Sett Santa VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

cinema

 

 

Archivio | Attualità

 

Arcistrauss Mussomeli: scambio culturale nelle Azzorre

Arcistrauss Mussomeli: scambio culturale nelle Azzorre

ArcistraussMUSSOMELI –  L’associazione culturale Strauss sta preparando uno scambio culturale alle Isole Azzorre – Portogallo per il prossimo 29 Maggio – 07 Giugno (compresi i giorni di viaggio) e sta cercando 20 partecipanti , ragazze e ragazzi, di età compresa fra i 16 e 25 anni, con un sufficiente livello di Inglese.

SCAMBIO CULTURALE
29 Maggio – 07 Giugno 2015
São Miguel, Isole Azzorre, Portogallo
UN-EMPLOYMENT+

Nome del progetto: UN-EMPLOYMENT+

Posti disponibili: 20 ( 2 group leaders, 18 partecipanti tra i 16 ei 25 anni, di cui 9 maschi e 9 femmine)

Organizzazione Ospitante: GRUPO DE AMIGOS CASA DE POVO FAJÃ DE BAIXO

Sito internet dell’associazione ospitante: https://www.facebook.com/pages/Grupo-dos-Amigos-Casa-do-Povo-de-Faj%C3%A3-de-Baixo/1453989231490051

Dove: São Miguel, Isole Azzorre, Portogallo
Città: São Miguel è la più grande isola delle Azzorre, arcipelago di origine vulcanica situato nell’oceano Atlantico che è formato da nove isole principali. Di forma allungata, è costituita da due massicci montuosi separati da una pianura. Il centro principale è Ponta Delgada. L’isola possiede diversi laghi di origine vulcanica (Lagoa do Fogo, Lagoa das Furnas, Lagoa das Sete Cidades), varie sorgenti ed è caratterizzato da un paesaggio collinoso sempre ricoperto di erba rigogliosa.

Partenza: 29 Maggio
Durata: 10 giorni compresi i giorni di viaggio

Ambito: occupazione dei giovani

Breve descrizione delle attività
Il progetto ” UN-EMPLOYMENT+” è uno scambio giovanile bilaterale. Esso permetterà a 40 giovani provenienti da Portogallo e l’Italia di incontrarsi e vivere per 10 giorni un’esperienza unica alle Azzorre.
La necessità di questo progetto nasce dall’analisi delle difficoltà strutturali che alcune regioni e Stati Membri hanno per quanto riguarda il tasso di occupazione dei loro giovani e allo stesso tempo il bisogno di adeguare i mercati del lavoro locali, regionali e nazionali alle nuove esigenze di un’economia competitiva globale traendo vantaggio dai percorsi di istruzione e formazione dei giovani. Il progetto si indirizza in particolar modo ai NEETS (giovani fuori dal contesto lavorativo o di istruzione / formazione). Esso intende soddisfare le esigenze di questi giovani, sopportando l’acquisizione di competenze in materia di imprenditorialità, nuove tecniche per sfruttare meglio i propri percorsi di apprendimento, migliorare la propria autostima, la capacità di adattare la propria formazione alle esigenze del lavoro e migliorare le abilità in e, infine, il proprio sviluppo personale e professionale.
Durante le attività del progetto saranno realizzate varie visite ed escursioni nell’isola, fra cui la città di Ponta Delgada e diversi itinerari naturalistici in tutta l’isola, conoscendo anche diverse entità e diverse forme di produzione di tutta l’isola. Verranno utilizzati una serie di strumenti educativi non-formali, esercizi di simulazione, lavoro di gruppo, dibattiti, metodi teatrali e saranno accompagnati da sessioni di feedback e valutazione, serate interculturali organizzate dai partecipanti, ed diverse escursioni.

Requisiti richiesti:
Dai 16 anni in su
Possibilmente giovani NEET oppure semplici interessati al progetto, desiderosi di imparare, partecipare attivamente, condividere e contribuire in termini di follow up del progetto.
Conoscenza minima della lingua inglese
Paesi partecipanti: Portogallo e Italia

Aspetti economici:
Le uniche spese a carico dei partecipanti è la quota di partecipazione di 90 Euro. Vitto e alloggio sono interamente coperti dal progetto, così come i costi di viaggio, così come i costi di viaggio fintanto siano uguali o inferiori ai costi di viaggio approvati dal programma Erasmus+ (che in questo caso è 400 Euro cadauno; controllare a questo link http://erasmus-plus.ro/erasmus-plus-distance-calculator-budget/ ). Il biglietti dei voli aerei verranno acquistati dalla organizzazione di accoglienza. E’ obbligatorio conservare e consegnare all’organizzazione ospitante le carte di imbarco e tutti i biglietti dei mezzi di trasporto utilizzati sia all’andata che al ritorno.

Modalità di candidatura:
Per candidarsi, è necessario inviare il modulo di adesione e, nel caso di minori, il documento di autorizzazione per minorenni che è possibile trovare nel ns sito www.arcistrauss.it nell’area download, area modulistica e varie. Entrambi vanno firmati dai genitori e inviati all’indirizzo mail arcistrauss@arcistrauss.it oppure consegnati presso i nostri uffici in Via Vittoria 4, Mussomeli. Se selezionati occorre inviare copia della carta di identità.

Termine ultimo per presentare la propria candidatura: il prima possibile, 15 Aprile 2015 data limite

Si prega gli interessati di inviare candidature con serietà e solo se realmente INTERESSATI e MOTIVATI. NO PERDITEMPO O INCERTI nè CON POSSIBILITA’ nel futuro immediato di opportunità di IMPIEGO o di STUDIO (al fine di evitare ritiri dell’ultim’ora o durante il progetto). Non verranno prese in considerazione diverse modalità di candidatura, nè saranno accettate candidature inviate ad altri indirizzi mail o tramite altri mezzi (fax, posta ecc.)

Altre informazioni.
I partecipanti verranno accompagnati da 2 leader di gruppo opportunamente selezionati per questo progetto, con un ottimo livello di Inglese, con notevole esperienza come accompagnatori di gruppi giovanili nel quadro dei progetti Gioventù in Azione ed ERASMUS+ e membri della nostra associazione.

Inoltre, i ragazzi alloggeranno nello Youth Hostel di Ponta Delgada , con camere da 3 o 4 posti letto e bagno. I partecipanti verranno divisi per genere.

Infine, verrà rilasciato il certificato di partecipazione ufficiale del Programma Gioventù in Azione 2007 – 2013, ovvero lo Youthpass, valido fra l’altro ai fini dell’acquisizione di crediti scolastici per attività esterne.

Per maggiori informazioni, programma giornaliero, descrizione del progetto e per presentazione di candidatura potrete contattare l’Associazione Culturale Strauss all’indirizzo mail sopracitato.

s.it

367 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

 

Sabato inaugurazione Cine-teatro e domenica primo evento con l’Ave Verum della Memento Domini L’intervista all’assessore Nucera

Sabato inaugurazione Cine-teatro e domenica primo evento con l’Ave Verum della Memento Domini L’intervista all’assessore Nucera

cinemaMUSSOMELI -Due appuntamenti a fine settimana per l’inaugurazione del Cine-teatro di Mussomeli in Via Tomasino di Bartolo di Mussomeli e con ingresso anche dal vicolo Vaccaro esattamente all’angolo della Piazza Umberto, all’imbocco della Via Scalea. Inaugurazione Sabato sera alle ore 18 – mentre domenica sera ci sarà l’evento annuale dell’Ave Verum che, come da consuetudine, lo si pone in essere, qualche settimana prima che la Pasqua, organizzata dallaq “Memento Domini, di cui è Presidente l’Ing. Carmelo Belfiore. Presenterà i due appuntamenti l’attrice Adriana Tuzzeo.

2.155 Letture

 

 

Scritto in Attualità, Eventi, PoliticaComments (0)

 

Raduno confraternale  di primavera a Campofranco

Raduno confraternale di primavera a Campofranco

Istantanea 2 (23-03-2015 23-04) RadunoCAMPOFRANCO –Le confraternite di Mussomeli, Sutera e Bompensiere hanno accolto l’invito della confraternita SS. Sacramento di Campofranco, d’intesa con don Alessandro Rovello, a partecipare al raduno confraternale del vicariato di Mussomeli del 21 marzo 2015 alle ore 16, davanti il santuario di San Calogero, da dove è snodato il corteo delle Confraternite partecipanti.( I Video dell’evento, qualche altro  ancora è in allestimento)

589 Letture

 

 

Scritto in Attualità, Eventi, SocietàComments (0)

 

Gazebo per la lotta ai tumori con l’ass. “No Serradifalco”

Gazebo per la lotta ai tumori con l’ass. “No Serradifalco”

image1SERRADIFALCO – Si è svolta domenica mattina la prima manifestazione pubblica dell’Associazione “No Serradifalco” che ha visto il Direttivo composto da Marcello Palermo, Mirella Pelonero e Calogero Ricotta e molti associati, allestire un gazebo nella centralissima Via Cavaleri di Vittorio Veneto (difronte al Palazzo del Comune). Durante tutta la mattina, sono state distribuite le brochure illustrative dell’Associazione e molte persone si sono interessate, aderendo all’associazione, alle attività che sono state già intraprese. Inoltre il Presidente Marcello Palermo ha reso noto che, verrà organizzata la Prima Giornata Oncologica Serradifalchese. L’intento dell’Associazione è quello di organizzare ogni anno, la giornata oncologica in modo di trattare, ad ogni evento, delle argomentazioni diverse. Spiega Marcello Palermo: “il nostro intento è quello di trattare ogni argomento inerente la malattia oncologica, partendo dalla prevenzione fino ad arrivare al supporto delle persone colpite da malattie neoplastiche”. È stato inoltre reso noto l’obbiettivo di organizzare la prima Campagna di Educazione Alimentare, curata dalla Dottoressa Carmelinda Pera e rivolta agli alunni delle scuole primarie e secondarie dell’Istituto Comprensivo “F. Puglisi” di Serradifalco a seguito dell’accordo raggiunto tra il Presidente Marcello Palermo e la Dirigente Scolastica Prof/ssa Anna Maria Nobile. Altro ambizioso progetto è quello della raccolta, tra i cittadini, dei farmaci in esubero, da devolvere al “banco dei farmaci” il tutto senza tralasciare lo studio epidemiologico del territorio di Serradifalco. A breve seguirà un’incontro tra il Presidente Marcello Palermo ed il Direttore Generale dell’ASP di Caltanissetta, Dr. Iacono per discutere i dati del registro tumori provinciale e delle preoccupazioni dell’associazione sulla pesante incidenza dei tumori a Serradifalco.

288 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

 

Nel Solco dello Spirito (di don Salvatore Callari)

Nel Solco dello Spirito (di don Salvatore Callari)

P.Callari 10 PER VIVERE OCCORRE …. MORIRE ! E’ appena il caso di ribadire che il senso vero , quello più logico e ragionevole, spesso, non è nella apparenza del linguaggio. Occorre la luce della intuizione e scoprire la verità …. nascosta. In questo caso, e ce ne liberiamo subito, diciamo che, come dice Gesù, “ se il chicco di grano non muore… non vive ( cioè non porta frutto, nel quale, invece, rivive e si moltiplica) .Ma si va oltre . Gesù è interessato al paragone perché è Lui che si dice “chicco” che morirà, ed è Lui che porterà frutto perché vivrà. Il frutto è la salvezza eterna,. Il frutto è l’Alleanza. Il profeta Geremia parla dell’Alleanza Nuova che Dio stabilirà con l’umanità per mezzo di Gesù. L’Alleanza sarà sancita, noi diciamo più semplicemente, “sottoscritta” nella morte di Gesù. Così torniamo a parlare della passione di Gesù , e della morte che si avvicina e che sarà la scaturigine fondamentale dell’Alleanza. La quaresima è tutto un ricamo di parole ed eventi che intendono ricordare e proporre il tema della passione. Nelle domeniche quaresimali, con sfumature diverse , si riflette su questo fatto, che è essenziale alla Alleanza, alla Redenzione, Io credo che con un po’ di attenzione, si possa notare il sottile, eppur lucido intreccio delle letture per considerare ancora una volta che il cammino terreno di Gesù volge al termine, che si avvicina a Gerusalemme, non solo geograficamente, ma soprattutto simbolicamente, intendendo dire che l’arrivo a Gerusalemme è il compimento della sua missione. E il pensiero di Gesù è fisso a quel “punto” anzi “ a quell’ora” in cui tutto questo avverrà. Al desiderio di alcuni greci che vogliono vedere, conoscere Gesù, egli risponde quasi evadendo la domanda, per parlare di quello che gli sta a cuore, e cioè, che” finalmente è arrivata la sua ora, il momento di “entrare nella passione “ e andare incontro alla morte. Che sarà il tramite della Vita. Il chicco che muore e che porta frutto.   La sua anima è turbata ma consapevolmente accetta il duro percorso che l’attende perché sa che non sarà un fallimento, anzi afferma che solo, “così” sarà glorificato. E’ questo lo scopo della sua vita. E ancora una volta interviene la voce del Padre che conferma la volontà di volerlo glorificare. Egli sarà innalzato ( come il serpente di bronzo ) quale segno di apparente disfatta ma di sostanziale trionfo. E per la sua vittoria “ il principe di questo mondo ( il diavolo ) sarà gettato fuori”. Noi cristiani facciamo commossa memoria di questi momenti e di questi sentimenti di Gesù, e se non siamo insensibili, lo seguiremo, e saremo con Lui partecipi della gloria della resurrezione nel regno preparato per noi, e il Padre ci “onorerà” come ha promesso Gesù.

151 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

 

Ieri nove Confraternite a Campofranco in processione fra lamenti, squilli di Tromba e tamburo

Ieri nove Confraternite a Campofranco in processione fra lamenti, squilli di Tromba e tamburo

Confraternite in processione CampofrancoCAMPOFRANCO – Molte delle Confraternite diocesane del Vicariato di Mussomeli sono state presenti al raduno confraternale previsto per ieri pomeriggio nei pressi del santuario di San Calogero. Appuntamento in quel lembo di terra, dove man mano sono arrivati confrati e consorelle ed hanno indossato i rispettivi abiti confraternali. A fare gli onori di casa, Il priore Saro Nuara e l’arciprete di Campofranco, nonché Vicario foraneo, don Alessandro Rovello, che si è intrattenuto con loro per un breve saluto. Da Mussomeli sono arrivati l’Arciconfraternita del SS. Sacramento, la confraternita Maria SS. delle Vanelle in Sant’Enrico, Confraternita SS. Sacramento di San Giovanni, Maria SS. Dei Miracoli coi propri priori, risdpettivamente Salvatore Sorce, Vincenzo Morreale, Benedetto Palmeri e Nino Messina. Da Sutera, ”i bianchi”, riconducibili alla Confraternita del SS. Sacramento, i “Verdi”, riconducibili a Maria SS. Degli Agonizzanti e i “rossi” riconducibili alla Confraternita dello Spirito Santo. Da Bompensiere è arrivata la confraternita del SS. Sacramento. Una foto di gruppo di tutte le confraternite presenti davanti al santuario di San Calogero e, poi, fra squilli di tromba, suon di tamburo e lamentazioni è snodato il corteo confraternale in direzione della chiesa Madre; ma ancor prima, una breve visita alla sede della confraternita di Campofranco. I vivaci colori confraternali, lungo il tragitto, hanno richiamato l’attenzione della gente che ha potuto ammirare gli abiti confraternali dei 9 sodalizi presenti. Giunti in chiesa, c’ è stato il saluto del Priore di Campofranco Saro Nuara e poi la relazione sulle confraternite da parte dell’Arciprete don Alessandro Rovello. A seguire, la celebrazione della Messa, e, alla fine, un momento di fraternità. (altri video in elaborazione)


804 Letture

 

 

Scritto in Attualità, EventiComments (0)

 

MUSSOMELI – ARCHEOLOGI A RITMO SERRATO.

MUSSOMELI – ARCHEOLOGI A RITMO SERRATO.

ArcheologiaMUSSOMELI – A distanza di una settimana dall’arrivo a Mussomeli degli specialisti della Paropos soc. coop. l’Assessore alla cultura, Turismo e spettacolo Enzo Nucera, ha effettuato un sopralluogo presso l’Antiquarium archeologico di Piazzetta Firenze. Al momento del suo arrivo ha trovato “ il Museo che brulicava di Archeologi specialisti, impegnati nelle varie fasi dello studio dei reperti”. Dice l’Assessore “ la presenza di questi illustri studiosi ci sta mettendo alla prova per quanto riguarda l’organizzazione delle varie esigenze di ognuno che abbiamo assecondato anche grazie alla costante presenza, durante tutte le ore del giorno delle addette alla sorveglianza M. Giovanna Lamattina e M. Antonietta Lo Conte.” Gli Archeologi sono impegnati nella restituzione grafica e digitalizzazione informatica dei reperti prodotti in Grecia e nelle colonie greche di Sicilia provenienti da Polizzello, lavoro necessario al completamento di un importante pubblicazione dell’Università degli Studi di Catania CNR. Sono ogni giorno impegnati nel delicatissimo incarico: Sebastiano Muratore e Simona Arrabbito della soc. Paropos di Palermo, diretti da Katia Perna ed Eleonora Pappalardo dell’Università di Catania. Il coordinamento generale è del Dott. Gianluca Calà responsabile onorario della struttura museale anch’esso Archeologo, costantemente impegnato per la buona riuscita dei prossimi eventi che interesseranno l’Antiquarium nel futuro.

1.664 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

 

Progetto nonni felici 3   (anno 2015) : Selezione di n. 6 volontari servizio civile. Domande entro il  prossimo 14 aprile

Progetto nonni felici 3 (anno 2015) : Selezione di n. 6 volontari servizio civile. Domande entro il prossimo 14 aprile

Logo_Misericordie 1 MUSSOMELI – Approvato il progetto “Nonni felici 3”, presentato in rete, dalla Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, per il tramite del Coordinamento zonale Caltanissetta – Enna. Sono complessivamente 42 i volontari che saranno selezionati per le sette Misericordie interessate (Enna, Barrafranca, Regalbuto, Catenanuova, Gela, Mussomeli e Niscemi, di cui 6 (sei) da assegnare alla Misericordia di Mussomeli presso la sede di Piazzale Mongibello. Diciamo subito che “Il progetto, come è scritto nel progetto stesso, intende sostenere gli anziani soli, visti sempre più come categoria rientrante nella “nuova povertà” psicologica. Finalità del progetto è rispondere ai bisogni di persone che si trovano in condizioni psico-fisiche di disagio ed hanno difficoltà a raggiungere i luoghi di cura e/o riposo o il proprio domicilio (ricoveri, dimissioni, trasferimenti). Le attività consistono anche nel garantire trasporti sociali e sanitari con automezzi idonei e adeguatamente attrezzati. Il progetto di assistenza è rivolto agli anziani soli che hanno bisogno di assistenza per le piccole faccende quotidiane, come la spesa, il disbrigo pratiche, il ritiro e/o prescrizione farmaci, attività di socializzazione. Saranno ammessi all’assistenza i soggetti segnalati dai servizi sociali dei Comuni, dai medici, dalle farmacie, ecc. Ogni intervento di assistenza prevede la predisposizione di un progetto individuale d’intervento che si articolerà in fasi di lavoro: – analisi della situazione socio-familiare e ambientale del soggetto; – individuazione degli obiettivi a breve e medio termine; – discussione dell’intervento con la famiglia al fine di concordare gli obiettivi e le modalità operative. I giovani in Servizio Civile saranno impegnati alla realizzazione del servizio nelle sue varie articolazioni predisponendo azioni e strumenti per lo svolgimento delle attività previste e il raggiungimento degli obiettivi fissati. Il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale ha pubblicato, il Bando 2014/2015 per la selezione di Volontari in Servizio Civile Nazionale per i Progetti approvati e ammessi a finanziamento, Si pubblica anche copia del Progetto approvato e che interessa anche la Misericordia di Mussomeli. Il Bando e la modulistica per la Selezione dei Giovani candidati ai suddetti Progetti, come da disposizione del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, sono reperibili sia sul sito Internet www.misericordie.it – Sezione Servizio Civile – Area Download PROGETTI 2014/2015, sia sul sito del Dipartimento www.serviziocivile.gov.it e comunque allegati alla presente. Stanti le modifiche apportate dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale, si raccomanda l’uso esclusivo della modulistica aggiornata. Bando e progetto saranno pubblicati anche sul profilo Facebook della Misericordia di Mussomeli.

717 Letture

 

 

Scritto in Attualità, SocietàComments (0)

 

Confraternite del vicariato di Mussomeli domani a Campofranco

Confraternite del vicariato di Mussomeli domani a Campofranco

Confraternite CampofrancoCAMPOFRANCO – Domani pomeriggio, alle 16,00 Raduno delle Confraternite del Vicariato di Mussomeli al Santuario di San Calogero. Alle 16,30 è prevista la processione verso la Chiesa Madre ed alle 17 un momento di preghiera. Raduno – convegno, dunque, con la relazione “Orientiamoci in Cristo Gesù verso il nuovo umanesimo” di don Alessandro Rovello. Alle 18, Celebrazione della Messa.

457 Letture

 

 

Scritto in Attualità, CronacaComments (0)

 

L’Associazione “Io ho scelto” di Enzo Russo  all’IIS Mussomeli- Campofranco

L’Associazione “Io ho scelto” di Enzo Russo all’IIS Mussomeli- Campofranco

Incontro  Ragioneria  Ass. Vita  Comitato di quartiere 101210 001MUSSOMELI – La Dirigente dell’IIS Mussomeli – Campofranco, Prof.ssa Carmela Campo, è stata ben felice di presentare Enzo Russo, scrittore che ha debuttato nel ’75 con Dossier America Due (SEI) e che da allora ha pubblicato trentasei romanzi, tradotti in diciannove lingue, sottolineando il non indifferente impegno che lo porta in giro per i vari istituti scolastici per presentare l’associazione “Io ho scelto”, destinata a contrastare il bullismo nelle scuole attraverso l’azione di quei ragazzi che non vogliono più voltarsi dall’altra parte, ma di fronte ad un fenomeno che dilaga sempre più non solo nelle scuole, ma nella società in genere, vogliono prendere una posizione netta mettendosi dalla parte dei più deboli e nello stesso tempo “aiutare i più forti”. E’ tempo di agire “hic et nunc”! E’ questo l’imperativo categorico che emerge dalle parole del relatore che vuole scuotere i giovani e coinvolgerli direttamente e fattivamente contro il fenomeno. L’associazione prevede un tesseramento con una cifra simbolica e chiede una forte e convinta adesione per un’azione attiva tendente a persuadere e traghettare alla buona convivenza. All’interno dei vari Istituti scolastici aderenti opererà un Parlamentino i cui rappresentanti saranno veramente impegnati ad assicurare il benessere psico-fisico di tutti intervenendo laddove verranno individuate sacche di intolleranza verso chi non sa o non può difendersi o individuando eventuali bersagli, oggetto di bullismo, che spesso tendono ad occultarsi anziché accusare i loro carnefici, ma soprattutto cercando di fare prevenzione in considerazione anche del fatto che spesso i bulli non possono contare su una famiglia coesa. Spesso il bullismo viene considerato con indulgenza, alla stregua di bravata, e questo secondo Russo è molto deleterio poiché spesso, come ha potuto constatare di persona, attraverso una statistica spicciola, la maggior parte dei detenuti che scontano l’ergastolo hanno avuto sicuramente un passato da bullo. L’associazione portata avanti dallo scrittore, nato a Delia, si è allargata ben presto non solo nella provincia ma anche in numerose scuole di Catania, e tende ad espandersi sempre di più. Ad oggi conta l’adesione di tantissime scuole e ventimila adesioni tra gli studenti. L’impegno civile dello scrittore non è nuovo, anche nel passato ha fondato una grande associazione antiracket “Noi e la Sicilia” con il duplice intento di debellare la logica delle raccomandazioni “degli amici” e diffondere la consapevolezza dei diritti attraverso il coinvolgimento della gente comune, la cosiddetta società civile che solo cambiando mentalità può avviare i cambiamenti della società.

371 Letture

 

 

Scritto in Attualità, Cultura, SocietàComments (0)

 

 

Comune Mussomeli

 

 

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro This site is protected by WP-CopyRightPro