Home Politica “Assessore irresponsabile, lasci”. L’opposizione chiede la testa di Razza

“Assessore irresponsabile, lasci”. L’opposizione chiede la testa di Razza

391 views
0

Palermo – “Responsabilità nella gestione Covid in Sicilia”, che “è diventata arancione per il mancato rispetto dei 21 parametri previsti da un decreto varato sette mesi fa” fra “il finto stupore del presidente Nello Musumeci e dell’assessore Ruggero Razza” visto che “l’indice Rt era alto, i tamponi erano insufficienti come le terapie intensive, sub intensive e i posti letto ed era saltato il tracciamento”. Lo ha affermato Giuseppe Lupo, capogruppo del Pd all’Assemblea regionale Siciliana, presentando con i colleghi del M5s, Giorgio Pasqua, e del movimento Cento Passi, Claudio Fava, la mozione di censura che sarà discussa mercoledì in Aula nei confronti dell’assessore Razza auspicando che “altri partiti e uomini di coscienza la votino”.”I posti letto non ci sono – ha detto Pasqua – perché mancano i medici, la cui assunzione andava fatta nei mesi scorsi. La stessa cosa per le Usca. E questo è un errore dell’assessore e dell’assessorato alla Salute. La nostra mozione andrà avanti anche se ci sarà l’ispezione disposta sul caso da parte del ministero alla Salute. Il tracciamento nei casi di Covid-19 in Sicilia è saltato, e questo credo che porterà l’isola a diventare zona rossa.
Fava si è soffermato anche sull’audio del superburocrate Mario La Rocca che sollecitava dirigenti e manager delle Asp a caricare i dati sulla piattaforma della Regione Siciliana. “Un dirigente che sappia di cartelle cliniche manipolate – ha sottolineato il capogruppo di Cento passi – deve assolutamente fare subito i nomi perché c’è un attentato alla salute dei cittadini. Faccia i nomi dei medici e li faccia alla Procura. Se ci sono manager che si voltano dall’altra parte e non sono all’altezza della situazione, nominati da questo governo regionale, vanno rimossi, vadano a casa. u tutta questa vicenda il presidente Musumeci ha taciuto, facendo soltanto una battuta da Capitan Fracassa: ‘vengano dieci, cento, mille ispettori’. Non può più tacere”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi