Home Cronaca Meglio il carcere che gli arresti in casa del padre, evade ma...

Meglio il carcere che gli arresti in casa del padre, evade ma torna ai domiciliari   

769 views
0

Caltanissetta – Il carcere piuttosto che gli arresti domiciliari nella  stessa casa del padre. Con il quale i litigi si sarebbe fatti sempre più frequenti.

Ma, ironia della sorte, dopo essersi fatto volontariamente arrestare dalla polizia è tornato ancora ai domiciliari.

Al centro della singolare storia v’è un giovane nisseno. È il venticinquenne nisseno Luca Romano  – assistito dall’avvocato Giuseppe Dacquì – comparso dinanzi il giudice per la direttissima.

A fine dicembre scorso è stato arrestato per avere aggredito un agente di polizia municipale che gli stava requisendo un carico di frutta.

Oltre al sequestro della merce è scattata, in quella circostanza, anche una sanzione amministrativa. Provvedimenti che, allora, gli hanno fatto perdere la testa. Ma dopo l’arresto ha poi ottenuto i domiciliari.

Nei mesi a seguire la situazione tra lui e il padre si sarebbe fatta sempre più tesa. Con litigi in casa che sarebbero stati frequenti.

Fino a spingere il ragazzo a costringere la polizia ad arrestarlo. Già perché è evaso volontariamente. In un borsone ha messo qualche effetto personale ed è uscito di casa.

Inevitabilmente, nel momento in cui gli agenti lo hanno incrociato per strada, è stato arrestato e trasferito in carcere.

Al giudice ha poi spiegato le ragioni della sua evasione e la sua scelta di preferire restare in una cella del Malaspina piuttosto che ai domiciliari.

E il giudice, per questa vicenda, lo ha rimesso in libertà. Ma nel concreto, per via di altre grane giudiziarie, è tuttavia tornato agli arresti in quella stessa casa.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi