Vigro
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | Attualità

 

Settimana Santa a Mussomeli – Le foto di Tanino Romito

Settimana Santa a Mussomeli – Le foto di Tanino Romito

ùùMussomeli- La Settimana Santa a Mussomeli, raccontata dagli scatti di Tanino Romito.

 

 

 

 

 

 

 

 

652 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

Centri antiviolenza, per il Nisseno presente all’Ars la «Tulipano»

Centri antiviolenza, per il Nisseno presente all’Ars la «Tulipano»

A rappresentare il Nisseno, nell’audizione all’Ars dei responsabili dei centri antiviolenza di diverse province siciliane, è stata  Anna Giannone dell’associazione  «Tulipano».

È stata tra i diversi presidenti di associazione a riferire ai parlamentari e al governo regionale le difficoltà incontrate nel quotidiano. E in tal senso sono state formulate proposte operative.

«Occorre fare rete e lavorare tutti insieme per prevenire e contrastare i numerosi casi di violenza contro le donne purtroppo in continua crescita anche in Sicilia», è stato ribadito dalla presidente della Commissione Salute e servizi sociali dell’Ars Margherita La Rocca Ruvolo,

«Occorre soprattutto tutelare le vittime – ha aggiunto La Rocca Ruvolo –  anche fornendo sbocchi formativi e lavorativi oltre che protezione e sostegno psicologico, curare gli uomini maltrattanti e sostenere i centri antiviolenza anche con progetti di formazione per gli operatori»

E proprio adesso è in corso il forum permanente contro le molestie e la violenza di genere, per quello che è stato definito «un lavoro di buon auspicio».

261 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

Nella chiesa di San Francesco  Via Crucis rappresentata dai giovani

Nella chiesa di San Francesco Via Crucis rappresentata dai giovani

MUSSOMELI – L’ultimo Venerdi di quaresima nella chiesa di San Francesco in Piazza Umberto si è tenuta, per la prima volta, la via Crucis animata dal gruppo giovani e da Padre Valdisir, nuovo rettore dell’ ordine Copiosa Redenzione. Una Via Crucis diversa, riflessiva e molto emozionante con luci e effetti speciali dentro la chiesa…durante le “stazioni” oltre a leggere parti della bibbia sono state scritte e inserite riflessioni sui giovani e i problemi attuali e tra una stazione e un’altra i giovani hanno rappresentato la scena della passione. Questi i giovani coinvolti: il giovane attivista Mario Bertolone (Gesù), Antonella Pennica (Maria), Maria Antonietta Valenza e Valentina Mancuso ( le pie donne), Simona Spoto (la Veronica), Raffaele Spoto (il giovane), Rocco Cumbo e Daniele Bellanca (soldati e i cattivi), Carlos (il cireneo). A leggere le letture sono state Loredana Mantio, Alessia e Miriam Calafiore… tutto con l’aiuto dei giovani Calogero Borgia, Valeria Mantio e il frate Gustavo. Tanta gente ha pianto dalla commozione e al termine a sorpresa è stato messo il Sacramento esposto per preghiere e canti. Il gruppo giovani nella chiesa di San Francesco cresce sempre più e si sta attivando per il secondo anno di fila per organizzare “luce nella notte” durante il sabato della Divina Misericordia.

 

883 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

Da Karol Wojtyla ONLUS parte “Un caffè per un libro” per garantire il diritto alla cultura in Madagascar

Da Karol Wojtyla ONLUS parte “Un caffè per un libro” per garantire il diritto alla cultura in Madagascar

Mussomeli – Parte un nuovo  progetto dell’associazione , presieduta dal 2015 da  Marilena Pastorello, ed attiva da più di undici anni con progetti sul territorio comunale ed estero.

Con il 2019 ha preso il via il progetto “Un caffè per un libro”, a sostegno della formazione e dell’istruzione dei giovani ospiti delle case salesiane in Madagascar.

“La cultura – dichiarano i componenti dell’associazione – crea la consapevolezza di sé e del proprio futuro, ed è questo che vogliamo donare ai bambini ed ai giovani, un futuro dove possano essere liberi di crescere nelle loro comunità. Abbiamo chiamato così il progetto ‘Un caffè per un libro’” per evidenziare come basta poco, il costo di un caffè, per cambiare la vita delle persone che vivono in zone come il Madagascar. Non lo consideriamo assistenzialismo, ma cooperazione alla cultura. Donare i mezzi per formarsi e studiare è un modo efficace per  creare un altro futuro, una speranza, un sogno, per i tanti che non hanno oggi la possibilità di avere questi diritti.

Tutti possono partecipare al progetto, basta donare trimestralmente il valore dei caffè”risparmiati all’Associazione Karol Wojtyla ONLUS, senza obbligo di importo minimo, a mezzo bonifico (detraibile ai fini irpef ), l’associazione si farà carico di inviare le donazioni alla missione salesiana in Madagascar, cui referente è il vescovo Mons. Rosario Vella, originario di Canicattì, e da anni missionario in Madagascar.

L’associazione – concludono –  si è sempre fatta promotrice di progetti in favore della cultura, dell’istruzione e della formazione (India, Africa, Sicilia) , oltre che di lotta alle povertà sociali ed economiche nel territorio di Mussomeli, ponendo maggiore attenzione ai bambini, ai giovani, agli anziani ed ai disabili, portando avanti battaglie ed azioni in sostegno di queste persone.

503 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

Strada 38 per Mussomeli, entro Pasqua prevista la riapertura

Strada 38 per Mussomeli, entro Pasqua prevista la riapertura

Il countdown per l’inaugurazione del ponte Bailey lungo la provinciale 38 per Mussomeli è già iniziato. La speranza è che il simbolico taglio del nastro possa avvenire entro la fine della prossima settimana, in coincidenza con le festività pasquali.

L’esercito ha già effettuato il grosso del lavoro – tutto quanto era stato programmato – installando il ponte nella zona della frana che il mese scorso, per l’ennesima volta, dal punto di vista viario ha isolato il Vallone dal resto della provincia nissena. Un copione che, purtroppo, più volte si è riproposto negli scorsi anni.

Il resto dei lavori mancati per l’apertura della provinciale 38 è stato chiamato a svolgerli il Libero consorzio. Sarebbero le opere accessorie per accedere allo stesso ponte realizzato dai militari.

Intanto la prossima settimana, per l’esattezza mercoledì 17 aprile, sarebbe in programma il collaudo dell’operazione. Operazione propedeutica alla riapertura al transito della strada provinciale interrotta dal mese scorso.

1.246 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

Conclusa la XXIII festa dei bambini, i nomi dei vincitori dell’estrazione!

Conclusa la XXIII festa dei bambini, i nomi dei vincitori dell’estrazione!

Mussomeli-L’Associazione Don Diego Di Vincenzo Onlus ha portato a termine anche per questo 2019 la storica “Festadei Bambini” manifestazione canora ormai giunta alla sua trentatreesima edizione che quest’anno è andata
in scena Sabato 6 e Domenica 7 Aprile in Palestra Comunale, evento presentato dall’assessore Seby Lo Conte affiancato da Luisa Noto e Flavio Modica, che ha coinvolto tanti bambini di Mussomeli accompagnanti live dalla band diretta dal maestro Giuseppe Cirlincione, dai giovanissimi musicisti locali Vincenzo Sapia (batteria) Giuseppe Diliberto (Basso) e Adriano Pellitteri (Chitarre) preparati da Anna Mingoia, che hanno interpretato i più grandi successi dello Zecchino D’Oro e diversi successi Disney, le scuole di ballo del territorio, il gruppo giovanissimi dell’Associazione coordinati da Cristina Maiorana, Giusy Sorce e Danilo Cacciatore che hanno messo in scena il mini-musical “Mary Poppins” magistralmente interpretato da Alessandra Cacciatore, Luigi Amico e altri giovanissimi, diversi gruppi scolastici e parrocchiali che hanno voluto contribuire con la loro presenza in scena, i super ospiti dello Zecchino D’Oro
2018 Alessandro Loreficie e Davide Matteucci, momenti di magia con i Maghi Luca Piazza e Gxa,
l’Associazione Casa Famiglia Rosetta che attraverso “l’omaggio” canoro cantato da Giuseppe Miceli ha voluto ricordare Salvatore Pecoraro giovane di Campofranco scomparso qualche mese fa. Momenti molto emozionanti quelli dedicati a Flavia Barba, storica curatrice del coro e a Don Vincenzo Sorce che aveva molto a cuore il “Progetto Bambini Felici”. Preziosa la partecipazione del cantautore Gero Riggio, tra l’altro Presidente della Festa dei Bambini, che reduce dagli ultimi riconoscimenti nazionali ha voluto dare il suo contributo all’evento. Ottima la riuscita della due giorni che come ogni anno è riuscita a raccogliere fondi attraverso la vendita di
biglietti-sorteggio da destinare alle missioni nelle comunità brasiliane (Coxim e Porto Velho) e Tanzanesi (Arusha). L’intero evento è stato realizzato attraverso il prezioso contributo degli sponsor mentre il ricavato dei biglietti sarà destinato interamente al Progetto. Assai soddisfatto il presidente dell’Associazione Vincenzo Sorce che annuncia altre importanti iniziative che l’associazione realizzerà nel corso dell’anno.

Questi i numeri estratti nel sorteggio finale:
1122 smart Led 50” Samsung La Paglia Aldo
0442 Gioiello Zucchetto Mistretta Giuseppa
0650 Macchina caffè Allenza Territo Vincenzo
0234 Buono spesa di 100 euro Insalaco Alessandra
1610 Buono W.End CS Viaggi Bonomo Santina
0726 € 50 Buono carburante Esso Di Piazza Davide
0994 Forno Microonde Carrubba Rachele
1505 Scalda sonno Ariete Bar del Centro
0289 Bollitore G.Ferrari Amico Franco
0217 Spremi Agrumi G. Ferrari Fontanella Luciano
1609 Orologio polso D’Amico Valenza Tiziana

La fotogallery di Salvatore Giardina:

 

 

I video di Salvatore Giardina:

864 Letture

 

 

Scritto in Attualità, EventiComments (0)

 

Al “P. Emiliani Giudici”  incontro con il gruppo cinofilo delle Fiamme Gialle  e  il comandante di Mussomeli

Al “P. Emiliani Giudici” incontro con il gruppo cinofilo delle Fiamme Gialle e il comandante di Mussomeli

Mussomeli – Venerdì 5 aprile, a partire dalle ore 11.00, gli alunni della scuola secondaria di primo grado del plesso “Padre Pino Puglisi” dell’Istituto comprensivo “Paolo Emiliani Giudici” hanno incontrato il luogotenente Salvatore Maurizio Imbesi, comandante della Guardia di Finanza di Mussomeli, sul tema “Educazione alla legalità economica”. L’incontro che si è svolto nel corridoio del piano superiore della scuola media, alla presenza della dirigente scolastica prof.ssa Alessandra Camerota che ha fatto gli onori di casa e dei docenti in servizio, ha riscosso notevole interesse da parte degli alunni che si sono confrontati con il gradito relatore sui reati economico-finanziari quali l’evasione fiscale, l’uso di sostanze stupefacenti, la corruzione, la falsificazione e altri, con proiezione di video, slide e dibattito sul tema in oggetto.

A seguire, alle ore 12:30, nei locali della palestra della scuola, gli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado hanno assistito alla dimostrazione pratica del cane Tasko, un labrador di circa 11 anni, guidato dall’appuntato scelto Giovanni Insollitto e dal finanziere Antonio Santoro del gruppo cinofilo delle fiamme gialle di Agrigento. Curiosità e interesse da parte degli alunni che hanno apprezzato l’esibizione operativa del gruppo, potendo vivere così una esperienza formativa su prevenzione e conoscenza dei reati economico-finanziari. A conclusione dell’incontro i ragazzi hanno potuto avvicinare e socializzare con Tasko per accarezzarlo e dimostrargli affetto e gratitudine per la sua opera quotidiana di contrasto al crimine e al malaffare.

“L’educazione alla Legalità  economica  è un progetto a cura  della Guardia di Finanza, cui ha fatto seguito un protocollo d’intesa con il Miur per svolgere attività formative nelle scuole, orientato a spiegare il significato di “legalità economica”  attraverso esempi concreti riscontrabili nella vita quotidiana; a incrementare negli studenti la consapevolezza del loro ruolo di cittadini, titolari di diritti e di doveri  che investono anche il piano economico; a sensibilizzare i giovani sul valore della legalità  economica, da apprezzare  non  per paura  delle  relative sanzioni,  bensì per  la sua utilità, sotto  il profilo individuale  e sociale; a illustrare il ruolo  ed  i compiti   della  Guardia  di Finanza e far riflettere su quei luoghi comuni, presenti in alcuni contesti socio-culturali, che proiettano  un’immagine distorta del valore della  “sicurezza economico-finanziaria” e dei compiti delle Fiamme Gialle”.

623 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

Edilizia scolastica e treni del gusto, dalla Regione due progetti per Mussomeli

Edilizia scolastica e treni del gusto, dalla Regione due progetti per Mussomeli

Mussomeli – Un finanziamento  in arrivo per Mussomeli sul fronte edilizia scolastica e  un progetto di promozione turistica.  Ad annunciarlo è il sindaco di Mussomeli Giuseppe Catania. Il primo intervento riguarda  l’Istituto “Padre Puglisi”  ed é finalizzato alla realizzazione di opere di ristrutturazione dell’immobile scolastico di Viale Peppe Sorce per un importo di 600mila euro. In questo caso il finanziamento si riferisce all’annualità 2015. Con il  secondo progetto di promozione turistica spiega Catania “Anche Mussomeli,  sarà all’ interno del calendario turistico che prevede diverse tappe toccate dai treni del gusto che hanno portato negli anni passati tanti turisti, soprattutto stranieri, a visitare le città destinatarie delle fermate del treno.Le eccellenze enogastronomiche, i paesaggi e la cultura dei territori siciliani da esplorare a bordo dei treni storici. Sono gli ingredienti de “I Treni storici del gusto”, gli itinerari turistici promossi dall’assessorato regionale al Turismo e dalla Fondazione Fs, in cui è stata inserita anche Mussomeli.Le bellezze delle nove province dell’Isola a bordo di carrozze d’epoca che saranno a disposizione di appassionati di paesaggi ma anche di cibo. Quest’anno, infatti, alle corse in treno storico sono abbinate iniziative culturali ed enogastronomiche in collaborazione con i presidi Slow Food”.

1.009 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

Olimpiadi di robotica, istituto nisseno in gara a Genova

Olimpiadi di robotica, istituto nisseno in gara a Genova

Un istituto nisseno parteciperà alle Olimpiadi di robotica. È il «Rapisardi Da Vinci» di Caltanissetta Su cento progetti proposti dalle scuole italiane, solo trenta sono stati accolti per essere presentati durante la manifestazione in programma a Genova il 29, 30 e 31 Marzo.

E sono due i progetti che l’istituto nisseno presenta, realizzati classe terza B e la quarta B dell’indirizzo Informatica e telecomunicazioni.

Il progetto della quarta B, a cura di Dario Calamera, Daniele RiccobenE e Antonio Spanò Antonio, prevede un sistema di rilevazione delle posizioni di persone in un contesto di aree a rischio. Il rilevamento viene effettuato tramite sistemi mobili e centralizzato in un server che gestisce le emergenze e che, in caso di calamità naturale, è in  grado di guidare i soccorsi geolocalizzando le vittime e inviando un drone a guida automatica sul punto preciso di rilevamento.

Il progetto della terza B, coordinato da Roberto Bruno, Andrea La China e Felice Vancheri, è legato a un sistema di acquisizione dati sulla qualità dell’aria. I campioni vengono prelevati attraverso l’installazione di un apparato di rilevazione ed analisi installato su mezzi pubblici e che fornisce in tempo reale una mappa dello stato di inquinamento dell’aria sull’intero territorio nazionale.

519 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

A un anno dalla scomparsa, messa e fiaccolata per ricordare Giulia Scaccia

A un anno dalla scomparsa, messa e fiaccolata per ricordare Giulia Scaccia

MUSSOMELI- Dopodomani ricorre l’anniversario di una delle pagine più tristi che si sia scritta negli annali delle tragedie consumate a Mussomeli. Era, infatti, il 30 marzo 2018 quando quando Giulia Scaccia, appena 13enne, decise di dare un epilogo drammatico alla sua esistenza. Pertanto, sabato prossimo sarà trascorso  esattamente un anno da questa vicenda dolorosissima che ha scosso e segnato in modo indelebile le coscienze di una intera comunità. Così alle 18 nella chiesa di San Francesco di Mussomeli verrà celebrata una messa per commemorarla. Al termine della cerimonia religiosa, un corteo di partecipanti che impugnano le fiaccole partirà da piazza Umberto, snodandosi lungo via Scalea, piazza della Repubblica, via Dalmazia, via Palermo per concludersi nel punto di partenza. Un evento, ovviamente aperto a tutti e fortemente voluto dai familiari di Giulia che, nel ricordarla, condividono, con grandissima dignità, coraggio e forza d’animo, una terribile esperienza di inenarrabile sofferenza e  afflizione er sensibilizzare e incoraggiare i giovani a coltivare la speranza.

5.123 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com