La risposta del gruppo “Insieme per Villalba”: “La cittadinanza deve sapere chi dorme e chi ha gli incubi!”

Insieme per VillalbaVILLALBA- Dopo le accuse ricevute dal gruppo “Amare Villalba” sull’inoperosità del Sindaco, Alessandro Plumeri risponde apertamente sul suo operato e sul proprio lavoro svolto in questo ultimo anno. Il comunicato recita così: “Nel maggio 2015 il risultato elettorale ha premiato l’attività dei primi cinque anni di amministrazione del Sindaco Alessandro Plumeri, bocciando il gruppo oppositore “Villalba Futura” ora identificato con “Amare Villalba”, il quale ha la maggioranza in Consiglio. Ad appena un anno dall’insediamento, il gruppo “Amare Villalba” ha espresso delle valutazioni negative sull’operato del Sindaco, con argomentazioni prive di riscontro alcuno che sembrano dettate solamente da astio personale, volto a intorbidire il clima politico, funzionale a chi della politica locale ne ha fatto e ne fa un uso di scontro, finalizzato alla rissa e non ad un sereno e costruttivo confronto nell’interesse esclusivo della Comunità amministrata”. Il Sindaco, accusato dal gruppo di maggioranza del suo “far niente”, precisa che “nonostante la grave situazione finanziaria, sono stati conseguiti diversi obiettivi, tra cui i lavori di manutenzione straordinaria e messa in sicurezza del plesso scolastico della Scuola Materna Don Milani, per un importo finanziato di €.543.848,12 e una volta definito il collaudo, la scuola è stata inaugurata e riaperta a gennaio di quest’anno; è stato finanziato un primo progetto per un importo di €.281.000 dei lavori in corso di esecuzione per la messa in sicurezza, prevenzione e riduzione del rischio connesso alla vulnerabilità della Scuola media “Giuseppe Garibaldi”, mentre un secondo intervento di manutenzione straordinaria della medesima scuola, per un importo di €.336.244,20, è stato finanziato ed aggiudicato e nei prossimi mesi inizieranno i lavori; è stato finanziato il progetto dei lavori di consolidamento della zona di via Cesare Battisti, nella parte a monte della via Garibaldi, per un importo di €.939.914,00; sono in corso di esecuzione i lavori di ammodernamento dell’impianto di illuminazione esterna dell’abitato con lampade a LED; sono stati  garantiti i servizi essenziali di raccolta dei rifiuti solidi urbani, delle attività scolastiche (mensa e trasporti), sui ricoveri disabili, di manutenzione delle strade interne e delle vie rurali”. Il comunicato prosegue: “Sul Piano Regolatore Generale, al Commissario nominato dalla Regione il 12 febbraio 2015 è scaduto il mandato e non è stato adottato alcun provvedimento; in merito rileviamo la diretta responsabilità del gruppo Villalba Futura / Amare Villalba che nel 2012 con l’approvazione dell’emendamento firmato dall’allora capogruppo Ferreri ha, di fatto, bloccato tutto l’iter di redazione del PRG. Per la raccolta differenziata il Sindaco ha elaborato un piano di riorganizzazione del servizio, con il ripristino della raccolta differenziata porta a porta, l’eliminazione dei cassonetti e l’attivazione dell’isola ecologica CCR, con l’obiettivo di migliorare il servizio e ridurre i costi. In questa vicenda avevamo registrato la disponibilità dell’opposizione a portare il proprio contributo in un progetto di interesse generale, ma per non smentirsi si sono ancora tirati indietro preferendo le critiche alla condivisione. La Giunta Comunale con atto n. 43 del 30 marzo 2016 ha deliberato l’approvazione del programma Triennale delle Opere Pubbliche per il triennio 2016-2018, con delibera n.65 dell’1 giugno 2016 è stato approvato il rendiconto del bilancio esercizio 2015 e sono in corso le procedure per definire il bilancio 2016 che nessun comune della Sicilia ha ancora approvato per le ben note difficoltà economiche della Regione Siciliana”. Il comunicato ribadisce: “Questa Amministrazione si è spesa politicamente per un programma strategico della viabilità delle aree interne”. Il Sindaco e l’Amministrazione dimostrano la loro disponibilità a chiarire eventuali situazioni in seduta di Consiglio Comunale, poiché, termina il comunicato, è necessario che “la cittadinanza sappia chi dorme e chi ha gli incubi!”

Lascia un commento

Ricerca in Archivio per Categorie