Home Cultura Mussomeli, Architettura e Transizione ecologica in un attualissimo dibattito

Mussomeli, Architettura e Transizione ecologica in un attualissimo dibattito

666 views
0

Mussomeli – Nel solco della sinergia tra Architettura e Transizione ecologica. Questo il tema principale del convegno svoltosi a Mussomeli il 22 settembre 2021, organizzato dall’assessore al Verde pubblico, dott. Michele Spoto, che ha registrato la partecipazione di un nutrito numero di rappresentanti -perlopiù presidenti- degli Ordini di Agronomi e Architetti delle province di Caltanissetta e Agrigento. La partecipazione locale isituzionale ha visto coinvolti rappresentanti dell’Amministrazione, sindaco in primis, e i consiglieri del Vallone per l’Ordine Architetti di Caltanissetta, ovvero gli architetti Rino Bertolone e Lorenzo Ladduca che hanno fatto seguito al presidente di Caltanissetta l’architetto Piero Campa. Il quale ha relazionato su temi di fortissima attualità e rilevanza nazionale, la transizione ecologica come opportunità e necessità descrivendo l’ampio capitolo del paesaggio urbano ed extraurbano dove l’architettura di qualità possa scrivere la sua bella pagina “bianca” da destinare a futura memoria con la consapevolezza e la coscienza che siamo, non solo fruitori, ma principalmente custodi del mondo e della sua bellezza, articolata fra natura e artificio. Non poteva certo mancare, dietro la risonanza mediatica prodotta dall’archistar Boeri, con i suoi boschi verticali -divenuti ormai un consolidato “marchio di fabbrica”- lunga disamina sulla progettazione degli spazi verdi e sulla loro evoluzione a partire dai Tetti giardino di memoria assiro-babilonese, ribattezzati poi dal padre indiscusso dell’architettura moderna e contemporanea -potremmo dire!- tale Pierre Jeanneret, ai più noto come Le Corbusier. Il convegno di Mussomeli, per la scelta dei temi trattati, si inserisce nella logica più ampia dell’altro convegno recentemente tenutosi al Circolo Tennis di Trapani -di cui dà notizia sempre l’architetto Bertolone, in qualità di responsabile della comunicazione per l’area Caltanissetta- che, oltre a tutti i presidenti degli Ordini di Sicilia, ha potuto vantare la relazione del Presidente nazionale, l’architetto palermitano, Franco Miceli. In quella sede è stata trattata anche l’opportunità per il Sud rappresentata dal Pnrr (Piano nazionale ripresa e resilienza) e poi proroga del Bonus 110, investimento sulle infrastrutture ma sempre con lo “sguardo” rivolto al territorio e alle sue comunità.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi