Respinto il ricorso del Castelbuono, strada in discesa verso la salvezza per Il Mussomeli

MUSSOMELI – Domenica prossima, 7 maggio, alle 16,30 allo stadio comunale Nino Caltagirone sarà la Polisportiva Castelbuono l’avversaria del Mussomeli nella gara unica di play out. La Corte d’appello sportiva territoriale ha infatti respinto il ricorso che la stessa Polisportiva Castelbuono aveva presentato in appello avverso il rigetto in primo grado del ricorso che la stessa società madonita aveva presentato per chiedere l’annullamento del 2-1 con il quale era stata battuta dal Marsala e la concessione della gara vinta a tavolino per via di un giocatore di 15 anni della società lillibetana che avrebbe giocato senza la dovuta autorizzazione. Il ricorso, in primo grado, era stato respinto in quanto la Polisportiva Castelbuono aveva si prodotto il ricorso con le dovute motivazioni, ma lo aveva inviato ad un indirizzo del Marsala Calcio che, nel frattempo, non era più lo stesso e che, pertanto, non era quello giusto. Con la conseguenza che il ricorso era stato dichiarato inammissibile. Una tesi che è stata ribadita anche dalla corte d’appello sportiva territoriale che ha ribadito il concetto secondo cui in secondo grado non è possibile ribaltare un ricorso la cui infondatezza derivava da un errore materiale che, di fatto, aveva impedito in primo grado di entrare nel merito. Pertanto, la Polisportiva Castelbuono s’è visto rigettato il proprio ricorso per la gioia del Mussomeli. L’eventuale accoglimento del ricorso della società palermitana, infatti, avrebbe consentito alla stessa di salvarsi direttamente. A farne le spese sarebbe stata, oltre alla Nissa che avrebbe dovuto giocare i play out in casa con l’Atletico Campofranco, anche lo stesso Mussomeli che avrebbe dovuto giocare fuori casa contro la Pro Favara potendo contare sulla sola vittoria per restare in Eccellenza. Invece, contro la Polisportiva Castelbuono, il Mussomeli potrà contare su due risultati su tre per via della migliore classifica negli scontri diretti rispetto ai madoniti che, per altro, nelle ultime gare di campionato sono stati travagliati da una grave crisi tecnica culminata nel depauperamento della rosa di prima squadra che l’ha portata a schierare tanti giovani in campo. Ovviamente, grande la soddisfazione per i dirigenti, il tecnico, ma anche i giocatori di un Mussomeli che si ritroveranno di fronte la soluzione forse migliore in chiave play out in quanto appare evidente che affrontare il Castelbuono in casa appare di gran lunga preferibile che affrontare fuori casa la Pro Favara. Dunque domenica pomeriggio appuntamento al Nino Caltagirone per l’ultimo atto di una stagione che il Mussomeli spera di concludere nel miglior modo possibile conquistando quella salvezza che può e deve costituire la base su cui costruire una nuova stagione di Eccellenza.

Lascia un commento

Ricerca in Archivio per Categorie