VigroBanner censimento
1 in alto sinistra

 

 

 

 

monticelli

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Archivio | Sport

 

A maggio l’asd Don Bosco offre un mese gratuito di prova della scuola calcio per i piccoli atleti

A maggio l’asd Don Bosco offre un mese gratuito di prova della scuola calcio per i piccoli atleti

MUSSOMELi – Non si ferma la febbrile e instancabile attività della Don Bosco di Mussomeli. L’associazione sportiva mussomelese che ha fatto della formazione dei settori giovanili la sua missione, a maggio consentirà di piccoli atleti calasse 2012, 2013 e 2104 di usufruire di un mese di prova gratuita alla scuola clacio, con due appuntamenti settimanali: il lunedì e il giovedì. Genitori e piccoli atleti avranno così un notevole lasso di tempo per toccare con mano questa importante realtà sportiva ed, eventualmente, iscriversi per la prossima stagione sportiva 2018/19. Per chi fosse interessato a ricevere informazioni più dettagliate può contattare i seguenti numeri: 320 9125543 – 347 5612338 – 339 5297675 – 338 174437

750 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

A Mussomeli tutti pazzi per l’off-road. Sempre più appassionati che prediligono lo sterrato all’asfalto

A Mussomeli tutti pazzi per l’off-road. Sempre più appassionati che prediligono lo sterrato all’asfalto

Mussomeli –   Sarà  forse perché in Sicilia anche percorrendo le strade asfaltate si ha sempre l’impressione di procedere in  sentieri accidentati o per qualche altra arcana ragione, fatto sta che negli ultimi anni a Mussomeli è esplosa la pratica sportiva dell’off-road. Sono numerosissimi, infatti, gli appassionati che a bordo di mezzi a trazione integrale si avventurano per vie precluse ai normali veicoli.

 

 

“Una passione – come racconta Salvatore Misuraca, fornaio  di 25 anni – nata e trasmessa dal padre che è proprietario di una panda 4×4”. Il giovane si è appassionato a tal punto da comprarne una identica tutta sua. “Una panda dell’88 importata dall’Inghilterra e che grazie al lavoro di Vincenzo Spoto – racconta con orgoglio – l’abbiamo modificato e stravolta fino ad assumere l’aspetto attuale. In primis cambiamenti necessari a italianizzare la vettura. Ad esempio abbiamo portato il lato guida da destra, come da tradizione anglosassone,  a sinistra come usiamo in Italia. Nella mia auto sono stati effettuati numerosi interventi estestici o funzionali all’attività fuoristrada, Nel mio caso ho contenuto i costi perché i lavori sono stati realizzati in economia, ma per customizzare una panda si possono spendere anche cifre che raggiungono i 5mila euro”. Nell’auto che è letteralmente corazzata ci sono luci a led, paracolpi e perfino un verricello ma il componente di cui va più fiero è il bloccaggio differenziale. “Credo che sia l’unica vettura di questo genere in Sicilia – racconta orgoglioso-  ad averla. Alla mia Pandakar ho dato un nome: si chiama Belen perché è bella come la showgirl!  Siamo riuniti nell’associazione denominata ‘Pecore Nere off-road’ che conta 13 associati (Salvatore Misuraca, Sebastiano Misuraca,  Vincenzo Spoto,  Dario Malta, Francesco lo Scrudato,   Fabrizio Vullo,  Antonio Callari,  Biagio Costanza,  Giuseppe Mulè,  Nicola Crapa,  Kiara Borsellino,  Davide Di Puma, Giuseppe di Maria)  provenienti da Mussomeli, Cammarata e Racalmuto e annovera pande, jeep e quad. Al di là dell’aspetto ludico – conclude, i membri dell’associazione sono impegnati a soccorrere e a prestare aiuto a chi si trova in difficoltà, impantanato nel fango bloccato in zone impervie ”.

 

Corrado Indelicato, 34 anni, ha acquistato una “Panda 4 x4” del 1987, “dopo l’incontro con gli amici che ne possedevano altre” . Ed è rimasto folgorato perché “è un mezzo piccolo, leggero e poco ingombrante, dotato di un motore 1000 fire che sconosce l’elettronica, con costi di gestione ridotti  e capace di compiere  gesta epiche”. “L’ho personalizzata –racconta – per renderla più agile e performante, così da affrontare anche i sentieri  più tecnici e impegnativi: ho aggiunto, ad esempio, griglie parafari,  rialzo tecnico per avere più  luce da terra,  gomme artigliate specifiche per la neve e per il fango”.  Poco fumo e tanto arrosto , dato che, durante le uscite fuoristrada, Corrado, Salvuccio Bellanca e gli amici  amanti dell’off road  hanno  deciso  di fondare il “Team della Gradiglia 4×4”, un gruppo che  conta 5 panda a trazione integrale e 7 fuoristrada. “Il nome – sèoega il giovane – deriva dal fatto che concludiamo le escursioni fuoristrada con memorabili grigliate. L’hobby che ci accomuna ci permette di scoprire scorci meravigliosi dei nostri luoghi e che sarebbero rimasti inesplorati senza questo comune hobby. Del gruppo fanno parte anche donne e bambini, ovvero mogli, fidanzate, compagne  e figli dei conducenti: io,  Salvuccio Bellanca, Enzo Favata, Vincenzo Butticè, Vittorio Catania, Fortunato Vaccaro, Giuseppe Crisafulli, Gianluca Dell’Aira, Settimo Piazza, Francesco  Lo Manto, Enzo Diliberto,  Giuseppe Lo Conte, Giuseppe Di Prima, Giuseppe Di Carlo, Carmelo Caltagirone E Roberto Di Vita. Si capisce che lo spirito è quello del divertimento, pertanto non sono ammesse competizioni o pratiche che possano mettere a repentaglio la sicurezza dei componenti. Pretendiamo  – precisa Corrado – anche un rispetto totale per l’ambiente, ci immergiamo nella natura e la custodiamo maniacalmente. Partecipiamo e organizziamo i raduni, compresi quelli notturni che sono particolarmente suggestivi, a Mussomeli, in un evento senza precedenti,  abbiamo riunito oltre 50 mezzi 4×4 provenienti dai club di tutta la Sicilia. Mettiamo il nostro parco auto a disposizione della collettività per fini di pubblica utilità, come aiutare o  rifornire di beni di prima necessità chi è rimasto bloccato dalla neve. L’anno scorso, durante una nevicata particolarmente abbondante, un membro del gruppo ha accompagnato una donna gravida da Mussomeli ad Agrigento dove ha dato alla luce il figlio”.

 

 

La Galleria Fotografica

 

4.015 Letture

 

 

Scritto in Cronaca, SportComments (0)

 

Mussomeli Castelbuono finisce 2 a 2. Ora per i rossoblù i playout. La galleria fotografica

Mussomeli Castelbuono finisce 2 a 2. Ora per i rossoblù i playout. La galleria fotografica

MUSSOMELI – Per i rossoblù  doveva essere la chiusura trionfale del campionato con una vittoria  e, invece, pareggiano in casa contro il Castelbuono. Una partita che ha dell’incredibile: il solito Guastella al 14ì del primo tempo è abile a segnare su ribattuta del portiere ospite che aveva neutralizzato un penalty; sullo scadere del primo tempo   Zarcone raddoppia. Nella seconda frazione  il Mussomeli praticamente fa  segnare il  Castelbuono il due a uno in quanto sulla rete del raddoppio c’era un avversario a terra. Infine il Castelbuono sigla il pareggio sugli sviluppi di calcio d’angolo. Ora i playout attendono i rossoblù.

La galleria fotografica

 

853 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Primo «Slalom del Vallone», grande spettacolo e successo di pubblico

Primo «Slalom del Vallone», grande spettacolo e successo di pubblico

Il pronostico della vigilia è stato sostanzialmente rispettato. Sì, perché la prima edizione della «Slalom del Vallone» è stata vinta dal messinese Emanuele Schillace su Radical Sr4.

Lungo il tracciato di Milena – che sulla strada provinciale 24 s’è sviluppato per poco meno di tre chilometri con 12 barriere di birilli – è stata battaglia vera con il già campione regionale Under 23 che s’è affermato nonostante noie meccaniche. Alle sue spalle il trapanese Giuseppe Gulotta, con la sua Radical in versione Evo.

Il primo nisseno nella top ten è stato Giuseppe Messina sulla Renault Clio del Motor Team Nisseno, nono assoluto e primo di gruppo E1 Italia in classe 2000

In Gruppo E2 Sh buona affermazione del nisseno Giuseppe Dell’Utri su Fiat 126.

«È stata una gara molto impegnativa – ha commentato Emanuele Schillace – le noie meccaniche ci hanno impensierito ma per fortuna è andata bene. Per fortuna anche il meteo ci ha consentito di disputare due manche di gara su tre. Ringrazio il mio team per l’assistenza».

La pioggia, poi, ha costretto l’organizzazione ad annullare la terza manche per una questione di sicurezza. Ma il successo, di pubblico e spettacolo, lungo le strade di Milena è stato garantito.

406 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Il Mussomeli espugna l’Alcamo e chiama a raccolta i tifosi per l’ultima in casa contro il Castelbuono

Il Mussomeli espugna l’Alcamo e chiama a raccolta i tifosi per l’ultima in casa contro il Castelbuono

MUSSOMELI – Colpo grosso del Mussomeli  allo stadio Lelio Catellache agguanta i tre punti  contro l’Alcamo. I rossoblù partono col piglio giusto, consapevoli di doversi giocare il tutto per tutto. L’approccio  mentale dei ragazzi di Mister Torquato porta i suoi frutti e la partita si mette nel verso giusto  al 20′ p.t. quando  Guastella trova la segnatura   direttamente da calcio di punizione con un tiro sul primo palo. Nel secondo tempo gran tiro di Guastella, in stato di grazia,  di poco alto sopra la traversa e al 30?  Alcamo in 10 per l’espulsione di  Prestigiacomo che atterra Lentini lanciato a rete. Da questo episodio prende il via un  altro capolavoro di Guastella che, sempre su tiro piazzato, raddoppia. Nel finale  girandola di sostituzioni, da registrare una buona parata di Sgroi. Ora per Il non Mussomeli non sono ammessi passi falsi nell’ultima di campionato prevista domenica in casa contro il Castelbuono. La vittoria obbligata ma anche non proibitiva garantirebbe ai rossoblù la salvezza o, nel peggiore dei casi, la quasi certezza di giocarsi i Play out in casa.  Tecnico e dirigenza hanno suonato la carica ai giocatori e chiamano in raccolta i tifosi al “N. Caltagirone” per raggiungere quella salvezza che poco tempo addietro sembrava un’utopia e ora è un obiettivo a cui tutti credono

398 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Primo «Slalom del Vallone», spettacolo motoristico il 21 e 22 aprile

Primo «Slalom del Vallone», spettacolo motoristico il 21 e 22 aprile

MUSSOMELI –  Primi vagiti per l’edizione numero uno dello «Slalom del Vallone». Sarà valido per il campionato siciliano e assegnerà il trofeo Alfredo Cordaro. Il cuore della gara, in programma per il 21 e 22 aprile, sarà Milena. L’evento è a cura della neonata «Passione & sport».

Il tracciato, per una lunghezza complessiva di 2 chilometri e 890 metri si svilupperà lungo la strada provinciale «24». Sono previste dodici postazioni di rallentamento che prevedono ciascuna una distanza tra le barriere, formate da birilli, di 12 metri. «Un tracciato guidato ma altamente tecnico, che garantirà al pubblico un elevato livello di spettacolo», garantiscono gli organizzatori.

Il programma prevede per sabato 21 aprile le verifiche tecniche e sportive che si svolgeranno a Milena nel pomeriggio, dalle 15 alle 19.

Domenica 22 si entrerà nel vivo con la gara che si articolerà su tre manche, al meglio delle quali verrà redatta la classifica. Prima è previsto, però, la ricognizione da parte dei piloti con le loro auto da gara.

A fine gara è prevista la cerimonia di premiazione che si terrà a Milena, in piazza Garibaldi.

«Inizia una nuova elettrizzante avventura che ci vedrà impegnati come organizzatori e abbiamo voluto iniziare da Milena per la collaborazione riscontrata e perché il tracciato è particolarmente interessante», hanno concluso gli organizzatori.

524 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Mussomeli rifila un tris al Mazara e si avvicina alla salvezza. Le foto

Mussomeli rifila un tris al Mazara e si avvicina alla salvezza. Le foto

MUSSOMELI – Il Mussomeli rifila una tripletta, in casa,  al Mazara e si riaccendono le speranze per gli uomini di Mister Torquato.

Ora per il club rossoblu’ la salvezza si avvicina.

Le foto di Tanino Romito

28ª Giornata – 08/04/2018
Caccamo Monreale 4 – 1
Canicattì Kamarat 3 – 0
Città di Casteldaccia Dattilo Noir 0 – 2
Licata Alcamo 3 – 1
Marsala Atl. Campofranco 4 – 1
Mussomeli Mazara 3 – 0
Parmonval Castelbuono 1 – 1
Pro Favara Cus Palermo 1 – 1
Classifica Pt G V N P F S DR
Logo Marsala Marsala 65 28 20 5 3 54 15 39
Logo Licata Licata 62 28 19 5 4 56 16 40
Logo Dattilo Noir Dattilo Noir 57 28 18 3 7 53 31 22
Logo Caccamo Caccamo 55 28 16 7 5 44 25 19
Logo Canicattì Canicattì 53 28 15 8 5 48 16 32
Logo Mazara Mazara 49 28 15 4 9 38 25 13
Logo Parmonval Parmonval 46 28 12 10 6 34 26 8
Logo Alcamo Alcamo 38 28 9 11 8 33 28 5
Logo Cus Palermo Cus Palermo 33 28 9 6 13 48 46 2
Logo Pro Favara Pro Favara 32 28 9 5 4 27 41 -14
Logo Mussomeli Mussomeli 27 28 6 9 13 31 48 -17
Logo Kamarat Kamarat 27 28 7 6 15 24 46 -22
Logo Castelbuono Castelbuono 26 28 7 5 16 22 35 -13
Logo Atl. Campofranco Atl. Campofranco 24 28 5 9 14 39 54 -15
Logo Monreale Monreale 24 28 6 6 16 27 51 -24
Logo Città di Casteldaccia Città di Casteldaccia 4 28 1 1 26 16 91 -75

La galleria fotografica

1.111 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

A.S.D. Don Bosco Mussomeli: Coppa Disciplina Campionato Giovanissimi Provinciali

A.S.D. Don Bosco Mussomeli: Coppa Disciplina Campionato Giovanissimi Provinciali

Mussomeli-Ancora un altro premio si aggiunge nella bacheca dell’A.S.D. Don Bosco Mussomeli, già di per se ricca di molti altri premi nei cinque anni di attività giovanile, la Coppa Disciplina del Campionato Giovanissimi Provinciali, stagione sportiva 2017-18.

L’A.S.D. Don Bosco l’ha spuntata tra le sedici squadre che si sono date battaglia nei due giorni provinciali, aggiudicandosi  il titolo avendo avuto solo tre ammonizioni in tutto il campionato e arrivando pure ai play-off.

La squadra del presidente Angelo Lo Conte, ben guidata dai mister Felice Immordino  e Giovanni Belfiore, ha dato, ancora una volta,  prova di grande maturità e senso sportivo in tutti i ragazzi componenti la rosa, senza far mancare mai, alla fine di ogni partita il 3 tempo dalla società A.S.D. Don Bosco Mussomeli. Alla fine, questo trofeo, da parte dei ragazzi, dei mister e da tutta la Don Bosco, viene dedicato alla giocatrice della squadra femminile, Giulia Scaccia.

503 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

L’asd Don Bosco risconosciuta Scuola Calcio Elite

L’asd Don Bosco risconosciuta Scuola Calcio Elite

MUSSOMELI – Un riconoscimento sportivo prestigiosissimo per l’Asd Don Bosco Mussomeli che da oggi  può fregiarsi del titolo di scuola calcio Elite. L’ufficialità è arrivata ai primi di marzo, con la partecipazione del Esordienti (2005/2006) alla fase provinciale. Società nata nel settembre 2013, dopo che negli anni passati le è stato attribuito il titolo di scuola calcio qualificata, quest’anno il grandissimo balzo in avanti. Il Comitato regionale settore giovanile scolastico, in collaborazione con il comitato provinciale, hanno assegnato alla realtà sportiva mussomelese, come detto,  la qualifica di scuola calcio elite, riconoscimento riservato in Sicilia solo a 200 scuole calcio. Questo lusinghiero risultato è il frutto del duro lavoro di dirigenti, collaboratori, e tecnici. Un impegno profuso attraverso la partecipazione a tutti i campionati provinciali e regionali dove la Don Bosco ha ottenuto sempre risultati di primissimo piano. “Un risultato che – dichiarano dalla società –  è stato  conseguito grazie anche e soprattutto al talento e alla dedizione degli oltre 180 tesserati e ai loro genitori che non ci hanno mai fatto mancare ogni genere di supporto”.

958 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

Mussomeli Parmonval 1 – 4. Le foto

Mussomeli Parmonval 1 – 4. Le foto

MUSSOMELI – L’entusiamo derivante da da due vittorie consecutive non basta al Mussomeli che in casa deve piegarsi alla squadra palermitana, con un risultato che riacutizza tutte le problematiche legate alla salvezza che, tuttavia, resta un obittivo possibile ancorchè difficile.

Le foto

 

225 Letture

 

 

Scritto in SportComments (0)

 

 

 

 

 

This site is protected by wp-copyrightpro.com