Home Politica Il sindaco Plumeri: “Quasi 200mila euro per la strada comunale in contrada...

Il sindaco Plumeri: “Quasi 200mila euro per la strada comunale in contrada Serre”

1.150 views
0

Villalba – L’orgoglio del Sindaco Alessandro Plumeri nel mettere al corrente la cittadinanza che in data 27 Maggio il Comune di Villalba ha ricevuto la comunicazione di aver ottenuto un finanziamento che proviene dal fondo denominato “Patto per il Sud”, del valore complessivo di 194.339,37 Euro, per la messa in sicurezza e il ripristino della transitabilità della Strada Comunale “Porco” in contrada Serre. Un finanziamento considerato dal Sindaco Plumeri un passo avanti importante per il paese da lui amministrato. Nonostante tale somma non permetterà la ricostruzione integrale della strada, si tratta, comunque, di una ragguardevole somma che potrà servire per la messa in sicurezza di quella parte di strada considerata di importanza strategica per la presenza in quell’area di residenti e di attività commerciali. La realizzazione di questo progetto è stato osteggiato, sin da subito, dalla Maggioranza e causa di scontro e di contesa in sede di Consiglio Comunale. L’Amministrazione, forte della sua convinzione riguardo l’utilità del progetto e le probabilità di ottenerlo, avvalendosi dell’ufficio tecnico comunale ha presentato uno studio di fattibilità, che è stato approvato da parte della Regione e ammesso a finanziamento, ma per avere il decreto occorreva presentare il Progetto Esecutivo con relativa Relazione Geologica. Quest’ultima doveva essere necessariamente affidata ad un esperto esterno, per cui erano necessarie delle somme che l’esecutivo aveva previsto in Bilancio e che di conseguenza aveva portato in Consiglio Comunale per la loro approvazione, ma la Maggioranza ha bocciato la proposta con il rischio di far fallire tutto miseramente, rendendo vani gli sforzi fin qui compiuti dal Sindaco e dalla sua Amministrazione. Non perdendosi di coraggio, l’Amministrazione targata Plumeri ha dato avvio lo stesso al procedimento, recuperando le somme utili per l’indagine geologica, direttamente dal fondo di riserva del Sindaco, fondo che di solito si usa per gli eventi straordinari. Il tutto, con la consapevolezza che si stava agendo per il bene del paese. Non si poteva perdere questa occasione a causa di una Maggioranza spregiudicata, che finora, parole del Sindaco, non ha mai guardato alla crescita economica del proprio paese, ma che ha goduto nel mantenere lo status quo. Non era possibile accettare che si sacrificasse nuovamente il bene della comunità, come si verificò circa un anno fà, quando la maggioranza, in sede di Consiglio Comunale, di fronte ad un decreto ufficiale di finanziamento di 600.000 Euro, ha  bocciato la somma di 30.000,00 Euro necessaria per redigere il progetto esecutivo e l’adeguamento dello strumento urbanistico, che doveva essere successivamente inviato, entro 90 giorni, all’Assessorato ad integrazione del progetto esecutivo obsoleto già in possesso dell’Assessorato medesimo. Il finanziamento già concesso e ottenuto, doveva servire per la realizzazione di un maneggio che avrebbe avuto come via di accesso proprio la strada che finalmente oggi si ha la possibilità di sistemare e rendere sicura concretamente, ma senza i 30.000,00 Euro bocciati dal Gruppo Amare Villalba nulla più poteva essere fatto. I componenti della maggioranza, incalza Plumeri, per giustificare la loro assursa e insana decisione, usarono come scusa il fatto che sarebbe sato inutile costruire il maneggio senza prima mettere in sicurezza la strada che conduceva ad esso. Oggi, se quella brutta pagina di politica locale non fosse stata scritta, Villalba avrebbe avuto entrambe le cose, il maneggio e la strada. E’ questo il rammarico del Sindaco che, come un fiume in piena, non manca di lesinare bordate nei confronti di una Maggioranza che con questa serie di azioni ha avuto il solo scopo di arrestare l’azione dell’Amministrazione e oscurarne la visibilità non curandosi che a pagarne le conseguenze alla fine siano stati i cittadini di Villalba, non si voleva e non si vuole il bene della comunità, ma solamente distruggere tutto ciò che la Giunta costruisce, bocciare tutto quello che la Giunta propone e nella fattispecie, evitare che si potesse accedere a finanziamenti di qualsiasi genere e di qualsiasi forma, rendendo il tutto complicato e farraginoso, con la speranza di mettere in cattiva luce chi in quel momento operava per il bene comune. Infine, conclude Plumeri, nessuno di noi possiede la sfera magica con la quale leggere il futuro, ma quando opportunità di queste dimensioni e fattezze attraversano il cammino di noi amministratori e aspettano solo di essere colto al volo, una classe politica che si rispetta deve saperle riconoscere e agire con lungimiranza, deve dimenticare le appartenenze politiche, deporre l’ascia di guerra e adoperarsi per costruire e non per distruggere. 

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.6 / 5. Vote count: 5

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi