Home Cronaca Omicidio e caporalato, tutto da rifare per due e sette restano alla...

Omicidio e caporalato, tutto da rifare per due e sette restano alla sbarra

962 views
0

Caltanissetta – Tutto da rifare per due imputati mentre il processo si celebrerà per altri sette. Così  al cospetto della corte d’Assise di Caltanissetta nella prima udienza del procedimento con rito ordinario per l’uccisione del pakistano trentaduenne Adnan Siddique , che con la vita ha pagato l’essersi schierato a fianco di suoi connazionali sfruttati nei campi.

Atti ritrasmessi alla procura per Muhammad Shoaib e Bilal Ahmed –assistiti dagli avvocati Rosario Di Proietto e Salvatore  Baglio – perché prima dell’udienza preliminare avevano chiesto di essere interrogati, ma la procura non aveva acconsentito ritenendo che l’istanza fosse arrivata fuori orario, Oggi, invece, è stata la stessa procura ad eccepire la nullità. E così le loro posizioni ripasseranno per una nuova richiesta di rinvio a giudizio.

Il processo, invece, andrà avanti per Muhammad Sharjeel, Nawaz Muhammad e Ali Imran che rispondono per l’omicidio, Muhammad Mehdi, Arshad Muhammad e Giada Giarratana – assistiti dagli avvocati Vanessa Di Gloria, Giuseppe Dacquì, Giovanni Di Giovanni, Massimiliano Bellini,  Diego Giarratana, Riccardo Contardi – accusati, a vario titolo, di caporalato,  del reato associtivo e favoreggiamento per l’omicidio.

Parti civili nel procedimento saranno i familiari della vittima , il Comune di Caltanissetta, il Movimento volontariato italiano – assistiti dall’avvocato Salvatore Patrì – due vittime di caporalato – avvocatessa Monia Giambarresi –  l’associazione Proxima e altre persone offese – assistiti dagli avvocati Adriana Vella, Jennifer Guarino, Graziano Baglio, Marco Lomonaco e Giuseppe Orlando-  e la comunità «I girasoli» di Milena e suoi ospiti – assistiti dall’avvocato  Giovanni Annaloro – la Cgil – assistita dall’avvocatessa Maria Ricotta – la Flai Cgil – assistita dall’avvocatessa Stefania Giambra –  e una vittima di caporalato – assistita dall’avvocatessa Lia Minacapelli – gli ultimi tre ammessi dalla corte adesso.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi