Sett Santa VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

cinema

 

 

Archivio | Politica

 

Il nuovo vicesindaco di Villalba Concetta Territo: “Ricoprirò la carica con responsabilità e onore”

Il nuovo vicesindaco di Villalba Concetta Territo: “Ricoprirò la carica con responsabilità e onore”

VILLALBA – A margine della nomina a vicesindaco nell’ ambito di una ridefinizione della giunta, Concetta Territo (foto) ha ringraziato il sindaco di Villalba. “Ringrazio il Sindaco Alessandro Plumeri per aver riposto in me la sua fiducia affidandomi una delega così importante. Grazie ai 123 elettori che con il loro consenso espresso il 31 maggio – 1 giugno del 2015 mi hanno permesso di ricevere oggi tale delega che con senso di alta responsabilità ricoprirò con onore. Il mio personale impegno come vicesindaco sarà quello di supportare il sindaco e sostenerlo nel far fronte ai problemi che limitano la crescita del nostro paese e di mantenere alto i nobili propositi come la correttezza e l’onestà che mi hanno spinta a candidarmi 7 anni fa con lui e la sua squadra.”

1.301 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, PoliticaComments (0)

 

Ridisegnata la giunta comunale di Villalba

Ridisegnata la giunta comunale di Villalba

VILLALBA – Concetta Territo (foto) è il nuovo vicesindaco di Villalba mentre Giuseppe Zaffuto assumerà la delega all’agricoltura, al bilancio e ai tributi. Contestualmente  è stata operata una redistribuzione delle deleghe nella giunta guidata da Alessandro Plumeri i cui assessori, per legge, non possono essere più di quattro. Territo assumerà anche la delega alla sanità e continuerà a mantenere quelle alla pubblica istruzione, attività culturali e politiche sociali.  Calogerina La Monaca continuerà ad assumere le deleghe al personale, ai lavori pubblici, all’urbanistica, alle politiche giovanili. Giuseppe Tramontana proseguirà il lavoro svolto con deleghe allo sport, al verde pubblico, al turismo alla manutenzione degli immobili ed all’ambiente. 

469 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, PoliticaComments (0)

 

Giuseppe Zaffuto entra nella giunta villalbese al posto di Guarino

Giuseppe Zaffuto entra nella giunta villalbese al posto di Guarino

VILLALBA – Giuseppe Zaffuto prende il posto di Giuseppe Guarino – che aveva lasciato con qualche polemica – nella giunta comunale di Villalba. Rispettando la regola del consenso, la scelta era ricaduta sul consigliere Salvatore Leone, il quale ha, però, declinato l ‘invito per impegni di lavoro inconciliabili con gli oneri dell’ amministrazione. Pertanto, la scelta è andata sul capogruppo consiliare Zaffuto che manterrà la carica di consigliere comunale su richiesta del gruppo “Insieme per Villalba”. Il sindaco Plumeri ha augurato buon lavoro al neo-assessore.

565 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, PoliticaComments (0)

 

Cardinale (Pensare Solidale): “Strage di Capaci atto indelebile della nostra storia”

Cardinale (Pensare Solidale): “Strage di Capaci atto indelebile della nostra storia”

MUSSOMELI – “Nel venticinquesimo anniversario della strage di Capaci che ha rappresentato un atto indelebile nella storia del nostro Paese è importante celebrare il ricordo di Giovanni Falcone e degli uomini della scorta”. A dirlo è Salvatore Cardinale, consigliere comunale di Pensare Solidale che scrive: “Giovanni Falcone , così come Paolo Borsellino , nonostante le minacce di morte, i falliti attentati e la consapevolezza di poter essere uccisi in qualsiasi momento, non cessarono mai di battersi con dedizione, fermezza e senso del dovere al servizio dello Stato e dell’intero paese.

Essi costituiscono un esempio positivo da imitare e un modello guida per tutti i giovani, per coloro che credono nella legalità e nella libertà e per coloro che  si battono ogni giorno contro tutte le mafie, alla ricerca della verità e della giustizia.

Sono stati testimoni fino all’estremo sacrificio della difficile battaglia per la giustizia e la legalità.

Un impegno il loro che ha contribuito a ridimensionare notevolmente il potere della mafia”.

“Ricordare le vittime della strage di Capaci e di tutte le stragi di mafia – conclude il sindacalista –  oltre che doveroso deve  servire  a non dimenticare e soprattutto a far si che i cittadini, e in particolare le nuove generazioni  si soffermino con maggiore consapevolezza sugli avvenimenti della nostra storia e diventino cittadini presenti e consapevoli”.

466 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

“Amare Villalba” : “Rammarico ma non stupore per le dimissioni di Guarino”

“Amare Villalba” : “Rammarico ma non stupore per le dimissioni di Guarino”

VILLALBA – “Apprendiamo con rammarico, ma non con stupore le dimissioni del vicesindaco Giuseppe Guarino” hanno dichiarato, attraverso una nota, i rappresentanti del gruppo politico “Amare Villalba”.  “Proprio per essere riuscito a scindere l’esperienza politica dalla vita privata, indipendentemente dal ruolo che ricopriva, possiamo finalmente affermare che la nostra impressione che nulla aveva a spartire con l’attuale amministazione, abbia trovato riscontro nella realtà” aggiunge il documento. “Se da parte nostra ha meritato rispetto, è perchè abbiamo da sempre apprezzato il fatto che pur essendo alla sua prima esperienza politica e amministrativa, ha cercato di dare il meglio di se e a distinguersi per il massimo disinteresse personale, lontano dalle polemiche e dalla strumentalizzazione che contraddistingue chi lo circondava. “

270 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, PoliticaComments (0)

 

Giuseppe Guarino si dimette da vicesindaco: “Scelta difficile ma provo disagio”

Giuseppe Guarino si dimette da vicesindaco: “Scelta difficile ma provo disagio”

VILLALBA – Il vicesindaco Giuseppe Guarino ha presentato le sue irrevocabili dimissioni dalla giunta comunale di Villalba.  Lascia anche le deleghe al bilancio, tributi e sanità assegnategli nel 2015.  “Spero – ha commentato il sindaco Alessandro Plumeri – che questi motivazioni siano stati dettate in un momento di tensione politica e amministrativa e di stress personale dovuto allo sforzo di conciliare il suo lavoro con l’incarico politico”. Nella lettera di dimissioni, Guarino ha addotto “molte motivazioni” e parlato di scelta “valutata e difficile” ma ha anche espresso “disagio” per un “modo di fare politica che fa prevalere l’egoismo, il rancore e la malafede e mortifica, invece, gli interessi collettivi”. 

1.566 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Cardinale (Pensare Solidale) sprona il consiglio per il “baratto amministrativo”

Cardinale (Pensare Solidale) sprona il consiglio per il “baratto amministrativo”

MUSSOMELI – Il consigliere comunale di Pensare Solidale, Salvatore Cardinale, ha presentato una interrogazione per salvare dall’oblio il “baratto amministrativo“. Questo strumento è previsto dalla legge che consente ai comuni di ridurre o esentare dai tributi singoli cittadini o associati, a fronte di una vasta gamma di interventi per la riqualificazione (pulizia, manutenzione, verde, piazze, strade, decoro urbano recupero e riuso) di piccole porzioni di territorio.

Il “baratto” consiste, quindi, in uno scambio tra il mancato pagamento dei tributi comunali già scaduti  e un servizio alla comunità, che integra quello già svolto direttamente dai dipendenti e collaboratori comunali.

Sono ormai passati 17 mesi da quando i consiglieri del Pd e PDR presentarono la mozione riferita a questo nuovo istituto, con relativo regolamento, in Consiglio Comunale. In quella seduta si decise ad unanimità di rinviare a data da destinarsi la trattazione della mozione.

Nei giorni a seguire, l’intesa tra i gruppi politici approdò ad un unico documento che, però, è rimasto lettera morta. Attraverso l’atto ispettivo, Cardinale chiede al presidente dell’assemblea cittadina Gero Valenza “se è sua intenzione portare in consiglio comunale tale documento, per il sostegno alle fasce bisognose di contribuenti, così come presentata dai consiglieri di minoranza PD e PDR e modificata unitariamente dalle forze politiche in sede di tavolo di lavoro, ammesso che le intenzioni dei consiglieri sulla volontà di una sua approvazione siano rimaste invariate”.

Rino Genco ha aggiunto che si tratta di “una possibilità per dare respiro ai tanti nostri concittadini in difficoltà economica ed, allo stesso tempo, eseguire dei lavori di utilità sociale. Il rispetto della dignità umana passa anche attraverso una minor rigidità della finanza e conti comunali più umani, nel rispetto della legge che permette l’utilizzo di questo strumento.” 

721 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, PoliticaComments (0)

 

“Insieme per Villalba” stigmatizza l’assenteismo in aula consiliare

“Insieme per Villalba” stigmatizza l’assenteismo in aula consiliare

VILLALBA – Il gruppo politico  “Insieme per Villalba” ha espresso disappunto per la diserzione  della seduta del Consiglio comunale fissata  per la sera del 9 Maggio  da parte del gruppo  di maggioranza “Amare Villalba”  e dal componente del gruppo autonomo. Il  consiglio era stato convocato  con largo anticipo  per l’adesione  alla zona  franca per la legalità.  Successivamente è stato prodotto un ordine del giorno aggiuntivo con diverse interrogazioni agli amministratori, modifiche di regolamenti e altri punti. La compagine, attraverso una nota, ha stigmatizzato l‘assenza sia degli interroganti  che dei proponenti, senza preavviso o giustificazione che “denota una mancanza di senso etico e di rispetto nei confronti di chi ha ritenuto di essere  presente e della stessa istituzione”. Pertanto “In seconda convocazione – continua la nota – il gruppo politico Insieme per  Villalba  e l’amministrazione  non faranno mancare la propria presenza per rispetto alla cittadinanza”.

649 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Una lista civica lancia la candidatura di Vincenzo Agrò a sindaco di Marianopoli

Una lista civica lancia la candidatura di Vincenzo Agrò a sindaco di Marianopoli

MARIANOPOLI – Una lista civica sosterrà la candidatura a sindaco di Vincenzo Agrò, il quale ha ottenuto un ampio consenso di esponenti della società civile e di rappresentanti politici locali.

Agrò ha ringraziato familiari, amici e esponenti della società civile e politica che hanno riposto fiducia in lui e ha detto che e s’impegnerà a formare una squadra di governo locale attorno a un programma che riporti il cittadino di Marianopoli al centro dell’interesse della politica e di chi sarà chiamato ad amministrare la città, attraverso una pacificazione sociale.

La lista civica guidata da Agrò si pone come alternativa agli schieramenti politici che, in questi ultimi decenni, hanno amministrato il comune di Marianopoli, nella consapevolezza che ci sono numerosi problemi a gravare su Marianopoli che rendono necessaria una politica partecipata di tutti i cittadini volenterosi. Nato a Marianopoli il 30/08/1964, sposato e padre di due figli, Agrò è infermiere di area critica dell’azienda ospedaliera S. Elia di Caltanissetta.

Da sempre impegnato nel sociale, è segretario aziendale della Cisl, membro del consiglio direttivo del Collegio Provinciale Infermieri Professionali Assistenti Sanitari Vigilatrici d’Infanzia, è membro del comitato nazionale della Fondazione Vita & Salute ed è responsabile regionale dell’associazione di volontariato Adra.

E’ stato consigliere di opposizione dal 1997 al 2002 dal 2002 al 2007 è stato assessore comunale con la giunta guidata dal sindaco Salvatore Brigida ricoprendo diverse deleghe, tra cui quella alla sanità.

Nei prossimi giorni sarà definita la lista dei candidati al consiglio comunale.

 

2.022 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, PoliticaComments (0)

 

Dissesto comunale: resi noti i dati della massa passiva

Dissesto comunale: resi noti i dati della massa passiva

MUSSOMELI –   L’organo straordinario di liquidazione –  nominato dal governo per gestire il dissesto del comune di Mussomeli – ha reso noti i dati della massa passiva. Sono 5 milioni di euro i crediti presunti e circa 165 le istanze presentate. L’organo presieduto da Carmelo Fontana, componenti Paolo Ancona e Calogero Ferlisi, designati dal ministero dell’ Interno,  ha, però, precisato – attraverso una nota stampa – che i dati potrebbero subire variazioni, in ragione della consistenza dei debiti in bilancio e fuori bilancio accumulati fino al 2015. La fase istruttoria delle istanze, già cominciata, consentirà di definire il totale delle masse ammesse a liquidazione, tenendo conto di ogni eventuale elemento di conoscenza utile a definire correttamente l’indebitamento pregresso.   Tempi e modalità di pagamento dei debiti saranno successivamente resi noti. A questo proposito, è stato formalmente chiesto all’amministrazione comunale se intenda aderire a una precedura semplificata di liquidazione.

687 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, PoliticaComments (0)

 

 

Comune Mussomeli

 

 

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro This site is protected by WP-CopyRightPro