Vigro
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | Attualità

 

Guardia di finanza, concorso per 830  allievi marescialli

Guardia di finanza, concorso per 830 allievi marescialli

La guardia di finanza in cerca di nuovi 830 allievi marescialli. Il bando relativo al concorso per titoli ed esami è stato pubblicato sulla quarta serie speciale della Gazzetta ufficiale numero 20 del 12 marzo 2019.

In particolare il reclutamento è riferito a 768 allievi marescialli del contingente ordinario e altri 62 del contingente di mare.

Può partecipare chi è in possesso della cittadinanza italiana e che alla data di scadenza dei termini di presentazione abbia compiuto il diciassettesimo anno di età e non abbia superato il ventiseiesimo. Per i minorenni necessita il consenso dei genitori.

I candidati, inoltre, devono essere in possesso di un diploma d’istruzione secondaria di secondo grado che consenta l’accesso ai corsi di laurea o, ad ogni modo, il diploma deve essere conseguito entro l’anno scolastico in corso.

Le istanze vanno presentate entro mezzogiorno del 12 aprile 2019 e vanno compilate solo attraverso la procedura telematica all’indirizzo https://concorsi.gdf.gov.it.

Gli aspiranti allievi marescialli devono esser e in possesso di un account di posta elettronica certificata.  Si può concorrere soltanto per uno dei due contingenti.

757 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

Villalba, concluso il corso per l’abilitazione all’uso dei fitofarmaci

Villalba, concluso il corso per l’abilitazione all’uso dei fitofarmaci

Villalba – Si è concluso a Villalba il corso per il rilascio/rinnovo del certificato di abilitazione all’ acquisto e utilizzo dei prodotti  fitosanitari, organizzato dal Comune di Villalba nella persona dell’assessore Immordino Maria Paola d’intesa con l’U.I.A. Mussomeli  dell’ Ispettorato dell’ Agricoltura di Caltanissetta. 

A renderlo noto è l’amministrazione Comunale di Villalba che, attraverso una nota, scrive: ” Il corso ha visto la partecipazione di 37 operatori agricoli, che hanno sostenuto l’esame tutti con esito positivo. Un plauso va al direttore Dott. Agr. Giuseppe Calafiore, che ha saputo trasmettere a tutti i partecipanti quelle competenze professionali che ciascuno deve avere al fine di garantire la sicurezza dei luoghi di lavoro e dell’ambiente.

Una delle lezione è stata tenuta dal Dott.  Giuseppe Belfiore che ha illustrato i rischi correlati all’ utilizzo dei prodotti fitosanitari , l’importanza del rispetto delle norme di sicurezza , nonché le tecniche di primo soccorso al fine di evitare gravi danni alla salute. Ringraziamo il dirigente dell’U.I.A. di  Mussomeli il Dott. Giuseppe Calafiore per la disponibilità e il servizio che ha reso agli agricoltori Villalbesi.”

22 Letture

 

 

Scritto in Attualità, CronacaComments (0)

 

Il Comitato Viabilità negata: “Sul ponte della Sp 38 Azzurra Cancelleri specula sulla pelle dei cittadini”

Il Comitato Viabilità negata: “Sul ponte della Sp 38 Azzurra Cancelleri specula sulla pelle dei cittadini”

 

MUSSOMELI – Il Comitato “Viabilità negata nel Vallone” non ha gradito alcune dichiarazioni dell’Onorevole Azzurra Cancelleri, rea di lucrare, per fini  di  propaganda, attraversi annunci proclami, attribuiendosi meriti inesistenti. Così in una nota, senza peli sulla lingua, i rappresentanti scrivono:  Dal mondo politico e dal Libero Consorzio di Caltanissetta, a distanza di quasi sei mesi dall’evento calamitoso che ha distrutto il ‘ponticello’ sulla SP38 per Caltanissetta, ci saremmo aspettati messaggi realistici e opportuni di scuse, di autocritica per i mille disagi arrecati ai cittadini di Mussomeli e del Vallone per un intervento che poteva essere semplicissimo ed immediato ma che invece deve essere ancora realizzato con tutte le gravi conseguenze che tutti sappiamo e conosciamo”. Poi la stoccata alla sorella del vicepresidente della Regione, “si è verificato un fatto inaspettato e a nostro giudizio assai inopportuno: la parlamentare nazionale Azzurra Cancelleri annuncia trionfalmente con un comunicato l’intervento in questione, ringraziando il collega Gianluca Rizzo per l’aiuto prestatole in questa occasione consentendo la realizzazione dell’opera nel ‘minor tempo possibile, essendo stati abbondantemente abbattuti i tempi assai lenti della burocrazia. Queste dichiarazioni ci sembrano surreali, assurde e prive di buon senso, perché noi questa signora che è pagata lautamente da tutti noi in quanto Stato per affrontare le varie problematiche politiche e sociali, nazionali e locali, non la conosciamo, perché della classe politica, tranne rare eccezioni, abbiamo potuto constatare, nella fattispecie e non solo, il vuoto e l’inadeguatezza, l’assenza e il disimpegno, perché il tutto non può esaurirsi in sterili incontri e improduttive passerelle. La popolazione della Sicilia, e soprattutto quelle delle zone interne sono stanche: stanche di essere ingannate, trascurate, vilipese”. Ora il comitato preannuncia azioni clamorose come la consegna delle tessere elettorali in Prefettura e l’astensione dal voto delle imminenti Europee

900 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

La memoria corta di chi ha politicizzato “Battichiè” e oggi accusa gli altri

La memoria corta di chi ha politicizzato “Battichiè” e oggi accusa gli altri

Giancarlo Cancelleri e Francesco Cappello (M5S) protagonisti dell’edizione 2018 di “Battichiè”

MUSSOMELI –  “Teneteci fuori dalla politica“. E’ il mantra che ripetono, da ieri,  dall’associazione “Futtitinni Sicily Experience” dopo la pubblicazione di un articolo in cui si scriveva  di una mozione  della minoranza che chiedeva conto e ragione di quasi 8 mila euro assegnati coi fondi della democrazia partecipata, soldi pubblici  su cui l’opposizione rimarcava la carenza di evidenza pubblica.  Recriminazione degli associati che comprendo ed è fondata  per la stragrande maggioranza dei promotori della manifestazione che è in buonafede. “Fuori dalla bagarre politica” hanno ripetuto, anche oggi, gli organizzatori di “Battichiè, evento che apprezzo, così come  stimo la quasi totalità di chi  lo organizza e vi partecipa,  portando avanti una iniziativa encomiabile. Ho scritto quasi perchè oggi  tra gli organizzatori, una o due persone che invocano l’estraneità alla politica, hanno memoria corta. L’anno scorso, infatti, sempre per la volontà di qualche isolato organizzatore che ha voluto imprimere una connotazione pentastellata alla manifestazione, la politica non solo era presente ma ha partecipato attivamente alla manifestazione. Ricordo che era tra i figuranti  il vicepresidente della Regione  Giancarlo Cancelleri, scortato dall’onorevole Francesco Cappello, deputato all’Ars con il partito di Grillo (come prova inequivocabilmente la foto in alto che ritrae i suddetti politici nell’edizione 2018). Quindi se qualcuno ha creato commistione tra evento e politica non è stato certamente l’articolo di ieri che si è limitato a riportare fatti e opinioni che possono risultare non graditi ma che sono veritieri. Ci si interroghi su chi è stato il tessitore di tele che è riuscito a far andare a braccetto il sindaco con l’onorevole grillino nisseno. Ci si sforzi per richiamare alla mente il militante pentastellato che ha dismesso i panni dell’inquisitore, del bastian contrario ed è intervenuto in più occasioni per difendere questa Amministrazione che oggi, per un curioso caso del fato ma certamente senza alcun nesso di causalità, destina tutti i fondi della democrazia partecipata a una sola associazione di cui fa parte  qualcuno che l’ha immaginata a trazione grillina. Così  se proprio   bisogna trovare un colpevole che ha tradito la buonafede delle tante persone che si spendono per questa manifestazione, occorre guardarsi in casa  piuttosto che accusare, alla cieca e con impeto, il giornale “Castello Incantato”. Magari riflettendo su qualche masaniello e forcaiolo che, per anni ha fatto i conti in tasca a  tutti, ha condannato i contributi pubblici, ha invocato trasparenza, ha predicato il credo del taglio ai finanziamenti pubblici e oggi si riscopre garantista, con l’aggravante di una condotta incoerente:  i contributi pubblici concessi agli altri erano sprechi, oggi che sono convogliati ai sedicenti illibati e puritani nella duplice veste di mittenti e beneficiari  vengono ribattezzati “opportunità”. Infine, a chi rinnega il recentissimo passato da novello Catone, pronto a giudicare tutto e tutti, a moralizzare perfino il bruco che mangiava la mela, a ravvisare disonestà anche in chi rubava uno sguardo, rimarco che oggi non solo non disdegna l’aiuto pubblico ma ammicca al potere, imboccando “corsie preferenziali”. Ora,   immemore dei tempi non lontani quando  inneggiava a tagli e rinunce,  si ricrede sulle elargizioni comunali. Pertanto,  il plauso lo rivolgo a tutte le persone che si spendono gratuitamente per “Battichiè” da due anni, credo di poterle capire  come pochi, dato che questo quotidiano, tra mille difficoltà,  è attivo  da 12 anni e in questo arco temporale, tra luci e ombre, pregi e difetti,  per una scelta precisa, non ha mai accettato un centesimo di finanziamenti pubblici, nè è stato foraggiato dalla politica. A chi, invece,  ha seminato odio, ha utilizzato la manifestazione per permettere passerelle ai propri beniamini, ha inteso essere, peraltro invano,  l’eminenza grigia di “Battichiè”,  ricordo che la mancanza di coerenza nella vita, nell’etica, nella politica   non paga. Il doppiopesismo che si traduce in  astio verso gli altri e indulgenza verso se stessi, è una nota dissonante, non una voce fuori dal coro ma un coro di voci fuori da ogni logica.

3.178 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

Il Trabia si è tinto di giallo mimosa per la festa della donna

Il Trabia si è tinto di giallo mimosa per la festa della donna

Mussomeli-Ieri sera, presso il salone delle feste del Circolo Trabia Emiliani Giudici, con sede in  Piazza Roma, Mussomeli, i Soci hanno festeggiato le loro donne, non la solita festa della donna ricorrente l’8 Marzo, hanno festeggiato, così come esposto nella presentazione del Presidente  Dr. Calogero Mistretta, la donna nel ruolo di mamma, sorella e compagna vita. Lo spettacolo arricchito dalla presenza del ormai noto cantante Gero Riggio, che con la sua voce ha deliziato il palato dei tanti intenditori presenti sala. In particolare il cantante ha terminato la sua esibizione con la canzone “ svuoto il bicchiere”, premiata con il primo posto nella rassegna delle canzoni antimafia di Catanzaro, con un alto riconoscimento da parte della polizia di stato.

Il clou della serata è arrivato con l’artista catanese Giovanna Criscuolo, nota cabarettista del talk show “Insieme” di Antenna Sicilia abilmente condotta Salvo La Rosa e Litterio. L’artista con le sue battute spiritose e pungenti la rappresentato la relazione quotidiana tra uomo e donna riscontrando un n lodevole consenso con ricorrenti applausi.

La serata presentata dalla sempre incantevole attrice Adriana Tuzzeo si è concluso un ricco e assortito buffet e successiva degustazione di dolci.

1.554 Letture

 

 

Scritto in Attualità, EventiComments (0)

 

Campagna dell’Aism contro la sclerosi multipla, volontari nelle piazze del Vallone

Campagna dell’Aism contro la sclerosi multipla, volontari nelle piazze del Vallone

Volontari dell’Aism in piazza anche nel Vallone. L’associazione italiana sclerosi multipla, infatti, anchequest’anno ha riproposto «Betornata Gardensia».

Una campagna di sensibilizzazione e solidarietà dedicata alle donne con sclerosi multipla. Con un

contributo minimo di 15 euro, i volontari offriranno una pianta di gardenia o una di ortensia per sostenere la ricerca e l’assistenza.

Un progetto, peraltro sostenuto anche da un testimonial d’eccezione, Lorella Cuccarini, socio fondatore dell’associazione «Trenta Ore per la vita», che con Aism ha avviato la campagna per sostenere la ricerca. Perché ogni giorno, in Italia, sei donne ricevono una diagnosi di sclerosi multipla, una malattia cronica tra le più gravi del sistema nervoso centrale.

E al fianco dell’Aism , per l’evento, anche numerose associazioni, ossia Croce rossa italiana, Misericordia di Vallelunga, Fratres «Gianni Messina» di Villalba, Fratres «Claudia Ippolito» di  Sutera Adan Riesi, scout Sant’Antonio e Anci di Caltanissetta, Gela, Butera e Sommatino.

Nell’area del Vallone i volontari Aism sono in piazza Umberto I  a Vallelunga, a Villalba in piazza Vittorio Emanuele, a Campofranco in piazza Francesco Crispi, a Milena e poi a Montedoro in piazza Europa.

493 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

Acqua, riprende l’erogazione a Mussomeli

Acqua, riprende l’erogazione a Mussomeli

A Mussomeli e nel Vallone l’acqua torna lentamente a scorrere dai rubinetti. La rottura all’impianto del Fanaco, infatti, è stata riparata.

Ed a Mussomeli, già nella giornata dell’8 marzo, è stata prevista la ripresa del servizo nelle zone Ponte, Santa Croce ed Germano.

Poi, sempre a Mussomeli, sabato 9 marzo sarà effettuata l’erogazione nella zona dell’ospedale, mentre domenica 10 marzo toccherà a Sant’Enrico, San Giovanni e zone Napoli

 E Madrice.

La situazione si sta regolarizzando ad Acquaviva, mentre v’è ancora qualche contrattempo per Bompensire, Milena e Montedoro.

La distribuzione è ripresa anche a Delia, mentre a Sommatino sarà spalmata tra le varie zone da venerdì 8 a domenica 10 marzo.

665 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

L’UIA di Mussomeli avvia corsi di formazione e monitora l’incubo degli ulivi, il batterio Xylella

L’UIA di Mussomeli avvia corsi di formazione e monitora l’incubo degli ulivi, il batterio Xylella

Mussomeli – Giorno 27 febbraio si è concluso il corso gratuito di formazione per  il rilascio e il  rinnovo del certificato di abilitazione all’acquisto e utilizzo dei prodotti fitosanitari e loro coadiuvanti.

I partecipanti al corso svoltosi dal 18 al 22 febbraio sono stati 45, di cui 23 per il primo rilascio del cosiddetto “patentino” e 22 per il corso di aggiornamento per il rinnovo.

All’esame finale svoltosi con prova scritta con 25 quiz a risposta multipla tutti in partecipati hanno avuto esito positivo, e consistente sono state le prove superate con il massimo della votazione di 25/25.

Detto risultato ha sorpreso anche la Commissione dell’Unità Fitosanitaria di Caltanissetta ed Enna che si è complimentata con il personale dell’UIA di Mussomeli ed in particolare con il docente Dr. Agr. Giuseppe Calafiore, il solo iscritto all’ “Albo dei Formatori Interni” del Dipartimento Regionale dell’Agricoltura della Regione Siciliana.

L’UIA di Mussomeli ha, poi,  avviato il monitoraggio del comprensorio costituito dai comuni di: Mussomeli, Acquaviva Platani, Bompensiere, Campofranco, Marianopoli, Milena, Montedoro, Sutera. Vallelunga Pratameno e Villalba,  per una ricognizione degli eventuali danni causati dai venti impetuosi del 23 e 24 febbraio e servito anche al monitoraggio del patogeno che crea il disseccamento rapido dell’olivo, ovvero il batterio Xylella fastidiosa, tanto nota per l’interessamento dei media, soprattutto, relativamente agli oliveti della Puglia. L’infezione si propaga molto velocemente e l’unica soluzione diventa lo sradicamento e la distruzione delle piante infette.

Gli oliveti visitati, con registrazione GPS, hanno riguardato le Aziende Nola Salvatore in contrada “Monticelli”, Langela Elvira in contrada “Castello-Casazza”, Plumeri Alessandro, Sindaco di Villalba,  per il territorio di Villalba.

Tutto il territorio visitato è risultato indenne alla Xylella Fastidiosa, le folate del  il 23 e 24 febbraio 2019 non hanno determinato danni.

Dal 4 all’ 8 marzo,  l’UIA di Mussomeli avvierà un ulteriore corso di Formazione per l’acquisto ed utilizzo dei prodotti fitosanitarie loro coadiuvanti, nel comune di Villaba a seguito delle richieste del neo Assessore Comunale all’ Agricoltura  Maria Paola Immordino e del Sindaco Plumeri Alessandro.

2.324 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

Il diciottesimo: da compleanno a faraonica cerimonia.“Ho assistito anche a regali di auto e case”. Le foto

Il diciottesimo: da compleanno a faraonica cerimonia.“Ho assistito anche a regali di auto e case”. Le foto

MUSSOMELI – Scordatevi una semplice soffiata sulla torta magari fatta in casa, in un garage, in un salone o in un ambiente rustico e capiente in una abitazione di campagna. Oggi il diciottesimo, nel Vallone, è una lussuosa cerimonia, a tutti gli effetti. I festeggiamenti sono pari, se non superiori, a quelli prima comunione, laurea e battesimo. Una opulenza che si traduce nel numero degli invitati, mediamente tra 100 e 150, anche se ci sono state delle occasioni in cui amici e parenti che brindavano all’ingresso in società del festeggiato e della festeggiata sono arrivati a 250. Anche le location sono sempre più ricercate, i neo maggiorenni  scelgono spesso i locali dove, fino a poco tempo fa, erano riservati  ai matrimoni. Anche il rinfresco è affidato a chef e servizi di catering tra i più noti che preparano manicaretti per offrire agli ospiti pasti luculliani. Poi c’è la parte scenografica e dell’intrattenimento. Ci si avvale di cake e food design per la presentazione delle portate e la creazione della torta, di party design per l’allestimento e le decorazioni, a volte a tema, della sala e vengono stappate bottiglie che arrivano a costare quanto un buon smartphone. Naturalmente il diciottesimo compleanno per essere memorabile non può prescindere dall’animazione. Così, a seconda delle preferenze del festeggiato, ci si avvale di dj, vocalist, animatori, band music, fino ad arrivare, alle trovate più estrose. ”Ho assistito a dei diciottesimi dove erano presenti un prestigiatore, un contorsionista e un fachiro” racconta un intrattenitore che preferisce mantenere l’anonimato.

Nel mondo dei selfie, delle immagini e dei social basati su immagine e foto, un ruolo di primissimo piano lo riveste il fotografo che immortala ogni attimo del giorno in cui si diventa maggiorenni. Abbiamo intervistato Salvatore Giardina, uno dei fotografi e videomaker tra i più amati, apprezzati  e richiesti per questo genere di ricorrenza.

Salvatore Giardina e Carmen Russo

Come si svolge oggi un diciottesimo nel Vallone?

In maniera decisamente più sfarzosa rispetto al passato. Si presta particolare attenzione agli allestimenti con una cura minuziosa de dettagli che, si sa, fanno la differenza.

In particolare, quali differenze vi sono rispetto al passato?

Prima i diciottesimi venivano festeggiati in maniera più spartana, più sempliciotta e casereccia, adesso si tende a festeggiarli in modo solenne. Tutto è più appariscente e facoltoso. E’ anche vero che i diciotto anni si festeggiano una volta sola.

Hai avuto richieste strane o ricordi aneddoti curiosi?

Ricordo che i genitori di una ragazza mi chiesero se fossi in grado di doppiare Vasco Rossi, poiché la figlia ne era una fan sfegatata; in sintesi, in un video feci dire a Vasco tutto ciò che volevano che il cantante dicesse immaginariamente alla figlia. Quella volta ci divertimmo parecchio. Ricordo che la ragazza rimase a bocca aperta perché credette davvero che Vasco le avesse registrato un video messaggio. Quando gli fu detto che si trattava di un doppiaggio rimase incredula e, forse, un po’ delusa.

Si spende molto?

Non ho idea ma, stando a come vengono allestite le sale e all’abbondanza delle pietanze, direi proprio di si, anche se, sinceramente, non me lo sono mai chiesto.

Se dovessi fare una stima?

Non ho informazioni adeguate ma non parliamo certamente di centinaia di euro. Immagino diverse migliaia di euro.

I regali sono sontuosi?

Quello più impattante che io mi ricordi è una automobile regalatagli dai genitori. Ricordo ancora un grande fiocco posto sul tetto di una casa. Generalmente, i regali vengono scartati a conclusione dei festeggiamenti, ragion per cui non ci faccio mai caso a ciò che viene regalato poiché, dopo tanti scatti, ho le pile scariche e inizio ad immaginare il mio letto.

Qual è l’atteggiamento dei genitori?

Sono sempre più coccoloni e apprensivi nei confronti dei figli. Apprezzo molto i tanti sacrifici che fanno affinché tutto vada per il meglio. Non badano a spese.

Chi festeggia di più, uomini o donne?

Ho fatto parecchi shooting a ragazze ma anche a ragazzi. Quindi, senza dubbio, direi entrambi.

Il diciottesimo ha oscurato altri tipi di ricorrenze?

Per le cerimonie io lavoro molto con i battesimi, le Prime comunioni e i diciottesimi. La spiegazione è semplice: i ragazzi dopo quella età vanno via. Studiano fuori, spesso nemmeno in Sicilia, quindi festeggiano la laurea lontano, poi lavorano e si sposano in luoghi distanti, così anche le cerimonie spesso avvengono altrove. Anche il fotografo deve fare i conti con lo spopolamento che, purtroppo, sta colpendo le nostre zone.

La Galleria Fotografica

 

5.090 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

A Villalba un convegno per  la Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile

A Villalba un convegno per la Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile

Villalba – Si é celebrata venerdì scorso, 15 febbraio 2019 la Giornata Mondiale contro il Cancro Infantile .  Anche Villalba, attraverso un convegno,   ha avuto l’occasione di svolgere un ruolo importante di sensibilizzazione, sostegno e vicinanza ai bambini e agli adolescenti colpiti da questa malattia, ai guariti e alle loro famiglie.
Riaffermando lo sviluppo della cultura della prevenzione,  la giornata contro il cancro infantile é volta a vincere le paura, le sofferenze , nel ridare speranza , quella gioia per una guarigione  di cui si è potuta da concreta testimonianza.  Come nel caso di  Graziella  una donna che ha dimostrato di avere un forte carattere nel superare le prove che la vita gli ha imposto. O Morena esempio che il tumore  non é sinonimo della parola fine, che si può guarire dopo aver lottato e godersi poi la vittoria . I relatori al convegno dal titolo “Diamo radici alla speranza, sono stati  il Vice sindaco Concetta Territo le dott.sse Ilde Vulpetti e Rosa Domilici che hanno spiegato il ruolo e l’ importanza che ha l’  (Associazione Siciliana Leucemie e Tumori Infanzia) all’interno del reparto oncologico di ematologia pediatrica dell’ospedale civico di  Palermo. Vi è stata poi l’esecuzione canora dei ragazzi delle medie guidati dai loro professori  e la toccante   testimonianza della famiglia Civiletto. Le conclusioni  sono state affidate alla Preside Dott.ssa Graziella Parello. Una Targa ricordo è stata consegnata all’A.S.L.T.I. dall’amministrazione comunale,  infine un  alberello di melograno é stato piantumato nell ‘aiuola adiacente la scuola media come simbolo di speranza e di presenza attiva dell’ASLTI sul territorio.
998 Letture

 

 

Scritto in AttualitàComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com