VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

«La picchiava e insultava», arrestato il compagno

«La picchiava e insultava», arrestato il compagno

Caltanissetta – In carcere un presunto “marito violento”.Che prima è stato denunciato e, adesso, per via della sua  condotta ritenuta violenta, è stato arrestato.

Il provvedimento restrittivo è stato di sposto nei confronti del quarantatreenne nisseno Giuseppe Angelo Gaetano Cinquerughe, con alle spalle diverse disavventure con la giustizia.

È accusato di maltrattamenti e lesioni personali nei confronti della sua compagna. Queste le contestazioni che, adesso, hanno fatto scattare a suo carico una ordinanza di custodia cautelare in carcere.

La donna, per il clima di vessazione che avrebbe vissuto in casa, aveva già presentato una denuncia nei confronti di lui. A poliziotti ha raccontato che l’avrebbe continuamente minaccia e insultata anche per ragioni banalissime.

Sarebbe stata costretta pure a ricorrere alle cure dei medici, per lesioni che avrebbe subito dal suo compagno. Da qui la richiesta della misura restrittiva che è stata disposta dal gip.

Adesso il disoccupato, accusato di maltrattamenti e lesioni nei confronti della donna, è rinchiuso in una cella del carcere Malaspina.

49 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Mussomelese raggirato on line: la Finanza scopre il truffatore che va a processo

Mussomelese raggirato on line: la Finanza scopre il truffatore che va a processo

immagine di repertorio

Mussomeli – Con l’avvento del commercio on line si sono negli anni moltiplicati i casi di truffe con l’ausilio di raggiri e artifizi quali strumenti per conseguire facilmente soldi facili.

E’ quello di cui è stata vittima un internauta di Mussomeli (G.A.), assistito dall’Avv. Gero Salamone, il quale attratto da un’inserzione relativa alla vendita di una di coppia di diffusori audio di altissima qualità presente su un noto portale di annunci per gli appassionati di audio e musica aveva contattato l’inserzionista, prendendo accordi via mail e per telefono al fine di concludere l’affare.

La vittima, in totale buona fede, aveva corrisposto una somma di denaro di svariate centinaia di euro sul conto indicato dal sedicente venditore attraverso una ricarica poste pay senza tuttavia ottenere alcunché.

Il venditore, nel frattempo, non ha dato più traccia di sé stesso.

E solo a seguito delle indagini della guardia di finanza di Mussomeli che è stato possibile risalire ad un uomo residente a Reggio Calabria (M.S.), già recidivo, il quale adesso dovrà affrontare un processo con l’accusa di truffa aggravata presso il Tribunale di Caltanissetta

2.938 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Milena, concluso il corso per l’abilitazione all’uso di fitosanitari

Milena, concluso il corso per l’abilitazione all’uso di fitosanitari

Milena – Giorno 5 dicembre si è concluso il corso gratuito di formazione per  il rilascio e il  rinnovo del certificato di abilitazione all’acquisto e utilizzo dei prodotti fitosanitari e loro coadiuvanti.

Numerosi sono stati i partecipanti che oltre al numeroso gruppo di Milena ha visto anche agricoltori di Montedoro, Campofranco e Vallelunga Pratameno e anche  della Provincia di Agrigento, come i comuni di Grotte, Canicattì e Palma di Montechiaro.

Il corso grazie alla disponibilità del Comune di Milena “Libero Consorzio Comunale di Caltanissetta” che ha messo disinteressatamente a disposizione, per venire incontro agli agricoltori, la Sala Conferenze “Falcone – Borsellino” della Biblioteca Comunale “Leonardo Sciascia” nei giorni 26, 27, 29 e 30 novembre, nonché giorno 5 dicembre.

Particolare interesse è stato dimostrato dai partecipanti e dal personale dell’UIA di Mussomeli verso l’intervento di accoglienza effettuato dal Sindaco Dott. Claudio Salvatore Cipolla, e dai consiglieri Oliva Onofrio, detto Nuccio, e Buttaci Gioacchino.

Quest’ultimo è stato anche uno dei partecipanti al corso per l’acquisizione del cosiddetto “patentino” per l’acquisto ed utilizzo dei Prodotti Fitosanitari.

All’esame finale svoltosi, giorno 5 dicembre, con prova scritta con 25 quiz a risposta multipla tutti in partecipati hanno avuto esito positivo, e consistente sono state le prove superate con votazione di 25/25. Detto risultato ha sorpreso anche la Commissione dell’Unità Fitosanitaria UO S4.07 di Caltanissetta ed Enna che si è complimentata co in personale dell’UIA di Mussomeli ed in particolare con il docente Formatore Dr. Agr. Giuseppe Calafiore il quale è stato l’unico docente iscritto all’ “Albo dei Formatori Interni” del Dipartimento Regionale dell’Agricoltura della Regione Siciliana.

Soddisfazione per l’esito del Corso di Formazione è stata manifestata dal Dirigente dell’Ispettorato dell’Agricoltura di Caltanissetta, Dr. Agr. Biagio Dimauro, anch’esso facente parte dall’inizio della sua istituzione dell’Albo dei Formatori Interni della Regione Siciliana e che ha autorizzato lo svolgimento del Corso presso il Comune di Milena

L’Amministrazione è stata entusiasta di venire incontro agli agricoltori poiché come evidenziato dal Sindaco Dott. Claudio Salvatore Cipolla, nel saluto introduttivo, l’aggiornamento delle conoscenze e delle competenze professionali attualmente è diventato indispensabile per far fronte alle nuove esigenze della sicurezza dei luoghi di lavoro e dell’ambiente, dell’economia e del mercato del lavoro.

1.643 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Mancuso (FI): “Silla Mussomeli Caltanissetta percorso alternativo in attesa del ponte”

Mancuso (FI): “Silla Mussomeli Caltanissetta percorso alternativo in attesa del ponte”

Caltanissetta – “Dopo l’incontro con il Sindaco di Sommatino, Elisa Carbone, è ormai certo il sopralluogo dell’Anas e della protezione civile, per visionare la situazione. Sempre domani (oggi per chi legge, Ndr), i medesimi Enti, effettueranno un sopralluogo nel tratto stradale Mussomeli – San Cataldo”. Così il Coordinatore di Forza Italia per la provincia di Caltanissetta, on. Michele Mancuso, il quale in una nota rivendica: ” la propria vicinanza per il bene dei cittadini con il costante monitoraggio sul territorio”.,
“In attesa del Ponte – conclude il Parlamentare – che sarà collocato dal Genio Militare, si riuscirà inoltre ad aprire un percorso alternativo, il quale sarà da supporto per i pendolari costretti a fare giri chilometrici per gli spostamenti. Ciò dimostra che la deputazione sul territorio può essere attivissima, anche se è opportuno che ci sia la collaborazione delle Amministrazioni locali”.
555 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Cardinale (Pensare Solidale): “Sindaco Catania, niente proclami  sull’ospedale, è in perenne emergenza”

Cardinale (Pensare Solidale): “Sindaco Catania, niente proclami sull’ospedale, è in perenne emergenza”

MUSSOMELI– Dopo le lagnanze del sindaco di Mussomeli, Giuseppe Catania,  sulle criticità del nosocomio mussomelese (carenza di organica, aggravata da una possibile addio del chirurgo Pino Sorce) rappresentate in una lettera inviata al direttore dell’Asp do Caltanissetta e affidata a un comunicato che il primo cittadino, come spesso avviene, ha deciso di inviare solo alla stampa considerata amica, arriva la risposta pronta del consiglire comunale Salvatore Cardinale di Pensare Solidale. Scrive il sindacalista: “Caro sindaco, l’ospedale vive in perenne stato di emergenza. Quelle  evidenziate oggi vanno a sommarsi a tutte le altre criticità con cui  quotidianamente debbono confrontarsi operatori e utenti. Proprio per  questo si deve sempre tenere sotto osservazione e non limitarsi a  proclami estemporanei. Le promesse fatte a vario titolo dai diversi  attori istituzionali circa un potenziamento o comunque un miglioramento  della situazione del nostro ospedale sono, come sempre è avvenuto, al  palo. Si impoverisce l ospedale disponendo il trasferimento di medici a Caltanissetta senza che si provveda ad una pronta e risolutiva  sostituzione degli stessi. Non vengono riaperti reparti importanti come  la pediatria né tanto meno vengono attivati reparti quali la  riabilitazione. Anche in pochi reparti in atto funzionanti dovrebbero  essere attrezzati in modo tale da poter offrire servizi assistenziali  più qualificato. È impensabile che ancora oggi  pazienti con frattura di  femore, solo perché affetti anche da altre patologie, debbano essere  trasferiti in continuità di soccorso, presso altri ospedali ( Palermo, Caltanissetta, Agrigento se non addirittura Catania e Messina).  Stesso discorso vale anche per chi ha la  sventura di subire fratture di  omero o spalla. Il CAL oculistica è stato chiuso con  giustificazioni  alquanto discutibili così come non si comprende il mancato potenziamento  del CAL Endoscopia. Caro sindaco, attendiamo che si insedì il nuovo  management aziendale dopo di che cerchiamo di essere tutti seriamente  impegnati nell’ottenere il riconoscimento del sacrosanto diritto alla  salute dei cittadini”.

650 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

In tarda sera con coltelli nascosti in auto, deferito a piede libero 47enne a Vallelunga

In tarda sera con coltelli nascosti in auto, deferito a piede libero 47enne a Vallelunga

Vallelunga  Pratameno – E’ stato denunciato per porto di armi o di oggetti atti ad offendere. Armi bianche che aveva cercato di nascondere in auto ma che non sono sfuggiti agli occhi degli uomini della benemerita. Nella tarda serata di ieri, militari della stazione carabinieri di Vallelunga Pratameno hanno deferito a piede libero un soggetto originario di Caltanissetta. L’uomo, un a seguito di perquisizione personale e veicolare, è stato  in possesso di 3 coltelli (nella  foto) , occultati in alcuni vani dell’autovettura.

722 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Il Sindaco Catania fa appello alla politica regionale e nazionale per uscire dall’impasse

Il Sindaco Catania fa appello alla politica regionale e nazionale per uscire dall’impasse

MUSSOMELI – Alla guida di un paese che va alla deriva, il sindaco di Mussomeli gioca la sua carta, facendo appello alla politica affinchè lo sostengano per superare l’impasse del centro manfredonico. Il primo cittadino chiede sostegno in una lettera indirizzzata al Presidente della Regione, Nello Musumeci; al Presidente dell’ Ars, Gianfranco Miccichè; ai deputati regionali Cancelleri, Di Paola, Mancuso e Arancio; ai deputati nazionali Alessandro Pagano, Dedalo Pignatone, Azzurra Cancelleri e Daniela Cardinale.   Una chiamata generale alle armi al gotha della politica siciliana e alla deputazione reionale e nazionale  nissena per la realizzazione di investimenti sulle aree interne del Vallone e sulla viabilità. In particolare, Catania ravvisa come prioritari tre punti: La revisione della SNAI (Strategia Nazionale Aree Interne) per il conseguente riconoscimento del territorio del provincia nissena come area interna;  Il cambio di classificazione da Strada Provinciale a Strada Statale  delle principali arterie viarie attualmente di proprietà della provincia con conseguente passaggio di competenze manutentive all’ANAS o, in subordine, la stipula di una convenzione con la stessa ANAS per la manutenzione; la presentazione di un disegno di legge per la concessione della fiscalità di vantaggio per i cittadini residenti nei comuni appartenenti alle aree interne.

559 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Grande affluenza per il  convegno “Cavità ipogee e architettura della sottrazione” al Museo di Caltanissetta

Grande affluenza per il convegno “Cavità ipogee e architettura della sottrazione” al Museo di Caltanissetta

Caltanissetta – Ha registrato una grande affluenza di tecnici e non solo al corso-convegno dal titolo “Cavità ipogee e architettura della sottrazione” tenutosi, sabato scorso,  nella splendida location nel Museo Regionale Interdisciplinare di Caltanissetta inseriti nell’ambito delle iniziative di promozione e valorizzazione del Polo Museale di Gela e Caltanissetta.

I lavori sono iniziati sotto la guida attenta dell’organizzatore dell’evento nonchè direttore del Museo Regionale Interdisciplinare di Caltanissetta, Arch. Giovanni Crisostomo Nucera.che ha ringraziato i vari ordini professionali e i patner per aver collaborato alla buona riuscita dell’evento.

I primi a prendere la parola sono stati l’Arch. Salvatore Gueli, Soprintendente ai Beni Culturali e Ambientali della provincia di Enna e Caltanissetta, l’Arch. Paolo Lo Iacono presidente dell’Ordine degli Architetti e P.P.C. della provincia di Caltanissetta e il Geol. Giuseppe Collura, presidente dell’Ordine Regionale dei Geologi di Sicilia.

Successivamente i lavori sono stati condotti dall’Arch. Anna Tiziana Amato Cotogno, tesoriere dell’ordine degli architetti che ha presentato i relatori e gli argomenti trattati.

I primi interventi sono stati curati dal geologo Angelo Alfano, componente della Consulta provinciale di Caltanissetta e dal geologo Carmelo Orlando, vice presidente dell’Associazione geologi della provincia di Caltanissetta che hanno relazionato sulle “natura degli ipogei” sparsi per il mondo. A seguire il direttore del museo, Arch. Giovanni Crisostomo Nucera, che ha fatto un intervento sulla “Conservazione” e “Innovazione”.

L’Arch. Daniela Vullo, direttore della sezione architettonica e storico-artista della Soprintendenza BB.CC.AA. di Caltanissetta, ha relazionato sui “cunicoli e cripte nel sottosuolo nisseno”

Ha poi appassionato il pubblico presente l’architetto Carmelo Montagna docente di storia dell’arte e  conoscitore delle Grotte della Gulfa con gli ipogei tholoidi e l’Architettura “dedalica” per la Catabasi nell’antica Valle del Platani.

Successivamete è stata la volta dell’Arch. Alfonso Cardinale, Coordinatore attraversamenti_officina e dell’Arch. Gianni Geraci, cultore di composizione architettonica e urbana dell’università di Palermo che hanno relazionato sul luogo della sospensione e la materia dell’assenza.

Ha chiuso il convegno il Prof. Arch. Marcello Panzarella, docente ordinario di composizione architettonica dell’Università di Palermo con l’intervento sulle cavità radicali dell’architettura.

Per l’architetto Nucera “è stata una straordinaria giornata culturale con arricchimento  e scambio di conosce professionale tra architetti e geologi”.  “Un architetto – ha poi aggiunto –  lo si riconosce perchè ha gli occhi puntati verso l’alto, osservando lo sviluppo in altezza degli edificati, la sua tipologia, le stratificazioni dei restauri, non curandosi dei propri passi, rischiando di capitombolare”

Inoltre, il Direttore del Museo Regionale Interdisciplinare di Caltanissetta, ha ringraziato  la Prof. Agata Galfano, Dirigente dell’Istituto Statale d’Arte Filippo Juvara di San Cataldo, per avere autorizzato i ragazzi e la Professoressa Arch. Serena Mastrosimone per avere accompagnato i ragazzi delle classi.

574 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Domani interruzione fornitura idrica a Mussomeli e Acquaviva

Domani interruzione fornitura idrica a Mussomeli e Acquaviva

Mussomeli –  Siciliacque comunica che domani 4 dicembre 2018, a partire dalle ore 8,  sarà interrotta la fornitura idrica ai comuni di Acquaviva e Mussomeli per consentire l’esecuzione di lavori alla condotta. In particolare, le opere riguardano un nuovo tratto di condotta reelizzato in contrada Immacolato che spostituisce il vecchio che era, ormai, in stato di forte degrado, lungo la diramazione che dall’acquedotto “Fanaco” alimenta la centrale di sollevamento “Casaleno”. Le forniture saranno ripristinate entro le ore 16.

463 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

L'”Hodierna” ha aderito alla giornata contro la violenza sulle donne

L'”Hodierna” ha aderito alla giornata contro la violenza sulle donne

Mussomeli – Anche quest’anno l’I.I.S. Hodierna,  ricorrendo il giorno 25 novembre la giornata internazionale contro la violenza sulle donne, ha aderito a tale evento coinvolgendo, con la guida delle prof.sse Marilena Felce, Giovanna Milazzo, Rosalia La Tona  e Marisa Schifano, i propri studenti in un’attività di riflessione sul tema.

L’incontro è stato preceduto  dal flash mob che qualche anno fa ha coinvolto tutti i popoli del mondo: un’onda umana e danzante, milioni di donne che hanno scelto questa giornata per gridare al mondo “We rise”, solleviamoci.

Presso l’auditorium “L. Zucchetto” ieri mattina si è svolta una lezione alternativa in cui attraverso  canti, danze,  poesie e proiezione di video e slide, si è veicolato un messaggio importante: la violenza sulle donne  coinvolge, purtroppo, un numero sempre maggiore di persone e si rivela trasversale rispetto a qualsiasi tentativo di categorizzazione, in termini di ceto sociale, sviluppo culturale, livello di scolarizzazione o area geografica.

Partendo dal significato del 25 novembre 1999, quando l’Assemblea generale delle Nazioni Unite ha ufficializzato la scelta per ricordare l’assassinio delle tre sorelle Mirabal, si è spiegato il termine “femminicidio”, evidenziando che esistono diverse forme di violenza, da quella fisica a quella sessuale, psicologica, economica fino allo stalking. Si sono ricordate tra le vittime “le spose bambine”, e poi ancora, Fortuna Loffredo, Lucia Annibali, Gessica Notaro e Noemi Durini.

In particolare, con la presenza delle sorelle, si è ricordata la “nostra” Francesca Sorce, morta a 36 anni, il 24 ottobre 1998 mentre esercitava il proprio compito professionale.

Hanno fatto da sfondo a tale momento commemorativo i lavori dell’artista locale, Gianni Piazza, il quale ha affermato:  “Dipingere Madonne e Donne mi ha dato un senso di pace interiore, appagata oggi da questa mostra”. Si tratta di volti di donne che si sono distinte in ogni ambito, da quello artistico a quello letterario, a quello medico-scientifico, da Frida Kalo a Oriana Fallaci, da Rita Levi Montalcini a Marherita Hack; tutte donne valorose e coraggiose che non hanno esitato a sacrificare la loro stessa vita per affermare le idee e i valori in cui credevano come Ipazia, Malala e Nadia Murad, premio Nobel per la pace 2018.

“Respect” contro l’abuso sulle donne deve essere la parola d’ordine di una società giusta dove l’uomo non può uccidere l’anima di una donna e calpestare la sua dignità. Il cambiamento può solo cominciare dalla scuola perché solo attuando una rivoluzione culturale tra le nuove generazioni possiamo sperare in una società più giusta.

177 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com