Vigro

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

cinema

 

 

Archivio | Cultura

 

Castelli, una rete per valorizzare cultura, ambiente ed enogastronomia

Castelli, una rete per valorizzare cultura, ambiente ed enogastronomia

itineriario-castelliUna rete dei Castelli che integri in un unico itinerario risorse culturali, ambientali, paesaggistiche e enogastronomiche. Questa la proposta dei  Lions club Caltanissetta dei Castelli, presieduto da Fabiola Safonte. In  tal senso è stato redatto un documento destinato ad amministrazioni locali e istituzioni  per la costituzione della rete dei manieri. L’ambiziosa iniziativa ha preso concretamente corpo al termine del convegno «I Castelli del Nisseno tra eredità culturali e visioni territoriali» che ha goduto del patrocinio dell’alta Commissione nazione per l’Unesco e dall’International committee for onuments and site. Per una iniziativa il cui obiettivo è «contribuire al processo finalizzato alla valorizzazione del patrimonio culturale locale attraverso la proposta di iniziative per la conoscenza, la salvaguardia, e la fruizione delle strutture fortificate presenti nel territorio nisseno», è stato sottolineato.  E lo stesso Lions club Caltanissetta dei Castelli ha evidenziato come «I numerosi interventi degli studiosi delle varie università coinvolte e degli amministratori locali, hanno messo in evidenza come i castelli del Nisseno siano un elemento costitutivo del patrimonio territoriale e un fattore di identità storico culturale la cui conoscenza, tutela e valorizzazione rappresenta la filiera lungo la quale operare per una corretta strategia di sviluppo locale – a partire da una puntuale ricognizione dei Castelli e del loro stato di conservazione  – che richiede adeguate metodologie di Governance  fondate sulla partecipazione delle comunità locali e la cooperazione dei soggetti istituzionali  e una integrazione con  le altre risorse territoriali a partire dal paesaggio e dalle produzioni agricole locali».

418 Letture

 

 

Scritto in Cultura, SocietàComments (0)

 

Alunni e professori dell’IIS Mussomeli e Campofranco premiati a Caltanissetta

Alunni e professori dell’IIS Mussomeli e Campofranco premiati a Caltanissetta

 

Hodierna-300x223MUSSOMELI- Un importante riconoscimento per l’IIS Mussomeli e Campofranco, i docenti Maria Averna referente del progetto e Giuseppe Caruso e gli alunni che si sono distinti nello studio e nell’amore per la lingua e la cultura francese. Sabato scorso hanno partecipato alla cerimonia di premiazione del progetto A.M.O.P.A. La cerimonia, svoltasi presso l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “A. Manzoni- F. Juvara di Caltanissetta, è iniziata con un caloroso saluto del Dirigente Scolastico prof.ssa Giuseppina Mannino che si dichiarata onorata di avere ospitato la manifestazione. L’A.M.O.P.A. o Association des Membres de l’Ordre des Palmes Académiques riunisce coloro che hanno ricevuto le Palmes Académiques, cioè la prestigiosa onorificenza creata nel 1808 da Napoleone per onorare i docenti. L’A.M.O.P.A è stata creata nel 1962 ed è posta sotto il patrocinio del Presidente della Repubblica Francese, del Ministro de l’Education Nationale, del Grand Chancelier de la Légion D’Honneur ed è stata riconosciuta di pubblica utilità nel 1968. La sezione italiana dell’AMOPA, presieduta dalla prof. Ida Rampolla del Tindaro, ha istituito nel 2005 l’Albo d’oro dei migliori alunni di francese, in cui vanno scritti i nomi degli studenti delle scuole secondarie di I e II grado che nell’anno scolastico in corso hanno conseguito, nel primo trimestre/quadrimestre, il più alto voto in francese. Agli alunni segnalati dalle scuole viene consegnato, nel corso di una solenne cerimonia, un prestigioso certificato di iscrizione all’Albo d’oro, consistente in un artistico diploma che ha un alto valore qualitativo, spendibile nel curriculum scolastico ed in quello professionale. Anche la scuola e gli insegnanti degli alunni segnalati ricevono un attestato. Sono stati ventiquattro gli alunni premiati: Aiello Alessia, Allenza Giuseppe, Barba Laura, Bonfanti Enza Giusy, Calà Federica Maria, Calafiore Alessia, Capodici Maria Calogera, Carrubba Maria Vincenza, Cassenti Stefano Maria, Catania Viviana, Diliberto Salvatore, Diliberto Stefania, Esposito Chiara, Genco Russo Salvatore Andrea, Genuardi Manuela, Genuardi Maria Rosa, Lo Manto Maria Carmela, Lumia Giulia, Mancuso Vincenzo, Mingoia Myriam, Mongiovì Daria, Mulè Antonella, Riggio Pasquale, Taffaro Carola. Sono stati premiati pure i docenti Maria Averna e Giuseppe Caruso per il meritevole lavoro svolto. È stato consegnato anche un attestato di partecipazione al progetto all’IIS Mussomeli e Campofranco, i cui alunni hanno meritato l’iscrizione all’Albo d’Oro per gli eccellenti risultati nello studio della lingua francese.

404 Letture

 

 

Scritto in CulturaComments (0)

 

Con la musica e il ritmo  nel sangue. Il giovane batterista nisseno Francesco Trovato su Rai 2

Con la musica e il ritmo nel sangue. Il giovane batterista nisseno Francesco Trovato su Rai 2

6fcb4415-3028-4641-adb1-7785ed40bf31

 

VILLALBA- Un piccolo talento, Francesco Trovato, di San Cataldo, approderà giorno 5 maggio 2016 alle ore 11:30 su Rai 2, nella puntata speciale “I fatti vostri”, e farà la sua apparizione nella rubrica televisiva “Saremo famosi”, condotta da Giancarlo Magalli.

Francesco ha solo sei anni, ma una grande passione che scorre nelle sue vene fin da quando era piccolissimo. Ha frequentato la scuola di musica “Officine sonore”, dove, guidato dal maestro Danilo Lapadura, ha migliorato e affinato la sua arte. Per Francesco non sarà il primo debutto; è stato, diverse volte, ospite in varie manifestazioni e lo scorso anno ha vinto il premio speciale per la musica alla finale nazionale di “Talenti Emergenti”. Venerdì 29 aprile sarà ospite del Sindaco Giampiero Modaffari presso Palazzo delle Spighe, nel quale si terrà una conferenza stampa proprio in suo onore. Nonostante la giovanissima età, il piccolo sancataldese, riesce a suonare con la batteria famosi brani dei Nirvana, Vasco Rossi, Cold Play e Pino Daniele.

770 Letture

 

 

Scritto in CulturaComments (0)

 

Nuovi volntari per un’integrazione culturale

Nuovi volntari per un’integrazione culturale


index

VILLALBA- Nuovi volontari stranieri sono giunti presso l’Associazione Europea della Cultura, “Francesca Sorce” di Mussomeli. I ragazzi, provenienti  da Paesi diversi dell’Est Europeo: Croazia, Bulgaria, Turchia ed Estonia, sono stati a
ccolti dal Sindaco e dall’Amministrazione Comunale, con l’auspicio che questa collaborazione possa essere il frutto di una sincera cooperazione e integrazione culturale. I partecipanti svolgeranno diverse attività di volontariato, ricevendo aiuto e appoggio dall’Associazione Culturale Strauss, e coinvolgendo le entità locali e istituzionali che da anni collaborano con l’Associazione.

462 Letture

 

 

Scritto in CulturaComments (0)

 

Escursione Serra di Porco e scavi archeologici di Polizzello

Escursione Serra di Porco e scavi archeologici di Polizzello

123-serre-villalba-sicily-300x150VILLALBA- La Sezione Lipu di Caltanissetta organizza, per Domenica 10  aprile, un’escursione a Serra di Porco, nel territorio di Villalba e agli scavi archeologici di Polizzello. Durante la mattinata si potrà percorrere il sentiero naturalistico di Serra di Porco, interessante dal punto di vista paesaggistico, botanico e ornitologico. Nel primo pomeriggio si potranno visitare gli scavi archeologici e il villaggio di Polizzello, posto su una collina a 877 m sul livello del mare tra Villalba e Mussomeli. L’escursione è gratuita e aperta a tutti. Si potrà partire con mezzo proprio e consumare pranzo al sacco a Villalba. I Partecipanti non sono coperti da assicurazione, per cui la Lipu declina ogni responsabilità per eventuali danni a persone o cose.

Per informazioni e/o adesioni è possibile scrivere una email a lipu.caltanissetta@gmail.com entro sabato 9 aprile 2016 alle ore 13.00.

564 Letture

 

 

Scritto in CulturaComments (0)

 

Caltanissetta , oggi  Convegno “Employer’s Day  -Territorio e Imprenditorialità”

Caltanissetta , oggi Convegno “Employer’s Day -Territorio e Imprenditorialità”

palazzo_moncada  VILLALBA- Il Presidente del Consorzio Universitario di Caltanissetta, il Prof. Emilio Giammusso,  a nome del Consorzio, di Italia Lavoro, e del Centro Provinciale per l’Impiego di Caltanissetta organizza alla Conferenza Stampa  “Employer’s Day . Territorio e Imprenditorialità. Strategie per uno sviluppo sostenibile delle attività imprenditoriali nel centro Sicilia”. La Conferenza si terrà oggi 5 aprile 2016 alle ore 10:30 presso la sede del Consorzio Universitario, sito nel Palazzo dell’Università, in Corso Vittorio Emanuele n. 92 a Caltanissetta. Mentre giorno 7 aprile 2016 la locandina informa che, per chi volesse partecipare al Convegno, potrà registrare la propria presenza a partire dalle 9:00. Il Coordinatore del Convegno sarà il Prof. Giammusso, il quale affronterà il tema “Pianificazione strategica e marketing territoriale”; seguiranno diversi relatori: Rosario Amarù, Presidente di Confindustria Centro Sicilia, il quale dibatterà sul tema “Territorio siciliano, opportunità di sviluppo e asset strategici”; Antonino Riggio, Direttore del Servizio XI Centro Per l’Impiego di Caltanissetta, il quale argomenterà su “I servizi per il lavoro dedicati alle imprese”; Umberto La Commare, Presidente del Consorzio Incubatore ARCA, che esaminerà la questione “Start up innovative e nuovi modelli di business”; Attilio Parisi, Direttore Generale Plurimpresa Agenzia per il Lavoro, che discuterà il tema “Flessibilità contrattuale e agevolazioni contributive disponibili”; Giuseppe Di Forti, Presidente della Banca Cooperativa del Nisseno, che tratterà “Il ruolo delle banche locali nello sviluppo economico”; Marcello Spiga, Direttore Commerciale di Sodexo Italia, il quale analizzerà “Il Welfare Aziendale: gratificare il personale defiscalizzando il costo del lavoro”. Terminerà il Convegno, intorno alle 13:00, l’Assessore Regionale della Famiglia, delle Politiche Sociali e del Lavoro, Gianluca Miccichè, trattando il tema “Misure e azioni a sostegno delle imprese e delle nuove attività imprenditoriali”.

360 Letture

 

 

Scritto in Cultura, EventiComments (0)

 

Passione di Cristo 2016: parlano Salvatore Giardina e Adriana Tuzzeo

Passione di Cristo 2016: parlano Salvatore Giardina e Adriana Tuzzeo

image6MUSSOMELI – A una settimana di distanza dal grande successo de “La passione di Cristo” per le strade di Mussomeli, è tempo di tracciare un bilancio per il regista, protagonista e vero e proprio deus ex machina della manifestazione, Salvatore Giardina, e, considerato il grandissimo riscontro da parte soprattutto del pubblico che ha assistito ai due giorni di rappresentazione, il responso  non può che essere positivo: “Sono lusingato e soddisfatto per il risultato ottenuto con un progetto che da diversi anni cerco di portare avanti. Abbiamo avuto un pubblico meraviglioso che ha partecipato con molto entusiasmo alle due giornate di rappresentazioni nonostante le basse temperature e qualche perdonabile ritardo. Un grande merito va al coinvolgimento che c’è stato da parte dei tanti professionisti locali oltre che dagli attori e dai figuranti. A questi ultimi va riconosciuto il merito per aver affrontato con coraggio l’esperienza di mettersi in gioco sotto i riflettori e sotto l’occhio critico del pubblico. Il positivo consenso popolare ottenuto e riscontrato nei giorni a seguire l’evento rappresenta per me primariamente un incentivo a fare sempre meglio e a portare avanti questa rappresentazione per alcuni aspetti unica.” La rappresentazione ha visto coinvolti più di 150 interpreti, tutti volontari, che quest’anno hanno avuto modo di conoscere meglio i segreti della recitazione: “Gli attori che mi hanno seguito in questo progetto hanno avuto l’opportunità anche di iniziare un percorso di studio della recitazione nel quale sono stato collaborato da una cara amica, l’attrice Adriana Tuzzeo che ha anche rappresentato con noi interpretando il ruolo di Claudia Procula.

image8Anche Adriana Tuzzeo si è detta entusiasta per un’esperienza più che positiva: “Salvatore ha sempre lavorato con umiltà cercando di trasmettere al gruppo la giusta carica per fare bene. Il fatto che sia andato tutto per il meglio è un incoraggiamento a fare sempre meglio sia per Salvatore che per tutti i partecipanti in qualità di cast artistico, tecnico che per la macchina organizzativa guidata da Pasquale Morreale e Valentina Mulè che ha sostenuto e permesso la manifestazione. Tenendo conto che il progetto parte da un sponsorizzazione privata in un paese in cui non ci sono ahimè troppe grosse aziende in grado di dedicare un adeguato incoraggiamento a questo genere di manifestazioni e che comunque porterebbero solo e soltanto benefici alla nostra comunità porgiamo i nostri ringraziamenti a tutti coloro i quali tra privati, associazioni e amministrazione in un modo o nell’altro hanno contribuito e collaborato consentendo che questo progetto si portasse a termine e con successo.

L’augurio di Salvatore Giardina, condiviso sicuramente da molti concittadini, è quello che lo spirito che la comunità ha manifestato in questi giorni possa rimanere intatto anche per il futuro: “Nonostante gli accenti che volontariamente sono caduti sui fatti vandalici nella notte dello scorso lunedì mi auguro che sia rimasto comunque impresso il lavoro svolto dalla comunità tutta dei ragazzi di Mussomeli che hanno partecipato alla realizzazione con devozione e impegno e che sono pronti a ricominciare per una nuova esperienza 2017.

 

1.250 Letture

 

 

Scritto in Cultura, EventiComments (0)

 

Serradifalco, domani il Corteo Storico farà rinascere l’antica Roma

Serradifalco, domani il Corteo Storico farà rinascere l’antica Roma

corteo1MUSSOMELI – Inizialmente previsto per lo scorso mercoledì, si terrà domani, sabato 26 Marzo, a partire dalle ore 17, il Corteo Storico che animerà le strade di Serradifalco in attesa dei riti della Pasqua.  Il Corteo è organizzato dall’Associazione Culturale “Pier Giorgio Frassati”, coordinata da Giovanni di Giorgi e Giovanni Nuccio, ed è diretto da Emanuele Miraglia. Inoltre, oltre a quella dell’Amministrazione Comunale e della Pro Loco di Serradifalco, è da segnalare la collaborazione del “Laboratorio Artigianale Centurio” di San Cataldo, di Francesco Giunta e Giuseppe Ruggieri, che fornirà i costumi alle oltre 200 comparse, tutte del luogo, che vestiranno i panni di legionari romani, sacerdoti, pie donne, principi e ancelle. I costumi forniti dal Laboratorio Artigianale Centurio sono stati lavorati e realizzati con tecniche artigianali che garantiscono un risultato in tutto simile a quello degli indumenti degli antichi romani. Queste tecniche sono il frutto dell’opera di ricerca dello storico sancataldese Raimondo Ruggieri, prematuramente scomparso, che ha dedicato gran parte dei suoi studi alla ricostruzione storica della lavorazione dei costumi romani ed ebraici e che già negli anni Novanta aveva realizzato per la città di Serradifalco dei costumi ancora oggi utilizzati per le rappresentazioni. Il Corteo Storico sarà visibilie anche in diretta streaming sul sito www.moviestream.it, le riprese saranno a cura di Borina Milazzo e permetteranno anche ai concittadini che si trovano all’estero di godere dello spettacolo di una Serradifalco immersa nel tempo dell’antica Roma.

357 Letture

 

 

Scritto in Cultura, EventiComments (0)

 

Presentazione de “Il teatro delle coincidenze” dell’artista messicano Juan Esperanza

Presentazione de “Il teatro delle coincidenze” dell’artista messicano Juan Esperanza

teatrodelleconcidenzeVILLALBA- Giovedì 24 Marzo 2016 sarà inaugurata, a Sutera, nei locali dell’ex Convento del Carmine, posto in Piazza Carmine, “Il teatro delle coincidenze” dell’artista messicano Juan Esperanza e curato da Dario Orphée.
Il Sindaco, il dott. Giuseppe Grizzanti, l’Assessore alla Cultura, la dott.ssa Marisa Moltalto e l’Amministrazione Comunale sono concordi nel sostenere che “la crescita personale e sociale di una comunità dipende anche dalla possibilità di confronto che una buona amministrazione deve garantire: gli eventi artistici hanno il grande merito di proporre ai fruitori un dialogo che inizia con l’artista e continua nell’intima e privata sfera individuale”.
La cultura viene posta, dall’Amministrazione Comunale suterese, come possibilità di conoscenza di linguaggi e culture diverse: un’opportunità da cogliere per conoscere nuove forme di arte.

313 Letture

 

 

Scritto in CulturaComments (0)

 

“Ti abbiamo a cuore”: la scuola “M. Teresa di Calcutta”  dotata di defibrillatore

“Ti abbiamo a cuore”: la scuola “M. Teresa di Calcutta” dotata di defibrillatore

consegnadefibrillatore

un momento della consegna

MUSSOMELI – La scuola dell’Infanzia “M. Teresa di Calcutta”, dell’Istituto Comprensivo “P. Emiliani Giudici”di Mussomeli da oggi è dotata di un DAE,  defibrillatore automatico esterno, grazie al progetto  “Ti abbiamo a cuore” promosso dalla  Regione Sicilia attraverso  SEUS SCpA, nella persona del dott. G. Montalbano, presidente del Consiglio di gestione.  Un progetto importante, finalizzato a diffondere le tecniche di rianimazione cardiopolmonare e affidare in comodato d’uso dei defibrillatori nei luoghi pubblici. “Così inizia –  come afferma soddisfatta la dirigente scolastica Alessandra Camerota –  un progetto di più ampio respiro che mira a innalzare i livelli di sicurezza della nostra scuola: l’obiettivo ambizioso è quello di dotare tutti  plessi dell’istituto, che sono cinque, di un defibril

alessandra camerota

La dirigente scolastica Alessandra Camerota

latore automatico esterno: il primo è arrivato grazie all’interessamento dell’insegnante  della scuola dell’infanzia  Santina Buttaci che, tramite volontari della CRI,  si è fatta portavoce di questo utilissimo progetto. Venerdì 18  mi è stato consegnato dal dott. Nicolò Piave, già Presidente provinciale della CRI e da qualche giorno presidente del comitato di Caltanissetta. Il progetto si completerà a breve con la formazione del personale addetto all’utilizzo, individuato tra i docenti e i collaboratori scolastici del plesso, che hanno mostrato senso di responsabilità nell’abbracciare senza riserve l’iniziativa. Probabilmente nei prossimi giorni, comunque entro la fine dell’anno scolastico, anche i plessi di Sutera e Acquaviva saranno provvisti di un defibrillatore perché  gli amministratori locali, nelle persone dei sindaci, hanno sposato l’idea e si sono attivati per l’acquisto di tali  presidi medicali. Nelle scuole, quotidianamente, si lavora, in sinergia con gli enti locali, per innalzare i livelli di sicurezza, prevedere tutte le fonti di pericolo, creare ambienti sani  e accoglienti per gli allievi, dai più piccoli ai più grandi. Fare sicurezza  nelle scuole significa anche mostrare agli alunni come si costruisce nel tempo una cultura della sicurezza, iniziando con l’imparare le norme di comportamento in caso di eventi straordinari, quali un terremoto, un incendio, ma anche riuscendo a gestire  un infortunio di particolare entità, quando la tempestività può essere determinante per salvare una vita umana. La cultura della sicurezza  dunque passa anche attraverso l’uso consapevole di un defibrillatore”.

677 Letture

 

 

Scritto in Cultura, EventiComments (0)

 

 

Comune Mussomeli

 

 

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro This site is protected by WP-CopyRightPro