Home Cronaca Operaio ucciso da una coltellata, nelle mani del Ris un’arma con tracce...

Operaio ucciso da una coltellata, nelle mani del Ris un’arma con tracce anche della vittima

507 views
0

Caltanissetta – Sul manico del coltello passato ai raggi X dai Ris v’erano tracce sia della vittima che dell’omicida. Anzi nella parte alta del manico, a ridosso della lama, le tracce sarebbero state solo della vittima. E quella che gli specialisti dei carabinieri avrebbero analizzato non sarebbe stata l’arma del delitto.

Non sarebbe il coltello che ha ferito mortalmente l’operaio nisseno cinquantunenne Marcello Tortorici. Era la sera del 25 novembre di due anni fa.

A ucciderlo, il ventitreenne, pure lui nisseno,  Kevin Fiore – assistito dall’avvocato Calogero Buscarino – finito alla sbarra, in Assise, per rispondere di omicidio aggravato dai futili motivi, oltre che di rissa, lesioni e porto di coltello.

I familiari della vittima – assistiti dagli avvocati Mariangela Randazzo, Ernesto Brivido, Davide Schillaci e Giuliana Di Prima – sono parti civili.

E, sempre guardando alla scena del delitto, il consulente tecnico incaricato dalla procura ha rilevato che l’ucciso avrebbe presentato alle mani ferite da impugnatura di arma da taglio, in particolare sulla parte anteriore del pollice e nella zona posteriore dell’’indice, come se avesse impugnato il manico.

Nella zona del delitto è stata trovata anche una cicca con dna dell’imputato, ma questo in realtà nulla muta nell’economia del processo. Che, piuttosto, visto dalla difesa punterebbe a dimostrare che il delitto non sarebbe stato frutto della premeditazione ma, semmai – è il teorema del suo legale – si sarebbe difeso da una sorta di agguato.

È uno dei passaggi chiave che il processo dovrà chiarire , insieme a tanti altri aspetti ancora in attesa di risposte.

Sullo sfondo della vicenda, secondo il teorema di carabinieri e magistrati, vi sarebbe stato un precedente litigio tra l’omicida e un altro ragazzo che avrebbe espresso apprezzamenti non graditi sulla fidanzata di Fiore. Da qui quello che doveva essere in teoria un chiarimento, s’è poi trasformato in appuntamento con la morte.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 1

Vota per primo questo articolo

Condividi