VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

cinema

 

 

 

Allacci abusivi alla condotta idrica, agricoltori scoperti e denunciati

Allacci abusivi alla condotta idrica, agricoltori scoperti e denunciati

Si erano abusivamente allacciati alla condotta per riempire due invasi artificiali. E con quell’acqua irrigavano i loro campi.

Ma sono stati smascherati dalla polizia e denunciati per furto. Sono due agricoltori niscemesi, uno 83enne, l’altro 27enne.

È durante un controllo mirato del territorio che gli agenti del commissariato hanno notato che la conduttura era stata manomessa in contrada Torricella -Cattiva, nelle campagne del Gelese.

Verifica a largo raggio scattata per la forte carenza di acqua per uso irriguo lamentata dai coltivatori del Gelese e Niscemese e sulla base della denuncia di furti d’acqua presentata al commissariato da funzionari del consorzio di bonifica Gela 5.

In uno dei due invasi dove finiva l’acqua rubata, gli agenti hanno intercettato un’auto con due uomini a bordo. Uno di loro avrebbe utilizzato quel bacino artificiale.

La loro auto è stata perquisita e dentro l’abitacolo è stata trovata la chiave per aprire la cabina dell’impianto. Sì, perché quella porta in ferro non presentava segni di scasso, così da rendere chiaro che qualcuno era in possesso di quelle chiavi. E così, in effetti, era.

820 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Droga e botte a un carabiniere,  condannato e torna libero

Droga e botte a un carabiniere, condannato e torna libero

Colpevole tanto della droga che avrebbe lanciato durante la fuga che del calcio mollato a un carabiniere che lo stava arrestando.

Lo ha sancito l’esito del processo con il rito abbreviato con cui il giovane è stato processato e condannato per detenzione e  spaccio di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale.

Sono le imputazioni che hanno trascinato in giudizio il ventiquattrenne sancataldese Maicol Amico – difeso dall’avvocato Gianluca Amico – che ha rimediato la pena a un anno.

Ma con il verdetto, il giudice Salvatore Palmeri – che ha accolto sostanzialmente le richieste del pubblico ministero Antonino Ficarra – ha concesso al ragazzo la revoca della misura cautelare.

Così il presunto spacciatore è tornato in libertà. Era stato arrestato a metà luglio al termine di una più che turbolenta mattinata.

Prima la fuga nel momento in cui i militari lo hanno intercettato e poi il lancio di un pacchettino, mentre stava scappando, con all’interno 11 grammi di marijuana divisi in 13 differenti piccole confezioni. Sostanza poi recuperata dagli investigatori.

Ma non è tutto. Perché quando è stato acciuffato, avrebbe colpito con un violento calcio anche uno dei carabinieri che lo stavano arrestando.

Il ragazzo, durante l’udienza di convalida, ha poi negato l’aggressione al militare, sostenendo inoltre che la sostanza era destinata al solo uso personale.

821 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Guardia di finanza, concorso per musicisti della banda

Guardia di finanza, concorso per musicisti della banda

Caltanissetta – Guardia di finanza in cerca di musicisti. È stato, infatti, bandito un concorso, per titoli ed esami, per reclutare 8 esecutori musicali della banda composta da 102 elementi e fondata nel lontano 1926. Numerose le esibizioni nei teatri più prestigiosi d’Italia e le tournée all’estero.

La partecipazione è aperta a tutti i cittadini italiani che alla scadenza del termine per la presentazione delle domande hanno compiuto 18 anni e non abbino superato i 40. Necessaria il possesso del diploma d’istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’accesso all’Università.

Le domande vanno compilate via internet sul sito www.gdf.gov.it entro il 31 ottobre prossimo (2017). I vincitori del concorso saranno sottoposti a sei mesi di prova durante i quali seguiranno pure un corso di tre mesi per la formazione militare e tecnico-professionale.

450 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Acqua, nuovi contatori in un’area del Vallone

Acqua, nuovi contatori in un’area del Vallone

MONTEDEORO – Al via nella zona nord della provincia di Caltanissetta, in un’area del Vallone, lavori di Caltaqua. Partiranno il da giovedì 21 settembre e si concentreranno, in particolare, nell’abitato di Montedoro.

Lì saranno interessate centinaia di utenze. Più in dettaglio saranno complessivamente 890 che rientrano nel piano di sostituzione dei contatori dell’acqua.

«Non sono previsti costi aggiuntivi per l’utenza», ha spiegato lo stesso gestore. Gli interventi, peraltro, almeno secondo previsioni, non dovrebbero comportare disagi e il servizio dovrebbe proseguire regolarmente.

«Come previsto nel piano degli investimenti – hanno spiegato da Caltaqua – i contatori esistenti saranno sostituiti con nuovi misuratori di elevata precisione che assicurano una lunga durata e garantiscono una completa affidabilità».

664 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Muore in campagna, indagine chiusa sul nascere

Muore in campagna, indagine chiusa sul nascere

immagine di repertorio

Caltanissetta –  Chiusa, praticamente sul nascere, l’indagine sulla morte di un pensionato. Era già deceduto nel momento in cui sono arrivati i soccorritori.

Nessun giallo per il decesso di un settantunenne, G.F., stroncato da un malore in campagna. In contrada Judeca in particolare, a cavallo tra i territori di Riesi e Butera.

L’uomo, in compagnia di un amico, stava raccogliendo olive. Improvvisamente, secondo il racconto dell’amico che era con lui e che è unico testimone dell’accaduto, si è accasciato al suolo.

Sono stati avvertiti subito i soccorritori e un’ambulanza è arrivata in zona. Ma non c’era più nulla da fare. Inutile ogni tentativo di rianimarlo.

Nel frattempo sono arrivati anche i carabinieri. Ma lo svolgimento dei fatti è sembrato subito lineare. Il medico legale ha poi effettuato un sommaria ispezione cadaverica.

2.275 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

«Gratta e vinci» da 2 milioni, fortunato baciato dalla dea bendata

«Gratta e vinci» da 2 milioni, fortunato baciato dalla dea bendata

CALTANISSETTA – La dea bendata bacia un fortunato giocatore. E d’incanto ha radicalmente trasformato la sua vita regalandogli una barca di quattrini: 2 milioni di euro.

la fortunatissima vincita è stata realizzata in una tabaccheria nel pieno centro di Gela, in corso Vittorio Emanuele, a un tiro di schioppo dalla Madrice.

Lì, con un “Gratta e vinci”, il favorito dalla sorte ha visto realizzarsi il sogno di tutti: diventare ricco. Quel che è certo è che ilo vincitore s’è trovato a passare dal posto giusto nel momento che più opportuno non poteva essere.

Sulla sua identità è assoluto top secret. Anche se i titolari della rivendita non avrebbero un’idea ben definita del possibile neo milionario. Altri azzardano ritenendo che non sia un cliente di passaggio ma, piuttosto, un habitué. Ma sono solo ipotesi e fantasie che si scatenano quando l’evento, tra invidia e curiosità, è di quelli che accendono i desiderio di sapere.

2.450 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

“Rally Event Santa Teresa Riva, nisseni in gara a caccia di successi

“Rally Event Santa Teresa Riva, nisseni in gara a caccia di successi

Caltanissetta – In gara, all’undicesima edizione del “Rally Event Santa Teresa Riva”, ci sarà una coppia tutta nissena che punta alla vittoria di classe e a un buon piazzamento assoluto.

È il giovane equipaggio tutto nisseno composto da Antonio Guttilla  e da Totò Giglio. Il primo è alla sua seconda esperienza rallystica della carriera, l’altro vanta un’esperienza ben più consolidata nei rally.
Saranno in corsa, su una Peugeot 106 Gti 16v,  nell’agguerritissima classe A6. Dovranno vedersela, come principali antagonisti in classe, con i coniugi di Sant’Alessio Siculo, Tino Leo e Giuliana Duro, compagni di vita e compagni nell’abitacolo.

L’11° Rally Event, in programma sabato 16 e domenica 17 settembre, si articola su 10 prove speciali – tre da ripetersi altrettante volte, una prova spettacolo –  con start sabato sera da piazza Antonino Stracuzzi, a Santa Teresa Riva ed arrivo domenica, sempre nello slargo dedicato al compianto pilota santateresino. Complessivamente, il percorso del rally misura 245 chilometri, 62 dei quali costituiti da tratti  cronometrati.

383 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Coltivava marijuana, giovane arrestato dai carabinieri

Coltivava marijuana, giovane arrestato dai carabinieri

CALTANISSETTA – Nuovo arresto per droga. Ancora una volta un giovane. Ed è un nuovo segnale, l’ultimo di una lunghissima serie, assai sconfortante.

Lo hanno sorpreso con una piccola coltivazione di marijuana. Piantine che erano state sistemate all’interno di un locale nel centro di San Cataldo.

Da qui l’arresto di un ventenne, Antonio M. per detenzione e spaccio di stupefacenti. Questa la contestazione che gli è stata mossa dalla procura.

Sono stati i carabinieri a scoprire la piccola coltivazione all’interno di quel locale chiuso a chiave dall’esterno. E solo lui, il ragazzo, avrebbe posseduto quelle chiavi.

In totale la droga sequestrata raggiungerebbe i 300 grammi e, secondo la tesi accusatoria, le foglie sarebbero state già pronte per il confezionamento.

Oltre ala sostanza i militari hanno pure trovato e sequestrato due grinder e coltelli ancora sporchi di droga.

Il giovane, su disposizione della procura, è andato agli arresti domiciliari.

1.045 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Sorpresi a rubare in negozio,  arrestati madre e figli

Sorpresi a rubare in negozio, arrestati madre e figli

Caltanissetta – Madre e figlio sono stati sorpresi da agenti in borghese mentre tentavano di rubare vestiti all’interno di un negozio di abbigliamento per bambini.
In manette la 53enne Tina Benedettino e il 32enne William Pignato con l’accusa di furto aggravato in concorso.
Poco dopo le otto di sera, all’interno di un essercizio commerciale di via Filippo Paladini,  due poliziotti in quel momento non in servizio,  hanno notato la coppia che si aggirava tra gli scaffali. In modo anomali.
Il loro atteggiamento sospetto ha indotto gli agenti a non perderli di vista, per tenere sotto controllo ogni loro movimento.
A un certo punto si sono accorti che il giovane,  non a caso,  si è sistemato in maniera tale da coprire la madre dalla vista delle commesse.
La donna,  armata di tronchesina e di un piccolo cacciavite,  toglieva le placche magnetiche antitaccheggio da alcuni capi di abbigliamento nascondendoli poi dentro la sua borsa.
Ma nel momento in cui hanno tentato di allontanarsi con la refurtiva, senza passare dalla cassa,  madre e figlio sono stati bloccati dai poliziotti.
Dentro la borsa aveva tre capi rubati, oltre agli utensili usati per rubare. Su disposizione della magistratura sono stati ristretti agli arresti domiciliari.

1.157 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

«Non erano spacciatori», riabilitati dopo 5 anni

«Non erano spacciatori», riabilitati dopo 5 anni

Caltanissetta – Non sono spacciatori. Ma hanno dovuto attendere cinque anni prima che la giustizia, passando per un processo, li riabilitasse a pieno titolo.

Perché alla fine sono usciti “puliti” dal procedimento che ne è derivato. Mentre la procura aveva chiesto la condanna di entrambi.

Assolti, adesso, due giovani accusati di smerciare droga. Sono il 26enne Cataldo Falzone e il 23enne Dario Magrì – difesi dagli avvocati Michele Micalizzi, Francesco Augello e Ferdinando Milia) finiti sul banco degli imputati per rispondere di detenzione e spaccio.

Imputazione scattata a loro carico sull’onda di un controllo effettuato dai carabinieri nell’ottobre di cinque anni addietro.

In quella circostanza i due, che fino a quel momento non avevano avuto grane giudiziarie, sono stati sorpresi con un po’ di hashish.

Un quantitativo sufficiente, secondo l’accusa, a confezionare tredici dosi. Da qui l’imputazione di detenzione spaccio che, alla fine, non ha retto.

560 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

 

Comune Mussomeli

 

 

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro This site is protected by WP-CopyRightPro