Home Cronaca Favori fiscali in favore dei clan, processo per un imprenditore

Favori fiscali in favore dei clan, processo per un imprenditore

779 views
0

Caltanissetta – Giudizio immediato per un imprenditore ritenuto vicino al clan Rinzivillo di Gela, legato a Cosa nostra. E al quale , peraltro sono già stati sequestrati beni per oltre 15 milioni di euro.

È il trentatreenne Rosario Marchese che già otto mesi e mezzo fa è finito al centro di una prima indagine della Direzione investigativa antimafia di Caltanissetta.

La misura patrimoniale che nei mesi scorsi è scattata a suo carico ha riguardato cinque beni immobili e cinquanta rapporti bancari, undici società e due ditte individuali, con sedi a Brescia, Bergamo, Milano, Torino, Verona, Roma e Gela.

Secondo la tesi accusatoria sarebbe stato al servizio del clan mettendo in piedi un sistema di false compensazioni fiscali.

Un meccanismo che – secondo gli inquirenti – si sarebbe basato su investimenti, ritenuti fantasma, in aree svantaggiate.

Sul conto dell’imprenditore sono poi confluiti più filoni d’indagine, legati sempre allo stesso leitmotiv che fa riferimento a false compensazioni.

Inchieste finite successivamente in un unico dossier con la richiesta, successivamente, da parte della procura per un processo con giudizio immediato.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi