Cane fiuta droga nell’aiuola, giovane finisce in cella

È stato il cane a fiutare la droga nascosta in un’aiuola. Scavando l’ha tirata fuori. Poi è saltata fuori altra sostanza, soldi e un bilancino di precisione.

Così è stato arrestato dalla polizia il ventiseienne Riccardo Federico Ciulla accusato di detenzione e spaccio di stupefacenti.

È tra le pieghe di un servizio antidroga che il ragazzo è finito in trappola. All’ispezione ha preso parte «Ulla», straordinario esemplare di cane antidroga della sezioni cinofila di Palermo.

Durante la perquisizione ha scovato poco meno di cinque grammi di cocaina, ben oltre due etti di hashish e mezzo grammo di marijuana. Parte della sostanza era nascosta in un’aiuola nel terrazzo di casa del giovane.

Gli agenti hanno rinvenuto pure 420 euro di cui 380 euro in banconote il resto in monete – denaro ritenuto frutto della presunta attività di spaccio – oltre a un bilancino di precisione.

Il ventiseienne, su disposizione della magistratura, è stato rinchiuso in una cella del carcere Malaspina.

Lascia un commento

Ricerca in Archivio per Categorie