Mussomeli, controlli della Finanza : sequestrata merce a un commerciante

immagine di repertorio

Mussomeli – Scatta a Mussomeli un sequestro di merce a un commerciante. È un esercente di origine cinese che ha subito l’azione della guardia di finanza

A lui sono stati sequestrati 360 prodotti – tra cosmetici e giocattoli – messi in vendita in difformità alle norme stabilite dal codice del consumo.

In particolare erano privi di qualsiasi avvertenza e delle indicazioni in lingua italiana, così come di quelle relative al produttore, all’importatore e al paese di origine.

Altri due esercenti, invece, sono stati denunciati per introduzione nello stato e commercio di prodotti con segni falsi, vendita di prodotti industriali con segni mendaci  e ricettazione.

A loro sono stati sequestrati 1.300 prodotti. E, tra questi, 260 capi di abbigliamento di noti marchi della moda e 600 giocattoli che riproducono personaggi di conosciuti cartoni animati.

Peraltro «aderendo all’invito del prefetto Cosima Di Stani – è stato spiegato – anche alla luce di una direttiva del ministero dell’Interno, in collaborazione con la Camera di commercio, i militari della guardia di finanza di Gela, in due diverse giornate, hanno allestito uno stand sul lungomare della città del golfo, con l’obiettivo di accrescere la consapevolezza della cittadinanza sia sui rischi derivanti dall’acquisto di merci contraffatte».

 E nei sei mesi scorsi i beni sequestrati sono stati consegnati a tre associazioni di volontariato dopo avere tolto dai prodotto i logo contraffatti.

Lascia un commento

Ricerca in Archivio per Categorie