VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | Eventi

 

Premiati gli alunni dei proff. Giusi Immordino e Raimondo Piazza al concorso “Damarete…da 2500 anni contro la violenza”

Premiati gli alunni dei proff. Giusi Immordino e Raimondo Piazza al concorso “Damarete…da 2500 anni contro la violenza”

VILLALBA – Tanta emozione il primo giugno scorso, quando gli alunni della classe IIA del Plesso “Garibaldi” di Villalba, insieme ai docenti referenti Giusi Immordino e Raimondo Piazza, sono saliti sul palco della sala convegni dell’Istituto “Gallo” di Agrigento per ritirare l’ambito primo premio della sezione grafico pittorica del concorso ” Damarete…da 2500 anni contro la violenza”, rivolto alle scuole di ogni ordine e grado delle provincie di Agrigento e Caltanissetta.

Il concorso, giunto alla IX edizione, è stato  istituito dall’associazione “Focus-Group” Onlus con il patrocinio dell’Ufficio scolastico regionale della  provincia Agrigento per sostenere e promuovere la cultura della non-violenza fra le giovani generazioni. Attraverso la realizzazione di elaborati artistici di vario genere – grafica, fotografia, cortometraggi, musica –  offre agli adolescenti la possibilità di esprimere il proprio modo di vedere attraverso l’arte e la creatività. Per questo motivo l’iniziativa è stata prontamente accolta dall’Istituto comprensivo statale Vallelunga-Villalba-Marianopoli, da sempre aperto alle proposte che hanno lo scopo di sensibilizzare gli alunni verso le problematiche sociali e le questioni di attualità, anche grazie alla pronta disponibilità della dirigente prof.ssa Graziella Parello, della prof.ssa Giusi Immordino, responsabile del plesso “Garibaldi”,  e del prof. Raimondo Piazza, docente di arte e immagine. Da alcuni anni, infatti, la preparazione al concorso è divenuta un momento di riflessione profonda su tematiche della violenza sulle donne, dello stalking, del bullismo, ecc. e sulle possibilità dell’arte di comunicare le proprie riflessioni con gli strumenti del linguaggio visivo, che talvolta risulta più efficace delle parole.

Il disegno premiato, realizzato con matite acquerellabili,  vuole rappresentare la solitudine di una donna, spesso considerata una preda da possedere, di fronte alla violenza di cui è vittima. Nel disegno, una donna con un vestito rosso in un campo ocra viene braccata da cacciatori primitivi in bianco e nero a significare che la violenza non ha colore e che 300.000 anni di evoluzione del pensiero non sono bastati ad evitare lo stillicidio continuo di vite ingiustamente troncate.

I risultati di un lavoro preparatorio costante e scrupoloso, svolto dai docenti referenti insieme agli alunni, fatto di riflessioni teoriche e di sperimentazione grafiche, sono stati eccellenti. Nei cinque anni in cui il plesso “Garibaldi” di Villalba ha partecipato al concorso, tre primi posti e due secondi posti hanno premiato e incoraggiato l’opera di quei giovani artisti che riescono a far riflettere su temi di profonda attualità percorrendo in modo sempre diverso le strade della comunicazione visiva.

817 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Milena, il pilota Schillace si aggiudica lo Slalom del Vallone

Milena, il pilota Schillace si aggiudica lo Slalom del Vallone

Milena – Quinta affermazione stagionale (la seconda consecutiva, qua a Milena) per il talento messinese Emanuele Schillace. Il campione italiano Slalom Under 23 in carica, ieri,  ha apposto la sua firma indelebile anche al culmine di una memorabile edizione, la seconda, dello Slalom del Vallone, sesto appuntamento stagionale del Campionato siciliano della specialità a coefficiente di moltiplicazione pari ad 1,2. La kermesse ha visto il coordinamento tecnico dell’associazione nissena Passione & Sport, con la collaborazione dell’Automobil Club Caltanissetta ed il patrocinio assicurato dal Comune di Milena, retto dal sindaco Claudio Cipolla.

In territorio nisseno, Emanuele Schillace e la sua Radical SR4 Suzuki gommata Pirelli e “griffata” Scuderia Tm Racing Messina, hanno regolato al traguardo l’ottimo ragusano (di Modica) Giuseppe Medica, anche lui su Radical, sebbene in versione Prosport Suzuki 1.4, per la Street Racers Modica (a 5”18 dalla vetta), quindi il “redivivo” trapanese Nicolò Incammisa, “veterano” di tante battaglie sportive, alla fine buon terzo assoluto nella sua gara “test” con la Radical SR4 Suzuki millesei’ della Trapani Corse, piazzata a poco più di sette secondi e mezzo dal vincitore.

Non è stata una gara da sottovalutare per Emanuele Schillace e neppure una vittoria di quelle considerate più facili da ottenere. Avversari tosti, caldo torrido (nel corso della terza sessione cronometrata si sono toccati i 42°!), una penalità da 10” per un birillo abbattuto in Gara 1 e costanti problemi all’assetto e pure di

adattamento delle nuove gomme Pirelli “Supersoft” adottate sulla sua Radical SR4, hanno inevitabilmente innervosito e rallentato nella corsa al successo finale il “figlio d’arte” messinese, che solo nella terza salita a cronometro è riuscito a scalzare Medica dalla vetta, in volata.

“Eravamo consapevoli di doverci adattare alle caratteristiche di un percorso molto insidioso – confessa a fine gara Emanuele Schillace – tuttavia, già dalla salita di ricognizione, abbiamo riscontrato una crescente difficoltà di settaggio della mia Radical, nelle settimane scorse completamente rivista nelle componenti tecniche per trarre indicazioni dalle nuove gomme Pirelli. La situazione è peggiorata nella seconda salita, con il degrado evidente del battistrada degli pneumatici. In Gara tre ho chiesto fossero montate coperture nuove al posteriore, ho avuto ragione. Ma che fatica!”. Emanuele Schillace si è poi aggiudicato il Memorial Alfredo Cordaro.

Prestazione memorabile, al debutto nello Slalom del Vallone, per Giuseppe Medica: “Anche sono rimasto in testa per due terzi di gara – rivela il pilota modicano – non pensavo di poter vincere, troppo superiore il messinese Schillace. Sono comunque contento per la prestazione, ho modificato qualcosa nell’assetto della vettura ed ho migliorato costantemente”. Positivi riscontri cronometrici anche per il 3° classificato, Nicolò Incammisa: “Finalmente cominciamo a vedere la luce – è il parere del presidente di Trapani Corse – le regolazioni apportate alla mia Radical cominciano a far intravedere i loro effetti. Ora pensiamo alle prossime gare con più fiducia”.

Ai piedi del podio, il saccense Nino Di Matteo, in costante crescita di feeling con la sua Gloria C8F Evo a motore Suzuki della Tm Racing, quindi il bravo catanese (di Biancavilla) Silvio Fiore, quinto assoluto con la inedita Formula Fire Panda 1.4 ed il netino Simone Di Pietro, sesto assoluto con l’ennesima Radical SR4 Suzuki, per la Street Racers. Prima tra le vetture Turismo e “palma” del miglior pilota del Nisseno al plurititolato sancataldese Maurizio Anzalone, alla guida della rinnovata Renault Clio Rs K iscritta dal Motor Team Nisseno, 7° assoluto e vincitore del gruppo E1 Italia.

Altre affermazioni generiche, al 2° Slalom del Vallone, per il suterese Carmelo Mattina (gruppo A, Peugeot 106 Gti 16v, per la Fr Motorsport), per il mussomelese Giuseppe Scannella (gruppo N, su Peugeot 106), per i nisseni Maurizio Russo (VBC, Bicilindriche, Fiat 500) e Danilo Gibella (tra le Racing Start, anche lui su 106, Motor Team Nisseno), per il sancataldese Giuseppe Dell’Utri (in gruppo E2SH Silhouette, con la Fiat 126 Kawasaki del Motor Team Nisseno), infine per il milazzese Tony Maiorana, alla fine 8° assoluto con la Fiat X1/9 della Tm Racing.

Tra gli Under 23, vittoria da ricordare, al debutto assoluto nelle competizioni, per il mussomelese “figlio d’arte” Jerry Mingoia, al volante della Renault Clio Rs della favarese Fr Motorsport. Nuova affermazione, tra le Scuderie, per la Tm Racing Messina (che pertanto consolida la propria leadership provvisoria nel Campionato siciliano Slalom 019, sempre tra le Scuderie. Alle sue spalle, allo Slalom del Vallone, il Motor Team Nisseno e la Fr Motorsport.

Nel gruppo Attività di Base, ancora, successi di classe per il nisseno Luigi Iacona (in Adb A1400, con la Peugeot 205 Rallye del Motor Team Nisseno), Salvatore Lo Sardo (in Adb N1600, su Peugeot 106 Gti 16v), infine per il mussomelese Salvatore Bellanca, in Adb N2000, con la Renault Clio Williams schierata dalla Fr Motorsport. Tra le Autostoriche, infine, vittorie di classe per il sancataldese Michele Ragusa (nella 1150), su A112 Abarth del Motor Team Nisseno e per l’agrigentino Gerlando Alletto (nella 1600), con una Volkswagen Golf Gti.

 

La classifica: 1) Emanuele Schillace (Radical SR4 Suzuki), in 119,57 “punti-secondi” 2) Giuseppe Medica (Radical Prosport Suzuki), in 124,75 3) Nicolò Incammisa (su Radical SR4 Suzuki), in 127,21 4) Nino Di Matteo (Gloria C8F Evo Suzuki), in 131,73 5) Silvio Fiore (Formula Fire), in 138,77 6) Simone Di Pietro (Radical SR4 Suzuki), in 138,87 7) Maurizio Anzalone (Renault Clio Rs K), in 141,85 8) Tony Maiorana (Fiat X1/9), in 143,61 9) Aldo Contarino (Gloria B5 Suzuki), in 145,30 10) Carmelo Mattina (Peugeot 106 Gti 16v), in 148,83 11) Sabatino Pagnozzi (Renault Twingo GT), in 150,41 12) Alfio Presti (Renault 5 Gt Turbo), in 150,57 13) Giovanni La Manna (Fiat 500), in 151,58 14) Giuseppe Dell’Utri (Fiat 126 Kawasaki), in 153,08 15) Salvatore Nicotra (Renault 5 Gt Turbo), in 153,15.

 

658 Letture

 

 

Scritto in Eventi, SportComments (0)

 

A Sutera arriva il treno storico dei dolci e delle feste

A Sutera arriva il treno storico dei dolci e delle feste

Da Palermo a Sutera per un viaggio tra colori, profumi e sapori che prendono per la gola. Una passeggiata quasi nostalgica che segna il trionfo del gusto.+

È il treno storico dei dolci e delle feste che domenica 9 giugno compirà il suo percorso. Partendo da Palermo per arrivare a nel Vallone, a Sutera in particolare, e anche oltre.

Saranno locomotive d’epoca e carrozze risalenti agli anni trenta, giusto per restare in tema e in atmosfera, ad accogliere i viaggiatori.

La scelta di Sutera, come tappa di questo tour itinerante dei dolci, non è casuale, Già perché il piccolo centro del Vallone è inserito nel novero dei borghi più belli d’Italia.

Un tour accattivante nella natura, per una esperienza che sa di tuffo nel passato ma concedendosi pure i piaceri della gola.

750 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Confraternita Maria SS. dei Miracoli, nove nuovi confrati e consorelle (di Francesco Imbesi)

Confraternita Maria SS. dei Miracoli, nove nuovi confrati e consorelle (di Francesco Imbesi)

Mussomeli –  Domenica 26 Maggio, nel corso della funzione religiosa, la Confraternita Maria SS dei Miracoli ha celebrato la ” Cantata dei Fratelli” .
Nove novizi tra uomini e donne hanno effettuato il loro ingresso nell’antico sodalizio, dopo aver seguito l’anno di noviziato con la supervisione del Cappellano Don Leonardo Mancuso, del Presidente Salvatore Ladduca e del Maestro dei novizi Vincenzo Mancuso che li hanno valutati idonei all’ammissione.
Dopo la processione iniziale, i novizi vestiti con le cappe senza mantelli, si siedono nei primi banchi ed a seguire, nelle seconde file, i “padrini”.
Successivamente alla predica del Vangelo, il cappellano ha interrogato il Maestro dei novizi, chiedendo se fossero degni di entrare a fare parte della confraternita . Dopo la risposta affermativa, il Cappellano ha benedetto i nuovi Confrati e Consorelle esortandoli ad essere testimoni di Cristo
seguendo i dettami dello Statuto della Confraternita.
A questo punto i confrati venivano chiamati ad uno ad uno con a seguito i “padrini” ed il Priore ha provveduto alla loro vestizione mettendo addosso la mantella e congratulandosi con loro.
Con la consegna dello Statuto Confraternale ed il successivo abbraccio col Cappellano , la cerimonia della ” Cantata dei Fratelli” , si è conclusa con l’applauso finale dell’assemblea presente in Chiesa.
Questi i nominativi dei nuovi Confrati e Consorelle: Mingoia Salvatore,La Greca Giovanni, Bonfante Giuseppina, Vaccaro Salvatrice,Carruba Sebastiano, Sciampagna Francesca,Schifano Pasquale, Sorce Vincenzo,Barba Giuseppe.
La Confraternita Maria SS dei Miracoli , nasce dopo il 1530 anno del miracolo del paralitico, gli scopi principali dell’associazione sono la beneficenza,il dedicarsi alla vita nella religiosità della Chiesa di appartenenza, rispettare e tramandare le tradizioni.
La Confraternita viene rappresentata dal Consiglio Direttivo composto dal Presidente Salvatore Ladduca, vicepresidente Gero Diliberto, segretario Calogero Lobrutto , cassiere Giuseppe Diliberto e dai consiglieri Vincenzo Lanzalaco, Domenico Piazza, Giuseppe Sorce, Vincenzo Mancuso, Achille Collura e Calogero Misuraca.

Francesco Imbesi

944 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

IC Vallelunga -Marianopol, gli studenti si muovono  tra gusti e sapori del luogo

IC Vallelunga -Marianopol, gli studenti si muovono tra gusti e sapori del luogo

Marianopoli – Giunge al termine il progetto Pon “Muoversi tra gusti e sapori di Sicilia” promosso dall’ IC Vallelunga -Marianopoli diretto dalla dirigente scolastica Graziella Porello.

Protagonisti del progetto i bambini delle classi I e III della scuola primaria di Marianopoli, i genitori e il territorio.

Gli alunni accompagnati dalle professoresse Salvatrice Dimaria e Maria Antonietta Vullo, rispettivamente esperta e tutor del progetto, hanno intrapreso un itinerario storico culturale attraverso i piatti della tradizione culinaria.

Al centro del progetto la valorizzazione dei prodotti tipici del luogo, la tradizione culinaria locale e la civilta’ contadina di Marianopoli.

Bambini e genitori sono andati alla scoperta dei prodotti locali biologici e del loro impiego presso le cucine delle abitazioni private e i laboratori artigianali delle botteghe di Marianopoli: il torrone della sign. Maria Angela Alessi, il pane fatto in casa della sign. VeruscaFasciana, le cassatelle di ricotta della pasticceria “Tandem” di Luca Fasciana.

I nostri buongustai hanno inoltre visto da “dietro le quinte” la lavorazione delle carni locali all’interno della macelleria di Ausilia Schifano e la preparazione delle tipiche “stigghiole” presso la macelleria di Michele Schifano.

Visitate dai nostri piccoli palati anche l’industria di lavorazione delle mandorle dei fratelli Ignazio e Pasquale Costanzo (per osservare l’interociclo di pulitura ecosostenibile), l’azienda agricola “Valle Oscura” di Santo e Giovanni Lombardo (per vedere le coltivazioni di ortaggi bio e la mungitura manuale delle pecore) e la riserva naturale di Mimiani per raccogliere, grazie all’esperto conoscitore Giovanni Fasciana, le diverse specie di erbe aromatiche presenti sul territorio. Il percorso ha previsto anche una visita al ricco Museo di civilta’ contadina di Marianopoli e la partecipazione ad una delle feste della tradizione popolare: la “Tavolata di San Giuseppe”, una tavola  di 52 metri allestita in via Roma in onore di San Giuseppe (a marzo) e imbandita con i piatti tradizionali (frittate con ortaggi di stagione, pane con la “giuggulena”, sfinci, pignolata e tanto altro).

Infine, una gara Master Chef  e una ricca degustazione di prodotti tipici hanno concluso il progetto, con lo scopo di valorizzare le tradizioni locali, l’aspetto conviviale del cibo e l’importanza di una sana alimentazione a km 0.

597 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Cura e prevenzione dei disturbi alimentari, iniziativa di «Casa Rosetta»

Cura e prevenzione dei disturbi alimentari, iniziativa di «Casa Rosetta»

«Tornare ad abitare il corpo». Questo è il tema della giornata di sensibilizzazione dedicata alla cura e alla prevenzione dei disturbi alimentari.
L’iniziativa è delle comunità terapeutiche «La Ginestra» e «Terra Promessa» dell’associazione «Casa Famiglia Rosetta»  – impegnate nel trattamento di problematiche sociali che spaziano dal campo delle dipendenze patologiche, al gioco d’azzardo patologico per arrivare ai disturbi del comportamento alimentare, –  in occasione del World EatingDisorders Action Day 2019.

A Caltanissetta è in programma per sabato 8 giugno, a partire dalle 17, all’ex istituto Salesiani «Don Bosco» di  via Borremans.

« Tra momenti d’informazione circa le linee guida nazionali, rappresentazioni teatrali, attività di danza e movimento, attività sportive, spettacoli d’intrattenimento vari – è stato spiegato – l’obiettivo è quello di raggiungere la popolazione con l’appello di non abbassare la guardia al fine di contrastare i disturbi alimentari e della nutrizione e la malnutrizione e proporre azioni d’intervento volte all’educazione alla salute e alimentare attraverso la corretta alimentazione e corretti stili di vita».

Previsti anche spettacoli musicali e teatrali, laboratori artistici, attività sportive e incontri con le scuole, per sensibilizzare sulla «trasformazione del concetto di “bellezza” in un vettore che possa diventare un aspetto fondamentale della terapia».

347 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Slalom di Milena, si scaldano i motori per la 2° edizione

Slalom di Milena, si scaldano i motori per la 2° edizione

È in calendario per  l’8 e il 9 giugno la seconda edizione dello Slalom del Vallone, valido per il campionato siciliano di specialità e abbinato al trofeo in memoria di Alfredo Cordaro.

Sarà la quinta prova stagionale, a cura dall’associazione nissena Passione & Sport in collaborazione con l’Automobile club Caltanissetta ed il patrocinio del comune di Milena.

Era stata programmata in precedenza, ma le condizioni meteo  hanno poi costretto gli organizzatori a rinviare l’appuntamento.

Il percorso è ricavato tutto alle porte del centro abitato milenese. I piloti dovranno percorrere 2,890 chilometri lungo la strada provinciale 24.

Sono tredici le postazioni di rallentamento previste, con una distanza tra le barriere di birilli ciascuna di 12 metri.

Il programma della due giorni motoristica ha in calendario per sabato 8 giugno le operazioni di verifica tecnica e sportiva per piloti e auto. Si effettueranno dalle 15 alle 19 in corso Pietro Nenni.

Il giorno dopo, domenica, a partire dalle 9 la manifestazione entrerà nel vivo con le tre manche di gara cronometrata, precedute da una salita di ricognizione.

A seguire, dopo l’ufficializzazione delle classifiche, la cerimonia di premiazione in piazza Garibaldi, a Milena.

581 Letture

 

 

Scritto in Attualità, EventiComments (0)

 

All’Hodierna la “Staffetta di scrittura creativa Bimed”

All’Hodierna la “Staffetta di scrittura creativa Bimed”

MUSSOMELI – Anche quest’anno, per il sesto anno consecutivo, giorno 30 maggio presso l’aula multimediale dell’I.I.S. “G.B. Hodierna” si è tenuta la cerimonia di consegna dei libri della Staffetta di scrittura creativa Bimed, Biennale delle Arti e delle Scienze del Mediterraneo.

Le classi dell’Istituto “G.B. Hodierna” che quest’anno sono state coinvolte sono la II B AFM, la II A AFM/CAT e la B AFM.

La Dirigente Scolastica, prof.ssa Rita Maria Cumella, ha ringraziato la prof.ssa Lilly Carletta per la lodevole iniziativa che ha coinvolto i suoi alunni delle tre classi citate e si è complimentata con i ragazzi evidenziando gli aspetti positivi dell’esperienza.

I ragazzi della classe II B hanno partecipato alla stesura del libro “Il bambino che sognava Napoli” con il racconto “Fagotti di stoffa vecchia; i ragazzi della II A al libro dal titolo “Il caso del lotto 19” con il racconto “Il segreto” mentre i ragazzi della IV B hanno partecipato alla stesura del libro “Un giorno qualunque” con il racconto “Lena salva il mondo”.

380 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Attività conclusiva del Progetto “Scuola Amica” all’I.C. Giudici

Attività conclusiva del Progetto “Scuola Amica” all’I.C. Giudici

MUSSOMELI – Martedì 28 maggio, dalle ore 15.15 alle 17.15, presso la sala conferenze “Paolo Emiliani Giudici” del plesso “Sac. Giuseppe Messina”, a conclusione delle attività svolte dagli alunni facenti parte di tutti gli ordini di scuola del nostro Istituto (Infanzia, Primaria e Secondaria di I° Grado), c’è stato l’incontro finale del progetto “Scuola Amica”, curato dalla referente prof.ssa Maria Francesca Munì e rivolto alle terze classi, in uscita, della scuola secondaria di primo grado. Sono stati presentati tutti i lavori svolti per la realizzazione del progetto. Presente la dirigente scolastica prof.ssa Alessandra Camerota che ha consegnato gli attestati di merito agli alunni che hanno prodotto gli elaborati individuali, e la menzione di merito per i lavori collettivi realizzati.

Gli attestati di merito sono stati consegnati ai seguenti alunni: Chiara Castiglione (3A Acquaviva Platani); Cicero Alberto, Mancuso Maria Sofia, Nucera Giuseppe Pio, Piazza Michele, Spoto Sara, Vullo Rebecca (3A plesso “Sac. Giuseppe Messina di Mussomeli); Bonfante Martina, Francesca Camerota, Sara Camerota, Del Prete Elisa (3B) e Antinoro Miriam, Mallia Maria Elisa, Michele Pio Mistretta, Matteo Morreale, Schillaci Antonino (3C) del plesso “Padre Pino Puglisi” di Mussomeli.

Per l’anno scolastico 2018/2019, l’Istituto comprensivo “Paolo Emiliani Giudici” aveva aderito al progetto “Scuola Amica delle bambine, dei bambini e degli adolescenti” che ha visto la collaborazione tra l’UNICEF Italia e il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR). Le scuole del nostro Istituto (Infanzia, Primaria e Secondaria di I° Grado), nel corso del corrente anno scolastico, hanno proposto agli alunni progetti e percorsi con lo scopo di migliorare l’accoglienza e la qualità delle relazioni, favorire l’inclusione delle diversità e sostenere la partecipazione attiva di tutti gli alunni, promuovendo l’insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione”.

Sono stati sono coinvolti nel progetto gli alunni dei seguenti ordini scolastici e i docenti delle classi di seguito elencate: Scuola dell’Infanzia M. Teresa di Calcutta di Mussomeli (sez. A, B, C, D); Scuola dell’Infanzia Plesso Sen. G. Mormino di Sutera; Scuola Primaria Plesso Sac. Messina di Mussomeli (classi I A, I B, II A, IV A, V A); Scuola Primaria Plesso Puglisi di Mussomeli (classi I A, I B, IV A, IV B, V A, V B); Scuola Primaria Plesso Sen. G. Mormino di Sutera (classi I, IV, V e pluriclasse II e III); Scuola Secondaria di primo grado Plesso Sac. Messina di Mussomeli (classi I A, III A); Scuola Secondaria di primo grado Plesso S. Giovanni Bosco di Acquaviva Platani (classe III A); Scuola Secondaria di primo grado Plesso Puglisi di Mussomeli (classi I B, I C, III B, III C). Il progetto si è avvalso della partecipazione e del coinvolgimento di altri soggetti: famiglie; associazione “Io ho Scelto” (di cui è presidente il dott. Enzo Russo); Associazione culturale Strauss–Arcistrauss.

Comunicato a cura del responsabile comunicazione esterna ICS “Paolo Emiliani Giudici” (prof. Tonino Calà)

Galleria fotografica

205 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Istituto “Virgilio”  di Mussomeli – concluso il corso per l’acquisto e utilizzo dei prodotti fitosanitari

Istituto “Virgilio” di Mussomeli – concluso il corso per l’acquisto e utilizzo dei prodotti fitosanitari

Il corso di formazione per gli studenti delle classi 4a e 5a dell’Istituto di Scuola Superiore “Virgilio” voluto dalla Preside  Dott.ssa  Calogera Genco  e dal Vicepreside dell’ ‘I.P.S.A.S.R. Dott. Maurizio Palumbo, in collaborazione con l’Ufficio Intercomunale Agricoltura (U.I.A.) di Mussomeli diretto dal Dott. Giuseppe Calafiore, si è concluso in data 22 maggio e gli esami finali si  sono svolti venerdì 24 maggio con grande successo del percorso formativo professionale svolto.

Tutti gli studenti hanno superato brillantemente l’esame finale, composto da 25 domande a quiz multipli, sulle materie prescritte dal Piano d’Azione Nazionale (P.A.N,)  e nella  quasi  totalità hanno raggiunto la  meta di una  votazione di 25/25.

La commissione di esame, composta dai rappresentanti del Servizio Fitosanitario Regionale, Dott. Santoiemma, Dirigente dell’UO S7.04.04, dal Dott. Maurizio Sarto, dal Medico Dott. Giuseppe Grizzani, dell’ASP di Mussomeli e dal docente formatore Dott. Giuseppe Calafiore si è congratulata con tutti gli studenti ed i partecipanti esterni  (10 utenti) dell’Istituto “Virgilio” e con il professore Di Salvo Ferdinando che ha partecipato al corso e all’esame finale.

Su 43 esaminanti 43 hanno ottenuto i punteggi massimi, ad eccezione di qualche votazione di  24/25.

Al corso hanno partecipato studenti e agricoltori residenti nei comuni di Mussomeli, Campofranco, Sutera Villalba, Vallelunga Pratameno, San Giovanni Gemini, Cammarata, Montedoro, Mazzarino, Favara ecc

La lezione sui rischi per la salute umana è stata svolta dal Dott. Giuseppe Belfiore medico dell’ ASP di Mussomeli.

Molti studenti, infine, chiedevano informazioni per ottenere, conseguito il Diploma di Maturità, l’abilitazione all’attività di “Consulente alle aziende agricole”  per i prodotti fitosanitari per combattere le varie  avversità delle piante

Al termine delle operazioni di esami il professore Maurizio Palumbo ha fatto visitare ai membri della commissione e al personale dell’U.I.AS  tutte le strutture per la trasformazione agro industriale, dei prodotti agricoli e zootecnici,  dell’ istituto I.P.S.A.S.R. i quali  sorpresi per la complessità delle attività svolte a favore della preparazione degli studenti si sono  complimentati per la bellissima ed efficiente realtà dell’Istituto.

La Preside Dott.ssa Calogera Genco, il professore Maurizio Palumbo e il professore Di Salvo Ferdinando (detto Nando) hanno espresso l’interesse a continuare la collaborazione tra l’Istituto e l’U.I.A. di Mussomeli per i prossimi anni, non appena gli studenti delle altre classi abbiano raggiunto la maggiore età prescritta dal P.A.N. per l’acquisizione del certificato per l’acquisto e utilizzo dei prodotti fitosanitari.

2.349 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com