Warning: Use of undefined constant style - assumed 'style' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /web/htdocs/www.castelloincantato.it/home/wp-content/themes/gazette/functions.php on line 575
VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

5° Autoslalom Città di Sant’Angelo Muxaro: ottimi piazzamenti per i piloti di Mussomeli 

5° Autoslalom Città di Sant’Angelo Muxaro: ottimi piazzamenti per i piloti di Mussomeli 

SANT’ANGELO MUXARO – Organizzato dalla Muxaro Corse in collaborazione con il Team Palikè, si è corso il 3 e 4 agosto il 5° Autoslalom Città di Sant’Angelo Muxaro, valido per il Campionato Siciliano Slalom Zona 2 curato dalla Delegazione Sicilia AciSport .Come da tradizione, il percorso di circa 3 km si snoda lungo la Sp19 nell’entroterra Agrigentino, arricchita da 12 postazioni di rallentamento ( zona due) con coefficiente 1,5. Il Campionato Siciliano vede al momento in testa Schillace del T.M.Racing. Attrazione speciale del 5°Autoslalom Città di Sant’Angelo Muxaro è stato Marco Stellino. Il pilota drift palermitano vicecampione europeo 2012 della categoria “Street Legal”, apripista per l’occasione, ha fatto divertire il pubblico che di fronte alla sua performance è letteralmente impazzito dall’entusiasmo. Il vincitore assoluto è stato Girolamo Ingardia il pilota della Trapani Corse, che con la sua Ghipard ha stabilito il nuovo record della pista, fermando il cronometro in 134,06. Alle sue spalle Nicolò Incammisa, che centra il podio per la quinta volta consecutiva a Sant’Angelo Muxaro. Grande soddisfazione per la Trapani Corse che ha ottenuto il primo e il secondo podio piazzando due piloti della sua scuderia. Protagonista della corsa è stato anche un pilota di casa, Ivan Brusco. Il pilota della vicina San Biagio Platani, tra i più acclamati del pubblico, ha chiuso all’undicesimo posto, ottenendo soprattutto il primo posto del Gruppo A. I piloti di Mussomeli si sono distinti nelle rispettive classi: Michele Antinoro 3° di Classe A1400 su 12 partecipanti; Russello Salvatore (Toti ) 2° di Classe A 1600 su 4 partecipanti; Callari Carmelo 2 di Classe A 1400 su 12 partecipanti. Sfortunata invece la gara di Jerry  Mingoia che si ritira per problemi al cambio già dalla prima manche. Antinoro  commenta:  “ E’ stata una gara tosta non credevo di riuscire ad ottenere questo risultato vedendo gli slalomisti che avevo in classe  e correndo con una macchina da Rally meno adatta a queste prove. Ma, considerando che era da oltre un anno che non partecipavo ad una gara, credo di essermi difeso bene e su 12 partecipanti sono riuscito ad ottenere un 3 posto di Classe. Mi sono divertito e ringrazio, in modo particolare, il mio meccanico Franco Scannella, gran meccanico e gran signore, che riesce sempre a risolvere ogni mio problema con la macchina. Mi complimento con Carmelo Callari e con Toti Russello per i risultati ottenuti e mi dispiace per Jerry Mingoia per il ritiro forzato a causa dei problemi al cambio, con l’augurio che possa rifarsi presto” . L’evento sportivo ha avuto il patrocinio del Comune di Sant’Angelo Muxaro che nella persona del suo giovane sindaco, Angelo Tirrito, ha espresso toni entusiastici sulla corsa e tutto ciò che ha comportato in termini di crescita sociale, realizzando momenti di aggregazione e di sana competizione: “Inserito nel tabellone delle manifestazioni estive, l’evento sportivo lo Slalom Città di Sant’Angelo Muxaro , rappresenta un momento importante per il nostro borgo che grazie a questo evento può godere di grande visibilità e promozione. L’amministrazione comunale, nonostante le ristrettezze economiche, supporta sempre eventi  come questo. I miei complimenti vanno ai promotori della manifestazione che hanno  dimostrato grandi capacità organizzative”.

539 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

A Milena domenica si celebra la festa di  Sant’Antonio Abate

A Milena domenica si celebra la festa di  Sant’Antonio Abate

MILENA  – Un appuntamento di fede e folclore la tradizionale festa di Sant’Antonio Abate che si celebra Domenica 11 agosto nel “Paese delle Robbe” e rappresenta il fiore all’occhiello dell’estate milenese. Capace di catalizzare l’interesse di numerosi devoti provenienti da molti comuni del circondario oltre che dei milocchesi residenti e degli emigrati che ritornano in paese in occasione della festa per trascorrere le vacanze estive. La festa è tra le più antiche di Milena e la statua lignea del santo è stata realizzata dallo scultore Francesco Biancardi nel 1896. Numerosi gli eventi che contempla il programma tra i quali spiccano il corteo degli animali e delle offerte votive che si svolge la mattina del giorno della festa e la processione del simulacro del santo portato a spalla dai fedeli nel pomeriggio, il tutto allietato da spettacoli musicali e pirotecnici e della fiera merceologica. In questi anni ha ripreso vigore il festoso e rumoroso “ Corteo delle Purmisioni “. Si tratta di una sfilata che la domenica mattina accompagna sin sul sagrato della Chiesa Madre le offerte votive portate a dosso di muli e cavalli o legati a lunghi ceri bianchi, accompagnati dalle note della banda musicale cittadina, dal rullo dei tamburi e con la presenza anche del tradizionale maialino che è il tratto caratteristico dell’iconografia di S. Antonio Abate che rievoca gli anni in cui l’animale veniva lasciato scorazzare per le strade del paese nei giorni precedenti la festa per poi essere ripreso e venduto così da destinare il ricavato della vendita al sostentamento delle spese della festa. Nella zona di San Miceli, ove ora sorge il campo sportivo si teneva la fiera del bestiame e per molti era l’occasione per comprare o vendere soprattutto mule ed ovini.  Una volta giunti sul sagrato e deposte le offerte votive ha inizio la benedizione di tutti gli animali domestici: cagnolini, gattini, conigli, tartarughe, uccelli di varia specie recati in braccio dai piccoli padroncini. E’ un momento di vera festa che rappresenta un appuntamento da non perdere per i milocchesi, gli emigrati, i bambini e tutti gli amanti degli  animali. I festeggiamenti in onore del Santo hanno avuto inizio col Triduo di preparazione da giovedì , con la recita del Rosario mediato.

Il programma prevede:

Giovedì 8 agosto

18:30 –  Recita del Santo Rosario mediato;

19:00 –  Celebrazione Eucaristica ed esposizione del SS. Sacramento.

Venerdì 9 Agosto

18:30 –  Recita del Santo Rosario meditato;

19:00 –  Celebrazione Eucaristica e amministrazione del Sacramento dell’Unzione degli infermi.

Sabato 10 Agosto

18: 30 –  Recita del Santo Rosario meditato

19:00 –  Vespri solenni e Celebrazione Eucaristica con benedizione dei prodotti della terra.

Domenica 11 agosto

07:00 –  Apertura della Chiesa Madre e suono a festa delle campane di tutte le chiese del paese;

07:30 –  Alborata con sparo di 21 colpi a cannone;

08:00 –  Inizio del giro perle vie del paese del Gruppo Tammurinara “ E. Scalia” ;

08:30 –  Solenne Celebrazione Eucaristica del mattino;

394 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Cardinale (Pensare Solidale): “Il sindaco  in 4 anni mai in Consiglio e ora relazione in una serata del cartellone estivo”

Cardinale (Pensare Solidale): “Il sindaco in 4 anni mai in Consiglio e ora relazione in una serata del cartellone estivo”

MUSSOMELI –  L’ opposizione inascoltata ed ignorata dal Sindaco. A denunciare è il consigliere di Pensare Solidale Salvatore Cardinale che in una nota scrive: “Considero del tutto irrituale l’iniziativa del sindaco Catania di approfittare delle manifestazioni inserite nel cartellone dell’estate mussomelese per esporre ai cittadini l’attività amministrativa fin qui svolta. Ritengo tale iniziativa l’ennesimo sgarbo istituzionale perpetuato nei confronti dell’intero consiglio comunale. Il Sindaco, disattendendo precise norme di legge e a dispetto di qualunque criterio di trasparenza e democrazia,  non si è mai presentato in questi quattro anni in consiglio comunale per relazionare sulle attività poste in essere dalla sua amministrazione. Nelle intenzioni del legislatore la relazione annuale sullo stato di attuazione del programma e sulle attività svolte rappresentano un importante e necessario atto di verifica per controllare, nelle sedi  opportune, se il programma presentato agli elettori trovi corrispondenza con gli atti prodotti. E’ un dato di fatto che ad oggi tutte le mozioni e gli altri provvedimenti votati dal consiglio comunale, spesso nella sua intera rappresentanza, non hanno trovato nessuna conseguente concretizzazione. Mi riferisco, solo per citarne alcune, alla mozione sul baratto amministrativo,  alla mozione sull’istituzione della consulta giovanile,  alla mozione sull’istituzione delle consulte di quartiere, alla mozione sull’istituzione del registro delle disabilità, alla mozione sulla revoca della delibera di giunta avente per oggetto l’utilizzo occasionale del Castello di Mussomeli  per Proloco e Priceless Cities e mozione sul censimento delle case pericolanti in centro storico. Sarebbe ad esempio interessante per i cittadini Mussomelesi, che quanto prima si vedranno recapitare i pagamenti per il consumo idrico da parte di Caltacqua, sapere  cosa ha fatto l’amministrazione comunale in ordine alla recente approvazione delle nuove tariffe e per scongiurare l’aumento delle stesse. Auspico, cosi come richiesto nella mia nota presentata al Presidente del Consiglio e alla  Segretaria comunale, che in un prossimo consiglio il sindaco possa esporre a tutti i consiglieri il risultato del suo operato e l’andamento dello stato  del suo programma elettorale.

962 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Astrofilo mussomelese fotografa le stelle e immortale con l’obiettivo la stazione Spaziale Internazionale

Astrofilo mussomelese fotografa le stelle e immortale con l’obiettivo la stazione Spaziale Internazionale

MUSSOMELI – Ti fermi a fotografare le stelle e ti ritrovi la Stazione Spaziale Internazionale che transita sulla Sicilia e sullo sfondo la Via Lattea.  Il Dott. Gabriele Messina,  odontoiatra presso lo Studio Dentistico del fratello Dott. Luca Messina,  non si aspettava di poter realizzare uno scatto del genere. Raggiunto telefonicamente dichiara: “La fotografia per me è un piccolo hobby,  piuttosto mi piace guardare e apprezzare le foto fatte da veri fotografi. Ho acquistato una reflex economica tre anni fa, letto qualcosa sulla tecnica fotografica e, con lo spirito del principiante, ogni tanto mi diletto a fotografare la natura e, soprattutto in questo periodo, le stelle. Vivendo in campagna, lontano dal paese e dall’illuminazione pubblica, nelle notti estive le stelle si riescono a vedere abbastanza bene e con qualche accorgimento tecnico si riesce a fotografarle. La scorsa Domenica, dopo cena stavo scattando qualche foto quando, ad un tratto,  vidi un oggetto luminoso che si muoveva molto velocemente, quasi come una stella cadente, ma senza esaurirsi. Lo feci notare a mio padre che era accanto a me e lui mi informò di aver sentito dire che, in questi giorni,  passava la Stazione Spaziale Internazionale, così avendo già l’attrezzatura pronta ho scattato una foto e ho immortalato quei 10 – 15 secondi di passaggio della Stazione sopra il nostro cielo. Più tardi ho verificato su internet dove si trovasse la stazione spaziale internazionale ed ho potuto constatare che il suo tragitto incontrava proprio la Sicilia, sul mediterraneo, quindi ne ho avuto la conferma. E’ stata una piacevole sorpresa. E’ facile nelle foto trovarsi la scia di qualche stella cadente in questo periodo, ma della Stazione non mi era mai capitato. Non è comunque un’impresa difficile, basta conoscere il suo percorso e tenersi pronti,  sperando nelle condizioni atmosferiche e luminose buone per fotografare il cielo notturno”.

 

6.628 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Villalba, giorno 11 agosto i nati nel 1969 festeggiano il mezzo secolo

Villalba, giorno 11 agosto i nati nel 1969 festeggiano il mezzo secolo

Villalba – Il giorno 11 agosto 2019 è stato organizzata a Villalba la festa dei  50 anni per i nati nel 1969, a cura di un comitato composto da Alfonso Zaffuto, Emanuele Letizia, Filippo Immordino,  Giovanni  Colletti, Giuseppe Civiletto e Graziella Plumeri. Per l’occasione sono previste alcune attività, è stato realizzato un logo e creato un brano musicale intitolato “0 lustri fa”. Il programma prevede: alle ore 10:00: raduno dei festeggiati e festeggianti al seguito; alle ore 10:30: un doveroso ricordo per chi non  c’è più; ore 11:00: partecipazione alla Santa Messa; ore 13:00: pranzo conviviale, consegna dei Crest ricordo ai festeggiati e divertimento vario, all’insegna della goliardia e puro svago.

L’evento conviviale sarà intervallato dal tormentone realizzato per l’occasione da Filippo Immordino. Il brano “10 lustri fa” “rigorosamente da cantare e ballare tutti insieme” come precisa l’autore. “ Per chi vorrà proseguire ad oltranza- spiegano gli organizzatori –  la condivisione della lieta compagnia, all’insegna dei ricordi, degli aneddoti d’infanzia  e delle esperienze vissute, l’aggregazione continuerà liberamente in paese, nelle adiacenze della piazza e/o  nel vicolo presso lo Zanzibar. Il comitato organizzatore si scusa nel caso in cui qualcosa non dovesse rientrare nei gusti dei partecipanti, ma  precisando che il tutto è stato fatto con il cuore, si ripromette di recuperare per i festeggiamenti dei prossimi cinquant’anni”.  Questi i partecipanti in elenco: Alessi Calogero, Amico Salvatore, Antinoro Maria Giuseppa, Bertolone Rosalia, Bracco Rosolino, Civiletto Giuseppe, Coletti  Giovanni, Coric Anna, Coticchio Giuseppina, Criscione Domenica, Di Caro Ivan, Di Maria Lucia, Di Raimondo Giuseppina, Falzone Calogera, Fruscione Michele, Fruscione Silvio, Immordino Anna Maria, Immordino Filippo, Immordino Maria, Letizia Emanuele, Lumia Giampiero, Lumia Giampietro, Lupo Antonio, Lupo Rosario, Maida Mario, Messina Enza, Messina Laura, Mistretta Gisella, Monaca Cinzia, Noto Ela, Plumeri  Graziella, Rapisarda Pinuccio, Saia Giovanni, Sansone Calogero, Scaglione Luigi, Scarantino Graziella, Scolaro Silvana, Sferrazza Vincenzo, Territo Vincenzo, Vinci  Giuseppe e Zaffuto Alfonso.

905 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

“Baby’s Got Talent” : trionfo di un novello Tullio De Piscopo a San Giovanni Gemini.

“Baby’s Got Talent” : trionfo di un novello Tullio De Piscopo a San Giovanni Gemini.

San Giovanni Gemini – Sabato 3 agosto,  ideato da Stefano Cairoli e sotto la sua conduzione artistica, si è svolto a San Giovanni Gemini il primo “talent” dedicato ai giovani talenti, dove a fare la parte del leone è stato Roberto Bertorotta di 11 anni, batterista,  vincitore della prima edizione di “ Baby’s Got Talent”. L’evento ha raggruppato tanti giovani talenti  al di sotto dei 15 anni d’età, 13 giovani artisti,  che si sono cimentati nell’arte del canto, del ballo, della musica e della recitazione tirando fuori le loro abilità che hanno sorpreso sia la giuria che il pubblico presente. La rassegna, inserita nel programma degli “ eventi d’estate” del comune,  ha riscosso notevole successo e tra cantanti, ballerini, musicisti e attori la stella che ha più brillato è stata quella del giovane batterista agrigentino, che ha letteralmente incendiato la folla presente imponendosi come giovane promessa musicale della provincia agrigentina. Arduo è comunque stato il compito dei quattro giurati Giuseppe Leto ( cantante), Vincenzo Marrana ( musicista), Anna Francavilla (insegnante di ballo) e Stefania Virga ( cabarettista) che si sono trovati a giudicare ragazzi dalle innate doti artistiche. Un plauso va all’ideatore e all’organizzazione di questo evento che ha valorizzato giovani artisti e deliziato la folla presente,  sperando che le  stelle di queste giovani promesse  possano brillare di un futuro più radioso e calcare palchi sempre più prestigiosi.

358 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Sutera,  conclusisi  i festeggiamenti in onore di Sant’Onofrio

Sutera, conclusisi  i festeggiamenti in onore di Sant’Onofrio

SUTERA – A Sutera si sono conclusi  i festeggiamenti in onore di Sant’Onofrio. Come da tradizione, la festa in onore del Santo si articola nel primo sabato e nella prima domenica di Agosto. Il sabato pomeriggio alle ore 19.00 viene celebrata la Santa Messa nel Santuario sul monte San Paolino, seguita dalla solenne processione notturna del simulacro di Sant’Onofrio e della sua urna fino alla chiesa di Sant’Agata nel centro del paese. Accompagnato dal gonfalone dell’amministrazione, dalla Banda Diliberto di Sutera e dai fedeli, il Santo rimane in paese fino all’indomani,  giorno della festa, caratterizzato nella mattinata dalla processione per le vie del paese e nel tardo pomeriggio dalla processione conclusiva che riaccompagna sul Monte il Santo Patrono. Non sono mancati, sempre da tradizioni, i fuochi d’artificio che nel momento della  processione di ritorno hanno onorato Sant’Onofrio e deliziato  i fedeli e devoti  estasiati dalla sacralità dell’evento religioso ed ammirati dalle piroette in cielo dei fuochi d’artificio.  E’ un avvenimento importante la festa patronale di Sant’Onofrio, dove si respira un’aria di allegria e mistica devozione,  atteso dai residenti in paese e dagli emigrati che per l’occasione programmano il ritorno nel loro paese natio in coincidenza delle vacanze estive, e dagli abitanti dei paesi vicini che si recano a Sutera per condividere questa  santa festa e visitare le tante bancarelle che adornano la piazza dello storico paese. I festeggiamenti  alla fine si sono conclusi, sempre da tradizione, con musica a tutto volume con una serata di Discoteca al chiaro di luna presso Piano Marino  per i più giovani in compagnia di Dj – Pherlix a partire dalla mezzanotte.

687 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Acquaviva, da oggi al via i festeggiamenti per la Madonna delle Grazie. Lunedì la Minetti in concerto

Acquaviva, da oggi al via i festeggiamenti per la Madonna delle Grazie. Lunedì la Minetti in concerto

ACQUAVIVA PLATANI – Nell’ambito dei festeggiamenti  per la patrona del paese, la Madonna delle Grazie, fiore all’occhiello del ricco programma delle manifestazioni  dell’Estate Acquavivese 2019,  previste  serate all’insegna di musica e divertimenti vari. Oggi Sabato 3 agosto inizio con l’ingresso alle ore 16.00 del Corpo Bandistico Gran Complesso “Vincenzo Bellini” di Cammarata lungo  le vie cittadine per la raccolta delle offerte alla  Madonna; alle ore 19.00 inizio degli appuntamenti religiosi con la S. Messa  e benedizione dei cari emigrati e famiglie. A seguire Vespri  Solenni in onore della “Beddra Matri di li Grazie”. Agli eventi religiosi si affianca la Mezza Notte Bianca, con  spettacolo musicale liscio e latino americano, quindi alle 23.30 il concerto rock e a partire dall’1.30 discoteca sotto le stelle con Dj. Leo Curiale in Piazza Plado Mosca. Domenica 4 agosto, Solennità della Madonna delle Grazie con S. Messa, Corpo Bandistico, sparo di mortaretti, processione Simulacro della Madonna lungo le vie del paese, preghiera solenne di ringraziamento e per finire spettacolo pirotecnico. Lunedì  5 agosto serata all’insegna della musica con Annalisa Minetti che vinse nel 1998 a Sanremo con la canzone “ Senza te o con te” e dove ha conquistato pure un secondo posto in coppia con Toto Cutugno nel 20005. L’esibizione della cantante sarà preceduta da i “ Luna Rossa” tribute band a Renzo Arbore. Gli appuntamenti estivi proseguiranno fino al 18 agosto sempre all’insegna di riti religiosi e spettacoli musicali con contorno gastronomico previsto per il 17 agosto con la tradizionale degustazione del “ Piatto del Salinaro”, in piazza Mons. Lanza e non mancherà la commedia del Teatro stabile Nisseno con appunto “ la vita è una commedia”. La festa patronale della Madonna delle Grazie è un evento importantissimo sotto vari aspetti. Innanzitutto festa religiosa particolarmente sentita da tutti gli acquavivesi che partecipano numerosi ogni anno per venerare la loro amata protettrice ( tanti sono i residenti all’estero che programmano la loro venuta per l’occasione).Ma anche  richiamo per i residenti dei paesi limitrofi da Mussomeli a Cammarata che in queste serate estive riempiono la piazzetta del simpatico paesino divertendosi e partecipando con i residenti e gli emigrati in una sorte di unione,  amore e spensieratezza.

952 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Il Consiglio Comunale di Villalba ed il gruppo di Maggioranza “Amare Villalba” rispondono al Sindaco Plumeri

Il Consiglio Comunale di Villalba ed il gruppo di Maggioranza “Amare Villalba” rispondono al Sindaco Plumeri

Villalba – In merito alla richiesta di convocazione di un Consiglio Comunale Straordinario di confronto tra l’Esecutivo ed il Consiglio Comunale, in particolar modo con il gruppo di Maggioranza “Amare Villalba”, avanzata dal Sindaco Alessandro Plumeri,  disponibile ad un confronto nella pubblica piazza per contestare quanto gli viene addebitato in termini di Tari, di videosorveglianza e bilancio comunale, il Presidente del Consiglio Comunale Antonio Lupo in una lettera di risposta datata 24 luglio 2019 prot.n. 3421 indirizzata ai Capigruppo consiliari e al Sindaco Plumeri, scrive: “Siamo alle solite, puntualmente  quando Lei  si trova in difficoltà solleva un gran polverone nella convinzione che le sue siano le uniche verità e ironizza anche sulle eventuali risposte. Manca solo il solito comizio di propaganda. Convinzioni Sindaco che non hanno alcun fondamento con la realtà. Infatti un Consiglio Comunale aperto potrà essere convocato solo in presenza di fatti nuovi di interesse per la comunità e che certamente non potrà essere lei a fornirle, visto che è la causa del problema. In proposito vorrei ricordare a tutti noi che fare politica è servire il popolo non servirsi del popolo.

Riguardo agli argomenti da Lei sollevati ha dimenticato che la videosorveglianza per Lei era cosa fatta quando a Giugno del 2018 firmava il patto per la sicurezza. Evidentemente la sua richiesta è caduta nel nulla è poco importa se c’era o no il bilancio approvato.

Analoga considerazione va fatta per le festività della Sagra di quest’anno. Se ritiene necessario, manifesto sin d’ora la mia disponibilità a recarci insieme a Palermo per richiedere i finanziamenti alla Regione così da poter fare la Sagra del pomodoro e della lenticchia.

Ma non faccia confusione con la tassa sui rifiuti e sul bilancio di quest’anno che tra l’altro Lei doveva portare in Consiglio ad inizio anno. Infatti è stata chiesta la nomina di un Commissario Provveditore per vedere se c’è qualcosa che non quadra su come è stata fatta la bollettazione dei rifiuti. Perché il nostro solo interesse è quello di vedere ridotta la bolletta dei rifiuti.

Quindi aspettiamo finche  non ci saranno i chiarimenti necessari da parte del commissario in merito alla Tari “. In aggiunta,  il gruppo “Amare Villalba” asserisce  che non ha nessuna intenzione di giocare a duello in dibattiti che possono solo aumentare le tensioni in Paese. Inoltre contesta al Sindaco che pur trovandosi fin dall’inizio senza la necessaria rappresentanza politica per dettare le regole, anziché cercare di ridurre le distanze, ha innalzato un muro di piombo.

“Il Sindaco non ha mai dato corso a nessuna delle nostre iniziative che, in passato, abbiamo preso in termini di bilancio, di progettazione, di servizi ai cittadini, quali, ad esempio, la democrazia partecipata, la proposta di farmacia sociale, anzi, aldilà del deliberato consiliare, ha impinguato il capitolo della scuola primavera andando contro anche le direttive dettate dal consiglio.

Unica cosa – continua il comunicato –  che è evidente dal suo attuale operato,  è che siccome non ha niente da perdere sul piano politico più di quello che ha già perso, gioca a distruggere ogni possibile occasione di dialogo futuro.

Possiamo semplicemente avanzare una proposta: se è interessato alla realizzazione delle feste faccia un atto di responsabilità . Ci sediamo per approvare il bilancio e diamo la parola che a Settembre ci si dimette tutti e diamo alla cittadinanza la libertà di scegliere una nuova classe dirigente.

Se la sua mira è quella di godere fino all’ultima indennità di sindaco, la legge glielo consente ma i numeri della democrazia no.

Non possiamo avere con lui nessun tipo di confronto perché non possiamo riconoscergli le condizioni politiche di dettare la programmazione del Comune, ma possiamo riconoscergli la scelta di rimanere attaccato alla poltrona a garanzia solo ed esclusivamente di sé stesso.

Il Sindaco non è nelle condizioni di decidere quando fare i dibattiti e di cosa discutere, per questo motivo non si può prendere in considerazione la sua proposta, le uniche proposte che può fare nelle sue condizioni è quella di decidere di andarsene a casa tutti. Lui può avere solo l’arbitrio di andarsene o restare, a seconda che in lui prevalgono più la sensibilità politica o i propri bisogni.”

E’ chiaro che stando così le cose, nella cittadina del pomodoro il dibattito politico è oramai ai minimi  storici, provocando un fermo amministrativo che certamente non fa il bene della comunità. In una sorta di ping-pong mediatico nel quale, avvalendosi di comunicati stampa,  Amministrazione e Consiglio comunale sparano a raffica in un botta e risposta che inasprisce gli animi dei villalbesi, già provati dalle alte temperature afose del periodo estivo, ma ancora più arrabbiati dal clima politico che disidrata le ultime residue speranze di vedere una politica del popolo e per il popolo.

550 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Comunità  di Mussomeli  accoglie Padre Miserendino,  nuovo Rettore del Santuario della Madonna dei Miracoli

Comunità  di Mussomeli  accoglie Padre Miserendino,  nuovo Rettore del Santuario della Madonna dei Miracoli

MUSSOMELI – Padre Francesco Maria Miserendino è stato nominato Rettore del Santuario della Madonna dei Miracoli e Parroco di San Giovanni .

Laureato in Teologia ed Architettura è amante delle due ruote e grande sportivo.

Ordinato sacerdote da S.E. Mons. Mario Russotto presso la Cattedrale di Caltanissetta il 29 Gennaio 2005,  ha guidato la comunità della parrocchia di Pio X di  Caltanissetta in qualità di Vicario Parrocchiale per due anni.

Il 1° settembre 2008 è stato nominato amministratore della parrocchia di Sant’Agata di Sutera  e Rettore  del Santuario Diocesano di San Paolino.  Il 4 Settembre 2009  è stato nominato parroco di Sant’Agata mentre il 22 Giugno 2010, in occasione della festa  di San Paolino Compatrono ed in seguito alle dimissioni di Padre Giuseppe Carrubba, diventa Arciprete della Comunità suterese, la quale ha la possibilità di riunirsi e partecipare al sacrificio eucaristico in ben sei Chiese. A Sutera si mette di buona lena e comincia a lavorare per la Chiesa materiale ma soprattutto spirituale, avvicinando a Dio un numero sempre più numeroso di fedeli.

La sua vocazione è coincisa con la sua prima Comunione. Al termine dei tradizionali festeggiamenti patronali della Madonna del Carmelo, don Francesco Miserendino ha salutato la comunità locale che ha servito per dodici anni riuscendo a creare un clima di complicità con i suoi parrocchiani. Questi ultimi, nella commozione generale, lo hanno ringraziato ricordandogli: “ Lei è stato fratello, amico e padre”.

La gente di  Sutera gli riconosce una presenza costante ed un impegno sacerdotale attivo e proficuo, adesso continuerà  nel paese di  Manfredi  facendo da staffetta con Padre Leonardo Mancuso che, invece, raggiunge Sutera. Ieri sera Padre Miserendino ha avuto occasione di presentarsi ai nuovi parrocchiani durante la Messa  delle 19.00 presso il Santuario della Madonna dei Miracoli.

2.782 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com