Vallone, i sindaci firmano un patto per prevenire rischi d’infiltrazioni mafiose negli appalti

Caltanissetta – Sindaci dell’area del Vallone, al fianco di altri loro colleghi, hanno firmato un patto per prevenire i tentativi d’infiltrazione della criminalità organizzata nell’attività urbanistico-edilizia.

Il protocollo d’intesa è stato siglato tra il prefetto di Caltanissetta, Cosima Di Stani ed i sindaci di Campofranco, Sutera, Acquaviva, Villalba, Vallelunga, Marianopoli, Milena, Montedoro, Bompensiere – per quanto riguarda la fascia del Vallone – e, ancora, Caltanissetta, Gela, San Cataldo, Mazzarino, Sommatino, Delia, Serradifalco, Butera, Niscemi e Riesi.

«È un ulteriore strumento di legalità – è stato spiegato –  attraverso il quale assicurare, nel rispetto del principio della libertà di mercato, la realizzazione dell’interesse pubblico alla legalità e trasparenza mediante l’esercizio pieno dei poteri di monitoraggio e vigilanza attribuiti dalla legge alla prefettura e ai comuni».

L’obiettivo è prevenire e combattere il malaffare. Soprattutto guardando al pericolo d’infiltrazione mafiosa, impedendo alla criminalità organizzata che possa reimpiegare capitali sporchi  nel territorio nisseno, incuneandosi nel settore dell’attività urbanistico-edilizia, uno dei fronti maggiormente a rischio sotto questo profilo.

E sempre in prefettura è stato firmato anche il protocollo «Scuole sicure» che è finalizzato al contrasto dello smercio di droga tra i giovane negli istituti scolastici.

Attraverso quest’altra intesa tra prefettura e comuni, sarà rafforzata l’attività preventiva così come quella di contrasto.

Lascia un commento

Ricerca in Archivio per Categorie