Home Cronaca Mussomeli: i colleghi festeggiano Salvatore Favata, decano della Condotta Agraria che va...

Mussomeli: i colleghi festeggiano Salvatore Favata, decano della Condotta Agraria che va in pensione

4.434 views
0

Mussomeli – Dopo tanto lavoro e esperienza maturata, nel senso letterale,  sui campi dell’agro di tutto il Vallone, dividendosi tra scrivania e terreni piantumati, coltivazioni arboree ed erbacee, Salvatore Favata, impiegato storico  e decano dell’ex condotta agraria di Mussomeli lascia. Ieri, in un noto ristorante di Campofranco, è stato festeggiato dagli amici e colleghi delll’

UIA di Mussomeli ex ufficio della Condotta Agraria, per il raggiungimento di un traguardo, oggi ambito come mai: la pensione. 61 anni, funzionario direttivo, è stato assunto nell’Amministrazione della Regione Siciliana nel lontano 1977. Perito Agrario,  titolo conseguito presso l’Istituto Tecnico Agrario di Caltanissetta, ricordano i colleghi “è stato un instancabile dipendente, che per diversi anni, ha svolto funzioni anche di responsabile dell’ufficio a seguito della mancanza di un Dirigente in servizio permanente a Mussomeli”.

Sposato con la signora Salvina Schifano, ispettore Capo di Polizia Municipale, ha due figli: Calogero e Giusi. Ieri sera durante la cerimonia conviviale di commiato, tra abbracci, brindisi, discorsi e qualche lacrima al momento dei regali hanno scandito la ricorrenza. Il Dirigente dell’Ufficio Giuseppe Calafiore ha sottolineato che “Salvatore Favata è stato un dipendente con grande: professionalità, tempestività ed irreprensibile impegno nello svolgere tutti gli incarichi assegnati.  E’ una persona speciale che lascia un ricordo indelebile nei cuori di tutti i colleghi di Mussomeli e Caltanissetta”. A testimonianza della sua preziosa collaborazione il capo ha consegnato al collega una targa ricordo, regalata a titolo personale. Il neo pensionato ora potrà dedicarsi con maggiore disponibilità di tempo alle sue passioni bucoliche e a una devozione che coltiva da tempo immemore. Egli è fedele ed attivissimo componente della Congregazione di Maria Santissima dei Miracoli dove è stato Consigliere per oltre un ventennio ed ha ricoperto anche la carica di Presidente. Dopo 44 anni di onorata carriera, oltre 120 stagioni di semina e raccolta, il cordone ombelicale con la campagna e la natura non verrà reciso, infatti, il signor Favata è  un appassionato cultore l’agricoltura biologica   e continuerà a praticarla nel suo possedimento terriero in contrada “Omo Morto – Grotte” dove coltiva e cura, con competenza, splendidi oliveti e mandorleti.

LE FOTO