla giuria, sparsa fra il pubblico, è stato inequivocabile: Terza classificata, ex aequo, Mariangela Culora e Laura Scibetta; seconda classificata Francesca Sorce, mentre la prima classificata è risultata Rita Profita col brano “Perdere l’amore”. Targhe ricordo per i primi tre classificati, medaglie per tutti i partecipanti ed ospiti. Una serata d’agosto, protrattasi più del previsto, con il compiacimento dell’intera amministrazione e degli organizzatori. Omaggi floreali al femminile: alla vincitrice del festival acquavivese Rita, all’ospite d’onore Tamara Conti e alla piccola valletta Martina. La serata non è stata riservata alle sole canzoni ed ai balletti ma anche agli auguri di compleanno, allorquando, nel ben mezzo dello spettacolo, amici e familiari della diciottenne Marzia, sono saliti sul palco dove hanno cantato “Tanti auguri” per il compimento della maggiore età. Un fuori programma, dunque, che ha contribuito a colorare la serata acquavivese di creatività, suscitando il compiacimento e la soddisfazione dell’intera Amministrazione Caruso, che è salita sul palco per la premiazione.

.

1.032 Letture

 

 

Scritto in Attualità, EventiComments (0)

Florinda Venturella  miete applausi e primeggia al 4° festival delle Solfare

Florinda Venturella miete applausi e primeggia al 4° festival delle Solfare

SOMMATINO -  L’altro ieri sera  è svolto  il 4° festival delle Solfare: un  evento musicale a cui ha partecipato Florinda Venturella   che è risultata la prima classificata. Un concorso musicale che fa parte del circuito nazionale dei “Grandi Festivals Italiani” che è  una unione di festivals/concorsi di alto livello, sparsi in tutto il territorio Italiano riuniti sotto un unico marchio “grandifestivalsitaliani”.  IL Direttore Artistico del Festival delle Solfare 2013 è stato Leonardo Virgone. La vittoria di Florinda Venturella, quale prima classificata, le permette  di accedere alla finale nazionale a Santa Teresa Gallura, in Sardegna, dal 29 dicembre 2013 al 1° gennaio 2014.  Va sottolineato che questo concorso offrirà importanti opportunità nel 2014 ai ragazzi più talentuosi che emergeranno in finale, quali  l’esibizione a “Casa Sanremo”, ospitata presso il Palafiori, durante la settimana festivaliera.  Florinda, pertanto, si confronterà con  altri finalisti provenienti da tutta Italia   in tre giorni di stages e corsi formativi presso il nuovo Teatro Comunale di Santa Teresa Gallura alla presenza del Direttore Musicale del circuito, il Maestro Vince Tempera, e con l’ausilio e la partecipazione di altri famosi personaggi del mondo della musica, dello spettacolo e della moda. Questa esperienza si concluderà con l’esibizione finale la notte di Capodanno nella centralissima Piazza Vittorio Emanuele I di santa Teresa  Gallura. Per i Grandi Festivals Italiani saranno presenti Enrico Bianchini, in qualità di responsabile del circuito, ed il Maestro Vince Tempera, coordinatore musicale. La madrina del circuito dei grandi festival italiani è Katia Ricciarelli.

764 Letture

 

 

Scritto in Attualità, EventiComments (0)

Inaugurata al Castello mostra dell’artista Peppe Piccica

Inaugurata al Castello mostra dell’artista Peppe Piccica

MUSSOMELIi – C’erano anche alcuni dei soggetti immortalati nei disegni a china dall’artista Peppe Piccica, ad assistere domenica sera all’inaugurazione dell’esaustiva mostra di questo artista dal tocco davvero personalissimo e pieno di grazia. E tra questi, Mario Nolano disegnato con indosso la tunica da confrate; il piccolo Adriano Blandino, in braccio al papà Domenico (consigliere comunale) che guardava divertito il disegno dov’era ritratto in posa birichina e tanti altri che in questa o quell’opera, scorgevano un volto noto, ammiravano uno scorcio di Mussomeli, si soffermavano davanti all’immagine del tempo che fu. Grande Peppe Piccica insomma, che domenica sera ha fatto sognare i tanti che hanno presenziato all’inaugurazione della sua mostra antologica di disegni a china dal 1968 ai giorni nostri, che per due settimane rimarrà esposta presso le scuderie del castello manfredonico chiaramontano. A curare la mostra hanno provveduto Michele Schifano e Deborah Spiaggia affiancati da altri volontari della Pro-loco ed amici dell’artista (il problema di trasportare i quadri ed i supporti in scuderia, rimane ieri come oggi, e prima o dopo bisognerà trovare il modo di risolverlo). Ed è stato proprio Michele Schifano che ha salutato gli intervenuti spiegando i motivi del loro impegno in favore dell’artista Peppe Piccica. Quindi i saluti del vicesindaco Sebastiano Sorce e dell’assessore alla Cultura Enzo Nucera. A conclusione la presentazione del poeta Giuseppe Palermo che ha completato con la lettura di una poesia in vernacolo dedicata al castello. Anche Peppe Piccica, molto emozionato, ha voluto ringraziare i curatori della sua mostra allocata nella splendida e suggestiva scenografia del secolare maniero. Salvo Ladduca ha offerto il supporto musicale mentre il rinfresco è stato offerto dal bar-ristorante “Il castello”.

3.477 Letture

 

 

Scritto in Attualità, EventiComments (0)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5 anni fa…Conclusi i restauri al Castello, riconsegnate alla città la Cappella e la Scuderia

30 agosto 2009

IMG_4217MUSSOMELI - Il Castello Manfredonico è ritornato nella sua interezza alla città. Ridato agli occhi stupiti dei turisti, regalato a quel tour nel maniero che da circa un anno si è rivelato monco per la chiusura di due tra le aree più belle della fortezza: la Scuderia e la Cappella. La scorsa settimana sono stati consegnati i lavori di restauro nelle ...

Leggi tutto

5 anni fa…Eletta la 7^ Castellana della Terra di Manfredi”: E’ Flavia Vullo

29 agosto 2009

cast3MUSSOMELI – Un pubblico delle grandi occasioni quello della 7^ edizione de “Il Bel certame” che ha eletto la Castellana della Terra di Manfredi. E’ stata scelta proprio Lei, votata dai Sindaci dei Comuni partecipanti: Flavia Vullo, che proprio non se l’aspettava Aveva sfilato con Nico Mistretta. Pur raggiante sul viso era assai stupita ed incredula. Il Sindaco Gigi Mancuso Le ...

Leggi tutto

 

Comune Mussomeli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro This site is protected by WP-CopyRightPro