Home Cronaca L’Associazione “Don Diego Di Vicenzo”: Niente 34° edizione della Festa dei...

L’Associazione “Don Diego Di Vicenzo”: Niente 34° edizione della Festa dei Bambini nel 2020

771 views
0

MUSSOMELI – A causa del COVID-19, tutte le manifestazioni sono state stoppate e quindi pure la 34° edizione della Festa dei Bambini nel 2020. L’Associazione  “”Don Diego Di Vicenzo”” è in attesa di sapere quando, in totale sicurezza, si potrà realizzare. Di questi tempi, fervevano i preparativi per la realizzazione della “Festa dei Bambini”. Incontri, telefonate, suggerimenti, proposte per renderla sempre più attraente per i piccoli e anche per gli adulti. Nell’attesa di potersi dimenticare di questa situazione di stand by, tutto è in pausa. L’Associazione esterna in un comunicato il suo modo di vedere il momento particolare che tutti stiamo vivendo: “Siamo quasi come in uno strano, lungo flash-mob: fermi, ma frementi di vita, pronti a riprendere da dove eravamo stati fermati. Intanto vogliamo comunicare a quanti avevano già preso in consegna i blocchetti per la vendita dei biglietti del sorteggio di tenerli custoditi in attesa che
venga dato il via per la vendita. E così anche per i biglietti già venduti e le somme eventualmente già raccolte. Agli amici sponsor diciamo che nulla andrà perduto e che saranno contattati appena potremo dare notizie certe. A tutti gli altri, gli affezionati della Festa dei Bambin: Tenete in caldo le vostre aspettative perchè torneremo e sarà alla grande. Inoltre per dovere di cronaca dobbiamo
anche comunicare che il progetto di solidarietà “bambini felici” a favore dell’infanzia disagiata è stato
veicolato ed offerto a tre istituti comprensivi statali di Caltanissetta: Vittorio Veneto, Antonino
Caponnetto e Martin Luther King, nel periodo precedente il Natale e contemporaneamente il
laboratorio” Una bambola per un sorriso” ha realizzato gli angioletti che sono stati venduti durante la
sagra delle guasteddre e il cui ricavato è pronto per essere addizionato a quanto verrà raccolto dal
sorteggio nel momento in cui ci saranno le condizioni per poterlo realizzare. Comunque ci faremo vivi,
intanto, in modi alternativi che presto conoscerete”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi