Sett Santa VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

cinema

 

 

 

Mussomeli, nella chiesa di Santa Maria di Gesù dopo 68 anni è stato sceso dalla nicchia il gruppo statuario della Madonna di Fatima

Mussomeli, nella chiesa di Santa Maria di Gesù dopo 68 anni è stato sceso dalla nicchia il gruppo statuario della Madonna di Fatima

Mussomeli – In occasione del centenario dell’apparizione Mariana della “Nostra Signora di Fatima” ai tre pastorelli (Lucia dos Santos, Giacinta Marto e Francisco Marto) nella cittadina portoghese di Fatima, nella chiesa di Santa Maria di Gesù per la prima volta è stato sceso il gruppo statuario della Madonna di Fatima dalla nicchia in cui è riposta da circa 70 anni per la venerazione dei fedeli.

Il gruppo statuario ligneo della Madonna con i tre pastorelli proviene da Ortisei ed è stato realizzato presumibilmente da Vinc. Mussner come riportato in una scritta posta in basso nella base statuaria.

Fu commissionata dall’allora rettore Padre Enrico Deodato e voluta dai fedeli del quartiere che l’hanno finanziata con le loro offerte. Arrivò a Mussomeli il 21 settembre 1949 e da allora la devozione verso la Madonna di Fatima dal quartiere di Santa Maria si diffuse in tutto il paese grazie alla congregazione Mariana “le Figlie di Maria” fondata proprio dal gesuita Padre Deodato.

Il 1° maggio 1959 è stato donato il cuore che la Madonna porta al collo ed all’interno sono custoditi tutti i nominativi delle famiglie consacrate il 28 maggio 1959.

La festa sarà il 13 maggio con il seguente programma:

ore 9:00  e ore 11:00 Santa Messa

ore 18:30 Santa Messa nel cortile di Santa Maria

ore 20:00 breve processione

Dopo il saluto alla Madonna sarà offerto un rinfresco presso il cortile di Santa Maria.

 

Foto di Michela Sorce  

2.190 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Sempre più attiva l’assistenza tecnica dell’UIA di Mussomeli. Da giorni si è intrapreso monitoraggio degli uliveti del comprensorio

Sempre più attiva l’assistenza tecnica dell’UIA di Mussomeli. Da giorni si è intrapreso monitoraggio degli uliveti del comprensorio

Mussomeli – Mercoledì 19/04/2017 hanno continuato ad effettuare il monitoraggio del batterio “Xylella fastidiosa” nel territorio del comprensorio dell’UIA diretta dal dottore agronomo Giuseppe Calafiore, con il personale dell’Unità periferica Fitosanitaria di Caltanissetta – Enna, diretta dal dottore agronomo Giuseppe Santoiemma.

Lo scopo delle ispezioni è stato quello di monitorare la “Xylella fastidiosa” un batterio che sta mettendo in ginocchio gli oliveti della Puglia.

Il nome parla da sé, la Xylella fastidiosa è un batterio considerato un vero e proprio killer per gli ulivi ed altre piante da frutto. Anche l’Unione europea ha stanziato migliaia di euro di fondi per contrastarla. “Una volta colpito l’albero – dice il Dott. Calafiore –  l’infezione si propaga molto velocemente e l’unica soluzione diventa lo sradicamento. Il batterio ha fatto la sua comparsa in Italia solo da pochi anni, ma molti ulivi, soprattutto nel Salento, ne hanno fatto le spese. Questo batterio diffondendosi nella pianta occlude i vasi e impedisce il regolare flusso linfatico dalle radici all’apparato aereo. Piano piano così la chioma tende a seccarsi. Viene trasmesso attraverso insetti vettori che acquisiscono il batterio nutrendosi dai vasi xilematici delle piante infette e lo trasmettono a quelle sane. Oltre agli ulivi può colpire agrumi, vite, pesco, mandorlo, oleandro, acero e quercia”.

Bloccare l’espansione di questa pandemia che sta distruggendo gli olivi è una priorità assoluta che non riguarda solo la Puglia, ma il territorio e l’economia nazionale e anche l’area Mediterranea.

La visita degli Ispettori fitosanitari, dopo aver monitorato il territorio dell’agro di Mussomeli è proseguita nei territori di Villalba e Vallelunga Pratameno.

Dell’UIA di Mussomeli erano presenti il dottore Giuseppe Calafiore e il docente formatore Nino Messina che hanno accompagnato il personale dell’Unita fitosanitaria UO S4.07, dottore Giuseppe Santoiemma e il dottore Maurizio Sarto, per un’ispezione degli oliveti presenti in dette zone.

In particolare il monitoraggio ha riguardato aziende di pregio che hanno ottenuto marchi IGP (indicazione geografica protetta) e quelle con coltivazioni che hanno un ordinamento prettamente biologico come: l’azienda condotta dal signor Oscar Domenico Lisciandra; quella gestita dal signor Insinna Loreto che oltre a spettacolari piante secolari di ulivo si trovano coltivazioni mandorlo, pistacchio e vigneto; l’oliveto del Sindaco Alessandro Plumeri, etc…

Oltre agli appezzamenti di terreno coltivato i funzionari hanno avuto la possibilità di visitare nell’azienda Plumeri il modernissimo oleificio realizzato con tecniche all’avanguardia e finanziato con fondi europei PSR 2007/2013 nell’ambito della Misura 121. L’intero iter di realizzazione è stata effettuato dal personale della ex Condotta Agraria di Mussomeli, oggi UIA. In particolar modo i Funzionari che si sono dedicati al progetto sono stati: Bullaro Francesco e Nigrelli Vincenzo nella fase di collaudo e accertamento esecuzione lavori, mentre l’istruttoria è stata curata dai funzionari Alessi Gaspare e Alessi Pasquale.

La visita è poi proseguita presso l’azienda del signor Giuseppe Tatano ed è terminata visitando la fungaia della “Società Agricola Mendola”.

“Tutto il territorio monitorato – dice il Dott. Agr. Giuseppe Santoiemma – insieme a quello di Mussomeli è risultato indenne alla Xyilella fastidiosa”.

2.180 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Mussomeli, Domenica delle Palme e adorazione eucaristica delle Confraternite

Mussomeli, Domenica delle Palme e adorazione eucaristica delle Confraternite

Mussomeli – Ieri 9 aprile con la Domenica delle Palme, chiamata anche Domenica della Passione del Signore, è iniziata la settimana santa ma non termina il periodo quaresimale. Secondo il calendario liturgico cattolico la quaresima termina il giovedì, primo giorno del “Triduo Pasquale” che con i suoi riti e celebrazioni è il cuore della liturgia come memoriale della Passione, morte e Risurrezione di Cristo.

Come raccontato nel Vangelo secondo Giovanni, la Domenica delle Palme ricorda l’ingresso trionfale di Gesù nella città di Gerusalemme che fu accolto da una folla in ovazione che lo salutava agitando rami di ulivo e palma.

In tutte le chiese, infatti, durante le omelie, sono stati benedetti i ramoscelli di ulivo che, distribuiti ai fedeli, li portano a casa per tenerli come simbolo di pace.

Una giornata molto attesa dai confrati, che nel pomeriggio si sono ritrovati alla chiesa Madre, per il rituale appuntamento dell’adorazione eucaristica delle Confraternite e Congregazioni delle varie parrocchie di Mussomeli.

Tutte e cinque le Confraternite hanno animato con lamenti, squilli di tromba e tamburi questa santa domenica. I numerosi confrati sfoggiavano gli storici e colorati paramenti: in rosso l’Arciconfraternita del SS. Sacramento, in blu quelli di Maria SS. Dei Miracoli, in giallo quelli di Santa Maria del Monte Carmelo, in azzurro quelli di Maria SS. Delle Vanelle in Sant’Enrico e in bianco quelli del SS. Sacramento in San Giovanni Battista.

Al termine della messa tutte le confraternite hanno fatto ritorno nelle proprie parrocchie ed i padroni di casa, i confrati dell’Arciconfraternita del SS. Sacramento, hanno trasportato l’Urna ed il Cristo alla colonna dal vicino oratorio all’interno della chiesa.

1.492 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Mussomeli, soddisfazioni per la confraternita Maria SS. Delle Vanelle in Sant’Enrico per il “Concerto di Quaresima” svolto giovedì 6 nella chiesa di Sant’Enrico

Mussomeli, soddisfazioni per la confraternita Maria SS. Delle Vanelle in Sant’Enrico per il “Concerto di Quaresima” svolto giovedì 6 nella chiesa di Sant’Enrico

Mussomeli – Chiesa di Sant’Enrico gremita per l’evento che si è svolto giovedì 6 con il “Concerto di Quaresima” organizzato dalla confraternita Maria SS. delle Vanelle in Sant’Enrico.

Nell’esibizione si sono alternati il sestetto di fiati e percussioni “Armonie del Vallone” e l’ormai consolidato gruppo cantori della Veronica “Popule Meus” composto da: Prima Voce Michele Bellanca; Seconde voce Nuccio Lanzalaco, Salvuccio Lanzalaco , Simone Cacciatore; Bassi Pasquale Genco, Vincenzo Morreale, Salvatore Lomanto, Davide Maria; Falsetto Riccardo Piazza. La serata ha visto anche la partecipazione del tenore maestro Augusto Fiore.

“A nome mio e di tutto il gruppo – dice Michele Bellanca – ringrazio la cittadinanza per aver partecipato in maniera massiva all’evento organizzato. Ci inorgoglisce vedere l’ammirazione che la gente ci manifesta. Vuol dire che abbiamo lavorato bene e siamo riusciti a creare un gruppo unito ed in perfetta sintonia. Lunedì 10 replicheremo l’evento a Bompensiere nella chiesa del SS. Crocifisso con inizio alle ore 20:00”.

 

Video e foto a cura di Michela Sorce

1.512 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Mussomeli, si è concluso il secondo ciclo del corso per l’acquisizione del certificato abilitante all’acquisto dei prodotti fitosanitari. Corso ed esami svolti direttamente negli uffici dell’UIA di Mussomeli

Mussomeli, si è concluso il secondo ciclo del corso per l’acquisizione del certificato abilitante all’acquisto dei prodotti fitosanitari. Corso ed esami svolti direttamente negli uffici dell’UIA di Mussomeli

Mussomeli – Si è concluso ieri 5 aprile con lo svolgimento degli esami finali, il secondo ciclo del corso per l’acquisizione del certificato abilitante per l’acquisto dei prodotti fitosanitari e per il loro utilizzo professionale.

Tutti promossi con pieni voti i 40 discenti esaminati. L’esame era composto da un test di 25 domande a risposta multipla, con un margine massimo di errore di 5 domande comprese quelle non date. Le stesse hanno riguardato diversi argomenti, tra cui: la normativa per il rilascio del cosiddetto “patentino”, le avversità delle piante, la difesa fitosanitaria sostenibile, i prodotti fitosanitari, le macchine per la distribuzione dei prodotti fitosanitari, pericoli e rischi per gli operatori e per l’ambiente.

Manifesto affisso all’interno dell’aula

“Tra i corsisti di questo ciclo – dice il Direttore dell’UIA Dott. Giuseppe Calafiore – 10 partecipanti possedevano un titolo di studio in discipline agrarie ed erano presenti anche 10 donne che hanno fatto quasi tutte ” l’en plein” rispondendo a tutte le domande senza nessun errore”.

La commissione era composta dal personale dell’Ufficio Fitosanitario Caltanissetta e Enna U.O. S4.07: il Dott. Giuseppe Santoiemma dirigente dell’omonimo ufficio e presidente della commissione, il funzionario Maurizio Sarto nella qualità di ispettore fitosanitario; per l’ASL il Dott. Giuseppe Grizzanti (sindaco di Sutera); per UIA di Mussomeli il Dott. Giuseppe Calafiore nella doppia veste di dirigente dell’ufficio e direttore dei corsi di formazione, i docenti  Antonino Messina  (detto Nino), Sebastiano Sorce e Pasquale Morreale in qualità di tutor.

Manifesto affisso all’interno dell’aula

Tutti gli utenti e la commissione hanno gradito l’allestimento della nuova aula in special modo la cura di tutti i particolari tra cui l’affissione di manifesti che fissano alcuni punti salienti del corso. La fornitura di tavolette rigide è risultata molto utile per poter compilare agevolmente i test.

L’esame è stato svolto in due sedute in considerazione che i partecipanti erano 40. In entrambi i turni gli utenti hanno ringraziato per la cura dimostrata nella preparazione degli esaminandi.

Il dirigente dell’UIA Dr. Agr. Giuseppe Calafiore: “nella qualità di Direttore dei corsi di formazione al fine del superamento della prova scritta ho preparato diversi quiz di simulazione che sono stati apprezzatissimi sia dal dirigente dell’Ufficio Fitosanitario di Caltanissetta e Enna che dall’ispettore fitosanitario. Per venire incontro all’utenza, gli stessi hanno suggerito l’adozione anche presso la sede dell’Ispettorato di Caltanissetta UO S7.07 e presso la sede dell’UIA di Gela.”

Continua il Dott. Calafiore: “l’iscrizione ai corsi è sempre aperta e al raggiungimento del numero minimo dei corsisti, verrà fissata la data d’inizio del corso. I vari corsi disponibili saranno pubblicizzati in questa testata giornalistica sempre disponibile a cui vanno i miei più sinceri ringraziamenti e di tutto l’ufficio, sia presso la segreteria dell’UIA sita in via Luigi Russo n.1.”

 

 

2.113 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Mussomeli, giornata di raccolta alimentare svolta dal Rotary Club di Mussomeli VdP

Mussomeli, giornata di raccolta alimentare svolta dal Rotary Club di Mussomeli VdP

Mussomeli – Ancora una giornata di solidarietà, sabato 1 aprile, ha visto impegnati i soci del Rotary Club di Mussomeli Valle del Platani sotto la presidenza di Sonja Barba con la raccolta alimentare svolta nei principali supermercati della città aderenti all’iniziativa.

Tanti i soci, contraddistinti dalla pettorina rossa riportante l’emblema del Rotary, che hanno svolto il proprio lavoro con grande impegno. Sono stati organizzati turni sia la mattina che il pomeriggio, in modo tale da avere volontari ad accogliere i consumatori sia davanti la porta d’ingresso per spiegare l’iniziativa che all’uscita degli empori per ricevere le donazioni.

Tantissime sono state le derrate alimentari di prima necessità offerte dalla comunità mussomelese che, una volta raccolte e suddivise, sono state trasportate in magazzini temporanei per la successiva ripartizione alle parrocchie di Mussomeli che effettueranno la distribuzione alle persone più bisognose.

“La raccolta alimentare – racconta il PresidenteSonja Barba- resta un appuntamento annuo imprescindibile,  rappresenta un momento di arricchimento personale molto importante perché è un modo di donarsi agli altri ed in particolare,  quest’anno, si è scelto di svolgerla in prossimità delle festività Pasquali proprio per consentire anche alle famiglie meno abbienti di trascorrere serenamente la Santa Pasqua.”

Il Rotary è sempre più presente sul nostro territorio, prestando attenzione alle tante necessità e, con quest’ultima iniziativa, ad una emergenza primordiale: contribuire a dare cibo a chi non ne ha!

766 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Mussomeli,  workshop sulle misure di finanziamento organizzato dal Rotaract di Mussomeli VdP

Mussomeli, workshop sulle misure di finanziamento organizzato dal Rotaract di Mussomeli VdP

Mussomeli – Si è svolto ieri, sabato 1 aprile a palazzo Sgadari, il workshop organizzato dal Rotaract di Mussomeli VdP con il patrocinio del Comune di Mussomeli che ha avuto come obbiettivo la divulgazione delle attuali misure di accesso ai vari finanziamenti.

Dopo i saluti iniziali del presidente del Club Vincenzo Terrazzino, la moderatrice dell’evento informativo Sonia Mattina ha dato la parola ai vari relatori presenti. Padre Michele Quattrocchi, direttore Pastorale sociale e del lavoro della Caritas Diocesana di Caltanissetta; Dott. Francesco Spicola responsabile progetto Policoro di Agrigento; Dott.ssa Mirjam Ognibene rappresentante della MECC (microcredito di economia di comunione); Geom. Angelo Zagarella responsabile Selfiemployment – Garanzia Giovani. I conferenzieri in maniera semplice e chiara hanno relazionato, ognuno per le rispettive aree d’azione, le varie misure che variavano sia per consistenza economica sia per attori coinvolti nei vari progetti. Il Sindaco del Comune di Mussomeli Giuseppe Catania ha illustrato le attuali misure che interessano le aree di crisi non industriale, contratto di sviluppo turistico, zona franca per la legalità che coinvolge 28 comuni tra cui Mussomeli per le startup di nuove imprese o per l’ampliamento delle esistenti nei settori manifatturiero, dei servizi, turistico-ricettivo e trasformazione agroalimentare.

Afferma Terrazzino: “Anche se c’è stata la presenza di tante persone di diverse fasce d’età, avrei voluto che a questo workshop fossero stati presenti più giovani che oggi sono la prospettiva del domani. Sono coloro i quali che devono mettere le radici oggi per costruire il proprio futuro.” Continua “non mancheranno altre attività per coinvolgere i giovani e dar loro la possibilità di conoscere questi strumenti di aiuto finanziario per intraprendere un’attività imprenditoriale”. Anche il Sindaco, rimasto sorpreso per la mancata presenza di tanti giovani, ha detto: ”… è allo studio la realizzazione di un evento denominato Aperimpresa in un locale frequentato dai giovani, per far veicolare il messaggio che: gli strumenti finanziari ci sono, ma occorre solamente osare”.

Al termine dei lavori il Presidente Terrazzino ha omaggiato i relatori con il gagliardetto del Rotaract Club Mussomeli VdP.

Video intervista al Presidente del Club Terrazzino e al Sindaco Giuseppe Catania

Fotogallery dell’evento

1.185 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Paolo Piparo: “La vittoria a Mussomeli la dedico a mio padre e smetto col  rally.Bravi  gli sportivi del Vallone” – L’intervista

Paolo Piparo: “La vittoria a Mussomeli la dedico a mio padre e smetto col rally.Bravi gli sportivi del Vallone” – L’intervista

MUSSOMELI – Ha deciso di appendere il  casco al chiodo. Paolo Piparo, reduce dalla vittoria di domenica scorsa a Mussomeli ha deciso di lasciare da vincitore il rally, dopo una lunga carriera costellata di successi e vittorie. Il pilota  parla a tutto campo, rivolgendo un plauso a tutti gli sportivi di Mussomeli e del Vallone ce hanno partecipato e contribuito al successo del partecipatissimo rimo rally del paese manfredonico .

 

L’intervista video

 

9.826 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

“Anche al sud su può fare impresa” è la giornata informativa che il Rotaract club Mussomeli Valle del Platani presenta il 1 aprile a Palazzo Sgadari

“Anche al sud su può fare impresa” è la giornata informativa che il Rotaract club Mussomeli Valle del Platani presenta il 1 aprile a Palazzo Sgadari

Mussomeli – Sabato 1 aprile alle ore 16:30 a Mussomeli nei locali di Palazzo Sgadari, il Rotaract Club di Mussomeli Valle del Platani con il patrocinio del Comune di Mussomeli organizza una giornata informativa che ha come obiettivo la presentazione delle misure a sostegno per l’avvio di un’attività imprenditoriale. Saranno presentati, oltre agli strumenti che riguardo il microcredito come strumento di inclusione finanziaria, anche le nuove misure per l’avvio di attività imprenditoriali sul territorio del vallone.

Al workshop saranno presenti: Il Sindaco del Comune di Mussomeli Giuseppe Catania che presenterà la misura che interessa le aree di crisi non industriale, contratto di sviluppo turistico, zona franca per la legalità; rappresentanti della BCC San Giuseppe di Mussomeli; Padre Michele Quattrocchi direttore Pastorale sociale e del lavoro della Caritas Diocesana di Caltanissetta; Dott.ssa Mirjam Ognibene rappresentante della MECC (microcredito di economia di comunione); Geom. Angelo Zagarella responsabile Selfiemployment – Garanzia Giovani; Dott. Francesco Spicola responsabile progetto Policoro di Agrigento.
A testimonianza dei finanziamenti ottenuti interverrà anche la ditta “Essedue distribuzione” di Gaetano Melillo.

“Il Rotaract club è impegnato da più di vent’anni al servizio della comunità locale con svariate iniziative – dice Vincenzo Terrazzino Presidente del Rotaract Club di Mussomeli V.P. – e anche in questo momento di crisi vuole contribuire allo sviluppo delle imprese del vallone dando un input a tutti coloro che vogliono avviare un’attività imprenditoriale. Con il Gruppo siamo riusciti ad organizzare questo workshop in collaborazione con il Comune di Mussomeli, nella persona del Sindaco Giuseppe Catania che ha sposato sin da subito la nostra iniziativa. Abbiamo coinvolto anche un funzionario della Regione Sicilia il Geom. Angelo Zagarella che è responsabile Selfiemployment e di Garanzia Giovani per il locale ufficio oltre ad altri rappresentanti di enti ed associazioni che potranno dare un supporto informativo sull’argomento. Colgo l’occasione per invitare all’evento tutti gli interessati.”

Modererà l’incontro la Dott. ssa Sonia Mattina.

655 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Mussomeli, 26 marzo “In Passione Domini” voci della tradizione in Sicilia. Sessione conclusiva degli incontri annuali del Comitato Italiano dell’ICTM

Mussomeli, 26 marzo “In Passione Domini” voci della tradizione in Sicilia. Sessione conclusiva degli incontri annuali del Comitato Italiano dell’ICTM

Mussomeli – Noi mussomelesi siamo molto legati ai “lamenti” intonati nel periodo quaresimale che accompagnano i simulacri durante le processioni del Giovedì e venerdì santo. Un “canto” tramandato da generazioni a generazioni, una tradizione di “musica” polivocale senza accompagnamento strumentale, voci armoniose di cantori che si accavallano durante l’esecuzione.

Anche altre comunità hanno saputo mantenere intatte queste tradizioni. Canti di dolore in dialetto che raccontano Passione e morte di Gesù Cristo.

Domenica 26 marzo, 5 gruppi di “lamentatori” provenienti da Licodia Eublea (CT), Alimena (PA), Cianciana (AG), Raffadali (AG) e l’Arciconfraternita del SS. Sacramento di Mussomeli si esibiranno eseguendo i canti che accompagnano la Pasqua nei rispettivi paesi.

Avvenimento molto interessante è la 2°edizione dell’evento “In Passio Domini voci delle tradizioni in Sicilia”, iniziativa che già ha riscosso un grande interessamento sia fra le comunità dalle quali provengono i cantori, sia dal mondo accademico ma anche da studiosi provenienti da oltreoceano.

La giornata inizierà alle 9:15 a Palazzo Sgadari, dove si svolgerà la sessione conclusiva dell’incontro annuale del comitato Italiano dell’ICTM (International Council for Traditional Music) che è la più grande società di etnomusicologi del mondo, operante in stretta collaborazione con l’UNESCO ed ha sede presso il Dipartimento di Storia, Beni Culturali e Territorio dell’Università di Cagliari. Dopo i saluti del Sindaco Giuseppe Catania, a coordinare l’evento saranno il professore ordinario dell’Università di Palermo Sergio Bonanzinga e il Presidente del comitato Italiano dell’ICTM il dott. Ignazio Macchiarella.

Nel pomeriggio, alle 16:00, presso l’Oratorio del SS. Sacramento si assisterà al “rito penitenziale delle cadute”.

Alle 19:00 presso la Chiesa Madre, si terra il “concerto di canti polivocali della settimana santa” con i saluti introduttivi del Superiore dell’Arciconfraternita del SS. Sacramento Bruno Imperia, del confrate Pippo Sorce, del dott. Ignazio Macchiarella (Presidente del comitato Italiano dell’ICTM), Sergio Bonanzinga (Università degli studi di Palermo), Luca Recupero (MoMu Mondo di Musica). Introduzione all’ascolto di Giuseppe Giornado (Università degli studi di Palermo) e l’esecuzione dei “lamenti” dei cantori del SS. Crocifisso di Licodia Eubea (CT), Confraternite dell’Ecce Homo e della Madonna del Rosario e di San Giuseppe di Alimena (PA), Gruppo polifonico “Lu Lamentu” di Cianciana (AG), Lamentatori di Raffadali (AG) e l’Arciconfraternita del SS. Sacramento di Mussomeli. Saluto conclusivo dell’Arciprete Don Pietro Genco.

Un evento emozionante il cui unico obiettivo è la valorizzazione e la promozione del canto tradizionale della Settimana Santa.

622 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

 

Comune Mussomeli

 

 

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro This site is protected by WP-CopyRightPro