Home Cronaca Frodi ai danni delle casse dello Stato, sei condanne in ghiaccio

Frodi ai danni delle casse dello Stato, sei condanne in ghiaccio

328 views
0

Caltanissetta – Nulla è mutato nell’ultimo atto in Cassazione. Così per un piccolo drappello d’imputati finito al centro di un procedimento incentrato su un’inchiesta per frodi, di tipo fiscali, ai danni delle casse dello Stato.  Indagine che poi s’è spostata al Norditalia. Per gli inquirenti si sarebbe trattato di una vera e propria rete strutturata.

E se per loro sono arrivate le condanne tanto in primo, quanto in secondo grado – ora cristallizzate dagli “ermellini” – di contro la contestazione mafiosa non ha retto in nessuno dei due passaggi in aula. E al termine del primo processo è stata la procura – che li ha ritenuti legati alla Stidda – a impugnare la sentenza in questa parte. Ma anche in appello il risultato, sotto questo profilo, non è mutato.

E anche adesso, tutto come in primo grado  – celebrato con rito abbreviato – per i gelesi Luca Verza, Giuseppe Nastasi, Roberto Raniolo, Giuseppe Tallarita, Salvatore Sambito e Francesco Scopece.

Con il rigetto dei ricorsi, ne sono usciti con le affermazioni di responsabilità per altre contestazioni che hanno impugnato per l’ultima parentesi processuale dinanzi la Suprema Corte che ruota attorno a un’indagine su compensazioni fiscali non dovute.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi