Home Cronaca Esordio stellare per il bodybuilder mussomelese Valenza

Esordio stellare per il bodybuilder mussomelese Valenza

4.465 views
0

MUSSOMELI – Gianvincenzo Valenza, giovane operatore socio sanitario di 23 anni che esercita la sua professione presso il Presidio Ospedaliero “M.I. Longo” di Mussomeli, ha la passione per il bodybuilding. Con determinazione e sacrificio sbarca in IFBB, insieme al suo coach Luke the thor, Luca Bugio del Team the thor, un debutto col botto. Nella sua prima gara importante, l’atleta di Mussomeli, lascia molti a bocca aperta, il suo stile sul palco ne fa apprezzare la nascita di una stella destinata a brillare sempre più: concorrendo per quattro categorie, porta a casa due secondi posti e due quarti posti. Sulla prima categoria si trova ad affrontare 15 atleti arrivando primo al suo esordio nella federazione che rappresenta il Top in Italia per questa disciplina. Adesso si guarda alla conquista del palco nazionale per poi andare all’internazionale.  Inizialmente neanche il coach crede nelle sue possibilità, alla fine di questo debutto entusiasmante si esprime con queste parole: “Sei una stella. Sei partito dall’essere una nana bianca (dimensione e luminosità bassa), due anni fa, quando mi contattati dicendomi che io dovevo essere il tuo coach (ed io quasi ti avevo preso per scemo)”. Poi, dopo le prime gare in federazione natural WNBFI, basta per rendersi conto che dietro quel giovane comincia a brillare il talento fatto di sudore e determinazione.  Un anno e mezzo di stop dalle competizioni, un infortunio, una pandemia, una palestra montata a casa con attrezzature di emergenza, Gianvincenzo ha dato il massimo, spingendo come un pazzo, giorno dopo giorno. Dopo 40 giorni di preparazione ed un anno e mezzo a lavorarci anche mentalmente è giunto il grande giorno che il 23 maggio 2021 lo ha portato ad ottenere la qualificazione per i campionati italiani. “ Ti ringrazio per avermi permesso e per permettermi tutt’oggi di trasferire quel poco che ho imparato da questo sport in 8 anni. Ti ringrazio perchè mi permetti di applicare ciò che imparo di nuovo giorno dopo giorno. Ti ringrazio per la tua lealtà e la tua fiducia, valori ormai sconosciuti nella società, in questi termini il coach Luca Burgio felice di questa avventura: tu vinci premi e coppe. Io vinco esperienze ed emozioni che nella mia vita non potrò mai dimenticare”. Un sogno quello di Gianvincenzo iniziato da bambino, forse nato con lui: “ Non avrei mai creduto di salire sul palco e vincere due secondi posti e due quarti posti in una federazione così importante… Eppure è successo! E se ce una cosa che voglio lasciarvi oggi è proprio questa: Se ce qualcosa che puoi fare per migliorare falla subito, perchè più aspetterai e più quel muro diventerà alto e insormontabile.  La prossima gara saranno I Siciliani  a Catania e punteremo nuovamente al podio. Dopo ci fermeremo per un anno e cercherò di prendere un pò di peso e un pò di volume per partecipare ai campionati italiani. Tutto il resto spero di raccontarlo più avanti.  Voglio ringraziare i miei amici  Giuseppe Pistone e Davide Bellanca, rispettivamente motivatore e manager, appartenenti al team The Thor che mi hanno assistito in questa preparazione aiutandomi in tutto, Gero Mongiovì che è stato prodigo di consigli dato che pratica questa disciplina da molti anni ed un’altra persona, pure lui siciliano, che si trova a Roma Ninnì detto Antonio Scolluto che nella capitale ci ha permesso di essere autonomi aiutandoci con la macchina e l’albergo, ringrazio il mio coach Luke the thor colui che ha reso possibile questo sogno reale, non smetterò di ringraziarti, sei un ragazzo dal cuore grande”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 2.8 / 5. Vote count: 10

Vota per primo questo articolo

Condividi