Home Cronaca Ladri seriali ad Acquaviva, tre braccianti arrestati dai carabinieri

Ladri seriali ad Acquaviva, tre braccianti arrestati dai carabinieri

2.925 views
0

Acquaviva Platani – È ad Acquaviva che avrebbero messo a segno i furti. Tre quelli che i carabinieri hanno ricondotto a loro per i quali, adesso, è stata disposta una ordinanza di custodia cautelare.

Nel loro mirino sarebbero entrate un’azienda avicola, un’impresa di estrazione calcarea e una società immobiliare.

Ora tre romeni, tre braccianti agricoli residenti a Palagonia il trentunenne Cristi Costantin Dumitri, il trentaduenne Costantin Zamfir e il ventottennne Ion Ciprian Nistor sono stati arrestai dai carabinieri su ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Caltanissetta per più ipotesi di furto aggravato.

La notte del 22 luglio scorso i tre, dopo avere forzato i cancelli di ingresso, si sono introdotti all’interno dei locali dell’azienda avicola “Cicirello” da dove asportavano un furgone Fiat ducato e attrezzi vari il tutto per un valore che avrebbe toccato il tetto dei ventimila euro.

Con lo stesso furgone rubato si sono spostati nell’azienda estrattiva Corbetto attraverso un ingresso secondario e  da lì avrebbero rubato 9 fusti di gasolio industriale da 200 litri ciascuno, contenitori che i ladri avevano precedentemente svuotato del loro contenuto di olio idraulico riversandolo per terra,

L’ultimo raid è stato messo a segno alla “Pcl immobiliare srl”, sempre di Acquaviva, rubando  targhe di mezzi, una idropulitrice , condizionatori, un trapano e altro ancora.

Complessivamente, secondo la stima degli investigatori, il valore della refurtiva raggiungerebbe la quota dei 50 mila euro.

Tutti i colpi in questione al centro di questo dossier dei carabinieri sono stati consumati in sequenza nella serata del 22 luglio scorso.

È attraverso alcune tracce lasciate dalla banda e dalla visione delle immagini registrate da impianti di videosorveglianza, che poi i carabinieri di Mussomeli hanno indirizzato le indagini sul terzetto.

E, per gli inquirenti i tre sarebbero stati ladri seriali. Perché sarebbero stati gli autori anche di altri furti, ai danni di società  nel settore del movimento terra  e edili, messi a segno in altre zone della Sicilia.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4.1 / 5. Vote count: 10

Vota per primo questo articolo

Condividi