Home Politica Marianopoli, l’opposizione: “Si facciano concorsi per coprire le carenze di organico comunale”

Marianopoli, l’opposizione: “Si facciano concorsi per coprire le carenze di organico comunale”

667 views
0
Grazia noto

Marianopoli  – L’opposizione, in un comunicato a firma dei consiglieri Baldi, Noto e cannella,  chiede all’Amministrazione Comunale pubblici concorsi  per “procedere alla copertura dei posti vacanti dell’organico comunale (autista, vigili urbani, custode cimitero, operai, istruttori e istruttori direttivo amministrativi, tecnici e contabili, assistente sociale, ecc.) mediante l’esperimento, in tempi brevi, di pubblici concorsi e di volere revocare tutti i bandi approvati per la copertura di posti vacanti mediante la progressione verticale ai sensi del Dlgs 75/2017” . In una nota la minoranza spiega che: “tale richiesta è ritenuta necessaria ed urgente considerato chela mancanza di lavoro in loco ha determinato drammaticamente  una ripresa del fenomeno migratorio, specialmente di giovani ma anche di famiglie intere; il  paese, anche per effetto del decremento delle nascite, si è vistosamente spopolato e continua, inesorabilmente a spopolarsi con la conseguente perdita di numerosi servizi; per effetto del pensionamento di diversi dipendenti comunali e per altre circostanze, si sono resi liberi oltre n. 10  posti nell’organico degli uffici comunali da poter occupare con l’esperimento di pubblici concorsi; la copertura, per pubblico concorso, come per legge, dei suddetti posti, garantirebbe la creazione di oltre ben 10 nuovi posti di lavoro e di fatto  nuovi stipendi per altrettante famiglie; impulso per indotto all’economia locale”. I consiglieri di opposizione osservano poi che “le disponibilità finanziarie del  Comune in via prioritaria, dovrebbero essere impegnate per la creazione di nuovi posti di lavoro, pur non volendo sminuire le legittime aspettative di avanzamento di carriera dei dipendenti già  in servizio. Attualmente l’Amministrazione Comunale è intenzionata a coprire i posti vacanti mediante la progressione verticale, scelta – concludono i consiglieri –  per il numero e le categorie dei posti messi in progressione, andrebbe a penalizzare le legittime aspettative di gran parte dei dipendenti di progredire nella carriera oltre a non risolvere vecchi problemi quali, per esempio, quello della mancanza di un autista per lo scuolabus”.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi