Home Cronaca Otto ergastoli e altre tre condanne per la faida di Riesi

Otto ergastoli e altre tre condanne per la faida di Riesi

586 views
0

Caltanissetta – Tutti coinvolti, seppur con qualche distinguo, nella faida di Riesi. Quella costata – per i fatti che sono stati al centro di questo procedimento – cinque omicidi e tre falliti agguati. Soltanto uno dei nove imputati, tutti ritenuti legati al clan Cammarata di Riesi, è stato assolto da ogni imputazione.

Carcere a vita per i boss Pino e Francesco Cammarata, per il loro cugino, Gaetano Cammarata, per Franco Bellia e il capomafia di Mazzarino, Salvatore Siciliano  – assistiti dagli avvocati Vincenzo Vitello, Davide Anzalone e Carmelo Terranova) –  così com’è d’altronde è stato chiesto dalla procura di Caltanissetta.

Tre le condanne, nell’ordine, a 18 anni per il capomafia di Riesi, Vincenzo Cammarata che, di contro, è stato giudicato non colpevole  per il delitto di Angelo Lauria e ancora,  Orazio Buonprincipio  e Giovanni Tararà – assistiti dagli avvocati Vincenzo Vitello, Adriana Vella e Cristina Grasso-  con 16 anni di reclusione a testa.

Il solo assolto da ogni accusa è il riesino Salvatore Salamone – difeso dagli avvocati Vincenzo Vitello e Adriana Vella – così come la stessa accusa ha proposto tre le pieghe del suoi intervento.

La corte d’Assise di Caltanissetta presieduta da Roberta Serio – a latere Nadia Marina La Rana – ha inoltre condannato gli imputati al pagamento di una provvisionale di 50 mila euro in favore delle oltre venti parti civili, ossia i parenti delle vittime, mentre per il Comune di Riesi – assistiti dagli avvocati Annalisa Petitto, Boris Pastorello, Walter Tesauro, Maria Giambra, Anna Maria Sardella, Paolo Testa, Giovanni Vetri, Antonio Gagliano e Vincenzo Salerno – la provvisionale è di 10 mila euro. E in più il risarcimento dei danni che sarà poi quantificato in un procedimento di natura civile.

I nove imputati, otto dei quali ora giudicati colpevoli, sono finiti alla sbarra , a vario titolo,  per gli omicidi di Gaetano Carmelo Pirrello, Angelo Lauria, Michele Fantauzza, Pino Ferraro e Andrea Pirrello, oltre che  i falliti agguati a Tullio Lanza, Salvatore Pirrello e Salvatore Pasqualino.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 5 / 5. Vote count: 2

Vota per primo questo articolo

Condividi