Home Cronaca “Le minacce non fermeranno la mia azione per la comunità”. La replica...

“Le minacce non fermeranno la mia azione per la comunità”. La replica del deputato Catania al manager Ficarra

1.934 views
0

Mussomeli – “E’ mio preciso dovere, mio malgrado, trasmettere il presente comunicato stampa in riscontro alle affermazioni inesatte effettuate dal Direttore Generale dell’ASP di Caltanissetta, peraltro utilizzando un linguaggio poco consono ad un manager della sanità PUBBLICA”. L’onorevole Giuseppe Catania affida a una nota la replica al manager dell’Asp di Caltanissetta.  “Il Direttore Generale . scrive l’esponente di Fratelli d’Italia –  continua a sostenere nei suoi comunicati che si è insediato “solo” il 1 Febbraio. Ricordo che siamo già a 5 mesi di operatività della sua gestione e mi domando ancora per  quanto tempo dovremo aspettare per avere i primi risultati. Ricordo, inoltre, al Dott. Ficarra quanto segue. L’apertura dei reparti viene programmata dal Direttore Generale che, allo scopo, viene tecnicamente affiancato e coadiuvato da Direttore Sanitario e dal Direttore di Presidio Ospedaliero che nella fattispecie sono gli stessi che hanno supportato la direzione generale dell’epoca nelle fasi di apertura dei reparti da lui contestati. Se contestazioni ha da muovere deve farlo all’indirizzo del suo predecessore (che a mio avviso ha fatto un ottimo lavoro), nonché dei suoi collaboratori che sono gli stessi che attualmente collaborano il dott. Ficarra; d’altro canto ed è così, non perde occasione per rimarcare che la responsabilità di governo e amministrazione della sanità in provincia è in capo alla direzione generale e più in generale della direzione strategica; in secondo luogo prima del suo arrivo il reparto di chirurgia del M.I. Longo di Mussomeli risultava a pieno organico di personale medico (ben 5 chirurghi) e dunque non era affatto necessaria alcuna ulteriore assunzione considerato quanto previsto dalla dotazione organica approvata dalla Regione Siciliana, ma andava semmai potenziato il servizio di anestesia; inoltre,  più volte in sede di conferenza dei sindaci e di interlocuzioni intrattenute con il Direttore Generale, il Direttore Sanitario ed il Direttore di Presidio Ospedaliero (potrebbe richiederlo a questi ultimi piuttosto che fare affermazioni non veritiere) è stata più volte rimarcata, dal sottoscritto, la necessità di potenziare il servizio di anestesia, atteso che la presenza di un solo anestesista presso la struttura ospedaliera con le limitazioni in termini di operatività che ciò comporta, provoca difficoltà operative; ed ancora    le sale operatorie che lo stesso DG definisce non a norma (fatto non veritiero da quanto a me risulta nonchè estremamente grave, questo si che ingenera allarme sociale) sono state oggetto, prima del suo arrivo, di interventi di adeguamento che hanno comportato la chiusura per qualche giorno per poi essere riattivate regolarmente; Infine   L’attivazione della COT, così come l’attivazione della Casa di Comunità, previste a Mussomeli, rientrano nell’ambito degli interventi inserite all’interno del PNRR – Missione Salute, la cui fase di avvio è avvenuta ben prima del suo arrivo all’Asp di Caltanissetta.
Chiudo questa breve mia nota di risposta invitando il D.G. a verificare il rallentamento effettivo che alcuni servizi ospedalieri hanno subito da qualche settimana a questa parte, nonché a verificare le ragioni che hanno portato alcuni professionisti stranieri, faticosamente reclutati dalla stessa ASP di Caltanissetta, a rassegnare le proprie dimissioni facendo tornare sotto organico alcuni reparti che con grande impegno e dedizione era stati potenziati.
La presente solo al fine di ripristinare la verità delle cose. Quando ci saranno effettivi provvedimenti migliorativi sarò il primo a darne merito alla direzione.
Rinnovando, come sempre fatto, la mia piena disponilità al confronto finalizzata al miglioramento dell’offerta sanitaria del nostro territorio, torno ad affermare con determinazione e senza arretrare di un millimetro che non saranno certo le minacce a fermare la mia azione amministrativa e politica a beneficio della mia comunità

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 3.4 / 5. Vote count: 11

Vota per primo questo articolo

Condividi