Il sequestro «Amicopolis», altri risvolti: il giallo di un uomo che si uccise dopo un investimento sbagliato 

Caltanissetta – V’è una vicenda, assai triste, che ammanta l’inchiesta legata al sequestro del social network «Amicopolis» eseguito dalla guardia di finanza di Caltanissetta, che ha pure denunciato i tre responsabili per auto riciclaggio ed esercizio abusivo dell’intermediazione finanziaria.

Già, perché un quarantunenne, nel Trevigiano, qualche mese addietro si è tolto la vita dopo avere perso tutti i suoi risparmi investendo sul social.

Se da punto di vista giudiziario la procura veneta non avrebbe aperto un procedimento su questa storia, familiari e amici del quarantunenne che ha deciso di farla finita, l’hanno subito ricollegata a questo suo crac finanziario.

Perché all’inizio dell’anno, Moris, questo il suo nome (omettiamo volutamente il cognome ndr) avrebbe deciso d’investire nella «Amicopolis» che gli avrebbe offerto interessi oscillanti da un minimo del 9 per cento mensili a un massimo del 13 per cento.

Una prospettiva alettante che lo avrebbe indotto ad affidare a quella sorta di fondo d’investimento tutti i suoi risparmi: 50 mila euro. L’accumulo di una vita.

Ma quell’operazione, poi, si sarebbe rivelata un fallimento e l’investitore avrebbe perso tutto. Fino all’ultimo centesimo.

Così da entrare in un forte stato depressivo. E lui, l’evolversi doloroso di questa sua disavventura, giorno dopo giorno l’avrebbe raccontata tra le pagine di Facebook.

Fino a quando il 9 marzo scorso ha deciso di farla finita. Perché – hanno sostenuto i parenti – schiacciato dal peso di quell’investimento sbagliato che lo ha ridotto sul lastrico.

A citare il suo caso è stata poi un’associazione di consumatori di Padova nel presentare denuncia per una disgrazia simile subita da un altro risparmiatore.

I vertici della «Amicopolis», dal canto loro, hanno poi chiarito che l’uomo avrebbe guadagnato tanto denaro quanto poi ne avrebbe perso e che non avrebbe mai manifestato alcun problema.

Lascia un commento

Ricerca in Archivio per Categorie