VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

cinema

 

 

Archivio | Cronaca

 

Mussomeli, l’arresto del piromane: si difende ma resta in carcere

Mussomeli, l’arresto del piromane: si difende ma resta in carcere

Resta in carcere il sospetto piromane arrestato il pomeriggio di ferragosto dai carabinieri di Mussomeli. Niente libertà nonostante si sia difeso strenuamente.

Così per il trentaquattrenne Paolo Mancuso – assistito dall’avvocato Pietro Sorce – accusato d’incendio boschivo, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali aggravate.

Il giovane, originario di Grotte ha respinto ogni contestazione sostenendo di non essere lui il piromane che avrebbe bruciato un’area boschiva tra Campofranco, Milena e Comitini.

I carabinieri hanno sostenuto di averlo preso mentre stava appiccando le fiamme nella zona del bivio Grotte. Lui ha negato. Sostenendo, rispondendo alle domande dei magistrati, di non essere neanche sceso dal suo furgoncino e che passava da lì perché stava tornando dalla sua campagna, non distante da quella zona.

Quanto alla fuga, l’ha spiegata «con una improvvisa crisi di panico». Che sarebbe scatta nel momento in cui  i militari gli hanno messo le manette ai polsi.

È stato allora che è scappato a piedi per la campagna e poi s’è lanciato pure in un piccolo burrone.

Ma i carabinieri dopo un più che movimentato inseguimento lo hanno acciuffato. E tra l’arrestato e gli stessi militari ne è nata una colluttazione. Poi tutti e tre sono finiti in ospedale con ferite giudicate guaribili in pochi giorni

Ora, così  come chiesto dalla procura nissena,  il gip Antonia Leone, ha disposto la custodia cautelare in carcere del presunto piromane. Che era e rimane rinchiuso in una cella del carcere Malaspina.

2.126 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, In Primo PianoComments (0)

 

Agli arresti domiciliari nascondeva mezzo chilo di droga, arrestato

Agli arresti domiciliari nascondeva mezzo chilo di droga, arrestato

Spacciava mentre era agli arresti domiciliari. Questa l’accusa mossa dai carabinieri e che ha trascinato il sospetto in carcere.

È il trentaseienne Rosario Perna, gelese, già ai domiciliari perché prima coinvolto e poi condannato per l’operazione “Odissea” dei militari del nucleo operativo.

I militari lo hanno tenuto un po’ sotto osservazione perché sospettavano che stesse smerciando droga. Così è scattato il blitz nella sua abitazione.

Lì è stato trovato mezzo chilo di marijuana  nascosta sotto il lavabo del bagno. La sostanza che sarà analizzata in laboratorio per verificarne la qualità  sarebbe stata pronta – secondo la tesi accusatoria – per lo spaccio.

Oltre alla droga i carabinieri hanno trovato in quell’appartamento anche 3 mila euro in banconote, ritenuti provento dell’attività di smercio.

Da qui l’arresto per detenzione e spaccio di stupefacenti. L’ennesimo effettuato dai militari negli ultimi mesi durante operazioni mirate ala repressione del fenomeno droga.

1.998 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Finanza scoperti lavoratori in nero in parco acquatico nel Nisseno

Finanza scoperti lavoratori in nero in parco acquatico nel Nisseno

Nuova  operazione della guardia di finanza contro il lavoro nero e la contraffazione. E anche in questo caso i risultati non sono mancati.

In un parco acquatico di Caltanissetta i finanzieri hanno scoperto 9 lavoratori in nero e 16 irregolari. Così da rischiare la chiusura dell’attività che, i titolari, sono riusciti ad evitare regolarizzando la situazione.

I lavoratori che erano stati tenuti in nero sono stati , infatti, regolarizzati. Con un evidente vantaggio per gli stessi dipendenti.

La verifica è scattata in seno a un controllo ad ampio respiro che ha interessato quelle tipologie di attività che in questo particolare periodo dell’anno fanno ricorso a personale  straordinario rispetto alla normale attività.

A Sommatino, invece, sempre le fiamme gialle hanno sorpreso un ambulante che sulla bancarella, durante la festa in paese, aveva esposto prodotti palesemente contraffatti.

Gli sono stati sequestrati 90 articoli tra borse, borselli, occhiali e altri accessori ancora. Per lui è pure arrivata la denuncia per la detenzione e vendita di prodotti mendaci o contraffatti.

746 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Sorvegliato con il “vizietto” dello spaccio, scoperto e arrestato

Sorvegliato con il “vizietto” dello spaccio, scoperto e arrestato

Lui, sorvegliato speciale, non avrebbe perso il “vizietto” della droga.  E in casa avrebbe nascosto una centrale dello spaccio.

Accuse che hanno fatto scattare l’arresto di un ventisettenne, il gelese Francesco Scicolone, ora in carcere. A suo carico sono stati ipotizzati i reati di spaccio di droga e violazione degli obblighi di sorveglianza speciale.

Da qualche giorno l’attenzione degli investigatori s’era concentrata sul ragazzo, perché era stato notato uno strano andirivieni da una zona nel pieno centro dell’abitato, in via Ficarra.

Lì i carabinieri hanno intercettato un ragazzo con una dose di droga appena comprata. Era appena uscito da casa del ventisettenne.

Così a quel punto i militari hanno deciso di fare irruzione in casa di Scicolone. L’ dentro sono state scovate alcune dosi di marijuana e cocaina per un totale di 10 grammi.

La sostanze era già confezionata e pronta, secondo  la tesi accusatoria, per essere smerciata. Durante la stessa perquisizione sono stati trovati, inoltre, soldi e  un bilancino di precisione.

821 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Ladri in azione a ferragosto, rubati soldi e… cibo per cani

Ladri in azione a ferragosto, rubati soldi e… cibo per cani

CALTANISSETTA – Rubati soldi e… cibo per cani. L’azione dei ladri, talvolta pure singolare, non conosce sosta neanche durante il periodo di ferragosto. Anzi, per i malintenzionati si traduce in un momento particolarmente appetibile.

In questo caso è stato preso di mira un negozio. È il “Dog family pet stor” di via Pacini, a Caltanissetta.

Lì, durante la notte tra il 12 e il 13 agosto scorsi, i ladri hanno prima forzato la saracinesca e poi si sono introdotto nei locali.

A quel punto hanno concentrato l’attenzione sul registratore di cassa. Lo hanno portato via con una parte dell’incasso che era stato lasciato dentro, 200 euro in denaro contante.

Non contenti si sono poi impadroniti di merce. Dal magazzino, infatti, hanno preso antiparassitari e di cibo per cani il cui valore è ancora da stabilire.

L’episodio è stato poi denunciato alla polizia.

Le stesse forze dell’ordine che poi hanno sorpreso un giovane alla guida di uno scooter nonostante non avesse mai conseguito la patente,. Il ciclomotore, peraltro, era privo di assicurazione. IL Piaggio Liberty è stato sequestrato.

886 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Trattore si ribalta, settantenne di Villalba resta intrappolato

Trattore si ribalta, settantenne di Villalba resta intrappolato

immagine di repertorio

VILLALBA – È rimasto ferito dal suo trattore. Nelle campagne di Villaba il suo mezzo si è ribaltato e lui è rimasto intrappolato.

L’ennesimo incidente in campagna che ha rischiato di trasformarsi in tragedia. L’uomo, un settantenne, stava lavorando nel suo terreno quando d’improvviso il trattore si è rovesciato.

Una paurosa giravolta che ha ferito, in maniera grave, il proprietario. L’uomo è stato soccorso, mentre nel frattempo sono stati avvertiti carabinieri e operatori del 118.

Il pensionato è stato poi trasferito in eliambulanza all’ospedale Sant’Elia di Caltanissetta.

Le sue condizioni di salute, fra traumi vari e qualche frattura, sarebbero state giudicate dai sanitari abbastanza delicate.

Saranno le indagini dei militari a fare chiarezza sull’accaduto.

4.517 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, In Primo PianoComments (0)

 

Mussomeli, approvazione del progetto “ENTER Digital ERA” del Programma Erasmus+ per l’Associazione Culturale Strauss

Mussomeli, approvazione del progetto “ENTER Digital ERA” del Programma Erasmus+ per l’Associazione Culturale Strauss

Associazione Culturale Strauss comunica l’avvenuta approvazione del progetto “ENTER Digital ERA”, KA2 Capacity Building in the field of Youth del Programma Erasmus+.

“Abbiamo ricevuto comunicazione dalla COMMISSIONE EUROPEA, Direzione Generale EACEA, – dice il Presidente Jose Mario Messina – dell’avvenuta approvazione di “ENTER Digital ERA”. Finanziamento che va a premiare un lavoro di grande precisione e professionalità svolto con passione da tutto il team della Strauss che ha saputo coordinarsi ed esprimere al meglio l’esperienza e le capacità dei suoi singoli.”

Il progetto prevede numerose attività di Capacity Building e diverse mobilità intercontinentali con l’obiettivo principe di contrastare situazioni di sottosviluppo nel settore del lavoro giovanile e del volontariato, e attraverso lo sviluppo digitale contribuire a migliorare la capacità di innovazione, l’internazionalizzazione e la qualità dei servizi e delle attività offerti dalle organizzazioni interessate.

Il progetto vede partner:

  • l’Università BENEMERITA UNIVERSIDAD AUTONOMA DE PUEBLA, MESSICO rappresentata dal Mussomelese Giuseppe Lo Brutto che nella fase di progettazione ha avuto modo di dare un importante contributo;;
  • l’Università AKDENIZ UNIVERSITY, TURCHIA;
  • la fondazione FUNDACION SES (SUSTENTABILIDAD, EDUCACION, SOLIDARIDAD), ARGENTINA
  • Noored Ühiskonna Heaks, ESTONIA, esperta in NFE;
  • Le ONG Asociación Civil El Abrojo, URUGUAY; ASOCIACION COLOMBIANA PARA EL INTERCAMBIO JUVENIL CULTURAL, COLOMBIA; A.D.I.C.E. FRANCIA; EFM POLAND, POLONIA.

Continua il presidente: “Le attività che i partner del consortium promuoveranno frutteranno diversi prodotti di supporto al lavoro degli Youth Worker; importanti innovazioni nel campo dell’analisi dei bisogni; strumenti e piattaforme digitali e tanto altro ancora.”

395 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Mussomeli, sino a giorno 20 riduzione della distribuzione d’acqua. In dettaglio i quartieri serviti giornalmente

Mussomeli, sino a giorno 20 riduzione della distribuzione d’acqua. In dettaglio i quartieri serviti giornalmente

Si pubblica il comunicato di Caltaqua inerente la distribuzione nel comune di Mussomeli:

“Si comunica che a causa di una riduzione dei quantitativi da parte di Siciliacque al serbatoio comunale di Mussomeli (31 l/s), la distribuzione da domani e fino a domenica 20 agosto p.v. avverrà come segue:

Giovedi, 17.08.2017: accumulo

Venerdi, 18.08.2017: Ponte, S. Croce e Medio

Sabato, 19.08.2017: S.Enrico, via Napoli, Bosco e Germano

Domenica, 20.08.2017: S.Giovanni, Ospedale e Madrice”

1.152 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Squalo sulla costa gelese, pochi giorni fa s’era spiaggiata una balena

Squalo sulla costa gelese, pochi giorni fa s’era spiaggiata una balena

Immagine di repertorio

Squalo si arena sulla spiaggia di Gela. Solo pochi giorni fa era toccato a una balena. Ritrovamenti singolari, quelli effettuati lungo la costa del Nisseno.

L’ultimo, in ordine di tempo, è uno squalo trovato morto in spiaggia. La presenza è stata segnalata da alcuni bagnati mentre il pescecane, già privo di vita, era a poche decine di metri dalla costa. Poi s’è spiaggiato.

S’è un po’ ripetuto il copione già visto qualche giorno fa.

Quando è stato avvistato un capodoglio, pure questo già privo di vita, da altri bagnanti. In questo caso il ritrovamento è stato effettuato nella zona di Bulala.

La carcassa, lunga poco meno di una decine di metri, era sulla sabbia e lì, com’è intuibile, si sono subito radunati parecchi curiosi. I due eventi, per gli esperti solo frutto della casualitá quanto a tempistica, non sono legati tra loro.

729 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

Ferragosto in carcere per due giovani, arrestati dai carabinieri per droga

Ferragosto in carcere per due giovani, arrestati dai carabinieri per droga

In casa sua si nascondeva una sorta di centrale dello spaccio.  Un vero e proprio laboratorio per il taglio e il confezionamento di stupefacenti, quello che durante l’operazione è stato scoperto dai carabinieri.

Lui il ventottenne gelese, S.G., si preparava probabilmente a smerciare la “roba”, secondo la tesi degli investigatori, durante la movida di ferragosto.

Quando i militari si sono presentati nella sua abitazione di  via Tucidide hanno trovato una ventina di dosi di marijuana e hashish già pronte.

Altre dosi si preparava a ricavarle da un panetto di 50 grammi della stessa sostanza,  pure quello recuperato durante il blitz in casa del giovane.

In totale durante l’operazione sono stati sequestrati 160 grammi di droga, tra “fumo “ ed “erba” , oltre a un bilancino di precisione e altra attrezzatura per il confezionamento in dosi.

Al ragazzo, inoltre, sono stati scovati e sequestrati 500 euro in denaro contante, che sono stati sequestrati perché ritenuti, dai carabinieri, frutto dell’attività di spaccio.

Nelle stesse ore un altro giovane, il ventenne D.B.D. è stato arrestato, sempre dai carabinieri, per droga.

Nella sua stanza sono ste trovate diverse dosi di marijuana per un valore di 150 euro.

In totale 15 grammi che avrebbero frutta, nel mercato a dettaglio, 300 euro.

1.655 Letture

 

 

Scritto in CronacaComments (0)

 

 

Comune Mussomeli

 

 

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro This site is protected by WP-CopyRightPro