VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | Politica

 

Michele Mancuso (FI): “ASP Caltanissetta, monte ore e precari. Situazione gravosa, per risolverla attendiamo nomina nuovo management”

Michele Mancuso (FI): “ASP Caltanissetta, monte ore e precari. Situazione gravosa, per risolverla attendiamo nomina nuovo management”

MILENA – Il deputato forzista Michele Mancuso torna ad occuparsi dell’annosa vicenda che coinvolge poco meno di 200 lavoratori dell’Azienda sanitaria nissena: due le problematiche gravose che minano la sicurezza sociale ed il futuro di questi nisseni, il ridotto monte ore settimanale e la stabilizzazione.
Mancuso, che segue l’evolversi della vicenda con quotidiana attenzione, sottolinea: “Al direttore generale è stata assegnata una proroga di 15 giorni. Noi attendiamo che sia nominato il nuovo management per poter risolvere definitivamente questa situazione che appesantisce il disagio dei lavoratori che devono fare i conti con la duplice difficoltà. Il nostro impegno, certi che sia supportato dall’assessorato regionale, è di chiudere il problema ossia di innalzare il monte settimanale e determinare la stabilizzazione dei lavoratori che ancora attendono questo atto; la loro dignità deve essere salvaguardata, devono essere trattati per i meriti che hanno acquisito in questi anni di preziosa attività lavorativa e avere certezze per il loro futuro”.

444 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Cardinale (Pensare Solidale) chiede lo stato di calamità per il Vallone

Cardinale (Pensare Solidale) chiede lo stato di calamità per il Vallone

Mussomeli-Il 31 Gennaio, il Consigliere Comunale di “Pensare Solidale”, Salvatore Cardinale, a nome del gruppo politico, ha protocollato presso il Comune di Mussomeli la richiesta all’Amministrazione Comunale di attivarsi di concerto con gli altri sindaci del Vallone per dichiarare lo stato di calamità a causa della forte siccità e della gravissima crisi idrica che sta determinando per  le aziende agricole e zootecniche di tutto il territorio regionale ingenti danni. L’agricoltura del Vallone, prettamente specializzata nella coltivazione di grano e leguminose, presenta diverse problematiche che la rendono poco redditizia e poco competitiva per diversi motivi. Tra questi sono da annoverare le problematiche di carattere generale legate al mercato globale ma anche  le  problematiche specifiche che riguardano la situazione pedoclimatica del territorio, poichè i versanti coltivati presentano spesso pendenze sostenute che compromettono la qualità fisica del suolo ed inoltre incidono molto sui costi di produzione. Inoltre, l’abbondante presenza di sali e argilla nel suolo enfatizzano la siccità estiva e, come in questo caso specifico, anche quella invernale. La prolungata mancanza d’acqua determinata dalle insufficienti precipitazioni atmosferiche degli anni passati, e ancor di più del corrente anno, ha determinato una situazione di aridità del terreno con tutto ciò che ne consegue per le colture.
Il Consigliere Comunale Salvatore Cardinale, precisa che – “in relazione alla perdurante situazione di siccità, diverse amministrazioni comunali dell’intero territorio regionale hanno posto in essere delle attività a sostegno degli agricoltori e degli allevatori chiedendo all’Assessorato regionale all’Agricoltura degli incontri per portare avanti le rivendicazioni degli agricoltori delle loro realtà amministrate, pertanto come Pensare Solidale abbiamo chiesto al Sindaco Catania  di volersi fare promotore presso gli altri sindaci del comprensorio per prendere in carico la problematica e predisporre un’azione sinergica presso l’assessorato regionale all’Agricoltura affinché venga chiesta  con  estrema urgenza la dichiarazione di stato di calamità a causa della forte siccità e della gravissima crisi idrica che sta determinando per  le aziende agricole e zootecniche di tutto il territorio regionale ingenti danni. Oltre a ciò, abbiamo chiesto – continua Cardinale – di portare avanti le istanze su: Pagamento dei saldi relativi ai contributi PAC 2016 e 2017; Immediato pagamento dei premi relativi all’indennità compensativa (Misura 13 del PSR) per l’anno 2017; Immediato pagamento dei premi relativi alla Misura 10-PAGAMENTI AGRO-CLIMATICO-AMBIENTALI per l’anno 2017; Costituzione di sportelli provinciali AGEA, al fine di garantire il confronto tra il suddetto ente pagatore e gli imprenditori agricoli; Valutare la possibilità di stabilire un valore soglia del prezzo di mercato del grano duro siciliano sotto il quale non può scendere; Lotta alla speculazione dei prezzi di mercato dei prodotti agricoli coltivati a pieno campo.”
“Il settore Agricolo è una delle economie principali nella nostra comunità – aggiungono dal Direttivo di Pensare Solidale – e come tale prestiamo attenzione al comparto agricolo ed alla sua tutela poiché per il nostro concetto di comunità bisogna rivendicare i diritti del cittadino, affinchè lo stesso possa essere in grado di compiere attivamente il suo ruolo nella società e dedicarsi esso stesso alla comunità facendola crescere sul campo sociale ed economico con il proprio lavoro e sacrificio quotidiano. Da parte nostra, richiamiamo ancora una volta, come nei momenti delicati vissuti in passato, all’unità politica per far fronte comune nella tutela del comparto agricolo del territorio. Abbiamo la fortuna come gruppo – continua la nota – di avere dei gruppi di lavoro interni composti da persone stupende  che vivono il territorio e ne conoscono le caratteristiche nei vari ambiti”
560 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Ecco i candidati della provincia nissena alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo

Ecco i candidati della provincia nissena alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo

MUSSOMELI – Ecco i candidati della provincia nissena alle elezioni politiche del prossimo 4 marzo.

CAMERA DEI DEPUTATI

Al collegio di Gela-Caltanissetta-Agrigento per il proporzionale tra gli uscenti figurano la mussomelese Daniela Cardinale del Partito Democratico, la nissena Azzurra Cancelleri (M5S), , il sancataldese Alessando Pagano e Loreto Ognibene di Vallelunga con la Lega.

Con “Noi con l’Italia”  ci sarà , la milocchese assessore alla Famiglia Mariella Ippolito, preceduta dall’agrigentino Giuseppe Ruvolo e seguita  dall’avvocato nisseno Massimo Dell’Utri. Ci saranno inoltre l’ex deputato regionale Michele Ricotta con “Fratelli d’Italia”, il gelese Pietro Lo Migro con “Insieme”, Fabrizio Turco nella “Civica Popolare”, e Giancarlo Giulla con la lista “+ Europa”.

SENATO

Al collegio uninominale, che comprende Caltanissetta-Gela- Enna, gli aspiranti all’unico scranno disponibile sono Annalisa Petitto del Partito Democratico, l’ex assessore regionale all’Industria Giovanna Candura con “Diventerà Bellissima”, il gelese Pietro Lorefice con il Movimento 5 Stelle e  Angelo Maretta di Mazzarino che corre con “Liberi e Uguali”  In questo collegio figurano anche  Pietro Muratore di “Potere al Popolo” e il  mazzarinese, Valerio Domenico Martorana, che sarà in campo con la lista “Partito repubblica Italiano- Ala” .

2.959 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Marianopoli, Casucci (FI): “Dati allarmati sul gioco d’azzardo nei Comuni delle 5 Valli”

Marianopoli, Casucci (FI): “Dati allarmati sul gioco d’azzardo nei Comuni delle 5 Valli”

MUSSOMELI –“I dati sul gioco d’azzardo nei Comuni delle 5 Valli, Marianopoli, Vallelunga Pratameno, Resuttano, Santa Caterina Villarmosa e Villalba, riscontrati nel 2016 e pubblicati la settimana scorsa sono estremamente preoccupanti”. Questo è quello che afferma in una nota il Responsabile Provinciale Territorio e Ambiente di Forza Italia per la zona Nord, Ing. Calogero Casucci. Continua ancora: “In particolare nel Comune di Marianopoli, purtroppo primo in questa classifica, la media gioco a residente nel 2016 è stata pari a 474€, per un totale annuo di 880.000,90€. Questo fenomeno del gioco d’azzardo c’è sempre stato, ma a causa della mancanza di studi di impatto sociale, di risposte e politiche di prevenzione per la riduzione del fenomeno, nonché di aiuto ai giocatori problematici ed ai loro familiari soprattutto in relazione ai sempre più forti allarmi dovuti a forme di vera e propria dipendenza da gioco, si è ulteriormente amplificato negli ultimi anni, raggiungendo un po’ ovunque risultati allarmanti. Il gruppo Forza Italia Marianopoli è a sostegno di tutti coloro che hanno dei problemi inerenti al gioco d’azzardo e principalmente delle loro famiglie che purtroppo soffrono in silenzio. A nome del gruppo Forza Italia Marianopoli esprimo la nostra massima disponibilità e collaborazione nel trovare delle soluzioni adeguate, atte a ridurre e contrastare il fenomeno del gioco d’azzardo nel massimo rispetto di tutti e senza ledere nessuno.”

268 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

“Intervenga sulla vianilità intrena”. Il presidente Lupo scrive a Musumeci

“Intervenga sulla vianilità intrena”. Il presidente Lupo scrive a Musumeci

Villalba – Ha preso carta e penna e ha scritto a Musumeci . Il presidente del consiglio comunale di Villalba,Antonio Lupo ha formalmente chiesto un incontro con il neo Presidente della Regione per sottoporgli la delicata situazione di “isolamento territoriale in cui versa la zona nord della provincia nissena”. Nella lettera aperta si auspica un intervento da Palazzo D’Orleans per far fronte alle “carenze della viabilità interna” e operare sulle strade intercomunali e provinciali per assicurare un adeguato collegamento  di persone e cose alle prinbcipali arterie di comunicazioni della Sicilia.

646 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Daniela Cardinale su candidature: “Gli attacchi maldestri e insensati non mi turbano, sono solo un triste dejavu”

Daniela Cardinale su candidature: “Gli attacchi maldestri e insensati non mi turbano, sono solo un triste dejavu”

MUSSOMELI . A Mussomeli, davanti ad un’assemblea di oltre 200 persone tra sindaci, assessori, consiglieri comunali e dirigenti dei circoli delle province di Caltanissetta e Agrigento di Sicilia Futura, dei vertici regionali del movimento e del Presidente regionale del Pd Giuseppe Bruno, l’Onorevole Daniela Cardinale ha ribattuto di fioretto a chi negli ulltimi giorni ha infuocato il dibatitto politico sulle candidature in vista delle prossime consultazioni politiche. ” Quello che succede in questi giorni per noi è un triste dejavu” ha spiegato la parlamentare renziana, “prodotto da ben identificati soggetti con il solo scopo di sferrare un ulteriore miserevole attacco non solo alla mia persona ma anche ad una politica: quella che da anni pratichiamo con convinzione e con dedizione, rivolta a fare crescere l’area riformista, solidale, liberale e popolare del PD per rappresentare meglio e tutelare gli interessi di fasce di società e di territorio ancora oggi non sufficientemente attenzionati”.

“Questi  attacchi maldestri e insensati – ha continuato la parlamentare del Pd – non mi turbano affatto perché so di avere fatto il mio dovere di parlamentare siciliana e di Caltanissetta seguendo da vicino gli amministratori locali e le questioni del territorio a me rappresentate, le organizzazioni sindacali e di categoria, gli ordini professionali che me ne hanno fatto richiesta, i cittadini che numerosi ho incontrato dentro e fuori le mie segreterie con l’attenzione che meritavano e con spirito di servizio umile e costruttivo.

Ho promosso proprio qui a Mappa numerosi convegni di rilevanza regionale sempre a difesa delle aree povere e degradate dell’isola ottenendo risultati di non poca rilevanza.

Tutto ciò ritenendo solo di fare il mio dovere”.

Infine Daniela Cardinale ha spiegato presupposti e genesi della sua canditatura.

“Mi pare del tutto fuor di luogo inoltre l’accusa  di nepotismo – ha precisato – rivolta a mio padre”.

La Cardinale ha ricordato “nel 2008 vengo chiamata da Fioroni che mi porta da Marini, allora presidente del Senato, e da Franceschini.

Papà aveva scritto una lettera con la quale, in maniera molto secca, comunicava loro di non avere alcuna intenzione di chiedere deroga per essere ricandidato. Il timore di perdere il grande patrimonio elettorale costruito in tanti anni di duro lavoro da lui e dai tanti deputati regionali suoi amici determinò la decisione di candidare me al suo posto in quota “Margherita”.

Alla fine del 2012 vinco primarie difficili e vengo ricandidata alle elezioni del 2013.

Cosa c’entra allora il nepotismo?

Sono fiera di mio padre e tutti sanno cosa ha fatto per la sua terra e per la sua gente, lo sanno bene anche i circa settecento lavoratori di Telecontact e del Callcenter delle poste di Caltanissetta!

Ma io rivendico la mia autonomia e, se ne ho, i meriti del mio impegno politico e istituzionale a prescindere da lui!

A coloro che si oppongono alla mia ricandidatura, come è nel loro diritto, dico: trovate un nome, condividetelo, proponetelo alle assemblee di tutti i circoli e confrontiamoci senza recare danno ad ogni costo al partito

Ma non venite a parlare proprio a me di radicamento territoriale perché qui, grazie ai tanti amici sindaci, amministratori locali, consiglieri comunali e dirigenti politici dimostriamo di essere dentro non solo la politica ma soprattutto le istituzioni di tutto il territorio provinciale.

Lo facciamo come è nel nostro stile senza clamori e in maniera responsabile e costruttiva.
Riflettiamo così la nostra educazione e la nostra cultura politica”.

2.977 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

L’on. Cardinale:”Aerei, un salasso per i siciliani” e il Governo accoglie il suo Odg contro il caro tariffe

L’on. Cardinale:”Aerei, un salasso per i siciliani” e il Governo accoglie il suo Odg contro il caro tariffe

ROMA – Ieri il Governo ha accolto l’Ordine del Giorno presentato dall’Onorevole Daniela Cardinale sulla legge di bilancio e inerente alla continuità territoriale aerea della nostra isola. “Un tema – come ha ricordato la deputata – che in Sicilia rappresenta ormai una priorità considerata la miope politica adottata da diverse compagnie, in particolare Alitalia, e che penalizza fortemente l’utenza da e per l’isola presso i suoi tre scali principali di Catania, Palermo e Trapani”. L’esponente del Pd ha osservato come basti un semplice “monitoraggio delle tariffe aeree praticate, in particolare nei periodi festivi, per comprendere quali sono i costi sopportati da una utenza che non ha alternative se non decine di ore di autobus o di treno”. Al fine di porre fine al disagevole fenomeno che investe i viaggiatori l’Onorevole Cardinale ha impegnato “il governo a valutare l’opportunità di promuovere una forte iniziativa istituzionale in sede comunitaria e nei confronti delle compagnie aeree che coprono tratte da e per la Sicilia al fine di far valere effettivamente e con adeguate risorse il principio della continuità territoriale a tutela del diritto alla mobilità dei cittadini siciliani ponendo fine alla attuale escalation di prezzi praticata dalle compagnie, in particolare da Alitalia”.

1.333 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Marianopoli: aggiornati in Consiglio comunale 5 regolamenti

Marianopoli: aggiornati in Consiglio comunale 5 regolamenti

Marianopoli- Con il monito del Sindaco Salvatore Noto ai Consiglieri, in particolare a quelli di minoranza, di guardare al futuro e non al passato, si è conclusa la lunga seduta consiliare del 30 novembre scorso, durata più del previsto, fino a tarda serata.

I consiglieri di opposizione  hanno approvato solo alcune delle delibere proposte, mentre per altre si sono astenuti, dimostrando di dare ancora un timido segno di apertura, nonostante tutto l’impegno, sia del Presidente del Consiglio, Luisa Calabrese, che di tutta la maggioranza di favorire una migliore intesa tra le parti.

Tanti i punti all’ordine del giorno che sono stati trattati ed approvati; tra questi sono passate proposte di delibere che hanno permesso di aggiornare ben cinque regolamenti comunali, quali il Regolamento del Consiglio comunale, il Regolamento per l’utilizzo degli automezzi comunali, il Regolamento per la concessione di loculi comunali, il Regolamento per la concessione di contributi e il Regolamento per l’adozione di cani abbandonati. L’approvazione di quest’ultimo Regolamento, prevede uno sgravio per  le famiglie che adotteranno un cane abbandonato, attribuendo una riduzione della quota fissa e variabile fino a un massimo di euro 250,00 della tassa TARI.

Approvato all’unanimità dl’aggiornamento del Piano Triennale delle Opere pubbliche 2017/2019, in cui è stato inserito “Il progetto di riqualificazione del Campo di Calcio del Comune di Marianopoli”, che, grazie anche all’approvazione per l’inscrizione in bilancio della contrazione di un mutuo con l’Istituto del Credito sportivo, prevede il campo sportivo rinnovato con un fondo in erba sintetica, con relativo sistema di irrigazione. Soddisfatta l’amministrazione e in particolare il Sindaco Noto, che in nella nota ricorda di “aver seguito personalmente da anni i lavori per ottenere l’omologazione del campo, permettendo dopo 20 anni alla squadra locale di giocare in casa ed oggi sentito forte il fervore della comunità per i risultati favorevoli dell’associazione sportiva ed interpretando anche il desiderio e le esigenze dei giovani manchesi, che guardano al campo sportivo come un luogo di aggregazione dove svolgere una sana attività fisica, ha voluto proporre il rinnovamento del campo allo scopo di renderlo più confortevole e sicuro”.

504 Letture

 

 

Scritto in Attualità, PoliticaComments (0)

 

Casucci accusa: “Il sindaco immobile di fronte al dilagante degrado di Marianopoli”

Casucci accusa: “Il sindaco immobile di fronte al dilagante degrado di Marianopoli”

MARIANOPOLI –  Calogero Casucci, Responsabile Provinciale Territorio e Ambiente di Forza Italia per la Zona Nord, nonché candidato a Sindaco nelle ultime elezioni amministrative del Comune di Marianopoli , attarverso una lettera aperta, accusa il sindaco Noto di non adoperarsi per il dilagante degrado in cui sta profondando il centro nisseno.  “Caro Signor Sindaco di Marianopoli,  – scrive Casucci – ormai sono trascorsi quasi sei mesi da quando si sono svolte le consultazioni amministrative per l’elezione del Sindaco e dei Consiglieri Comunali di Marianopoli. La città, tuttavia, sembra essere ripiombata nello squallore e nelle cattive condizioni in cui versava qualche mese prima delle ultime elezioni, abbandonata a se stessa, satura di sporcizia, malandata, con i marciapiedi trasandati, le strade trascurate e piene di buche, con le fogne che emanano cattivi odori, con le aiuole invase da erbacce e da immondizia di vario genere, con la villa comunale e i parchi urbani totalmente abbandonati a se stessi e pieni di rifiuti, e per non parlare della gestione dei rifiuti e della raccolta differenziata “porta a porta” che chiaramente è stata e continua ad essere un vero e proprio fallimento perché non si riesce a farla funzionare. Il Comune non può e non deve restare indifferente dinnanzi a tutti questi problemi, e non basta solo organizzare eventi, feste e manifestazioni, che ovviamente sono anche importanti per la comunità, ma non devono avere la priorità dinnanzi a tutto e soprattutto dinnanzi alle reali esigenze dei cittadini. Quello che ogni cittadino di Marianopoli si domanda è come il neoeletto Sindaco possa accettare di vedere le condizioni di una città abbandonata a se stessa, priva di speranza e di futuro. Le promesse per risolvere i piccoli ed i più rilevanti problemi fatte durante la campagna elettorale, mal si conciliano con il totale silenzio che ormai contraddistingue il neoeletto Sindaco di Marianopoli. E’ doveroso ricordare al nostro Primo Cittadino di Marianopoli che è stato votato da un elevato numero di persone perché si occupasse principalmente della nostra piccola città e di tutti i suoi problemi, nonché delle esigenze dei cittadini per i prossimi cinque anni. E allora caro Sindaco Salvatore Noto, i cittadini l’hanno sicuramente scelta per quello che aveva detto durante la campagna elettorale, per quello che aveva fatto immaginare sarebbe diventata la città del Suo mandato, per il suo programma politico-amministrativo e per quello che aveva promesso di fare. Per questo motivo, l’aspettiamo in giro per le strade della città, come faceva durante la campagna elettorale, l’aspettiamo a controllare le condizioni in cui Marianopoli si trova oggi, abbandonata, trascurata, invasa dalla sporcizia, e soprattutto l’aspettiamo nel mettere in atto le soluzioni giuste per la risoluzione dei problemi che affliggono la città. I cittadini hanno bisogno di risposte immediate e non di scuse che non si è potuto fare qualcosa per via del nuovo insediamento, perché se non sbaglio nella precedente Amministrazione lei era Vice-Sindaco, e l’attuale Amministrazione non è che una continuità della precedente. I giovani che scappano via hanno bisogno di certezze, di speranza e di un nuovo futuro.”

343 Letture

 

 

Scritto in Attualità, PoliticaComments (0)

 

Continuità aerea: Il Governo accoglie l’O.d.G. per  garantire diritto alla mobilità dei Siciliani

Continuità aerea: Il Governo accoglie l’O.d.G. per garantire diritto alla mobilità dei Siciliani

ROMA -Il Governo ha accolto un ordine del giorno presentato dalla deputata Daniela Cardinale e concernente la continuità territoriale siciliana, per arginare il crescente fenomeno del  caro tariffe dei voli. “Un tema – ha sottolineato l’onorevole del Pd – molto avvertito in una regione come la Sicilia che ha assistito, purtroppo, negli ultimi anni a una crescita esponenziale del costo dei biglietti aerei delle rotte da e per Catania e Palermo”.  Nella considerazione che “il costo dei biglietti nell’isola è ormai insostenibile” la Cardinale ha impegnato il Governo a “vigilare sulle tariffe praticate per l’utenza siciliana  e a costituire un apposito osservatorio con l’obiettivo di far rispettare la continuità territoriale e rendere accessibile a tutti il diritto alla  mobilità, attraverso vettore aereo, oggi compromesso a causa dei costi eccessivi delle tariffe”.

1.278 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com