Home Cronaca Luca Canalella: “Basta illazioni, le imitazioni del sacerdote sulla pandemia non sono...

Luca Canalella: “Basta illazioni, le imitazioni del sacerdote sulla pandemia non sono mie”

3.068 views
0

Mussomeli – “La gente continua a fermarmi credendo che io sia l’autore delle imitazioni di un sacerdote mussomelese. Si tratta di parodie irriguardose del sacerdote e della pandemia e per questo ci tengo a disconoscerne la paternità”. A parlare è Luca Canalella, 14 anni dipendente e con una verve artistica ereditata dal padre Nino, compianto e indimenticato scrittore e musicista, autore anche dell’inno di Mussomeli. L’uomo precisa: “Prendo le distanze perchè le imitazioni in questione deridono il prete e scherzano con temi servi quali il covid. Vorrei che l’interessato e la familiari lo sapessero. In passato sono stato autore di alcune performance, peraltro mai volgari o offensive ma ora è diverso.   In periodo come questo, difficile per la nostra comunità e il mondo intero non mi sarei mai permesso di scherzare sulla pandemia che sta provocando tanto dolore e morti, nè di sbeffeggiare una persona di 80 anni. Per questo – conclude Luca –  una volta per tutti voglio dire che non sono io l’autore delle due famigerate e diffuse imitazioni che circolano su social e programmi di messaggistica”

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4.6 / 5. Vote count: 14

Vota per primo questo articolo

Condividi