Home Cronaca Il giovane ucciso da un colpo d pistola in spiaggia, nuovi accertamenti...

Il giovane ucciso da un colpo d pistola in spiaggia, nuovi accertamenti del Ris

1.212 views
0

Caltanissetta – Sono stati gli specialisti del Ris di Messina ad eseguire gli accertamenti tecnici sui reperti raccolti nei giorni scorsi. Così tra le pieghe dell’inchiesta per  la morte del ventiseienne nisseno Mirko Antonio La Mendola, ucciso da un colpo di pistola la sera del 25 agosto scorso in una spiaggia tra Porto Empedocle e Realmonte.

Per questa vicenda un sedicenne – assistito dall’avvocato Calogero Buscarino – è attualmente indagato per omicidio del consenziente.

All’esame hanno preso parte, tra gli altri,  l’avvocato Rosario Didato che assiste i familiari della vittima e il

il consulente tecnico di parte, Francesca Di Gaudio, chimico forense e docente alla facoltà di medicina dell’università di Palermo. Mentre per un altro aspetto delle indagini è stato incaricato, sempre dalle parti offese, l’esperto informatico Fabrizio Dellutri.

Ora il reparto investigazioni scientifiche di Messina ha eseguito analisi chimiche e biologiche sui reperti, esami balistici e su impronte, anche sull’arma sequestrata e che la vittima deteneva regolarmente per uso sportivo.

Parallelamente vanno avanti gli accertamenti tecnici non ripetibili delegati pm della procura dei minorenni di Palermo, Paola Caltabellotta, al consulente tecnico Giuseppe Falcone di Gela. All’esame i cellulari, pc e tablet sequestrati e che utilizzava la vittima, il fratellastro, il minore ora sotto indagine e una trentaduenne amica comune dell’indagato e del ragazzo rimasto ucciso.

Questa parte d’indagine è stata affidata ai militari del nucleo operativo dei carabinieri di Caltanissetta, su delega della procura.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4 / 5. Vote count: 3

Vota per primo questo articolo

Condividi