VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

cinema

 

 

Archivio | Politica

 

Viabilità e infrastrutture nel nisseno. L’intervista all’Onorevole Cardinale

Viabilità e infrastrutture nel nisseno. L’intervista all’Onorevole Cardinale

danielacardinaleCALTANISSETTA – Viabilità stradale e ferroviaria, musei, innovazione tecnologica nella provincia nissena. Sono questi gli argomenti al centro dell’intervista rilasciata dall’Onorevole del Pd Daniela Cardinale.

On.Cardinale, si parla di un incontro promosso da lei tra l’amministrazione comunale di Caltanissetta e i vertici nazionali dell’Anas sulle opere di compensazione del raddoppio della sS 640 Caltanissetta Agrigento, ci può dare qualche dettaglio?

“Con il PD e con l’amministrazione comunale di Caltanissetta non abbiamo mai cessato di premere sull’Anas per ottenere che la Città venga collegata meglio a questa importantissima infrastruttura, anche in considerazione del fatto che la stazione di Xirbi é destinata ad avere un ruolo di straordinaria portata per i commerci di una vasta area di territorio siciliano”.

Ci può spiegare meglio?

“Lo faremo con un apposito convegno che insieme al PD, a Sicilia Futura e al Megafono terremo a breve a Caltanissetta con la partecipazione del Presidente Crocetta, dell’Assessore Croce e del Prof. Stagno D’alcontres, amministrazione dell’Anas”.

Nel dettaglio?

“Caltanissetta, grazie a queste e ad altre infrastrutture di collegamento viario, penso anche alla Caltanissetta­Mussomeli finanziata dal Patto per la Sicilia con ben 14,5 milioni di euro, può e deve ritrovare una grande spinta per lo sviluppo che faccia leva sulla sua centralità geografica.Credo nella possibilità di creare attorno a Xirbi un grande interporto per gli scambi commerciali ma credo anche alla  spinta che in questa direzione può arrivare dai servizi della sanità grazie al Cefpas e al Sant’ Elia, oggi individuato dalla rete ospedaliera siciliana come HUB, che potranno of rire prestazioni di eccellenza ad un territorio molto vasto”.

Si parla anche di un incontro in Città con l’On. Giacomelli, Sottosegretario alle Comunicazioni, per parlare dell’antenna Rai.

“Le cose di cui parleremo si inseriscono nel quadro che ho già delineato con l’obbiettivo di creare un importante museo delle telecomunicazioni molto caro al PD di Caltanissetta che lo propone da tempo. In quella occasione, mi dice Antonello Giacomelli, dovremmo presentare la rete regionale Wi­fi di importanza strategica per la Sicilia. Di questo e di altro parleremo più dettagliatamente nella conferenza stampa che Ivo Cigna, segretario cittadino del PD , convocherà a breve”.

290 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Due interrogazioni della Cardinale su infiltrazioni terroristiche nella provincia nissena e disservizi sulla tratta PA-AG

Due interrogazioni della Cardinale su infiltrazioni terroristiche nella provincia nissena e disservizi sulla tratta PA-AG

l'on. Daniela Cardinale

l’on. Daniela Cardinale

MUSSOMELI – Prevenzione su rischio terrorismo nella provincia nissena  e disservizi sulla tratta Palermo -Agrigento. Di questi problemi è stato investito il governo nazionale attravreso due interrogazioni della deputata Daniela Cardinale. Nel  primo atto, un’interrogazione a risposta scritta indirizzata ai Ministri dell’Interno e della Giustizia,  l’onoerevole del PD  partendo dall’antefatto che “Il Procuratore Generale della Repubblica di Caltanissetta, Dott. Sergio Lari, in occasione della inaugurazione dell’anno giudiziario ha posto la propria attenzione sulle indagini in corso a carico di ospiti dei  centri di  accoglienza presenti sul territorio  nisseno e che l’attentatore di Berlino era  arrivato in Sicilia passando proprio per il centro di identificazione di Caltanissetta e in Sicilia tra Caltanissetta e Catania era stato diversi anni in carcere”, pertanto chiede di “rafforzare gli uffici giudiziari presenti sul territorio nonché la dislocazione di un numero maggiore di forze dell’ordine finalizzate ad un maggiore e più efficace controllo del territorio anche in relazione ai rischi di infiltrazione terroristica”.  La seconda interrogazione, rivolta al Ministro delle Infrastrtture, riguarda  i gravi disagi per gli utenti lungo la tratta ferroviaria Palermo-Agrigento in particolare nel corso dell’ultimo fine settimana di gennaio; esattamente “sabato 28 gennaio all’altezza di Cammarata quando  la linea a causa del maltempo era interessata da lavori a cui si è cercato di far fronte con servizi sostitutivi su bus ; mentre  domenica il disagio è stato ancora maggiore perché i malcapitati passeggeri sono stati fatti scendere alla stazione di Roccapalumba in attesa di un  bus che non è purtroppo mai giunto”. La Cardinale denuncia che si è in presenza di una vera e propria interruzione di pubblico servizio e auspica che siano approntate misure ed interventi affinchè  “Trenitalia adempia ai propri doveri nel risarcire gli utenti e si eviti il ripetersi di simili disservizi”.

1.998 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Cardinale (Pensare Solidale): “Che fine ha fatto il bando per il servizio raccolta rifiuti?”

Cardinale (Pensare Solidale): “Che fine ha fatto il bando per il servizio raccolta rifiuti?”

Salvatore CardinaleMUSSOMELI – Che fine ha fatto il bando per l’assegnazione del servizio di raccolta rifiuti urbani? A chiederlo in una interrogazione è il consigliere  di Penasre Solidale Salvatore Cardinale, di fatto l’unico degli otto consiglieri di minoranza che svolge opposizione.  Il solerte sindacalista dopo aver evidenziato che “Questa amministrazione ha palesato la volontà di indire un bando ponte  della durata di un anno per l’assegnazione del servizio di raccolta rifiuti urbani, bando ponte della durata di in attesa dell’emanazione del definitivo bando di assegnazione della durata settennale”, denunciando che ” ad oggi non si hanno più notizie circa l’esito delle procedure propedeutiche all’emissione del bando in essere”. Cardinale chiede quindi chiarimenti al primo cittadino  “considerando anche che al sottoscritto, appartenente alla minoranza consiliare, non è dato sapere di quanto compiuto ad oggi in tal senso dall’amministrazione comunale considerato che, contrariamente a quanto promesso mesi addietro in sede riunione di capigruppo l’amministrazione non ha ancora provveduto a far recapitare allo scrivente, e ritengo anche ai restanti consiglieri, i documenti inerenti il procedimento per la predisposizione della gara ponte”.

1.339 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Mussomeli, La Giunta rinuncia a fare causa all’Ato CL1

Mussomeli, La Giunta rinuncia a fare causa all’Ato CL1

Municipio-300x225(di Roberto Mistretta) MUSSOMELI – La Giunta municipale guidata dal sindaco Giuseppe Catania, ha autorizzato l’avv. Pietro Sorce ad abbandonare il procedimento civile avviato nel 2010 e che vedeva contrapposto il Comune di Mussomeli all’Ato CL1, con l’allora sindaco Salvatore Calà che puntava a recuperare oltre 2 milioni di euro anticipati all’Ato Ambiente. Dopo sei anni di carte bollate, il procedimento s’è esaurito per ritiro da parte del Comune che, dietro nota scritta dallo stesso legale lo scorso 4 gennaio, “Onde evitare ingentissime spese a carico del Comune per la registrazione della successiva sentenza” (l’udienza era stata rinviata al 23 gennaio 2017), ha accolto tale suggerimento rinunciando alle proprie pretese. Tutto prese avvio pochi mesi dopo l’insediamento della Giunta Calà che nell’estate del 2010 diede formale incarico legale all’avvocato Piero Sorce ritenendo di essere creditore dell’Ato Rifiuti CL1 della somma di euro 1.435.178,93 per precedenti conferimenti ed anticipazioni dal 31 dicembre 2005 al 23 giugno 2008, oltre ad euro 63.734,07 sempre anticipati dal Comune per emolumenti ai dipendenti di ruolo, contrattisti ed Lsu in carico all’Ato. A tali somme, l’amministrazione sommava anche un’altra anticipazione, stavolta di cassa e pari ad euro 600.000 concessa dalla Regione in favore di Ato Ambiente CL1 ma sempre a carico del Comune di Mussomeli. Somma qua somma là, il credito complessivo che il Comune di Mussomeli riteneva di vantare nei confronti dell’Ato ammontava pertanto a ben 2.098.913,00 euro, oltre agli interessi nel frattempo maturati. Ovviamente l’Ato non è stato a guardare e da parte sua ha fatto valere le proprie ragioni, contestando al Comune di Mussomeli non poche manchevolezze e richiamando il fatto di operare in sussidiarietà rispetto ai Comuni che la compongono. A questo si aggiunga che il 12 dicembre 2014 la Giunta Calà approvò la procedura per la predisposizione del piano di rientro del debito complessivo nei confronti dell’Ato Ambiente CL1, con le modalità previste da una circolare dell’Assessorato dell’Energia, dove si chiedeva “l’adozione di ogni atto utile a pervenire ad una composizione bonaria con rinunzia delle liti all’epoca in corso”.

1.080 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Maltempo, l’Onorevole Cardinale scrive al Presidente del Consiglio

Maltempo, l’Onorevole Cardinale scrive al Presidente del Consiglio

danielacardinaleMUSSOMELI –Il nubifragio che ha investito la Sicilia, provocando danni a cose e mietendo un vittima è al centro dell’interrogazione a risposta scritta rivolta al Presidente del Consiglio dalla deputata del Pd Daniela Cardinale. L’onorevole mussomelese ricorda come “una ulteriore ondata di maltempo che ha colpito il territorio siciliano è costata la vita a Giovanni Mazzara, di Campofranco la cui auto è stata travolta da una ondata di piena di un corso d’acqua” e denuncia “la presenza di ingenti danni ad infrastrutture, attività economiche e agricoltura nelle province di Palermo, Caltanissetta, Enna, Agrigento, Catania”. La politica chiede al governo di intraprendere iniziative volte a sostenere enti locali e comparti economici messi in ginocchio dalla recente eccezionale perturbazione che ha investito la Sicilia.

2.083 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Il neo assessore Nigrelli: “A caltanissetta per chiedere  interventi su viabilità delle strade provinciali”

Il neo assessore Nigrelli: “A caltanissetta per chiedere interventi su viabilità delle strade provinciali”

toti-nigrelli-291x310MUSSOMELI – Il consigliere Toti Nigrelli ha deciso di puntare come primo passo, nella nuova veste di assessore, sulla viabilità. Attraverso una nota il giovane imprenditore informa: “Giovedì  mattina, come primo giorno di lavoro, mi sono recato in Provincia di Caltanissetta per incontrare il Dirigente dell’area Lavori Pubblici, il Dott. Renato Mancuso. Gli ho rappresentato la necessità di avviare degli interventi manutentivi sulle strade provinciali ricadenti nel territorio comunale, dove insistono abitazioni di famiglie residenti. Il Dott. Mancuso è stato molto gentile e disponibile e mi ha garantito un intervento tempestivo, quando le temperature saranno più alte e consentiranno la posa in opera dell’asfalto, che altrimenti non farebbe presa sul manto stradale. Su sua richiesta, mi attiverò a inviare una lista delle strade provinciali che necessitano di un intervento prioritario. Inoltre, il Dott. Mancuso mi ha dato ampia disponibilità per una futura collaborazione tra i due Enti”.

1.072 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Mussomeli: utenti disorientati, notificate circa 1500 cartelle per la Tarsu 2010

Mussomeli: utenti disorientati, notificate circa 1500 cartelle per la Tarsu 2010

Comune di Mussomeli(di Roberto Mistretta) MUSSOMELI – Vengono notificate in questi giorni le cartelle di “Avviso di accertamento d’ufficio e contestuale irrogazione delle sanzioni” relative alla Tarsu 2010. Si tratta di ben 437 avvisi per infedele denuncia (sarebbe stato dichiarato meno di quanto realmente si possiede) e addirittura ben 1057 per omessa denuncia (non sarebbe stato dichiarato nulla). E a chi ritiene che essendo state notificate nell’anno 2017 tali cartelle sarebbero prescritte in virtù dei 5 anni già trascorsi, si contrappone quanto dichiara un consulente esperto in materia fiscale e contributiva. «In pratica – aggiunge il consulente – il contribuente aveva l’obbligo di comunicare entro il 16 febbraio 2011 quanto oggi contestato. I cinque anni quindi andavano a scadere al 31 dicembre 2016 ed entro quella data il Comune ha consegnato all’Ente che procede alla notifica, quindi alle Poste, tali cartelle. Per cui anche se sono state consegnate già nel 2017, non sono scadute. Chiarito questo, se il contribuente ritiene che ci siano degli errori sui mq contestati, può chiedere l’accertamento con adesione, producendo una planimetria dell’immobile oggetto di verifica. Di fatto non contesta la sanzione ma il quantum e quindi continuerà a beneficiare della riduzione di 1/3 della somma dovuta, pagando entro 60 giorni che tuttavia in questo caso, interrompendo tale conteggio, diventeranno mesi in attesa che i nuovi controlli vengano eseguiti. E come la legge ha stabilito, si pagano anche i garage e le aree dei sottotetto al di sopra del metro e mezzo di altezza». Insomma si fa sempre più serrata la lotta agli evasori fiscali o presunti, stante che moltissimi a Mussomeli posseggono ampi sottotetto dove custodiscono vasche per le riserve idriche e certo non sono locali che producono rifiuti, ma tant’è ormai contano i mq quadri posseduti e la composizione del nucleo familiare. Tali dati sono stati ricavati utilizzando il software di gestione e la collaborazione della società Gefil srl che fino all’anno 2012 ha gestito la Tarsu per la Società d’Ambito CL1. Anche per l’Ici, per il 2010 ci sono 156 avvisi di accertamento per un valore complessivo di 37.056 euro (compreso di sanzioni per adesione) e, per il 2011, 165 avvisi per un valore complessivo di 40.976,18 euro.

1.680 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Il sindaco: “Gli agricoltori segnalino i danni subiti”

Il sindaco: “Gli agricoltori segnalino i danni subiti”


sidnacoispettorato
MUSSOMELI – Gli agricoltori potranno segnalare i danni subiti dal maltempo. A darne notizia, attraverso un comunicato, è il sindaco che scrive: “A seguito dell’incontro avuto dal sottoscritto, Giovedì 12 gennaio scorso a Caltanissetta, con la dirigenza dell’Ispettorato Agricoltura, nella giornata di ieri – Lunedì 16 gennaio, l’Ispettorato stesso ha trasmesso nota all’Ufficio Intercomunale Agricoltura di Mussomeli al fine di attivarsi affinchè venga divulgata alle aziende agricole del Vallone e quindi di Mussomeli, la possibilità di presentare tempestivamente la segnalazione dei danni subiti, a seguito delle ultime avversità atmosferiche dei giorni scorsi.

Alle segnalazioni faranno seguito le opportune verifiche da parte dell’Ispettorato Agricoltura, finalizzate alla constatazione dei danni, mantenendo in ogni caso sotto costante monitoraggio il proprio territorio e provvedendo al reperimento dei dati da trasmettere con la relazione.

Le Aziende agricole interessate a segnalare eventuali danni subiti, così come previsto dalla Circolare Assessoriale 19/01/06 n. 1, potranno utilizzare il Modello A disponibile presso lo stesso ufficio o presso le associazioni di categoria agricole.

Il mio ringraziamento va al Dott. Biagio Dimauro (Dirigente dell’ispettorato dell’Agricoltura di Caltanissetta), al Dott. Calogero Lunetta (dirigente dell’Unità operativa Credito e Danni dell’Ispettorato dell’Agricoltura di Caltanissetta) e al Dott. Giuseppe Calafiore (Dirigente dell’UIA di Mussomeli), per il loro tempestivo interessamento”.

1.116 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Cardinale (Pensare Solidale) «Promesse disattese su democrazia partecipata e consulta giovanile»

Cardinale (Pensare Solidale) «Promesse disattese su democrazia partecipata e consulta giovanile»

Salvatore-Cardinale-Sindacalista(di Roberto Mistretta) MUSSOMELI –  Se mai idillio c’è stato tra l’amministrazione comunale e il gruppo Pensare solidale, dopo la durissima presa di posizione del consigliere comunale Salvatore Cardinale, ogni simpatia viene spazzata via. In una lunga lettera aperta inviata al sindaco Giuseppe Catania ed al presidente del Consiglio Gero Valenza, Cardinale spara a zero sulla totale mancanza di risposte concrete a tutte le iniziative promosse da Pensare solidale. E lo fa elencandole una per una, come ad esempio il nulla di fatto alle molteplici segnalazioni di problematiche denunciate dai cittadini durante i suoi incontri nei quartieri Sant’Enrico e Madrice o le varie interrogazioni su via Ponticello rimaste lettera morta nonostante il pericolo di crollo di vecchie case. Cardinale chiede lumi sull’interrogazione per il bevaio di contrada Buonanotte, sul degrado della scalinata di via Tripoli, sulla mancata attivazione della Consulta giovanile e delle Consulte di quartiere, “Nonostante il Consiglio le abbia approvate, così come per le dirette streaming delle sedute consiliari, approvate sulla carta ma non nella realtà”. E via elencando Cardinale continua impietoso: “Sono rimaste lettera morta anche gli impegni e le promesse di creare un fondo comunale di garanzia al microcredito per le imprese e le famiglie in difficoltà, sul baratto, sul compostaggio dei rifiuti e la detassazione per chi ristruttura in centro storico per fini abitativi e commerciali”. Va giù duro anche sulla Democrazia partecipata. “A fine dicembre la Giunta pone a finanziamento alcune di queste proposte, ma non è stato dato a sapere quali siano stati tutti i suggerimenti pervenuti e chi li abbia presentati. Non dovrebbero essere proprio i cittadini a valutare e fare una graduatoria tra tutte le proposte ricevute? Pensare Solidale ha presentato diversi suggerimenti, tra cui l’installazione per le vie del paese di alcune bacheche per informare la cittadinanza delle iniziative e sugli avvisi di pubblica utilità. Abbiamo anche comunicato al sindaco che il cittadino Peppe Piccica si è detto disposto a donare le sue bacheche per essere utilizzate a tale scopo”. Al presidente Valenza rimprovera la mancata convocazione del Consiglio comunale “Per discutere della mancata istituzione delle Commissioni consiliari”.

957 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

Maltempo: interrogazione dell’onorevole Cardinale per ottenere lo  stato di emergenza

Maltempo: interrogazione dell’onorevole Cardinale per ottenere lo stato di emergenza

danielacardinaleMUSSOMELI – La deputata mussomelese Daniela Cardinale, a seguito della eccezionale ondata di maltempo che ha investito l’Italia meridionale  e durante la quale risultano essere particolarmente  i territori del nisseno e dell’ennese ha presentato una interrogazione a risposta orale ai ministri dell’Agricoltura e delle Infrastrutture.  La parlamentare del Pd ha rilevato che “da Mussomeli a Troina numerosi sono stati i comuni di questi comprensori interessati dal maltempo e ignorati anche dall’attenzione dei media che si è concentrata prevalentemente su altre aree interessate dalle precipitazioni”, denunciando che  ad essere pregiudicate sono state “le colture agricole a causa delle basse temperature e del ghiaccio, così come la rete infrastrutturale, già precaria, ha subito ulteriori danni a partire dal manto stradale delle principali arterie di collegamento delle province interessate”. Alla luce di tali considerazioni l’onorevole Cardinale chiede al Governo nazionale di “riconoscere lo stato di emergenza e, una volta espletate le procedure di competenza di altre amministrazioni, come previsto dalla normativa, accelerare il riconoscimento dello stato di calamità naturale a supporto dei territori così duramente colpiti.

2.810 Letture

 

 

Scritto in PoliticaComments (0)

 

 

Comune Mussomeli

 

 

 

 

This site is protected by WP-CopyRightPro This site is protected by WP-CopyRightPro