Home Cronaca Ficarra annuncia: “Querelerò l’onorevole Catania. Sue affermazioni su ospedale di Mussomeli...

Ficarra annuncia: “Querelerò l’onorevole Catania. Sue affermazioni su ospedale di Mussomeli creano allarmismi”

2.132 views
0

Mussomeli – “Con riferimento all’ennesimo maldestro tentativo del Sindaco di Mussomeli di accusare apoditticamente lo scrivente di smantellare l’ospedale di Mussomeli ritengo opportuno respingere le accuse e rinviarle al mittente per tabulas”. Lo scrive in una nota il dirigente generale dell’Asp di Caltanissetta Salvatore Lucio Ficarra che aggiunge: “Ricordo al distratto Sindaco Catania che lo scrivente si è insediato solo il primo febbraio scorso e da allora nulla è cambiato anzi oggi sta per cambiare in meglio la sanità mussomelese. Infatti si fa leva per creare allarme sociale e denigrare chi scrive sulla chiusura di un reparto da lui stesso inaugurato e mai aperto; se c’è stato un ostacolo allo sviluppo della sanità locale di Mussomeli credo che debba ricercarsi nei continui tentativi denigratori del Sindaco Giuseppe Catania che con le sue azioni ha reso non possibile espletare il concorso di primario di ortopedia dell’ospedale cosi come il conferimento de gli incarichi di capo sala a seguito dell’interrogazione parlamentare da lui firmata. Ad oggi – prosegue il burocrate – il reparto fantasma da lui inaugurato è in fase di apertura a seguito del completamento della strumentazione e dell’adeguamento della struttura alle norme di legge. Cosi come è in corso di assunzione il Medico Chirurgo Sorce chissà perché mai assunto. Ed ancora – prosegue il burocrate –  è in fase di definizione la copertura dei turni in reperibilità del pronto soccorso di Mussomeli, cosi come è in corso la gara per il servizio di anestesia, non essendosi accorto il distratto Sindaco che a Mussomeli “durante il suo regno” era presente solo un anestesista con le conseguenze del caso che tutti gli operatori ben conoscono (sic!) Cosi come non si è accorto, come avrebbe fatto qualsiasi competente in materia, che le sale operatorie non erano a norma e che ora, grazie ad un finanziamento chiesto dal sottoscritto e prontamente concesso dall’Assessorato Regionale della Salute, saranno messe in sicurezza per operatori e pazienti. Cosi come non si è accorto che il SERT controlegge è collocato all’interno dell’ospedale creando una promiscuità vietata. Cosi come non si è accorto che si sta per aprire a Mussomeli una delle quattro COT della provincia; cosi come non si è accorto che nessuna attività sanitaria è stata ridimensionata. Si è solo accorto del trasferimento di alcuni infermieri e di un trasferimento nemmeno disposto da me per trenta giorni di un ortopedico, peraltro in soprannumero, a Gela dove vi e necessita cosi come da Gela dei dipendenti sono stati momentaneamente assegnati a Caltanissetta per pari necessità. Si tratta di iniziative mediatiche che gettano senza alcun fondamento discredito sulla attività dell’Asp e senza valide ragioni tendono a creare allarmismi e divisioni presso l’utenza e presso il personale sanitario. Per quanto sopra – conclude il manager – mio malgrado ho dato mandato al mio legale di querelare il sig Catania che nell’appropriata sede avrà modo di dimostrare le sue false affermazioni”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4.5 / 5. Vote count: 8

Vota per primo questo articolo

Condividi