Home Cronaca «Pusher in trasferta», due nisseni sotto accusa

«Pusher in trasferta», due nisseni sotto accusa

378 views
0

Caltanissetta – Sono ritenuti pusher in trasferta. Presi con un bel po’ di droga durante un controllo scattato nella notte nel Palermitano.

Ed i quattro nisseni – ma due di loro hanno già patteggiato la pena – nonostante avessero fatto ricorso a uno stratagemma per evitare guai, alla fine sono caduti lo stesso in trappola.

Il giudizio, adesso, riguarderà il quarantenne Salvatore Argento e il quarantunenne Iosè Angel Lacagnina – difesi dagli avvocati Danilo Tipo ed Ernesto Brivido – al cospetto del giudice di Termini Imerese, Erina Cirincione, per rispondere di detenzione e spaccio di stupefacenti.

Sono stati arrestati, per poi tornare in libertà, la notte del 30 gennaio scorso. Quando sono stati fermati ad un posto di blocco dei carabinieri a Scillato, lungo l’autostrada Palermo-Catania.

Una prima auto avrebbe fatto da staffetta trasportando una piccola quantità di droga, mentre il grosso del carico – mezzo chilo di hashish – era su una seconda utilitaria.

Ma l’espediente non ha funzionato e, alla fine, durante la perquisizione che ne è seguita, la sostanza è saltata fuori. Compresi un paio di grammi di cocaina.  Ma quella droga, i cinque etti di “fumo” in particolare,  sarebbe stata trovata nell’altra auto, non nella loro.

Dal punto di vista processuale, poi, le strade dei quattro sospetti pusher in trasferta si sono divise per le differenti strategie, quanto a scelta del rito.

Ti è piaciuto questo post?

Clicca sulle stelline per dare un voto!

Average rating 0 / 5. Vote count: 0

Vota per primo questo articolo

Condividi