VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | Eventi

 

L’istituto “Paolo Emiliani Giudici” ha aderito alla Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2018

L’istituto “Paolo Emiliani Giudici” ha aderito alla Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2018

Mussomeli – La scuola secondaria di primo grado dell’Istituto Comprensivo “Paolo Emiliani Giudici”, diretta dalla dirigente scolastica prof.ssa Alessandra Camerota, ha partecipato alle celebrazioni ufficiali italiane per la Giornata Mondiale dell’Alimentazione 2018. Aderendo alle attività proposte dalla FAO, le classi 1^A, 2^A e 3^A del plesso “G. Sacerdote Messina” hanno dedicato l’attività didattica del 16 ottobre al tema della giornata mondiale dell’alimentazione 2018: “un mondo #FameZero entro il 2030 è possibile – le nostre azioni sono il nostro futuro”.

La giornata, coordinata dal docente di scienze prof. Angelo Alfano e con la collaborazione dei docenti Graziella Lomanto, Gaetana Mistretta, Gaetana Calà, Fortunato Cirlincione e da tutti i docenti di sostegno, si è svolta nella sala conferenze “Paolo Emiliani Giudici” di via Pola.

L’evento  si è aperto con la proiezione di un filmato sul significato della Giornata Mondiale dell’Alimentazione e, in particolare, sul significato della fame nascosta: fame cronica, malnutrizione, insicurezza alimentare, rachitismo e sul significato dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (OSS) per una generazione Fame Zero, con la presentazione di 2 pannelli raffiguranti i loghi ufficiali degli OSS, di cui uno in lingua inglese.

La parte più importante della celebrazione ha riguardato il mini convegno organizzato e condotto dagli stessi alunni, impegnati nel porre delle domande ad alcuni compagni che hanno fornito risposte sui problemi posti in discussione. Successivamente, i discenti sono stati protagonisti di un video-clip, della durata di 10 minuti, girato nel laboratorio scientifico e negli spazi esterni della scuola. La mattinata si è conclusa con la visione di un ulteriore video riguardante il WFP (World Food Program) e con le conclusioni finali che hanno evidenziato l’interesse e la partecipazione degli alunni all’intera manifestazione. Tale attività ha reso gli stessi protagonisti attivi e fattivi dell’intera manifestazione perché la medesima è stata ideata e realizzata insieme agli insegnanti che hanno fatto da facilitatori al lavoro dei ragazzi che si sono dimostrati partecipi ed entusiasti e, soprattutto, collaborativi in ogni fase dell’evento. Altro aspetto importante e da non trascurare è certamente la consapevolezza che hanno assunto riguardo a talune problematiche quali i cambiamenti climatici e il problema mondiale riguardante la mancanza di cibo; è importante, infatti, che le future generazioni conoscano i problemi e le difficoltà che devono affrontare giornalmente milioni di persone e ragazzi come loro e che sappiano che ci sono delle soluzioni e che queste possono anche dipendere da loro e da noi tutti.

Gli alunni parteciperanno, inoltre, alla settima edizione del concorso poster per la giornata mondiale dell’alimentazione della FAO, rivolta agli studenti di tutto il mondo, di età compresa tra i 5 e i 19 anni, e di qualsiasi formazione ed estrazione scolastica. Gli elaborati, che potranno essere semplici disegni, opere pittoriche o creazioni digitali sui temi della GMA, saranno inviati entro il 9 novembre 2018 tramite il sito della Giornata Mondiale dell’Alimentazione.

“L’attività didattica proposta – afferma la dirigente scolastica prof.ssa Alessandra Camerota – è volta a far acquisire agli alunni una maggiore consapevolezza riguardo la malnutrizione, la denutrizione, il rachitismo e altre criticità alimentari, in riferimento all’obiettivo per lo Sviluppo Sostenibile N. 2: Fame Zero. Se si parte dai più piccoli, con l’impegno costante di un’agenzia formativa come la scuola, sarà possibile creare una società migliore e responsabile”.

197 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Donazioni del sangue, intesa tra Croce rossa e Avis guardando pure a scuole e  parrocchie

Donazioni del sangue, intesa tra Croce rossa e Avis guardando pure a scuole e parrocchie

 

L’obiettivo è promuovere, sostenere e sviluppare iniziative che guardano alla crescita della cultura del volontariato in generale e del dono del sangue  in particolare.

È in questa direzione che viaggia il nuovo protocollo d’intesa che sarà stipulato – la firma è prevista per la mattina del 18 ottobre – tra la Croce rossa italiana  e l’Avis.

L’intesa si protrarrà per i prossimi tre anni per attuare campagna di sensibilizzazione che viaggino in direzione della solidarietà e della cultura del dono del sangue soprattutto interessando anche i giovani.

Tra le finalità, anche l’auspicato aumento del numero di donatori per superare i periodi di emergenza che spesso si presentano.

Questo accordo tra le parti ingloberà, in termini di attenzione particolare, anche scuole, parrocchie, aziende sanitarie, amministrazioni locali ed i giovani.

Perché l’azione sinergica possa consentire di garantire un sufficiente numero di sacche di sangue per le emergenze.

 

91 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

l’I.I.S ” G.B.Hodierna”  ha partecipato alla “Staffetta di Scrittura della Legalità”

l’I.I.S ” G.B.Hodierna”  ha partecipato alla “Staffetta di Scrittura della Legalità”

Mussomeli – Ieri l’I.I.S ” G.B.Hodierna”  ha partecipato  con altre 120 scuole disseminate su tutto il piano nazionale alla giornata di start up della “Staffetta di Scrittura della Legalità” 2018/2019, che quest’anno ha preso  il via da Genova. Le classi che hanno aderito hanno stilato una lettera indirizzata ai potenti del mondo per chiedere 10 provvedimenti ritenuti utili per il futuro. La BIMED provvederà poi strutturarne una pubblicazione inoltrandone una copia al Segretario Generale delle Nazioni Unite,al Presidente del ConsiglioEuropeo, al Presidente
della Commissione dei Ministri,la Ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca.

528 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Montedoro, omaggio al carabiniere morto in servizio

Montedoro, omaggio al carabiniere morto in servizio

Montedoro – Omaggio a un carabiniere di Montedoro ucciso in servizio. È l’appuntato Giovanni Salvo che è stato ricordato con una messa officiata dal cappellano militare don Salvatore Falzone.

Alla celebrazione religiosa, alla chiesa Madre Santa Maria del Rosario di Montedoro, hanno partecipato, tra gli altri, il colonnello Baldassare Daidone comandante provinciale dei carabinieri, il tenente colonnello Antonino Restuccia, l’amministrazione comunale  ed i familiari della vittima.

Subito dopo la cerimonia, al Parco della Rimembranza, è stata deposta da carabinieri in grande uniforme una corona di alloro ai piedi della lapide commemorativa dedicata all’appuntato e che è stata  realizzata dal Comune.

È il 9 ottobre del 2009 che l’appunto è morto durante un servizio antirapina a Villaricca, nel Napoletano.

Il militare, quel giorno si è lanciato all’inseguimento di uno scooter con due giovani a bordo, che era stato segnalato per diverse rapine in strada.

Durante la corsa, Salvo, in sella alla moto di ordinanza, è finito contro un bus fermo a bordo strada, sbattendo contro lo spigolo sinistro del mezzo.

È stato sbalzato pesantemente sull’asfalto e per la gravità delle ferite riportate, dopo pochi minuti, nonostante gli immediati soccorsi, è deceduto.

Il 6 Novembre 2010 il comandante generale dei carabinieri ha ufficializzato la promozione del militare al grado di appuntato con decorrenza 8 ottobre 2009, mentre il 16 aprile 2013, il Presidente della Repubblica, lo ha insignito della Medaglia d’oro al valor civile.

 

 

889 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Al “Madre Teresa di Calcutta” gli studenti imparano dai nonni

Al “Madre Teresa di Calcutta” gli studenti imparano dai nonni

MUSSOMELI –  Nella scuola dell’infanzia “Madre Teresa di Calcutta” dell’Istituto comprensivo “Paolo Emiliani Giudici” diretto dalla dirigente scolastica  Alessandra Camerota, è stata organizzata una grande festa durante la quale i nonni hanno partecipato alle attività insieme ai loro nipotini che, in un primo momento, li avevano intervistati in merito alla loro vita: le abitudini, i lavori e i giochi svolti in passato. In seguito, ciascun nonno con il proprio nipotino ha collaborato alle attività di disegno e di pittura.  Sono seguiti altri festosi momenti collettivi con poesie, canti, recite, balli e musica. Infine, gli arzilli nonnini si sono scatenati insieme alle insegnanti con balli e giochi, come il tiro alla fune. La festa si è conclusa con un rinfresco offerto dai genitori.

È stato un bellissimo momento di gioia e spensieratezza– spiegano dalla scuola –  che è stato reso possibile grazie all’impegno, al lavoro e all’allegria delle nostre insegnanti: Calà Salva, Buttaci Santa, Canalella Josella, Giambrone Carolina,  Langela Carmelina, Morreale Concetta, Mingoia Francesca, Nigrelli Mariella, Di Carlo Tiziana, Taffaro Rosetta e della collaboratrice Luvaro Calogera .Simili occasioni di divertimento e socializzazione contribuiscono a rendere il lavoro scolastico più sereno e creativo, stimolando in tutti il desiderio di realizzare una comunità educante democratica e partecipativa, dove l’incontro tra vecchie e nuove generazioni favorisce il dialogo e l’ottimismo”.

1.012 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

«Una mela per la vita», Aism presente anche in diversi piazze del Vallone

«Una mela per la vita», Aism presente anche in diversi piazze del Vallone

MUSSOMELI – Una mela per la vita. Il tradizionale appuntamento con la solidarietà, a cura dell’Aism torna anche quest’anno e toccherà diversi centri del Nisseno e quasi tutta l’area del Vallone da giovedì 4 a domenica 7 ottobre.

L’iniziativa, come sempre è a sostegno di tutti i progetti della stessa Aism e della ricerca sulla sclerosi multipla,  malattia che Italia ha già colpito 118 mila persone, con oltre 3 mila nuovi caso l’anno.

Al suo fianco anche associazioni e amministrazioni e, tra le altre, Pro loco di Mussomeli e Acquaviva, Croce rossa di Milena, Fratres di Villalba e Misericordia di Vallelunga.

Per quanto riguarda le piazze interessate, per quanto riguarda l’area del Vallone, sono Piazza Vittorio Emanuele a Villalba, le scuole di Marianopoli, piazza Europa a Montedoro, piazza Mosca ad Acquaviva, la piazza di Milena e piazza Umberto I a Vallelunga.

603 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Mussomeli, conferenza su “La terra… in movimento. Corso-incontro con la geologia”

Mussomeli, conferenza su “La terra… in movimento. Corso-incontro con la geologia”

Si terrà venerdì 28 settembre 2018 alle ore 18,00, a Mussomeli, organizzata da BCsicilia e dalla Consulta Provinciale dei Geologi di Caltanissetta una conferenza dal titolo “La terra… in movimento. Corso-incontro con la geologia”. L’incontro, che si svolgerà presso il Centro studi Giudici in via Minneci, sarà tenuto del geologo Carmelo Orlando, vice presidente dell’Associazione Geologi di Caltanissetta. L’incontro prevede un excursus sulla geologia, partendo dalla tettonica delle placche che ha generato la nascita dei continenti, con particolare riferimento alla formazione dell’Italia e della Sicilia, per arrivare nel dettaglio, alle rocce che costituiscono la “Fossa di Caltanissetta”.

Seguiranno a breve una serie di escursioni nel territorio siciliano alla scoperta delle formazioni rocciose più interessanti.

253 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Moda: “Bellezze sicule al chiaro di luna”. Le foto

Moda: “Bellezze sicule al chiaro di luna”. Le foto

 

Mussomeli_ La sfilata di moda, svoltasi ieri a Mussomeli  e curata dell’artista Franco Petruzzella.

Le foto

1.914 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Sabato a Sutera con “Puliamo Il Buio” la bonifica dell’antica cisterna sotteranea di monte S. Paolino

Sabato a Sutera con “Puliamo Il Buio” la bonifica dell’antica cisterna sotteranea di monte S. Paolino

SUTERA  – L’amministrazione del Comune di Sutera (e l’Associazione Naturalistica Speleologica “Le Taddarite” di Palermo, aderiranno alla manifestazione nazionale “Puliamo il Buio” (www.puliamoilbuio.it) con un’iniziativa in calendario sabato 29 settembre 2018. In particolare, verrà realizzata, in accordo con la Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Caltanissetta, la pulizia di un’antica cisterna sotterranea verosimilmente facente parte dell’antico castello della città, ubicata sulla cima di Monte San Paolino, suggestivo rilievo di roccia gessosa che raggiunge gli 824 m sul livello del mare. Appuntamento dunque in Piazza Carmine alle ore 9.00.

“Puliamo il Buio” è una manifestazione coordinata dalla Società Speleologica Italiana e giunta alla sua tredicesima edizione e si propone di bonificare almeno in parte le discariche abusive sotterranee, in ogni caso di documentarle e censirle.

“Bellissima iniziativa – spiega Giuseppe Grizzanti, Sindaco di Sutera – che si sposa con la convezione fatta con gli speleologi de Le Taddarite e che ha come scopo la pulizia, per la prima volta, della Nivera che si trova sul Monte San Paolino e che sicuramente era uno dei locali del famoso castello del 1600 andato oramai distrutto.”

“Interessante punto di partenza per avere un motivo in più per salire sul monte San Paolino, splendido balcone dove vedere l’Etna, il mare di Agrigento e le Madonie” dice l’ex Ass. Pardi che ha voluto fortemente questa manifestazione.

Gli speleologi de Le Taddarite effettueranno la raccolta dei rifiuti e il loro trasporto dal sotterraneo fino in superficie dove dopo la corretta differenziazione e la pesatura del materiale raccolto, i rifiuti verranno consegnati al personale del Comune di Sutera, che provvederà al corretto smaltimento.

“Non è la prima volta che come associazione Le Taddarite partecipiamo alla manifestazione “Puliamo il Buio” – ribadisce Antonio Domante, Presidente de “Le Taddarite” – ma farlo qui a Sutera, forti della viva collaborazione del Comune con cui abbiamo attivo un protocollo di intesa per lo studio di cavità sotterranee e con l’appoggio della Soprintendenza che ha lodato l’iniziativa, ha un significato diverso: una reale e fattiva collaborazione tra amministrazioni e associazioni mirata alla salvaguardia e valorizzazione del mondo sotterraneo”.

Per maggiori informazioni sull’evento di Sutera  è possibile contattare il Dott. Marco Vattano (3385710017 – letaddarite@gmail.com).

210 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Vallelunga, nel vivo i festeggiamenti per la Madonna di Loreto

Vallelunga, nel vivo i festeggiamenti per la Madonna di Loreto

Entrano nel vivo, a Vallelunga, i festeggiamenti per la Madonna di Loreto, patrona del paese. Il fitto calendario s’è già aperto tra litanie lauretane, celebrazioni religiose e la suggestiva fiaccolata alla “Figuredda” con la recita del Rosario e canti dedicati alla Madonna.

Per la giornata di venerdì 21 settembre in programma una messa, la litania lauretana cantata e la celebrazione della Penitenza.

Si andrà avanti sabato con i vespri sempre in omaggio alla patrona e una celebrazione religiosa con la prevista partecipazione delle confraternite.

Nella giornata di domenica le campane suoneranno a festa e alla messa, in questo caso, parteciperanno ufficialmente anche autorità.

Poi la supplica alla Madonna di Loreto e, a partire dalle otto di sera, il simulacro della Madonna verrà portato in processione.

Lunedì, infine, il ricchissimo calendario che si sviluppa nell’arco di otto giorni, si chiude con il concerto del cantastorie Mario Incudine.

259 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com