Venerdì 19 agosto a Villalba si è festeggiato il raggiungimento del 50° anno di età per i nati nel 1966

14046097_1436442626382405_3763242393587753751_nVILLALBA- Quando i tempi cambiano e gli anni passano non rimane che festeggiare.

Venerdì 19 agosto 2016 alle ore 18:30 presso la Chiesa Madre di S. Giuseppe di Villalba, in occasione del Triduo dei festeggiamenti al Santo Patrono, oltre al rinnovo delle promesse matrimoniali, è stato celebrato il raggiungimento del cinquantesimo anno di età, ovvero di coloro che sono nati nel 1966 e che nel corso del 2016 hanno compito o compiranno cinquant’anni. Promotore dell’iniziativa e organizzatore della festa è stato Salvatore Saia, il quale supportato dal Prof. Mariano Mistretta e da Anna Parla, si è adoperano nella ricerca e nell’invio degli inviti ai coscritti del ‘66. Durante la Santa Messa, predicata dal Sac. Pietro Achille Lomanto, il tema centrale dell’omelia è stato il tempo; il tempo come valore da vivere e coltivare e il ringraziamento a Dio per ciò che la vita ha potuto offrirci: l’amore di un marito, della moglie, dei figli, il dono della salute fisica e della fede. A conclusione della Messa è stata consegnata a ciascun festeggiato una pergamena recante la poesia della scrittrice contemporanea di origini tedesche, Elli Michler (1923-2014).

Ti auguro Tempo”
“Non ti auguro un dono qualsiasi,

ti auguro soltanto quello che i più non hanno.
Ti auguro tempo, per divertirti e per ridere;
se lo impiegherai bene, potrai ricavarne qualcosa. Ti auguro tempo, per il tuo fare e il tuo pensare, non
solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri.
Ti auguro tempo, non per affrettarti a correre,
ma tempo per essere contento.
Ti auguro tempo, non soltanto per trascorrerlo,
ti auguro tempo perché te ne resti:
tempo per stupirti e tempo per fidarti
e non soltanto per guardarlo sull’orologio.
Ti auguro tempo per toccare le stelle
e tempo per crescere, per maturare.
Ti auguro tempo per sperare nuovamente e per amare.
Non ha più senso rimandare.
Ti auguro tempo per trovare te stesso,
per vivere ogni tuo giorno, ogni tua ora come un dono.

14046017_1065307670191688_7328330003811742212_n

Tra i coscritti: Annaloro Marilena, Diliberti Salvina, Favata Rita, Immordino Giuseppe, Ferrara Mariella, Fruscione Lorenzo, Lodato Rosa, Lupo Antonio, Guarino Maria, Macaluso Salvatore, Miserendino Lucie, Mistretta Mariano, Nalbone Mansueto, Plumeri Antonella, Plumeri Maria Pina, Pollina Giuseppa, Privitera Maria, Saia Salvatore, Sciortino Giovanni, Scozzari Maria Carmela, Siro Calogero, Sciales Salvatore, Cancellieri Calogero, Scarlata Aldo, Di Gangi Domenica. Non sono potuti essere presenti: Alessi Calogero, Alì Giuseppe, Bellavia Michele, Duminuco Rosa Maria, Lo Bue Desiderio, Loggia Emanuele, Longo Giuseppe, Marsala Anna Maria, Marsala Rosy, Miceli Alfonso, Salerno Maria, Scarlata Mansueto, Scarlata Salvatore, Siracusa Massimo, Sciales Patrizia, Totaro Rosa, Miceli Rosetta, Piazza Alfonso, Ministeri Rosetta Grazia, Battaglia Luigi.

Ti auguro tempo anche per perdonare.
Ti auguro di avere tempo,
tempo per la vita”.

A conclusione della Messa i festeggiati si sono recati presso il Bar Pizzeria “L’Oasi” e “Bar del Corso di Rosy”, dove al centro del Corso Garibaldi sono stati sistemati i tavoli, attorno ai quali hanno trovato posto i cinquantenni e le loro famiglie. La serata allietata dalla musica di Michele Scarlata è stata un’occasione per ritrovarsi e rimembrare vecchi ricordi d’infanzia, quando da piccoli, alle scuole elementari, non si sarebbe mai immaginato come si sarebbe diventati. Un’occasione per socializzare e tuffarsi in un passato lontano con la speranza che nuove occasioni ancora vi saranno per incontrarsi e festeggiare gli anni che verranno.

 

Lascia un commento

Ricerca in Archivio per Categorie