VigroEuronics
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | Sport

 

Asd Mussomeli 2 Dattilo 1. Le foto di Tanino Romito

Asd Mussomeli 2 Dattilo 1. Le foto di Tanino Romito

MUSSOMELI –  A Campofranco prestigiosa e preziosissima vittoria per l’Ads Mussomeli che supera il Dattilo per  2 a 1 con reti siglate dal goleador mussomelese Fabio Messina e Treppiede, mentre per gli ospiti è Bono a gonfiare la rete . Il club mussomelese,  dopo 7 giornate e con 10 punti,  si ritrova al quarto posto in compagnia di Geraci e Alcamo.

MUSSOMELI: De Miere, Nucera, Montana, Greco, Noto, Licari (11′ Bonura), Treppiedi, Sciacca (78′ De Francesco), Messina F. (84′ Mingoia), Guastella (46′ Messina G.), Zarcone (66′ Candè). All. Alfredo Mattina. A disposizione: Cairella, Scozzaro.

DATTILO: Carpinteri, Di Pasquale (52′ Sammartano), Genna, Monforte, Fina, Paladino, Lala (84′ Iannazzo), Salone (52′ Bono), Matera, Bernanrdo, Seckan (60′ Guaiana). All. Vincenzo Melillo. A disposizione: Zichichi, Carollo, Compagno, Novara, Selvaggio.

ARBITRO: De Caro (AG), Assistenti Tarallo e Saieva (AG)

RETI: 31′ F. Messina; 49′ Treppiedi; 93′ Bono

Le foto di Tanino Romito

1.103 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Al Rally Valle del Sosio vincitore di categoria il pilota mussomelese Enzo Callari

Al Rally Valle del Sosio vincitore di categoria il pilota mussomelese Enzo Callari

MUSSOMELI – Nel fine settimana appena trascorso  a Chiusa Sclafani è andata  in scena l’undicesima  edizione del Rally Valle del Sosio. Tra i partecipanti un mussomelese Enzo Callari, 50 anni, che  ha vinto nella sua categoria,  la Classe A5,  con la sua Peugeot 106 curata dalla SFracing di Franco Scannella. Il pilota manfredonico che vanta una esperienza di oltre 25 anni, ha trionfato insieme al navigatore  agrigentino Salvatore Principato.

Tra gli equipaggi mussomelesi nell’affollatissima e competitiva classe N2 si sono distinti Salvatore Canalella e Calogero Calderone della Project team su Peugeot 106 curata dalla SF Racing hanno chiuso al 6° posto di classe ma comunque non lontani dalla zona podio e il giovanissimo Toti Russello navigato da Marco Cusimano anche loro su peugeot 106 SF Racing

Costretti al ritiro per fin dalle prime battute di gara Farina-Piazza, Antinoro-Giglio e Mistretta-Cancemi.

 

3.186 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Asd Don Bosco: allestita una squadra che militerà in terza categoria. Al via le iscrizioni alla scuola calcio per atleti  di tutte le età

Asd Don Bosco: allestita una squadra che militerà in terza categoria. Al via le iscrizioni alla scuola calcio per atleti di tutte le età

MUSSOMELI – A settembre  riparte la stagione sportiva  2018/19 dell’ASD DON BOSCO Mussomeli. Tante le novità, tra queste spicca la notizia che è stata allestita una squadra che militerà nel campionato agonistico  in terza categoria.  In questi giorni dalle 18 alle 19 presso la sede di p.zza Umberto si possono fare le nuove iscrizioni, rinnovare quelle effettuate o rivolgersi ai  responsabili. Sono  varie e diverse le  categorie che terranno impegnati  ragazzi e ragazze  fino a Giugno 2019: Piccoli Amici anno 2014/2013/2012; Primi Calci anno 2011/2010; Pulcini  2009/2010; Esordienti 2007- 2006; Giovanissimi 2005/04; Allievi 2002/03; Squadra Femminile calcio a 5; e come detto da quest’anno terza categoria. Per i nuovi iscritti nel mese di ottobre sara’ consentito provare gratuitamente Le lezioni che  si svolgeranno presso le palestre comunali per i piu’ piccoli e al campo sportivo per i piu’ grandi. Va sottolineato che  la  societa’ nella scorsa stagione e’ stata insignita della qualifica di “Scuola Calcio Elite” per la qualita’ espressa negli anni grazie al continuo lavoro dei quattro tecnici (regolarmente tesserati con patentino uefa b e terza categoria)e a numerosi istruttori in possesso di laurea in scienze motorie.La compagine mussomelese conta un totale di circa 200 tesserati.

812 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

La Scuola Calcio Asd Mussomeli apre la stagione calcistica avvalendosi  di nuove figure professionali

La Scuola Calcio Asd Mussomeli apre la stagione calcistica avvalendosi di nuove figure professionali

MUSSOMELI – Anche quest’anno la Scuola Calcio Asd Mussomeli apre la Stagione calcistica riconfermando la sua “missione” non senza interessanti novità.

“A cinque anni dalla sua nascita, – spiegano i responsabili –  il grande incremento delle iscrizioni, che da venti sono arrivate a cento, rappresenta un attestato di stima e fiducia nei confronti del suo Staff altamente qualificato. Infatti Professionalità e Motivazione sono i punti forti di questa scuola che, avvalendosi di tecnici abilitati in possesso del Patentino Uefa B (l’unico riconosciuto dalla FIGC), risponde in maniera adeguata ai bisogni e alle esigenze degli allievi.

A conferma di ciò, per un numero di quindici/sedici ragazzi sono ben due i Tecnici abilitati che si occupano delle sessioni di ogni singolo allenamento, avendo cura di organizzarlo nel migliore dei modi (Metodo a stazioni)”.

Gli Allenatori che fanno parte dello Staff sono: Michele Torquato, Salvatore La Mattina, Salvatore Castiglione. Collaboratori Domenico Favata, Mario Gero Taibi (Resp. organizzazione eventi) e Vincenzo Sorce (Resp. Settore giovanile).

Novità importante di quest’anno la collaborazione col Dott. Enzo Bortolotto, specializzato nella tecnica e scienza della sport per la correzione e miglioramento della postura e del movimento dei ragazzi.

S già aperte le iscrizioni per tutte le Categorie ( dai nati 2014 ai 2004) , per info e iscrizioni rivolgersi a:  Michele Torquato     3922989360,  Salvatore La Mattina 320625309.

875 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Coppa nissena, quando lo sport diventa anche prevenzione

Coppa nissena, quando lo sport diventa anche prevenzione

Caltanissetta – Iscrizioni aperte fino alla prossima settimana per la sessantaquattresima edizione della Coppa Nissena, penultimo Campionato Italiano Velocità Montagna.

Diversi gli aventi organizzati dell’Automobile Club  Caltanissetta  che faranno da cornice alla manifestazione.

È in programma, infatti, la tavola rotonda «La sicurezza stradale ed i giovani» con la partecipazione oltre che delle forze di polizia locali, anche di dirigenti di Aci Italia e di personale medico specializzato. Si discuterà di sicurezza stradale, per un appuntamento dedicato agli studenti di istituti superiori.

In calendario pure una partita di basket, in  piazza Garibaldi, che vedrà impegnati gli atleti «ragazzi di Panormus» e il gruppo sportivo Fiamme Oro «Para Powerlifting». Dopo la partita di basket verranno sorteggiati due biglietti per il gran premio di Monza 2019, da assegnare agli studenti

Diversi i titoli da assegnare per cui è preventivabile la partecipazioni di tanti piloti di primissimo piano.

Si assegneranno il trofeo Michele Tornatore, dedicato  pilota nisseno, che sarà assegnato al primo assoluto delle vetture moderne, mentre il Memorial Luigi Campione andrà al più giovane pilota nisseno meglio classificato sempre tra le vetture moderne.

«La Coppa Nissena – ha spiegato il presidente dell’Aci, carlo Alessi – non è solo  competizione ed agonismo. E’ anche l’occasione per richiamare l’attenzione sui  temi della mobilità quotidiana e della sicurezza.  Lo sport automobilistico deve fungere da esempio per le nuove generazioni che devono acquisire la consapevolezza che chi partecipa ad una gara automobilistica lo fa seguendo delle regole, quelle stesse regole che sono fondamentali per la guida di ogni giorno sulle nostre strade. Per queste ragioni ritengo sia importante  coinvolgere sempre più i giovani, in particolare  gli studenti, con una serie di progetti ed incontri sulla sicurezza stradale».

162 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

L’Asd Mussomeli accusa: “Via  perché l’Amministrazione Catania non ci supporta”. Lo Conte replica:”Facciano autocritica sul calo di entusiasmo”

L’Asd Mussomeli accusa: “Via  perché l’Amministrazione Catania non ci supporta”. Lo Conte replica:”Facciano autocritica sul calo di entusiasmo”

MUSSOMELI – E’ scontro aperto tra la dirigenza rossoblù e l’assessore allo sport Seby Lo Conte. L’Asd Mussomel che milita in Eccellenza, come è noto,  quest’anno si è accasata a Campofranco. Un esilio, hanno spiegato nel corso della conferenza stampa di  giovedì  scorso  i vertici del club calcistico, che sarebbe da addebitare al disinteresse dell’Amministrazione Comunale che non ha profuso mezzi e sforzi al fine di rendere praticabile lo stadio comunale”N. Caltagirone”. Presidente e vertici hanno parlato di ritardi cronici, promesse non mantenute e sostanziale indifferenza della giunta comunale per il calcio mussomelese  la cui portata, con benefici ricadute sul piano turistico ed economico, non è stato colta  dallo  amministrazione targata Catania. Immediata la reazione stizzita dellìAssessore allo sport Seby Lo Conte che parla di “un notevole sforzo in questi ultimi tre anni messo in campo, dal mio assessorato e da questa amministrazione, nel tentativo di recuperare ritardo nella fruibilità degli impianti sportivi “, rivendicando diversi  risultati ottenuti”. A chi ha mosso l’accusa di non nutrire particolare simpatie per il calcio Lo Conte ha replicato:“Il mio obiettivo – è dare pari dignità a tutti gli sport e a tutte le società sportive in quanto credo che non esistano sportivi di serie A e sportivi di serie B”. Ma è nell’ analisi finale che l’assessore spara a zero sulla prima squadra mussomelese: “Sulle difficoltà di trovare sponsor locali per la squadra – osserva l’assessore allo sport –  a mio avviso, va ricondotto ad un calo di entusiasmo avuto attorno alla squadra, in questi ultimi due anni in particolare, che ha avuto come risultato una bassa affluenza di tifosi con conseguenti bassi incassi ed un numero davvero esiguo di abbonati. E se ciò è successo non si possono certo addebitare le responsabilità nè ai tifosi nè alle istituzioni. Certamente il fatto che la squadra fosse composta esclusivamente da giocatori non locali ed il fatto che non ci fossero giocatori di Mussomeli in prima squadra non ha contribuito ad alimentare l’entusiasmo attorno a questa squadra. In questo senso una sana e salutare autocritica da parte di qualche dirigente che parla a sproposito non farebbe male. Inoltre a Mussomeli il campo sportivo veniva concesso gratuitamente a Campofranco il campo sportivo viene concesso dietro pagamento di un affitto”.

1.316 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Oggi fischio d’inizio del  6° memorial “Daniele Camerota”

Oggi fischio d’inizio del 6° memorial “Daniele Camerota”

MUSSOMELI – Calcio d’inizio oggi alle 16,30 per il memorial “Daniele Camerota”, sfortunato e stimatissimo dottore commercialista scomporaso prematuramento. Questa edizione, la sesta, organizzata sempre dall’ASd Don Bosco, prevede una novità: si giocherà allo stadio comunale “Nino Caltagirone”,  in precedenza l’evento si era sempre svolto al campo di calcio del parco urbano “Genco”. La scelta è determinata da esigenze pratiche logistiche e organizzative, “per dare modo – spiegano gli organizzatori – ai più di cento ragazzi dai 5 ai 13 anni di giocare più partitelle in contenporenea .Ci sarà pure la partecipazione di squadrette di società dei paesi limitrofi.Conclusione giovedì pomeriggio con la famiglia Camerota presente.Il Memorial coma da calendario è incominciato solo giorno tre settembre per rispetto del grave lutto che ha colpito la nostra comunità”.Dal 3 al 6 settembre  dunque si vivranno gioni di  sport  per tributare l’uomo, il padre, l’amico e il professionista Daniele Camerota, indimenticabile figura di primissimo piano della vita sociale e lavorativa di Mussomeli. Come detto si parte domani con i nati nel 2010, 2011, 2012, si continua martedì con i bimbi nai nel 2008 e 2009. Il memorial si concluderà  giovedì 6 sttembre,  con i “veterani” del  2005, 2006 e 2007. L’evento coinvolgerà circa  130  giovani atleti che metteranno in pratica quei valori su cui si fonda lo sport, ovvero correttezza, altruiismo, rispetto degli altri, determinazione, lealtà senso del sacrificio e dell’appartenenza, principi che il compianto Daniele Camerota non ha perso di vista durante la sua esistenza e che lo hanno reso una persona che tutti rimpiangono.

3.295 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Mussomeli calcio, sarà squadra «del comprensorio» con Campofranco

Mussomeli calcio, sarà squadra «del comprensorio» con Campofranco

MUSSOMELI – È una sorta di squadra che guarda al comprensorio Mussomeli-Campofranco quella che sarà ai nastri di partenza del girone A del prossimo campionato di calcio in eccellenza. Ma con una stretta connotazione di ogni aspetto che da un quarantennio contraddistingue il Mussomeli.

Non una unione tra le due società, no, ma una forma di collaborazione per salvare il campionato combinando le forze di coloro che hanno deciso di non gettare la spugna e di andare avanti per salvare la tradizione sportiva.

L’iscrizione alla prossima stagione è stata già ufficializzata dalla società rossoblù.

Una novità sostanziale, però, dovrebbe esserci. Già perché la squadra dovrebbe disputare il prossimo campionato indicando come mura amiche il campo sportivo «Alfonso Virciglio» di Campofranco.

Sotto il profilo tecnico, con le indiscrezioni che vorrebbero mattina alla guida, sarebbe un cantiere aperto. In piena evoluzione. Anche se sotto traccia sarebbero state già tracciate le linee guida e le idee sarebbero in qualche modo definite. Almeno per quelli che dovranno essere i programmi per il futuro, guardando, intanto, alla salvaguardia del calcio nel cuore del Vallone.

428 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Rally di Caltanissetta, piloti di Mussomeli tra i primi dieci in assoluto

Rally di Caltanissetta, piloti di Mussomeli tra i primi dieci in assoluto

Settimo posto assoluto e vittoria di classe A6 per il mussomelese Gaspare Corbetto detentore del titolo di campione siciliano under 25 ed il nisseno Salvatore Cancemi su Peugeot 106 Rally della Project Team.

Noni assoluti Giovanni Lanzalaco e il nisseno Antonio Marchica, campione siciliano Rally, su Renault Clio, che hanno conquistato anche la testa della Classe N3.

Decimi, sempre nella classifica assoluta, i mussomelesi del Project team Enzo Mistretta e Alex Bonomo, su Renault new Twingo, primi di classe R2B.

Questi i migliori piazzamenti ottenuti dalla pattugli di piloti mussomelsi in gara per al sedicesima edizione del  Rally di Caltanissetta – Trofeo “Totò Tornatore”, organizzato dalla Caltanissetta Corse e che ha visto trionfare

il canicattinese Alfonso Di Benedetto con al suo fianco Roberto Longo, che si sono imposti sull’altra coppia di super favoriti, il Totò Riolo ed il palermitano Gianfranco Rappa.

Gara spettacolare che nella seconda parte è stata caratterizzata dalla pioggia. Una vera e propria bomba d’acqua ha trascinato parecchi detriti e fango sulla strada, costringendo alla fine gli organizzatori a trasformare le due ultime prove speciali, la “Mappa” e la “640”, da tratti cronometrati a tappe di trasferimento.

In tal modo la gara sui è corsa al meglio delle otto prove speciali sulle dieci previste.

1.008 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Challenger di Caltanissetta, vince Munar pupillo di Nadal

Challenger di Caltanissetta, vince Munar pupillo di Nadal

Al ventunenne maiorchino Jaume Munar va il Challenger di Caltanissetta. Il pupillo di Rafael Nadal si è aggiudicato il torneo internazionale “Città di Caltanissetta” superando in finale ikl piemontese Matteo Donati superato in due set, 6-2, 7-6.

Con la vittoria ottenuta sulla terra rossa di vilal Amedeo Minar è entrato nella top 100 mondiale. Aveva già ottenuto questo risultato conquistando già i quarti di finale. La vittoria gli ha consentito adesso di scalare altre posizioni nel ranking mondiale.

In un’ora e mezza o poco più il maiorchino ha avuto ragione di Donati. Munar già da qualche anno è sotto l’ala del suo conterraneo entrato di prepotenza nella storia della racchetta, Rafael Nadal. Ed è uno dei gioielli della sua Accademia di Manacor. Spesso è suo partner per gli allenamenti

Appena un anno fa Munar non era neanche tra i primi 250 al mondo. Poi grazie al suo cammino al recente Roland Garros  ed alla vittoria nel Challenger di Caltanissetta ha scalato rapidamente le posizioni. Alel spalel ha la pesantissima eredità del suo mentore.

417 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com