predil 1Predil ceramiche VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | Eventi

 

l’arma dei Carabinieri festeggia la Patrona: la “Virgo Fidelis”

l’arma dei Carabinieri festeggia la Patrona: la “Virgo Fidelis”

Anche nella Provincia di Caltanissetta l’Arma dei Carabinieri ha celebrato la propria Patrona, la Virgo Fidelis.

Nel capoluogo, nell’antica e solenne cornice dell’Abbazia di Santo Spirito, si è svolta una Santa Messa officiata dal Vescovo Mario Russotto, alla quale hanno preso parte il Prefetto Maria Teresa Cucinotta e le massime Autorità giudiziarie, civili e militari nissene. Il Comandante Provinciale Colonnello Petitto nella circostanza ha ringraziato  – oltre le Autorità intervenute – la numerosa e partecipe rappresentanza di carabinieri in servizio composta dai militari della sede e della Compagnia di Caltanissetta, nonché i Soci e le Benemerite dell’Associazione Nazionale Carabinieri.

Pregnanti ed indicative le parole rivolte nel corso della vibrante omelia del Vescovo Russotto, il quale si è soffermato sul significato della Fedeltà quale valore fondamentale di ciascun Carabiniere chiamato ad operare in una società, quale quella contemporanea, caratterizzata da forti instabilità.

Si è celebrata anche la “Giornata dell’Orfano”, con la quale si è ricordata la particolare e meritoria attività che l’Opera Nazionale Assistenza Orfani Militari Arma Carabinieri svolge in favore di tutti i figli dei militari caduti in servizio e che oggi assiste centinaia di orfani, sostenendoli nelle difficoltà della vita, attraverso la costante vicinanza dell’Istituzione.

La “Virgo Fidelis” è divenuta Patrona dell’Arma dei Carabinieri l’11 novembre 1949, data di promulgazione del Breve relativo di Papa Pio XII, che in tal senso aveva accolto il voto unanime dei cappellani militari dell’Arma e dell’Ordinario Militare per l’Italia. Il titolo di “Virgo Fidelis” era stato sollecitato in relazione al motto araldico dell’Arma “Nei secoli fedele”. L’8 dicembre 1949 Papa Pio XII, proclamava ufficialmente Maria “Virgo Fidelis” Patrona dei Carabinieri”, fissando la celebrazione della festa il 21 novembre, giorno in cui si ricorda nella Chiesa la Presentazione di Maria Vergine al Tempio e nell’Arma la ricorrenza della battaglia di Culqualber.

Contestualmente alla funzione organizzata presso l’Abbazia di Santo Spirito, con la collaborazione del parroco, Padre Leonardo Alessi, e del Tenente Colonnello Restuccia, è stata celebrata una Santa Messa a Gela, presso la Chiesa Madre con la partecipazione dei militari del Reparto Territoriale guidati dal Tenente Colonnello De Rosa e alla presenza del Sindaco Messinese e dei vertici giudiziari, civili e militari della città gelese. Ad Acquaviva Platani, presso la Parrocchia Santa Maria della Luce è stata invece commemorata la Virgo Fidelis per i militari della Compagnia Carabinieri di Mussomeli e, nella circostanza, l’Amministrazione Comunale – guidata dal Sindaco Salvatore Caruso – ed il Parroco hanno donato al Capitano Balestra una stampa religiosa con un inserto militare.

138 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Medici e odontoiatri, nuovi vertici provinciali

Medici e odontoiatri, nuovi vertici provinciali

Eletto il nuovo consiglio direttivo dell’Ordine dei medici chirurghi di Caltanissetta, della commissione odontoiatri e il collegio dei revisori.

I neo consiglieri dell’Ordine di Caltanissetta sono Giovanni D’Ippolito, Giuseppe Sorce, Giuseppe Vitellaro, Giovanni Fulco, Anna Maria Oliva, Roberto Leone, Giovanni Paolo Alario, Vincenzo Ricotta, Salvatore Paternò, Salvatore Pasqualetto, Enzo Sedita, Michele Saia, Giuseppe Pirrello, Anna Maria Valeria Di Natale e Giuseppe Virzì.

Della commissione Odontoiatri ne fanno parte[U1]  Giuseppe Costa, George Terravecchia – tutti e due entrambi componenti di diritto del consiglio direttivo dell’Ordine perché sono stati i più votati –  Francesca Pugliese, Maria Grazia Gammino e Maria Concetta Arcadipane.

 I revisori dei conti dell’Ordine dei medici di Caltanissetta eletti sono Angelo Cosentino, Valeria Speziale, Salvino Tandurella e Rosa Rocca  come supplente.

 Nei prossimi giorni i consiglieri eletti – complessivamente i votanti sono stati 700 – si riuniranno per l’assegnazione delle cariche in seno all’esecutivo.

I consiglieri resteranno in carica per il triennio 2018/2020.

151 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Montedoro, Free Flyght Day giornata didattica sul Volo libero alla Scuola media “L. Pirandello” con l’associazione “Ali Sicane”

Montedoro, Free Flyght Day giornata didattica sul Volo libero alla Scuola media “L. Pirandello” con l’associazione “Ali Sicane”

MONTEDORO – Ancora un evento all’insegna dell’entusiasmo e della partecipazione per gli allievi della Scuola Secondaria di Primo Grado “L. Pirandello” di Montedoro retta dal Dirigente Scolastico, Prof.ssa Calogera Genco. I giovani allievi dell’Istituto, mercoledì 15 novembre sono stati protagonisti di una giornata didattica e divulgativa sul volo libero coordinata dal Professor Angelo Alfano, docente di matematica e scienze, e organizzata grazie alla partecipazione dell’Associazione Volo libero, Ali Sicane e del presidente Bruno Catania che si è prodigato per la perfetta riuscita della manifestazione.

L’attività ha interessato l’intera giornata scolastica. Gli alunni hanno accolto favorevolmente la presenza dell’esperto deltaplanista, Bruno Catania, che ha spiegato loro le diverse tecniche di volo, in particolare il volo libero, come questo dipenda dalle correnti ascensionali e dal vento partendo dalle origini fino ai giorni nostri. Ancora una volta i piccoli discenti di Montedoro si sono, poi, trasformati in veri e propri intervistatori ponendo al presidente dell’Associazione delle domande relative agli argomenti trattati facendo trasparire curiosità e interesse. La parte, sicuramente, più entusiasmante ha riguardato il montaggio, nei locali della palestra, di un deltaplano e di un parapendio con relativa descrizione delle diverse fasi che ha suscitato non solo partecipazione, ma soprattutto emozione nei discenti che per la prima volta visivamente e fattivamente hanno potuto ammirare, toccare e provare da vicino attrezzature e strumenti, per loro, fino ad allora sconosciuti. In seguito la scolaresca ha dato il via ad un dibattito che si è concluso con la visione di alcuni voli liberi effettuati dallo stesso deltaplanista e quello che ha maggiormente incuriosito i ragazzi è stato quello realizzato dal Monte Ottavio proprio perché all’interno del loro territorio di appartenenza. A fine giornata tutti gli alunni hanno ricevuto un attestato di partecipazione. L’attività sopra descritta rientra nell’ambito dell’apprendimento scolastico in quanto è pertinente ad alcune attività didattiche concernenti gli strati dell’atmosfera, la pressione atmosferica, i venti e la relativa classificazione e strumenti di misurazione dei gradienti. Attività didattica che prevede l’acquisizione di una maggiore consapevolezza riguardo alle disciplina aeronautica in riferimento alle tematiche relative all’atmosfera terrestre.

Il Dirigente Scolatico si congratula per la riuscita dell’evento a dimostrazione del fatto che i progetti curriculari rappresentato un arricchimento non solo dal punto di vista didattico- disciplinare, ma anche e soprattutto dal punto di vista emozionale dati l’enorme entusiasmo mostrato dagli studenti per l’evento.

Bruno Catania si dichiara soddisfatto della giornata, dell’interesse che ha riscontrato nei giovani alunni anche perché ciò gli ha consentito di pubblicizzare lo sport da lui praticato che è soprattutto una passione.

 

 

 

 

108 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, EventiComments (0)

 

24 nuovi volontari alla Croce Rossa Italiana di Caltanissetta

24 nuovi volontari alla Croce Rossa Italiana di Caltanissetta

Sono ventiquattro i nuovi volontari della Croce Rossa Italiana che domenica 19 novembre 2017 hanno brillantemente superato l’esame finale strutturato in una prova scritta con 30 domande a risposta multipla sul primo soccorso, una prova orale sul diritto internazionale umanitario, principi e storia di Croce Rossa, e una prova pratica sulle manovre salvavita per il supporto alle funzioni vitali di base dell’infortunato.

Molto compiaciuto il Presidente del Comitato di Caltanissetta ONLUS, Nicolò Piave, che ha dichiarato quanto utile sia il ruolo del volontario di Croce Rossa che, grazie alla sua formazione, alla sua opera di volontario disinteressato, alle energie e al tempo speso si batte per il miglioramento delle condizioni di vita dei più deboli. Il Presidente, ha ringraziato in primis  il direttore del corso S.lla Santina Sonia Bognanni ed i docenti che hanno preso parte al corso ed ha augurato a tutti i neo – volontari un sereno e proficuo lavoro anche in vista dei prossimi impegni e dei prossimi corsi di formazione che vedranno i volontari specializzarsi nelle aree di loro maggiore interesse.

Grande è stata la soddisfazione dei docenti che hanno visto nei corsisti costanza, determinazione, tenacia, entusiasmo nello svolgimento del corso ma soprattutto tantissima voglia di fare. I neo volontari sono stati, sin dall’inizio del corso, informati su tutte le attività svolte dalla Croce Rossa tramite coinvolgenti lezioni interattive e hanno mostrato sin da subito l’interesse nel volontariato, nel mettere a disposizione il loro tempo al servizio del prossimo.

Le lezioni sono state svolte dall’Istruttore di Diritto Internazionale Umanitario Infermiera Volontaria Santina Sonia Bognanni,  dagli istruttori Nicolò Piave, Sebastiano Vullo, Andrea Miccichè, Laura Russo, Michele Liccardo, Anna Cardinale e dall’Istruttrice di Giovani Leader e monitore CRI Alessandra Bellavia, già referente dei giovani di Croce Rossa; La segreteria è stata curata dalla volontaria Chiara Spagnolo;

L’esame teorico-pratico volto ad accertare l’acquisizione di conoscenze in materia di diritto internazionale umanitario, protezione civile, codice etico, storia e organizzazione della Croce Rossa, pianificazione e “strategia 2020”, servizi di protezione sociale, cooperazione internazionale, campagne per i giovani, promozione e sviluppo dell’Associazione, e, naturalmente, dei principali elementi cognitivi legati ai servizi sanitari. Per l’ennesima volta la formazione abilitante, caratteristica del volontario di Croce Rossa, è stata preceduta da un colloquio per una valutazione delle motivazioni che hanno spinto gli aspiranti volontari a scegliere Croce Rossa. Il Presidente  Nicolò Piave, nel corso della giornata, ha ringraziato tutti gli istruttori e gli organizzatori del corso e ha rivolto parole di benvenuto ai nuovi volontari, ricordando loro che “la grande famiglia della Croce Rossa Italiana, offre ampie opportunità di crescere sia in formazione, attraverso specifici corsi specialistici, che in attività, mediante un progressivo inserimento nelle sei aree tematiche in cui è articolata l’organizzazione locale e nazionale”.

Nei prossimi giorni i volontari saranno impegnati in ulteriori di corsi di formazione per migliorare le conoscenze ed ampliare la rosa dei servizi che possono essere offerti alla cittadinanza.

La commissione esaminatrice è stata composta da: Nicolò Piave presidente, S.lla Sonia Bognanni infermiera volontaria Direttore del Corso, Alessandra Bellavia monitore di primo soccorso e consigliere giovane della Croce Rossa e Laura Russo monitore CRI e membro del consiglio direttivo del Comitato di Caltanissetta ONLUS.

I neo volontari che hanno superato l’esame sono:

Amico Elena, Bruno Simona, Buttaci Anisia Gaia, Cencelliere Federica, Caramanna Paola, Caruso Krizia Maria Pia,  Cosentino Calogera Maria, Dibilio Aurelio, Faletra Maria, Faraci Mirko Domenico, Giannone Paola, Giugno Sarah, Giugno Silvia, Gojnea Ioana Stefania, Isaac Hussein Ahmed, Martorana Michele Maria, Minnella Stefania Maria, Mulè Maria Francesca, Pompilio Barbara, Scalia Salvatore, Scebba Maria Concetta, Talluto Sofia Pia, Torregrossa Antonino, Vullo Paolo;

*Nelle foto allegate i volontari che hanno superato esami ed il volontario Michele Martorana  che esegue le manovre di rianimazione cardio polmonare durante l’esame con il monitore Alessandra Bellavia.

134 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

I.I.S. “G. B. Hodierna”, il 22 novembre si terrà un incontro di sostegno alla genitorialità

I.I.S. “G. B. Hodierna”, il 22 novembre si terrà un incontro di sostegno alla genitorialità

Il giorno 22 novembre p.v. presso l’auditorium “L. Zucchetto” dell’I.I.S. “G. B. Hodierna”,d alle 15,30 alle 18,30 si terrà un incontro di sostegno alla genitorialità.

Tale incontro si inserisce all’interno del progetto “Noi scegliamo la non violenza” finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri- Dipartimento per le Pari Opportunità, ai sensi del D.L. 14 agosto 2013 n.93, che ha previsto la realizzazione di iniziative in ambito scolastico per l’attuazione del punto 5.2 “Educazione” del “Piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere “.  Il Pogetto in Rete di 24 Istituti Scolastici, con scuola Capofila IC “Mazzini-Modugno” di Bari, ha l’obiettivo di orientare gli interventi educativi e didattici in un orizzonte di senso fondato su nuclei basilari quali la dignità della persona, il rispetto della libertà e dell’alterità, per superare  stereotipi e pregiudizi e prevenire la violenza di genere.

Il progetto, infatti, prevede una molteplicità di azioni che, muovendosi sul terreno scuola, coinvolge tutti i protagonisti dell’azione formativo-educativa e si orienta ad agire una serie di interventi in rete, progettati per rendere efficace l’azione educativa di scuola e famiglia.

In continuità con l’azione formativa guidata dall’Università degli Studi di Bari e dell’UCIIM e rivolta a dirigenti e docenti di scuole delle sei regioni coinvolte nel progetto, si pone l’intervento formativo per le famiglie, a cura del Forum delle Associazioni Familiari Puglia.

L’ incontro, che coinvolgerà i genitori, sarà tenuto dall’educatore e consulente familiare dott. Saverio Sgroi ed è dedicato a temi quali l’educazione dell’affettività e della sessualità, la genitorialità e le fragilità familiari, il rispetto della diversità e la lotta contro i pregiudizi.

Particolare importanza assume, infatti, il coinvolgimento delle famiglie nell’ambito del progetto al fine di condividere un orizzonte di co-responsabilità negli interventi educativi attraverso percorsi di alfabetismo affettivo e relazionale.

Nella consapevolezza del fatto che la formazione e l’educazione sono processi complessi che richiedono la cooperazione, oltre che dell’alunno, della scuola, della famiglia e dell’intera comunità detto incontro sarà un’ occasione di riflessione durante la quale si cercherà di dare spazio a domande, dubbi, chiarimenti e per cui si proverà a costruire la trama di significati atta a favorire l’azione responsabile dell’educare con competenza.

In tal modo l’I.I.S. “G.B. Hodierna”  prosegue il suo impegno  nell’ambito dell’educazione alla legalità  ed  in particolare continua nella sua azione di  sensibilizzazione degli alunni e del territorio sul problema sempre più pressante della violenza sulle donne, promuovendo una cultura del rispetto e della solidarietà.

Inoltre, la Dirigente Scolastica con la suddetta attività dimostra l’impegno a garantire e favorire l’attuazione dell’offerta formativa ponendo studenti, docenti e genitori nella condizione di esprimere al meglio il loro ruolo.

119 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Garante infanzia, Omaggio al «giudice ragazzino» ucciso dalla mafia

Garante infanzia, Omaggio al «giudice ragazzino» ucciso dalla mafia

Lui, giovane magistrato ucciso dalla mafia, sarà ricordato lunedì mattina, 20 novembre, a Reggio Calabria. Sarà uno dei tanti omaggi alla memoria di Rosario Livatino.

La mafia lo ha assassinato il 21 settembre 1990 quando ancora non aveva compiuto 38 anni.

L’appuntamento è in programma all’auditorium «Nicola Calipari» di palazzo Campanella sede del Consiglio regionale della Calabria.

L’iniziativa è dell’Ufficio del garante per l’infanzia e l’adolescenza guidato da Antonio Marziale.

«Rosario Livatino. Quando i giovani fanno la differenza…», è il titolo al centro dell’incontro che si aprirà con la proiezione del film «Il Giudice ragazzino» con Giulio Scarpati e Sabrina Ferilli.

Poi seguirà il dibattito che sarà concluso da Enzo Gallo, giornalista e portavoce delle associazioni «Tecnopolis» ed «Amici del giudice Rosario Angelo Livatino» ed, a seguire, da don Giuseppe Livatino, omonimo ma non parente del magistrato che è il postulatore della fase diocesana del processo di canonizzazione di Rosario Livatino.

106 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, EventiComments (0)

 

I.C. “P.E. Giudici”, incontro con Enzo Russo: “Noi abbiamo scelto”

I.C. “P.E. Giudici”, incontro con Enzo Russo: “Noi abbiamo scelto”

MUSSOMELI – Nella mattinata di giovedì 9 novembre scorso, lo scrittore Enzo Russo, presidente dell’associazione provinciale “Io ho scelto”, ha incontrato gli alunni dell’istituto comprensivo “Paolo Emiliani Giudici”: gli alunni dei tre plessi di Mussomeli, Sutera ed Acquaviva Platani. Come accade da anni, il dott. Russo incontra gli alunni rappresentanti dell’associazione anti bullismo per formare e informare gli stessi sui fenomeni del bullismo e del cyber bullismo. All’incontro era presenti la dirigente scolastica Alessandra Camerota e il prof. Tonino Calà, referente legalità dello stesso istituto.

Gli alunni hanno fatto tante domande allo scrittore di Mazzarino, conosciuto anche per i suoi romanzi sul tema della mafia e il suo impegno civile sui fenomeni criminali. Particolare attenzione è stata dedicata al cyber bullismo per via delle continue notizie della cronaca quotidiana che narrano di episodi negativi, drammatici e a volte tragici, dove vengono coinvolti adolescenti a rischio. È stato anche affrontato il tema della legalità e delle regole civili da condividere in ambienti scolastici e sociali per favorire la crescita e le conoscenze formative dei ragazzi. Molta curiosità ha suscitato negli alunni il racconto di episodi di cyber bullismo, verificatesi anche a Mussomeli, per l’uso sbagliato dei social e di WhatsApp, strumenti apparentemente innocui che possono diventare fonte di una strategia comunicativa offensiva e violenta nell’uso che ne fanno gli studenti, a scuola e fuori dalla scuola. Il dott. Russo ha apprezzato molto il lavoro didattico-formativo che costantemente viene svolto a scuola per affrontare tematiche complesse e suscettibili di continui aggiornamenti e di attenta vigilanza da parte dei docenti. Compito educativo non semplice che richiede la presenza costante e la collaborazione da parte dei genitori. Interessante la relazione sintetica che è stata letta durante l’incontro dalla nuova presidente dell’associazione Chiara Cacciatore di 3 A. La quale così si esprimeva: “Nella nostra scuola non si sono verificati particolari episodi di bullismo e cyber bullismo, anche se taluni atteggiamenti e taluni comportamenti possono far pensare che ci sono situazioni problematiche che vanno affrontate con tempestività. Per lo più si tratta di comportamenti eccessivamente vivaci ed esuberanti che sicuramente causano disagi e incomprensioni. Ma non sono mai atti di vero bullismo anche se bisogna essere sempre vigili, discutendo tra noi alunni e coinvolgendo i docenti e la preside nel momento in cui si palesano situazioni di disagio e di difficoltà”.

La dirigente scolastica Alessandra Camerota che crede molto ed ha investito come scuola nei progetti cultura, legalità e territorio, in corso un progetto Erasmus su bullismo e cyber bullismo, ha ringraziato pubblicamente il gradito ospite Enzo Russo: “auspicando che tali iniziative siano sempre promosse e presenti nel nostro Istituto”.

Galleria fotografica incontro a Mussomeli

Galleria fotografica incontro ad Acquaviva Platani

215 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, EventiComments (0)

 

“I pericoli del web”, l’Arma dei Carabinieri e l’IC Milena e Campofranco collaborano per informare e formare alunni e famiglie

“I pericoli del web”, l’Arma dei Carabinieri e l’IC Milena e Campofranco collaborano per informare e formare alunni e famiglie

MUSSOMELI – Martedì 7 Novembre u. sc., nei locali della Biblioteca Comunale di Milena, si è svolto un incontro informativo rivolto ad alunni, docenti e genitori della Scuola Secondaria di I gr, sul fenomeno dilagante, noto come “Blue Whale”.

Tale iniziativa si colloca nel contesto più vasto della collaborazione istituzionale tra l’IC Milena e Campofranco e l’Arma dei Carabinieri, nella persona del Comandante della Compagnia dei Carabinieri di Mussomeli, dott. Luigi Balestra, il quale, per il tramite del Maresciallo Butera, ha proposto al Dirigente Scolastico l’organizzazione di un evento educativo sui pericoli del Web e di un suo utilizzo incontrollato, soprattutto da parte di utenti minori e senza adeguata protezione.

L’incontro è iniziato con i saluti del Dirigente Scolastico, dott.ssa Calogera Genco, che ha ringraziato il Capitano Luigi Balestra, per avere proposto l’incontro di che trattasi, ed ha sottolineato quanto sia importante affrontare problematiche sociali giovanili, legate ai fenomeni della sicurezza informatica e sull’uso responsabile della rete internet.

A seguire, è intervenuto il Capitano, il quale ha ampiamente illustrato i rischi di un uso indiscriminato della Rete, ed in particolare il fenomeno del “Blue Whale” un gioco criminale che circola sul web e che può suggestionare i ragazzi ed indurli progressivamente a compiere atti di autolesionismo, fino ad arrivare al suicidio.

Durante il suo intervento, il Capitano Balestra si è soffermato su alcuni anomali comportamenti degli adolescenti che possono essere sintomo di disagio indotto proprio da questo e/o da altri funesti “giochi” informatici, consigliando ai genitori di parlare di più con i figli, e di attenzionare e regolare il loro uso di internet, per prevenire qualsiasi fenomeno del genere ed intervenire in caso di necessità, evitando nefaste conseguenze.

Rivolgendosi ai ragazzi, egli ha esposto loro gli strumenti essenziali per il riconoscimento di situazioni di pericolo durante la navigazione in rete, e ha manifestato il massimo supporto da parte dell’Arma dei Carabinieri locale, qualora si presentino fenomeni di questo tipo.

L’incontro ha suscitato grande interesse ed ha coinvolto particolarmente la platea degli alunni, i quali hanno seguito la comunicazione con attenzione e concentrazione, indi sono intervenuti con costruttiva interazione nel dibattito.

Sono intervenuti altresì i docenti e i genitori presenti, con osservazioni e proposte in merito.

In chiusura, il dirigente scolastico si è complimentato con il Capitano Balestra per la sua felice iniziativa e per l’interesse etico e sociale che l’Arma, nella sua persona, mostra di rivolgere alla formazione e alla tutela delle nuove generazioni.

Ha riferito ai presenti, inoltre, che sempre su proposta del Capitano, si svolgeranno analoghi incontri nelle sedi della scuola media di Campofranco e Montedoro.

Infine, ha lodato gli alunni, i docenti e i genitori presenti per la loro proficua partecipazione.

968 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Open day all’I.C. P. Emiliani Giudici di Mussomeli. L’istituto ha aperto le porte al territorio

Open day all’I.C. P. Emiliani Giudici di Mussomeli. L’istituto ha aperto le porte al territorio

MUSSOMELI – Con una pioggia di stelle e Il Piccolo Principe di Antoine de Saint-Exupéry, giovedì 26 ottobre 2017 dalle ore 16:30 alle ore 18,30, l’Istituto Comprensivo P. Emiliani Giudici di Mussomeli ha aperto le porte al territorio per rendere visibile il percorso formativo dell’Istituzione Scolastica.

Tutta la scuola in modo creativo, si è trasformata in un magico viaggio tra pianeti, guidati da un piccolo principe, alla ricerca di “legami”, al fine di coinvolgere gli alunni in una sorprendente avventura, per conoscere, come per magia tra realtà e fantasia, la scuola in cui diventeranno “i grandi di domani”.

Gli alunni giocando hanno mostrato come è bello trasferire le proprie conoscenze disciplinari dal piano teorico alla pratica nella realizzazione di percorsi didattici creativi ed entusiasmanti che favoriscono un approccio positivo verso questa nuova dimensione di scuola.

L’open day è stato fortemente voluto dal dirigente scolastico Alessandra Camerota e dai docenti della scuola primaria per rendere visibile le logiche educative e le strategie metodologiche adottate dalla scuola.

Il Dirigente Scolastico ha illustrato brevemente, a una platea numerosa di utenti, il Piano dell’Offerta Formativa accompagnato dalla visione di un filmato che dà visibilità alla qualità della scuola, alla professionalità, all’apertura al territorio, alla partecipazione a vari progetti, iniziative e laboratori.

Ai genitori è stata data possibilità di conoscere le insegnanti delle future classi prime:

  • Plesso P.P. Puglisi Mussomeli: Francesca Muni’- Antonella Augello – Geppina Messina – Carmelina Scannella;
  • Plesso Sac. Giuseppe Messina Mussomeli: Gabriella Alaimo – Maria Calogera Piparo – Patrizia Giovino – Infantino Maria;
  • Plesso S.G. Bosco Acquaviva Platani: Angelica Di Giovanni – Giovanna Schillaci –Patrizia Giovino

In un prossimo incontro, il dirigente scolastico, interloquirà con i genitori che avranno la possibilità di visitare le scuole dell’Istituto nelle loro singole strutture e di visionare i numerosi laboratori, le aule dotate di tecnologie avanzate, gli uffici e i servizi offerti.

I docenti si ritengono soddisfatti perché hanno potuto accentrare per due ore l’interesse sulla didattica e sulle sue metodologie di applicazione, un piccolo assaggio della professionalità che li vede impegnati di giorno in giorno nella costruzione continua di situazioni di insegnamento/apprendimento che alimentano i processi cognitivi e affettivi dei loro alunni.

Un’occasione, dunque, per visitare “dall’interno” una realtà educativa che funziona, una scuola del “saper fare”.

475 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

Mussomeli, incontro promosso dall’Amministrazione Comunale con gli alunni dell’I.I.S. “G.B. Hodierna” dell’indirizzo CAT sulla gestione dei rifiuti

Mussomeli, incontro promosso dall’Amministrazione Comunale con gli alunni dell’I.I.S. “G.B. Hodierna” dell’indirizzo CAT sulla gestione dei rifiuti

Nell’ambito della Settimana Europea per la riduzione dei rifiuti (SERR), iniziativa volta alla realizzazione di azioni di sensibilizzazione circa l’uso sostenibile delle risorse e la gestione dei rifiuti, gli alunni dell’I.I.S. “G.B. Hodierna” dell’indirizzo CAT hanno partecipato all’incontro promosso dall’Amministrazione Comunale presso il palazzo municipale per discutere di strategie comuni da mettere in atto.

Tematiche importanti legate all’ecosostenibilità in materia di smaltimento dei rifiuti.

La nostra scuola, in linea con quanto previsto dall’Agenda 2020, da sempre attenta a promuovere l’acquisizione di competenze in linea con le direttive europee, ha partecipato al suddetto incontro. Gli ingg. Desiderio Lanzalaco e F.Mauro sono intervenuti esponendo una delle proposte progettuali che l’indirizzo CAT ha elaborato in questi anni.

L’alunno della quarta CAT, Calogero Frangiamore, ha illustrato il suo progetto di un centro di raccolta differenziata per rifiuti urbani e rifiuti urbani pericolosi.

338 Letture

 

 

Scritto in EventiComments (0)

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com