Home Eventi La lenticchia di Villalba: tipicità, identità e unicità del territorio, diventa incipit...

La lenticchia di Villalba: tipicità, identità e unicità del territorio, diventa incipit per una nuova narrazione di Villalba”

1.462 views
0

Villalba – Venerdì 17 marzo alle ore 18.00 presso l’aula consiliare del Comune di Villalba in presenza dell’Assessore all’Agricoltura Silvana Calà che ha organizzato l’evento, del Sindaco Maria Paola Immordino, del Vice Sindaco Rina La Monaca, si è svolto un importante incontro tra la rappresentanza dei coltivatori agricoli produttori della famosa lenticchia e Rossana Danile esperta di storytelling marketing e comunicazione relazionale che ha prospettato le linee guida per la progettazione di una nuova narrazione del territorio allo scopo di attivare azioni di co-progettazione per la rigenerazione culturale, sociale ed economica della comunità locale e di conseguenza posizionare Villalba tra le mete slow dell’entroterra siciliano.

“L’obiettivo principale di questo primo incontro, dichiara Rossana Danile, è stato quello di illustrare l’importanza della lenticchia come strumento di rinascita culturale e quindi la necessità di potenziarne il suo ruolo di ambasciatrice nel mondo per l’intero territorio.

Un territorio che ha subito il fenomeno dello spopolamento ma non quello della rassegnazione. In un dialogo creativo e di confronto tra tutti i presenti, ed in particolare con il Presidente del Consorzio di Tutela e Valorizzazione della lenticchia di Villalba, l’agronomo Giuseppe Iucolino e insieme a lui un importante numero di associati, è stato possibile fissare gli step necessari per la creazione di una Brand Identity territoriale capace di connettere i punti di forza individuati e superare le criticità che da troppo tempo bloccano la rigenerazione di un territorio che può vantare un importante patrimonio agricolo pregno di storie di resilienza e amore per la terra.”

Il Sindaco Immordino e l’Assessore Calà unanimi dichiarano che “la valorizzazione dell’antica produzione agricola villalbese e la sua nuova narrazione, in aderenza agli obiettivi dell’Agenda 2030 dell’ONU che in Europa trovano applicazione con il Green Deal, Farm to Fork e in Sicilia con la nuova Legge Regionale sull’agroecologia, può contribuire a promuovere l’identità e l’orgoglio della comunità locale, rendendo la lenticchia, il pomodoro siccagno, il grano, non solo  alimenti ma anche elementi di coesione sociale, sviluppo economico sostenibile e attrazione turistica”.

Villalba ha gli ingredienti giusti per preparare il menu della rinascita conclude Rossana Danile, i prodotti agroalimentari, la cultura contadina, il paesaggio naturale e la salubrità dell’aria e non in ultimo il cibo sano, rispondono al trend del turismo slow sempre in maggiore incremento, manca ancora il prodotto Villalba da offrire in maniera organizzata, strutturata, confortevole, accogliente.

Per quest’ultima consapevolezza l’incontro è stato un importante momento di confronto e di approfondimento sulle potenzialità della lenticchia come strumento di sviluppo sostenibile, di valorizzazione culturale del territorio e come tipicità locale attorno alla quale strutturare attività di accoglienza turistica, eventi di intrattenimento e di promozione. Il sindaco ha sottolineato l’importanza di proseguire su questa strada, promuovendo la lenticchia e le altre produzioni agricole come alimento di qualità e come simbolo della cultura locale.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi