All’Hodierna giornata di riflessione sulle atrocità dell’olocausto

Mussomeli – L’I.I.S. “G.B. Hodierna” per la celebrazione della “Giornata della Memoria” ha organizzato presso l’Auditorium Lillo Zucchetto un’attività volta alla riflessione sull’argomento mediante la proiezione del documentario “Viaggio senza ritorno” curato da Alberto Angela che dopo aver messo  in rilievo tramite immagini efficaci le atrocità della Shoah, prova a fare capire quanto sia determinante il valore della memoria per evitare che la storia si ripeta.

Partendo dal ghetto di Roma, negli anni della promulgazione delle leggi razziali, passando attraverso il rastrellamento degli ebrei nelle città italiane, si snoda il racconto di coloro che hanno vissuto l’esperienza della deportazione, della perdita delle loro famiglie e della loro umanità, ricordando come solo pochi si siano salvati per puro caso.

Significativo il racconto di Sami Modiano che si chiede cosa abbia fatto di male:  “io non ho capito a 8 anni, e continuo a non capire nemmeno oggi, a 88 anni!”.

Così è stata chiara la testimonianza di Liliana Segre, nominata senatrice a vita, tra i pochi ebrei sopravvissuti ai campi di sterminio, che per 46 anni non ha avuto la forza di raccontare la sua terribile esperienza.

La riflessione “perché quel passato non sia mai più presente” ha rappresentato il filo conduttore  dell’intera mattinata, imprimendosi con la potente sintesi di immagini, suoni, parole nelle coscienze delle giovani generazioni.

L’I.I.S. “Giovan Battista Hodierna’ ha aderito all’invito del Comune di Mussomeli e lunedì 28 gennaio, gli alunni del biennio parteciperanno alla manifestazione dapprima in piazza Umberto I e poi presso il cine teatro Manfredi per assistere alla proiezione di un documentario e riflettere ancora sul valore della memoria..

Lascia un commento

Ricerca in Archivio per Categorie