Home Eventi Carabinieri, presentato il nuovo calendario

Carabinieri, presentato il nuovo calendario

324 views
0

Caltanissetta – Sono  Valerio Massimo Manfredi e Francesco Clemente gli autori del nuovo calendario dei carabinieri. Uno per i testi, l’altro per le tavole. Un maresciallo, Donato Alighieri, emblema del buon carabiniere, toscano come il sommo poeta, è il filo conduttore trasversale fra i dodici racconti, uno per ogni mese.

Il calendario è stato presentato al comando provinciale di Caltanissetta, la caserma «Guccione», dal colonnello Baldassare Daidone, il tenente colonnello Alessio Artioli e il maggiore Salvatore Vilona.

«Le vivide tavole di Francesco Clemente rappresentano un salto ideale dal passato al futuro, la sua magistrale interpretazione conferisce vita, emozione e colore al racconto che di mese in mese dipaniamo», è stato spiegato.

Ogni mese è ispirato a un tema differente  ma sempre seguendo il filo conduttore principale, rendendo omaggio al poeta che ha “inventato” la nostra lingua.

V’è il tocco sapiente del dantista Aldo Onorati, collaboratore di punta della prestigiosa  società Dante Alighieri e “penna accreditata” della rivista  «Il Carabiniere», mensile dell’Arma.

Oltre al calendario, è stata pubblicata anche l’edizione 2021 dell’agenda, incentrata sul tema «Pinocchio e i carabinieri», che mostra il tangibile il legame indissolubile tra il celebre racconto e l’arma dei carabinieri, celebrando così i 140 anni dalla prima apparizione pubblica dell’opera di Carlo Lorenzini, conosciuto come Collodi.

Altre due opere completano l’offerta editoriale. Il primo è il calendarietto da tavolo, dedicato al gioco e all’uomo, come importante attività svolta da bambini e adulti. Il ricavato della vendita di questo calendarietto è devoluto all’opera nazionale di assistenza per gli orfani dei  carabinieri.

Poi il planning da tavolo dedicato al centocinquantesimo  anniversario di Roma capitale e alle altre capitali d’Italia del passato, Torino e Firenze. Vengono quindi celebrate, attraverso le immagini riportate in copertina, le sedi del primo Parlamento unitario: Palazzo  Carignano  a Torino,  Palazzo  Vecchio a  Firenze e  Palazzo  Madama a Roma.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi