viaggio
1 in alto sinistra

 

2 sinistra

 

 

 

monticelli

 

 

 

Divinity

 

 

 

 

consiglio cartolibreria

 

 

Archivio | Attualità

LA LETTERA 9 di DON SALVATORE CALLARI

LA LETTERA 9 di DON SALVATORE CALLARI

CARISSIMI AMICI,  è certamente viva in noi la memoria della celebrazione della Pasqua. Tutti i cristiani riteniamo che la cosa più importante  è avere la certezza che Gesù è realmente risorto. La Chiesa nella liturgia di questo periodo lo proclama con esultanza: sì! Siamo certi, Gesù è risuscitato dai morti, veramente ! Attraverso la narrazione del Vangelo ce ne offre le prove. Ed ecco le apparizioni: due volte nel cenacolo, ed ora, nella liturgia di questa domenica, con la terza apparizione sulla spiaggia del lago di Tiberiade. Lì ci sono i suoi discepoli. Per iniziativa di Pietro si avventurano a pescare, ma non presero nulla. Forse non era un caso raro, ma certamente dovettero restare  delusi.  A rincuorarli ecco, sulla spiaggia un “uomo”  che li invita a tentare ancora una volta. Così fecero e presero una gran quantità di pesci. Non avevano capito chi era quell’uomo. Forse erano distratti o scoraggiati, e i loro riflessi erano appannati. Forse Gesù… indossava un vestiario diverso! E sulle prime non lo riconobbero. Anche a noi capita di conoscere un amico o un parente dal “pullover” che è solito indossare e anche di spalle lo si individua! Solo Giovanni “lo scopre”  e lo rivela a Pietro: “ E’ il Signore ! “ E’ il  momento culmine dell’episodio; è Gesù!  Dunque è di nuovo vivo ! è ancora con loro a consumare il pesce fresco  arrostito sulla brace. Gesù ama restare  con i suoi amici privilegiati. Ha da dire qualcosa ancora, da conferire il potere di guidare la nuova comunità di credenti che sta per nascere. Quello che Pietro farà fino a dare la sua vita  morendo per Lui. E’ altamente significativo che Gesù si prende cura di accompagnare il cammino della sua chiesa mettendosi a fianco dei suoi “ministri”. E’ luminosa la intuizione ed affermazione di Giovanni: E’ il Signore! Il Signore c’è !  Occorrono occhi per saperlo vedere!. Non lasciatevi ingannare da sofisticherie artefatte e malevole. Egli è con noi! ci è di sostegno con la sua parola che genera e illumina la nostra fede. Con i sacramenti che ci danno la forza di conservare un rapporto di comunione con Lui, liberandoci dalle nostre colpe e donandoci il cibo della vita. E’ il Signore che indirizza la nostra coscienza nella scelta del bene. E’ Lui che ci invita  a mangiare: venite a nutrirvi  della verità perché il vostro cammino vi conduca alla salvezza !.

304 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

Inaugurata la sede dell’AFAM Mussomeli

Inaugurata la sede dell’AFAM Mussomeli

MUSSOMELI – Nei giorni scorsi, presso la sede dell’Associazione AFAM (Associazione Familiari Alzheimer Mussomeli) in Via San Giovanni Bosco (ex Centro Valentina) si è tenuta l’inaugurazione della sede dell’associazione con la benedizione di Padre Salvatore Tuzzeo, che ha ricordato l’importanza del donarsi agli altri con il volontariato e con l’assistenza alla persona sofferente. A seguire il benvenuto del Presidente Vincenzo Scannella e il seminario dedicato ai familiari e agli interessati presenti, il primo di altri a seguire che organizzerà l’associazione, tenuto dalla Dott.ssa Josella Dilena. Durante i lavori dello stesso, sono stati coinvolti i partecipanti, infatti, venutosi a creare un clima familiare e di dialogo, grazie alla professionalità della Dott.ssa Dilena, si sono evidenziati i problemi dei familiari e le loro preoccupazioni per un assistenza adeguata ai loro assistiti e l’atteggiamento da parte delle istituzioni preposte, poco attente alle mille difficoltà che un familiare a contatto con il proprio caro affetto da questa malattia riscontra nella quotidianità. Hanno preso parte all’incontro anche persone provenienti dai paesi limitrofi, cui hanno le stesse problematiche e i direttivi delle associazioni partner dell’AFAM, cioè l’Associazione Giorgio La Pira e l’Associazione Karol Wojtyla ONLUS. Terminato questo primo incontro, tra la soddisfazione dei presenti, i soci dell’AFAM hanno evidenziato come importante sia l’apertura in breve tempo di un centro diurno Alzheimer a Mussomeli e l’attivazione di quei servizi atti al sostegno sia dei familiari che dei loro cari affetti da questa malattia, facendo presente che a tal proposito è stata inviata una lettera all’ASP il mese scorso, ad oggi senza risposta. Nei prossimi giorni si darà comunicazione sulle modalità e procedure del primo servizio che si attiverà anche a Mussomeli (dopo Caltanissetta), cioè il registro smarriti, attuabile in tutta la provincia grazie al protocollo di intesa tra le forze dell’ordine e l’associazione Familiari Alzheimer ONLUS di Caltanissetta.

331 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

Milena: 100 anni per nonna Gesua

Milena: 100 anni per nonna Gesua

MILENA – Milena in festa per stringersi attorno a nonna Gesua per i suoi 100 anni di vita. Prima la celebrazione religiosa con una Santa Messa di ringraziamento nella Chiesa Madre con l’arciprete Rosario Castiglione e con il vicario parrocchiale Luca Milia che hanno espresso parole di elogio per la nonnina e poi la consegna della pergamena del vescovo della Diocesi di Caltanissetta Mons. Mario Russotto che impartisce la sua pastorale benedizione. I due scerdoti che operano a Milena hanno voluto donare, a nome della comunità milocchese, un crocifisso con targa ricordo. Anche l’Amministrazione comunale ha voluto essere presente alla cerimonia con il Sindaco Giuseppe Vitellaro che ha consegnato a nome del Comune una targa ricordo. Oltre all’amministrazione comunale di Milena, erano presenti anche quelle di Sutera con il sindaco Gero Difrancesco, quella di Montedoro con il primo cittadino Federico Messana. L’Arma dei Carabinieri era rappresentata dal Maresciallo Butera mentre per la Provincia Regionale di Caltanissetta era presente il Presidente del Consiglio Provinciale Michele Mancuso. Le note della Banda musicale “Giuseppe Verdi” di Milena ha chiuso le manifestazioni. Auguri Nonna Gesua e altri di questi giorni

367 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

Mussomeli, Assistenza domiciliare oggi ultimo giorno

Mussomeli, Assistenza domiciliare oggi ultimo giorno

MUSSOMELI  -Stop all’assistenza domiciliare che dura già da tre anni.. E così una sessantina di assistiti, fra anziani e disabili, non potranno avvalersi, per il momento,  del servizio prestato (pulizia dell’abitazione, l’assistenza infermieristica, e disbrigo pratiche) dalla Cooperativa Manfredonica, giusto contratto, scaduto proprio oggi,  e stipulato col  Distretto D10.  E’ pensabile che l’interruzione del servizio possa essere stata accolta con ulteriore disagio per i beneficiari, abituati anche ai rapporti amicali instauratici in questi anni passati. Intanto, uno dei beneficiari dell’assistenza  Peppe Piccica lancia un appello affinchè i servizi sociali si adoperino a fare ripartire al più presto l’assistenza domiciliare, ritenuta  dallo stesso “importante e concreto aiuto”

561 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

Esercitazione Militare “Airone”: anche mussomelesi

Esercitazione Militare “Airone”: anche mussomelesi

MUSSOMELI – Quattro giornate intense per l’annuale esercitazione militare “Airone” (4,5,6,7 Aprile) a cui ha partecipato, per l’ottava volta consecutiva, il Tenente f. mot. Vittorio Catania, coadiuvato in pattuglia ( 4 persone) dal compaesano carabiniere ausiliario Saverio Occhipinti e da altri due militari . Va ricordato che l’ “Airone” è un’esercitazione diurna e notturna in un contesto di crisi tra stati confinati: dunque, non una operazione di guerra ma un’operazione militare in risposta ad una crisi nazionale. L’Obiettivo è verificare la capacità ad applicare l’addestramento basico (AIC, Formazioni, RAI, ecc.) e Specialistico (LANDNAV, Procedure radio, ricognizione & informazione) del personale della Riserva ed in servizio e, per i comandanti delle unità, verificare la capacità di pianificare ed assolvere la missione assegnata, quindi: verifica la capacità di comando a livello Unità/Pattuglia. Nell’edizione di quest’anno, “Airone” è stata una operazione strettamente legata ad affrontare minacce di natura Chimico/Batteriologiche (CBRN). Battezzata “Operazione EXIT STRATEGY”, all’esercitazione di quest’anno hanno partecipato circa 150 operatori fra Ufficiali, Sottufficiali e truppa provenienti da Acireale, Caltanissetta, Catania e Giarre, del Corpo militare della Croce rossa italiana (per il supporto Sanitario) con i NAAPRO di Agrigento, Caltanissetta, Catania, Enna, Palermo, Ragusa e del XII Centro di Mobilitazione di Palermo, dell’Associazione Nazionale Paracadutisti d’Italia di Catania, del 24° Rgt A. “Peloritani” di Messina, del 5° Rgt F. “Aosta” di Messina e del 62° Rgt F. “Sicilia” di Catania: Reggimenti della Brigata “AOSTA”, 8 le pattuglie in campo. La pattuglia comandata del Tenente Catania ha portato a termine la missione assegnatagli in 17 ore percorrendo 32 km con armi ed equipaggiamento necessario alla permanenza su territorio e si è classificata prima nella prova armi e tiro. Al termine è stata premiata dal Colonnello Calogero Schifano, il quale era intervenuto nelle diverse fasi delle attività. Hanno collaborato i Carabinieri del Comando provinciale di Caltanissetta con il Nucleo Artificieri e della Tenenza di San Cataldo, l’Associazione Nazionale Carabinieri Sezione di San Cataldo. Hanno offerto supporto alle attività il Nucleo SMTS (Soccorsi con Mezzi e Tecniche Speciali) della Croce Rossa Italia, le Associazioni Sportive FO.C.S. e l’ Associazione per Tiro Dinamico Operativo di Saronno, La Resurgit S.r.l. Coordinate dal “comando operativo”; le pattuglie hanno operato sia nelle aree urbane ed extra urbane, sia nell’area boschiva con l’obiettivo di cercare depositi per lo stoccaggio di armamenti chimico/batteriologici. 56 ore operative che hanno messo a dura prova le Pattuglie partecipanti all’ operazione militare e il personale che ha offerto supporto sanitario e logistico.

1.246 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

Cinque nuove  aule alla “Scuola Agraria” :  ieri festa col taglio del nastro (video)

Cinque nuove aule alla “Scuola Agraria” : ieri festa col taglio del nastro (video)

MUSSOMELI - Taglio del nastro, ieri mattina alle 11,30, all’Istituto Professionale per l’Agricoltura del “Virgilio” di contrada Prato, diretto dalla Preside Rina Genco. Aria di festa, tanti invitati fra docenti, anche quelli in quiescenza, collaboratori, studenti e personalità. Presenti le Istituzioni con Salvatore Calà sindaco di Mussomeli e Nino Pardi Vice Sindaco di Sutera, il Commissario ed i responsabili degli uffici della Provincia Regionale di Caltanissetta ed il maresciallo Anzalone per l’Arma dei Carabinieri, come anche la stampa. “Un giorno felice, felicissimo perché corona l’impegno di tanti anni fa”- ha detto con palese compiacimento la preside Rina Genco. Ed il riferimento fu subito ricondotto quando già la scuola era in Via Annivina. Proprio in quella sede l’allora assessore provinciale locale rag. Giuseppe Territo, parlando col referente prof. Antonino Pardi, chiese cosa si potesse fare per la Scuola Agraria e subito si pensò alle “Dieci aule per l’Agraria”. A distanza di tanti anni, sarebbe il caso di dire che Il tempo è stato galantuomo e ha fatto giustizia dei buoni propositi a favore della comunità. Una bella realtà di cui si può vantare il territorio. Architetti, ingegneri, operai, politici e non, ognuno ha messo un tassello ed oggi il taglio del nastro è il suggello di un’opera compiuta, di cui la Preside Rina Genco, come la stessa ha affermato, “ ha raccolto i frutti di un lavoro lungo che dura nel tempo, un lavoro accurato, un lavoro serio, fatto in questa scuola, una lunga storia di qualità didattica, di cura della persona e di attenzione all’alunno: ma c’è una qualità più importante di tutti: il cuore. Chi entra qui, sente che nella scuola c’è il cuore di tutti, degli adulti e dei giovani”. Ha ringraziato tutti, con occhi attenti alle presenze, in un generale clima di soddisfazione.Estremamente sintetico l’intervento del Commissario della Provincia Regionale di Caltanissetta che ha augurato buon lavoro. Anche Il Sindaco Calà ha fatto sentire la sua voce e, poco dopo mezzogiorno, tutti pronti per il brindisi dell’inaugurazione. Intanto l’Istituto Professionale per l’Agricoltura registra oltre 50 anni di presenza nel territorio ed ancora continua a fare parlare di sé…in positivo.


1.106 Letture

 

 

Scritto in Attualità, Cultura, SocietàComments (0)

Signora brasiliana ottiene cittadinanza italiana: giuramento davanti al Sindaco (video)

Signora brasiliana ottiene cittadinanza italiana: giuramento davanti al Sindaco (video)

MUSSOMELI – “Giuro di essere fedele alla Repubblica e di osservare la costituzione e le leggi dello Stato”. Così ieri mattina, poco dopo le 9, la signora Eurany Suares, nata a Crateus (Brasile) in abito elegante, accompagnata dal marito Vincenzo Messina e dai tre figli Simone il grande, Laura e Daniele il piccolo, ha pronunciato il giuramento dinanzi al Sindaco Salvatore Calà, a cui aveva prodotto in visione, e da conservare agli atti, il decreto del 27 novembre 2012 della Prefettura di Caltanissetta con il quale le era stata concessa la cittadinanza italiana. Il Sindaco, con la fascia tricolore, dopo avere accolto il giuramento della Signora Suares, ha letto il relativo verbale che è stato sottoscritto, appunto, dal primo cittadino e dalla signora brasiliana. Un rituale semplice nel suo epilogo, ma complesso nell’iter procedurale e burocratico. Oltre al Sindaco, presenti anche le due impiegate comunali dello Stato civile Anna Maria Caruso, Antonella Prezioso ed il capo gabinetto Enzo Mingoia. Proprio da oggi, dunque, la signora Eurany Suares è diventata cittadina italiana. Da sei anni, residente a Mussomeli, e da quattro anni sposata con Vincenzo Messina, la signora Eurany finalmente potrà dire di essere cittadina italiana, come lo sono i tre figli e lo sposo.

2.029 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

A Voi la Parola – Crisi e Calo dei Consumi: le opinioni al mercato (VIDEO)

A Voi la Parola – Crisi e Calo dei Consumi: le opinioni al mercato (VIDEO)

MUSSOMELI - Parte “A Voi la Parola”, la nuova rubrica che dà voce alle opinioni delle persone, a cura della redazione giornalistica di Castello Incantato. In questa prima puntata il tema prescelto è stato “la crisi e il calo dei consumi”, abbiamo raccolto i pareri nel luogo del commercio per eccellenza: il mercato rionale del martedì. Prestando ascolto a tutti gli attori: ambulanti e clienti. IL VIDEO:

2.376 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

Pasticceria Normanna: prima dolci di mandorla e cioccolato, ieri lavorazione del gelato (video)

Pasticceria Normanna: prima dolci di mandorla e cioccolato, ieri lavorazione del gelato (video)

MUSSOMELI – Quasi due mesi dopo, la Scuola P. E. Giudici, diretta dal prof. Mario Barba, con le seconde classi B e C, accompagnati dai prof. Salvatore Genco e Tonino Calà, sono tornati a visitare il laboratorio della Pasticceria Normanna, dove ad accoglierli c’erano Carmelo Bruno e Maurizio Bonfante, assai disponibili ed aperti alla collaborazione col mondo della scuola. Qualche mese fa, gli alunni avevano seguito la lavorazione dei dolci di mandorla, illustrata dal pasticciere Maurizio Bonfante e, proprio, lo stesso, ieri pomeriggio, dopo le 15, ha intrattenuto i ragazzi delle seconde B e C sulla lavorazione del gelato al cioccolato e fior di latte, come anche la lavorazione dell’uovo di Pasqua. L’iniziativa, come ha ricordato il Prof. Salvatore Genco, è riconducibile al progetto “Alimentazione” che prevede ancora un’altra tappa per la lavorazione del latte, come ha, poi, sottolineato il Presidente del Consiglio d’Istituto Guido Sorge presso una locale azienda agricola. Gelato fiordilatte, dunque, e gelato al cioccolato, alla Pasticceria Normanna, non solo spiegato ed illustrato durante la sua lavorazione, ma poi, anche, assaggiato.

1.048 Letture

 

 

Scritto in Attualità, Cultura, SocietàComments (0)

Un uomo racconta: “Gli Ufo esistono, io li ho visti 30 anni fa a Mussomeli al Carmelo”

Un uomo racconta: “Gli Ufo esistono, io li ho visti 30 anni fa a Mussomeli al Carmelo”

MUSSOMELI – Un disco volante che sovrastava il quartiere del Carmelo. A raccontarlo è un uomo, oggi 40 enne che vuole mantenere l’anonimato. “All’epoca avevo 10 anni, – racconta la nostra fonte –  era l’estate del 1982, erano le 21, 30 e stavo giocando con mio fratello e degli amici, quando mia madre ci richiamò  per rientrare a casa, poiché era pronta la cena. Ritornando a casa,  l’attenzione mia, e di mio fratello fu attirata da un boato,  un suono  strano, difficilmente descrivibile. Istintivamente alzammo lo sguardo al cielo, da dove proveniva il fragore. Notammo un oggetto di forma discoidale che si lasciava dietro una scia di colore rosso-biancastra e si muoveva ad altissima velocità, provenendo dal nord e viaggiando in direzione  sud est. Anche i  vicini di casa,  incuriositi dallo strano rumore e dalla circostanza che andò via la luce, impauriti si riversano in strada per capire cosa stesse succedendo. Impauriti, i presenti iniziarono a confrontarsi sull’accaduto. Tra l’incredulità dei residenti che non riuscivano a darsi una spiegazione razionale di quello che era successo, dopo che fu ripristinata l’energia elettrica,  io, mio fratello e mia madre tornammo a casa. A distanza di 30 anni, la mia passione e le mie ricerche   sull’ufologia, mi portano ad affermare che si è trattato di  un oggetto volante non identificato e quindi, verosimilmente, di un ufo. ”  Intanto a Mussomeli sembra essere un periodo particolarmente fecondo per i fenomeni paranormali, dato che, da un po’ di tempo,  si susseguono insistenti voci su una presunta  apparizione  di un fantasma di una donna, avvenuta in una casa di campagna distante non troppo chilometri dal centro abitato.

1.540 Letture

 

 

Scritto in Attualità, CronacaComments (0)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Padre Alfonso Incardona nominato dal Vescovo Vicario Foraneo di Mussomeli

16 aprile 2009

MUSSOMELI - L’Arciprtete Padre Alfonso Incardona, Arciprete di Mussomeli, subentra a Padre Pietro Achille Lomanto, Arciprete di Villalba, nella guida del Vicariato di Mussomeli. Il nuovo Vicario Foraneo, recentemente nominato dal Vescovo Mons. Mario Russotto, coordinerà le seguenti parrocchie: Mussomeli - Chiesa Madre 'San Ludovico' Mussomeli - San Giovanni Battista Mussomeli - Sant'Enrico Mussomeli - ...

Leggi tutto

Tre imprenditori denunciati dalla Guardia di Finanza per frode

15 aprile 2009

MUSSOMELI-Tre imprenditori sono stati denunciati dalla Guardia di Finanza a Mussomeli. I militari delle Fiamme Gialle, infatti, durante una verifica fiscale nei confronti di una societa' hanno scoperto che una parte dei beni utilizzati provenivano da un'altra impresa, che li aveva acquistati utilizzando i fondi pubblici della legge 488/92. I soci della due aziende erano collegati tra loro da vincoli ...

Leggi tutto

 

Comune Mussomeli

 

 

 

VIGRO

 

 

Divinity

 

 

 

 

consiglio cartolibreria

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro This site is protected by WP-CopyRightPro