“Il Sindaco Plumeri dorme e il Comune rimane bloccato”. Le accuse del gruppo Amare Villalba

logoVILLALBA- “Il Sindaco Plumeri dorme e il Comune rimane bloccato”. È questa l’accusa mossa dai Consiglieri di “Amare Villalba”, gruppo di opposizione che detiene la maggioranza in Consiglio. Il gruppo di “Amare Villalba” si sta adoperando a distribuire pubblicamente in paese un manifesto pubblico, che lamenta le inadempienze del Sindaco e della sua Giunta: “Cari cittadini, è passato un anno dalle elezioni comunali e con questo sono sei anni che il Sindaco Plumeri amministra il nostro Comune e, considerati i risultati, vediamo che il bilancio è sicuramente negativo: zero obiettivi realizzati; zero progetti proposti; zero programmazione per il futuro; zero opportunità di lavoro; zero su tutto”. I Consiglieri del gruppo di opposizione denunciano che a causa della non proposizione del bilancio il Comune rimane bloccato e dichiarano: “Il Sindaco cosa fa? Dorme”. E giustificano la loro imputazione attraverso le seguenti parole: “Dopo gli incontri con i cittadini con impegni e promesse per incrementare e migliorare il servizio obbligato di raccolta differenziata, il Sindaco non ha concretizzato e realizzato nulla, piuttosto sicuramente subiremo una cospicua riduzione sui trasferimenti ed una multa sulla eco-tassa. Sul Piano Regolatore Generale c’è stata da parte del Sindaco una totale inerzia, di fatti la Regione ci ha commissariati dal 12 novembre 2015 per risolvere le inadempienze di questa amministrazione. L’ennesimo capriccio a carico delle tasche dei cittadini villalbesi.

Dal giugno 2015 ad oggi Sindaco e Giunta hanno percepito: € 46.154,85

Se, come ha detto il Sindaco, le indennità di carica sono il giusto compenso per l’impegno (quale?) e le cose fatte da lui e dalla sua Giunta, stando ai risultati (ZERO), non solo non dovrebbero percepire nessun compenso, ma dovrebbero risarcire i cittadini per il danno loro fatto”.

In conclusione invitano i cittadini a reagire: “Cittadini non possiamo permettere altri quattro anni di immobilismo. Siamo indignati e vi invitiamo a reagire con noi per scongiurare la fine di Villalba”.

Lascia un commento

Ricerca in Archivio per Categorie