Home Cronaca Mussomeli, tra gli operatori un caso dubbio. Bene i cittadini, ombre su...

Mussomeli, tra gli operatori un caso dubbio. Bene i cittadini, ombre su chi vigila

5.530 views
0

Mussomeli –  A “Casa Famiglia Rosetta” tutti gli operatori sono risultati negativi, ad eccezione di uno definito  “dubbio” (il cui test  è stato ripetuto e si è in attesa dell’esito) da parte del manager Caltagirone. Quindi l’interrogativo diffuso e condiviso è lo stesso. Chi è stato il vettore? Chi ha contagiato i due pazienti della struttura  trasferiti nel reparto di malattie infettive a Caltanissetta? E’ una domanda lecita che non trova risposta, così come ad oggi nessuno ha saputo o voluto rispondere a un altro grande perchè: chi è il paziente zero, colui che ha acceso il focolaio nell’ospedale di Mussomeli? Tra tante incognite, una sola certezza: attualmente sono undici i pazienti positivi a Mussomeli. E mentre si puntava l’indice contro l’orda di barbari provenienti dal nord, il covid aveva un cavallo di troia autoctono ed è attecchito a Mussomeli nelle strutture che dovrebbero salvaguardare la salute delle fasce più deboli: malati e disabili. Abbiamo una percentuale di positivi per numero di abitanti tra le più alte in provincia di Caltanissetta, mentre si attendono ancora gli esiti di diversi tamponi. I cittadini comuni si sono comportati bene. La domanda sorge spontanea. Quis custodiet ipsos custodes? «Chi sorveglierà i sorveglianti stessi?».  Bendarsi gli occhi nasconde ma non risolve il problema!

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 4.1 / 5. Vote count: 29

Vota per primo questo articolo

Consentici di continuare a garantire il diritto di sapere quello che gli altri non ti dicono. Sostienici!

Con bonifico bancario, anche online, intestato ad:  Associazione “Castello Incantato”  CODICE IBAN IT68T0897583380000000011400 (Bcc “San Giuseppe Mussomeli" - causale: donazione liberale per castelloincantato.it).

CON PAYPAL O CARTA (clicca sotto)

Condividi