Fu scoperto dai carabinieri, misura cautelare per sospetto piromane

Caltanissetta- Obbligo di firma per un sospetto piromane scoperto dai carabinieri. È nelle campagne di Mazzarino che l’uomo era stato smascherato alcune settimane prima.

Una pattuglia, in pieno pomeriggio, lo aveva sorpreso mentre stava appiccando diversi focolai. Questa, almeno, è la tesi accusatoria a carico di un sessantunenne N.R., mazzarinese.

Il fronte si era poi allargato creando anche pericoli per qualche abitante di quelle zone. Alla fine l’intervento dei vigili del fuoco ha poi evitato il peggio.

Alla fine gli accendi, che sarebbero stati volutamente appiccati, hanno poi provocato danni a colture e a qualche struttura.

In quel frangente il sospetto piromane è stato poi denunciato dai carabinieri. Ma le successive indagini hanno sortito ulteriori sviluppi.

Sì, perché adesso a carico del sessantunenne, il gip, su richiesta della procura che ha coordinato l’attività investigativa dei militari, ha disposto la misura cautelare che, nel concreto costringe il sospettato a presentarsi alla polizia giudiziaria per apporre la firma sul registro.

Lascia un commento

Ricerca in Archivio per Categorie