VigroCensimento

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

cinema

 

 

 

Controlli della polizia, arresto e denunce

Controlli della polizia, arresto e denunce

Caltanissetta – C’è anche un arresto nel servizio di controllo del territorio effettuato dalla polizia nell’area di Gela con pattuglie del nucleo prevenzione crimine di Palermo.
Il provvedimento restrittivo ha interessato un albanese trentenne, Artur Lecini per inosservanza del decreto di espulsione dal territorio italiano per cinque anni emesso a suo carico.
Due, invece, i denunciati. Un settantaduenne per furto aggravato di una recinzione metallica che apparteneva al Comune e un sessantasettenne che sarebbe fuggito dopo un incidente stradale con feriti.
Sono state poi controllate 403 persone e 187 mezzi, oltre a 54 persone agli arresti domiciliari, 9 sorvegliati speciali e 6 agli arresti domiciliari.
Infine sono state elevate 9 contravvenzioni mentre sono state 10 le perquisizioni effettuate.

306 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Allarme droga, altro giovane trovato con marijuana

Allarme droga, altro giovane trovato con marijuana

Caltanissetta – É un altro anello della lunga catena di episodi che acuiscono l’allarme droga. Soprattutto tra i giovani. E spesso anche minorenni.

In questo caso è stato un ventiquattrenne di San Cataldo a finire nel mirino della polizia per stupefacenti durante un servizio di controllo del territorio mirato proprio alla prevenzione e repressione del fenomeno.

In questo caso il ragazzo è stato fermato ad un posto di blocco in via Stazione, a San Cataldo. Era su una Peugeot 206 guidata da un amico.

Quando i poliziotti hanno proceduto al controllo, il guidatore è risultato pulito. Il passeggero no. Lui, il 24enne, aveva in tasca quattro grammi di marijuana e uno spinello già pronto per essere fumato.

La sostanza è stata sequestrata mentre il giovane,il cui nome è finito nel registro degli assuntori, è stato segnalato in via amministrativa alla prefettura.

956 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Errori giudiziari, Corte d’Appello di Caltanissetta ventesima in Italia

Errori giudiziari, Corte d’Appello di Caltanissetta ventesima in Italia

SIMBOLICA GIUSTIZIA AGENZIA BETTOLINI (Agenzia: DA RACHIVIO) (NomeArchivio: PAV-G1ig.JPG)

Caltanissetta – Sono 12, nel distretto di corte d’Appello di Caltanissetta, i risarcimenti per ingiusta detenzione nell’anno passato. Un numero di ordinanze che colloca lo stesso distretto nisseno al ventesimo posto in Italia.

Soffermandosi su questo aspetto, il presidente vicario della corte d’Appello di Caltanissetta, Maria Giovanna Romeo, durante la recente cerimonia per l’inaugurazione dell’anno giudiziario ha osservato che “nell’ultimo anno sono sopraggiunte 20 domande di riparazione per ingiusta detenzione – a fronte di 25 nell’anno precedente – e ne sono state definite 12 – contro le 26 nell’anno precedente – mentre sono rimasti pendenti 25 fascicoli ed erano 17 nell’anno passato”.

E analizzando i dati che vanno dal 2006 allo scorso anno, v’è stata un decremento in termini di richieste con un picco di 49 nel 2006 e un minimo di 20 nel 2013 e 2016. Mentre è nel 2010 che s’è registrato il più alto tasso di definizioni.

In flessione anche i procedimenti pendenti sempre in tema di riparazioni di ingiuste detenzioni ed errori giudiziari.

166 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Pena definitiva per furto, arrestato impiegato comunale di Sommatino

Pena definitiva per furto, arrestato impiegato comunale di Sommatino

Caltanissetta – É stato arrestato per saldare il suo sospeso con la giustizia. Il provvedimento restrittivo ha interessato un impiegato comunale di Sommatino ora raggiunto da una ordinanza emessa dalla procura generale della corte d’Appello di Caltanissetta perché la pena, adesso, è divenuta definitiva.

Deve scontare un anno e quattro mesi di reclusione per un furto commesso a Caltanissetta nell’ottobre del 2010. Allora sono stati gli stessi militari a smascherarlo. Per avere preso una banconota dal portafogli di un ex collega di lavoro, non del Comune.

Dal successivo processo ne è uscito colpevole e, adesso, è stato arrestato su ordine di carcerazione. É ora rinchiuso al Malaspina di Caltanissetta.

180 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Lutto nel mondo delle Arti Marziali, omaggio del maestro Torregrossa al sensei Fujioka

Lutto nel mondo delle Arti Marziali, omaggio del maestro Torregrossa al sensei Fujioka

Caltanissetta – Omaggio al maestro di arti marziali Toyozo Fujioka più volte ospite a Caltanissetta dal maestro Alfonso Torregrossa e stimato dai veri cultori del karate Nisseno. S’è spento a palermo all’età di 62 anni.

«Perdiamo un grande amico e punto di riferimento importante nel Budo , grazie a lui devo tutto , è stato lui che mi ha permesso di poter andare a vivere in Giappone per apprendere realmente le arti marziali giapponesi, non scorderemo mai i suoi insegnamenti e la sua filosofia di vita : arti marziali per tutta la vita» è il ricordo del maestro Torregrossa

Toyozo Fujioka, Professore di filosofia,  in oltre trent’anni, era diventato un punto di riferimento di molte generazioni che praticano l’arte marziale.

Vero esperto in karate nella specialità kumitè, è stato anche allenatore della squadra universitaria giapponese

Sotto la sua guida si sono formati ottimi combattenti, anche il noto maestro  nisseno Alfonso Torregrossa, che ha onorato la scuola di  Toyozo Fujioka per un quarto di secolo e ha preparato campioni internazionali come Stefano Maniscalco.

763 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Acqua, nuova rottura al Fanaco: ecco il calendario della distribuzione

Acqua, nuova rottura al Fanaco: ecco il calendario della distribuzione

MUSSOMELI – Nuova interruzione all’acquedotto Fanaco e disagi in vista nell’intera area del vallone. In particolare i Comuni interessati dallo stop sono  Mussomeli, Sutera, Campofranco, Acquaviva Platani Bompensiere, Milena, Montedoro, Delia, Sommatino, Serradifalco, San Cataldo e, poi, Aragona, Campobello di Licata, Casteltermini e Canicattì.

L’esercizio è stato interrotto per un guasto alla conduttura in contrada Santa Maria.

Secondo il calendario ufficializzato dal gestore, l’erogazione dovrebbe ripartire nella giornata di giovedì ad Acquaviva, Campofranco, Sutera, Milena, Casteltermini e Aragona.

Nella stessa giornata, ma nel primissimo pomeriggio, toccherà a Mussomeli, Delia e Sommatino, preceduti di qualche ora da Bompensiere, Montedoro e Serradifalco.

Questo il calendario che Siciliacque ha girato a Caltaqua, Girgenti acque, a tutte le amministrazioni comunali interessate, alle prefetture e ai consorzi di bonifca di Caltanissetta e Agrigento.

2.807 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Evasione fiscale, assolto l’ex parlamentare Ars, Rudy Maira

Evasione fiscale, assolto l’ex parlamentare Ars, Rudy Maira

Caltanissetta –  L’ex parlamentare regionale Rudy Maira è stato assolto dall’accusa di evasione fiscale. Così ha deciso il giudice Antonia Leone che ha accoltole richieste della stessa procura.

Era stata un’indagine della guardai di finanza, nel febbraio del 2013, a ipotizzare a carico dell’ex sindaco di Caltanissetta una presunta evasione fiscale. E allora sono stati acquisiti tantissimi atti per verificare la posizione, sotto il profilo fiscale, del professionista. Perché è per la sua veste professionale che, in questo caso, è stato tirato in ballo.

Le presunte evasioni fiscali, che adesso il giudice ha giudicato non esistenti, risalivano a nove anni fa, mentre altre accuse relative a periodi d’imposta differenti erano già cadute. Lo stesso Maira aveva subito pure un sequestro di beni per svariati milioni di euro.

Ma adesso il  giudice ha ritenuto infondate quelle accuse, come la stessa procura. «Ma ho già pagato un prezzo altissimo» ha commentato lo stesso Maira.

434 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Bimbi e i pericoli della rete, bimbi a lezione dalla polizia

Bimbi e i pericoli della rete, bimbi a lezione dalla polizia

“Bambini e internet. La polizia e l’educazione all’uso consapevole della rete”. É su questo tema che duecento bimbi hanno incontrato funzionari della questura, l’ispettore superiore Salvatore Falzone e l’assistente Marco Vassallo. “Bambini, internet e uso consapevole della rete” l’argomento sviluppato, concentrandosi sui comportamenti errati quando si è on-line, su cosa sia l’adescamento, il sexting, il bullismo ed il cyber bullismo.

Ma, soprattutto, è stato spiegato ai piccoli come difendersi e quali sono le regole del mondo virtuale ed i pericoli legati alla dipendenza da internet.

Su loro vigila il “Safer internet center italiano”, coordinato dal ministero dell’Istruzione, università e ricerca, in partenariato con la polizia di Stato, l’autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, le università degli studi di firenze e Roma “Sapienza”, save the children e telefono azzurro.

398 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Preso dopo un inseguimento, denunciato per droga e resistenza

Preso dopo un inseguimento, denunciato per droga e resistenza

Caltanissetta – Bloccato dopo una fuga in auto e denunciato. S’è chiuso nell’arco di poche decine di metri il tentativo di un 23enne nisseno, indicato come volto noto alle forze dell’ordine, che piuttosto che fermarsi all’alt della polizia è scappato con la sua auto a tutto gas.

É nella zona di via San Giovanni Bosco che il movimentato episodio s’è registrato. Ma mentre il guidatore della Peugeot 206 in fuga poco dopo è stato preso, l’altro, il passeggero, no. É riuscito a fuggire a piedi scivolando lungo una scarpata, anche se in un secondo momento il 24enne è stato rintracciato ma subito rilasciato senza alcun provvedimento.

L’altro, invece, il conducente dell’utilitaria è finito nei guai. Perché in auto gli agenti delle volanti hanno poi trovato sei dosi di marijuana, per un peso di 6 grammi.

Poi i controlli si sono spostati in casa del ragazzo e lì sono saltati fuori altri 5 grammi della stessa sostanza, un bilancino di precisione e altro materiale usato, secondo gli investigatori, per confezionare dosi da spacciare.

Il giovane è stato segnalato in procura per detenzione di droga e resistenza a pubblico ufficiale.

1.786 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Strombazza con il clacson e minaccia poliziotti al semaforo, denunciato

Strombazza con il clacson e minaccia poliziotti al semaforo, denunciato

Caltanissetta – Strombazzare con l’auto finisce per costargli caro. La sua impazienza, alla fine, è stata severamente punita. Così un quaranta novene nisseno ha rimediato una denuncia e una multa.

È a un semaforo, peraltro a pochi passi dalla questura di Caltanissetta, che tutto è avvenuto. Quando un automobilista, nel momento in cui il semaforo è diventato verde, ha cominciato a suonare con insistenza il clacson all’indirizzo del mezzo che lo precedeva.

Ma per sua sfortuna lì dentro, nell’abitacolo, v’erano tre agenti in abiti civili della polizia stradale. Così, appena liberato l’incrocio gli hanno imposto l’alt.

Come se non bastasse avrebbe pure iniziato ad inveire contro i poliziotti in borghese. A quel punto è  stato denunciato per oltraggio e minacce a pubblico ufficiale e, in più, ha rimediato una multa di 200 euro.

809 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

 

Comune Mussomeli

 

 

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro This site is protected by WP-CopyRightPro